Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 1 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 2 dicembre 2012 - Quanto manca all'alba?, Bene Comune, Lista Civica Italiana, verità per legge, primarie secondarie, Perù




Care, cari,

Quanti giorni mancano all’alba? La canzone del Silenzio diceva “brutta burbetta va in branda, va a dormir, mentre l’anziano va fuori a divertir, a divertir…” La tromba suonava per tutti ma gli anziani uscivano in permesso e le reclute restavano consegnate in caserma a fare i servizi, tutti i servizi…. Ecco per chi non ha vissuto quell’esperienza com’è possibile capire l’attesa dell’alba? Questa naja che è la cosa più stupida che ci sia, che ci obbliga a seguire gli ordini di chi sa cosa va fatto, perché gli ordini del potere non si discutono… Pulire i cessi tre volte? Benissimo e subito dopo vengono lordati da chi te li ha fatti pulire, non perché dovesse andare al cesso, no! Solo per farti vedere chi è che comanda, chiaro? E chi è che comanda nella nostra vita? Sapete che io sono uno spiritualista e sono però anche laico, diciamo che mi inserisco nel filone laico spiritualista, in cui non si crede in un dio personale ma si “accetta” la legge dell’evoluzione e della liberazione dall’ignoranza, diciamo che è una “via” per uscire dalla naja di questa vita. Nel buddismo tibetano, ad esempio, c’è una totale ammissione delle varie forme del potere, esiste la scuola sinistra e quella destra, esiste il misticismo e la stregoneria, entrambe le scuole sono riconosciute come valide, dal punto di vista della mente, solo che il misticismo ti fa intravedere l’alba e la stregoneria ti mostra la notte buia! Perché dico questo? Ma è semplice ed ovvio, per noi occidentali la scienza e la ragione e l'economia speculativa, l'utile come lo definisce Bataille, sono la nuova stregoneria, la religione.... - Continua con analisi politica sulla situazione corrente in Italia e nel mondo: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/spiritualita-laica-e-politica-quanti.html

Roma. Animalismo religioso - Scrive AVA: "6 dicembre 2012, ore 17,30, piazza Asti 5/a Roma, conferenza del Dr. Franco Libero Manco, sul tema: “RELIGIONE, VEGETARISMO E QUESTIONE ANIMALI”. I dettami sul vegetarismo e del rispetto per gli animali disattesi dall’antropocentrismo religioso. Info. vegetarianiroma@fastwenet.it"

Caltanissetta. Novena religiosa - Scrive Alleanza Cattolica: "Prepararsi al Natale a Caltanissetta presso l’istituto Testasecca (viale della Regione 1), domenica 9 dicembre 2012. Gli interventi saranno tenuti dal ch.mo prof. don Antonio Ucciardo, docente di Teologia Dogmatica presso l'ISSR 'San Luca' di Catania. Le adesioni per prenotare vanno comunicate entro ìl 5 dicembre 333.5768518 amaira@teletu.it - Durante tutta la mattinata sarà anche a disposizione un sacerdote per le confessioni"

San Pietroburgo. Qui ci capisce è bravo! - Scrive Sara Josefovskaja: “....da mia cità Sankt-Peterburg io lege vostre gazety e mi molto meraviglia. Oggi lege chi parlamentari e leaders politici invece di fare importanti e urgenti reformy come quela di legge eletorale, propone modifiche constitutionali anche se no c’è tempo di fare suo necesario lunghissimo iter! Forse loro cerca di finire legislatura senza niente cambiare, così niente minacia poltrone, da? Io quasi muore di ridere quando lege su vostra importante gazeta chi Komissiya Afari Costituzionali approva komissiya di 90 membri per disegnare riforme, come quela di tagliare numero di parlamentari: 90 persone per… ridurre numero di persone, questo è veramente teatro di asurdo! Poi nomina prezident di quela komissiya Rosy Mauro, già coinvolta in skandal di Lega Nord (io lei vista in televidenie chi presiedeva votazione in Senat, lei era come furiosa bakkante, io no credeva a miei ochi!)....” - Continua:

