Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 2 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 3 dicembre 2012 – Pierluigi Bersani, monti disse, abitare nel luogo, Israele/Palestina, ebrei puri ed impuri, Vedanta




Care, cari

E così anche questa è fatta! Dopo indecisioni e cambiamenti di idea alla fine sono andato al seggio delle primarie ed ho votato Bersani, il richiamo della foresta è stato troppo forte. E dalle ultime notizie il segretario risulta vincitore con oltre il 60% delle preferenze. Molto ha influito il fatto che Pierluigi si sia adoperato per la causa palestinese, ed inoltre non mi erano piaciuti i comportamenti ed i proponimenti di Renzi, troppo piegati a certi interessi di bottega (soprattutto per le sue