Acqua avvelenata, data per buona - Scrive Raimondo Chiricozzi: "Decreto interministeriale che rende l'acqua cancerogena potabile. Perché le amministrazioni comunali e le istituzioni province e regioni, ancora non si esprimono e reagiscono opponendosi al tentativo di continuare ad avvelenare i cittadini? E I CITTADINI DOVE SONO? I cittadini le associazioni ambientaliste non possono rimanere spettatori passivi. Dobbiamo opporci e manifestare contro questa vergognosa manovra forse dettata esclusivamente da interessi economici"

Bersani il masochista - Scrive Pierpaolo Farina: "Nando Dalla Chiesa, sul suo blog, fa sapere che la sua richiesta di voto al ballottaggio non è stata accettata. Lui, tesserato PD, non è andato a votare al primo turno in polemica con l'assenza della voce antimafia nei programmi ufficiali dei cinque candidati (glielo avevo segnalato io con un mio articolo e poi ne aveva parlato sul Fatto). Poiché anche la recente intervista a Luigi Berlinguer, presidente dei garanti, aveva chiarito che al ballottaggio poteva votare chiunque, Dalla Chiesa aveva deciso di andare a votare al secondo turno (non gli ho chiesto per chi, ma sua moglie su facebook ha dichiarato che avrebbe votato Bersani, per dire), visto e considerato che già negli anni '90 si batteva per la creazione del Partito Democratico anche contro D'Alema, Bersani & Co. che a quei tempi dichiaravano di non crederci..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/bersani-il-masochista-fa-votare-gli.html

Taranto. Tornado sull’Ilva - Scrive Enrico Galoppini: "Ma vogliamo davvero credere alle “maledizioni”? Quando ho saputo della “tromba d’aria” che ha investito gli impianti dell’Ilva di Taranto, mi è corso immediatamente un brivido lungo la schiena. Non è infatti nell’ordine delle probabilità delle cosiddette “cose normali” che un “fenomeno atmosferico” così devastante vada a colpire, con una precisione millimetrica ed una tempistica cronometrica, proprio la fabbrica che in questi giorni sta al centro delle cronache politiche ed economiche italiane"

Lista Civica Italiana – Scrive Gianni Principi, dalle Marche: “Ciao Paolo, "LISTA CIVICA ITALIANA" prosegue la trattazione dei temi sensibili. Per questo sono a chiederti, una tua BOZZA sul tema della TERRA, intesa come culla della nostra esistenza, e come RISORSA per uno sviluppo sostenibile. Data la nostra regione da sempre simbolo dell'equilibrio dello sviluppo, avendo sino ad oggi mitigato l'impatto INDUSTRIALE, preservando distretti MANIFATTURIERI ed AGRICOLI, chiedo si possa rilanciare sulla FILIERA CORTA, sul patrimonio AGROALIMENTARE oggi piagato dalla crisi e dalla SPECULAZIONE (che stanno attaccando e mordendo il territorio: RIGASSIFICATORI, CENTRALI BIOGAS, CEMENTO, FOTOVOLTAICO A TERRA, etc...). Data la tua grande sensibilità e competenza, confido in un tuo elaborato da poter estendere agli amici di LCI - MARCHE per un prossimo comunicato. Che ne dici? Lieto di leggerti sempre, un saluto fraterno”

Mia rispostina: “Sì, caro Gianni, domani scriverò qualcosa, in chiave bioregionale... ma non so se corrisponderà alle tue aspettative... vedremo”

Bene Comune – Scrive Monia Benini: “Il Movimento Per il Bene Comune ha proposto davanti al Tribunale di Roma un ricorso d’urgenza per inibire al Partito Democratico l’utilizzo della dicitura “Bene Comune”. Come è noto il PD ha caratterizzato la fase delle primarie utilizzando la dicitura “Italia Bene Comune” nonostante il simbolo ed il nome del nostro Movimento fossero regolarmente depositati presso il Ministero dell’Interno che già dal 3 marzo 2008 ne attestava la regolarità e nonostante la denominazione “Bene Comune” sia stata da noi registrata presso l’Ufficio Marchi e Brevetti. Ci aspettiamo che...” - Continua:

Il codice del Grillo – Scrive Massimo Marino: “Grillo ha pubblicato sul web i 28 punti, un manifesto di intenti per le elezioni. Il 23 novembre, è stato pubblicato anche il Codice di comportamento parlamentare. I 28 punti vanno ben valutati e per farlo li abbiamo raggruppati in 5 aree d’'interesse. Per il momento si tratta del punto di vista dell’unica forza politica di rilievo che probabilmente si candida all'opposizione del prossimo governo montista (al di là che Monti vi partecipi come Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio o super Ministro). Se altre forze, che al momento non si vedono,  si candidano davvero a proporre un vero cambiamento sarebbe bene e necessario per tutti essere ugualmente più chiari”

Libertà di culto – Scrive Ass. Per i Popoli Minacciati: “Cominciamo dall'Indonesia: la libertà di culto deve valere anche per le religioni animiste I popoli indigeni dell'Indonesia chiedono il riconoscimento delle loro religioni tradizionali. Le religioni tradizionali della popolazione indigena dell'Indonesia devono essere tutelate. Questo è quanto hanno chiesto al governo indonesiano circa 700 delegati di 300 popoli indigeni dello stato insulare asiatico durante un congresso tenuto nella città di Surabaya. I delegati inoltre hanno chiesto che dalla carta d'identità venga
eliminata l'indicazione della religione praticata per evitare discriminazioni e violazioni dei diritti umani, almeno finché il governo non emetta..” - Continua:

Condanna a priori - Scrive Biamonte: "Sta per essere introdotto dietro il paravento del “razzismo” e dell’”incitazione al genocidio” (naturalmente a senso unico), il divieto alla ricerca storica sugli avvenimenti che sono tutt’ora oscuri e platealmente distorti. Il revisionismo di certi argomenti fa paura. Invece di contrapporre un serio e proficuo contraddittorio scientifico agli storici “non in linea” (Mattogno, Faurisson, Mahler, Reynouard, Fröhlich, Honsik, Rudolf, Zundel, Varela, Möller), che hanno criticato scientificamente le versioni preconfezionate e decotte del cd. olocausto, si ricorre al carcere e all’inquisizione dei “rei” di lesa maestà dei dogmi olocaustici partoriti a Norimberga. Altro che dittatura!"

Commento di G.V.: "NON DIVERSAMENTE IL CATTOLICESIMO (MA ANCHE I PROTESTANTI) INQUISIRONO PER SECOLI TUTTI COLORO CHE, USANDO IL BENE DELLA RAGIONE, CONTESTAVANO I LORO ASSURDI DOGMI. (ASSURDI PRIMA ANCORA CHE CRIMINALI... essendo un comportamento criminale quello usato da papi e codazzi vari contro tutti coloro che ardivano pensare diversamente!)"

Commento di M.B.: "E’ triste considerare che siamo arrivati al punto in cui si prefigura una nuova “santa inquisizione”, una futura società da “Grande fratello” che molti film di fantascienza ci avevano prefigurato, dove minoranze di “ribelli” sono costrette a nascondere i testi di un sapere proibito. Questi sono i “sacri principi”, i famosi diritti dell’uomino, la conclamata libertà di pensiero e di espressione, con la quale pretesero di ammantare le bandiere delle nazioni vincitrici della seconda guerra mondiale"

Dall'india con connessione lenta - Scrive Franca Chichi: "..non è per niente facile dall'India mantenere una corrispondenza se non hai un proprio computer, spesso presso gli internet point saltano le connessioni... magari nel bel mezzo di un messaggio o non c'è proprio linea... ogni tanto mi ospita un'amica, come oggi, e allora vi posso salutare. D'altronde, vi posso garantire che vi penso in modo diverso, il mio modo specifico qui, e cioè pregando per voi tutti e per l'intero pianeta quando sono nel Mandir (per chi non sa...il luogo dove prima Sathya Sai Baba usciva per dare i suoi darshan e ora è il luogo dove è tumulato il suo corpo fisico) dove si cantano Mantra in suo onore e dove si medita molto bene godendo della Sua inarrestabile e sempre potentissima Energia, che e' sempre più individuale e interiorizzata. Quindi pensate e "sentite" che anche in mezzo ai marosi più potenti...c'è sempre un Centro che vi pensa, vi ama e vi sostiene, qualunque nome voi possiate dargli...."

Roma. Papa crudele – Scrive Simona De Nicola: “Il 1° Dicembre a Roma il Papa ha ricevuto in udienza i rappresentanti dell’Ente Nazionale Circhi, persone che lucrano sugli animali tenendoli lontano dal loro habitat e costringendoli a fare esercizi contrari alla propria etologia. In quest’occasione Animal Amnesty e il Coordinamento Antispecista sono tornati assieme nelle strade di Roma” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/papa-crudele-con-gli-animali-no-alla.html

Treno della memoria - Scrive Vincenzo Mannello: "Eataly, multinazionale della ristorazione, e 21 grandi chef del Lazio hanno promosso una intera pagina pubblicitaria su Il Messaggero per "una cena per sostenere il treno della memoria" (quello che porta gli italiani ad Auschwitz). Non ho sufficiente capacità di spesa per cenare nei lussuosi ristoranti ove i suddetti cuochi d'élite sfornano costosissimi (per i comuni mortali) manicaretti per quanti possono permetterselo. Si dice, non so quanto sia vero, che ogni portata abbia un prezzo salatissimo ma una quantità da campo di concentramento. Ecco, appunto, ove credo risieda il collegamento con il treno della memoria. Bene, ma allora si prosegua e si completi l'iniziativa. Dato che Eataly ha sede e filiali tra New York, Tokyo, Parigi oltre che Roma, si organizzino banchetti per finanziare la memoria dello sterminio dei Pellerossa in Usa, delle vittime delle atomiche in Giappone, dei Catari in Francia.. l'elenco offre ampie scelte. Esattamente come i menù dei titolatissimi chef. Anzi, per offrire una portata veramente rivoluzionaria da associare ad una memoria trascurata, perché non promuovere un viaggio a Gaza e dintorni?"

Perù dice no agli OGM – Scrive Marta Albè: “Il Perù ha decretato uno stop agli OGM della durata di 10 anni. Il governo ha approvato il divieto di importazione, produzione e utilizzo di alimenti geneticamente modificati all'interno dello stato sudamericano. La legge, che aveva inizialmente accolto il favore del presidente Ollanta Humala già lo scorso anno, è volta a preservare la biodiversità dell'agricoltura peruviana e a supportare l'attività dei coltivatori locali, che si battono per difenderla. Il governo peruviano precedente, guidato dal presidente Alan Garcia, aveva supportato il ricorso agli OGM, da impiegare in particolare per la produzione di biocarburanti.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/peru-allavanguardia-nella-difesa-della.html

Bene o male, con errori ed omissioni od esagerazioni siamo arrivati anche oggi in fondo. Vi saluto, Paolo/Saul

.....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

Lascia tutto ciò alle tue spalle. Dimentica. Va avanti. Alleggerisciti di idee e credenze. Abbandona tutte le definizioni, le verità relative, gli scopi tangibili. Si raggiunge l'assoluto solo con la devozione assoluta. Non essere esitante” (Nisargadatta Maharaj)

...................

Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realtà obsoleta" (R.B.Fuller) 


Nessun commento:

Posta un commento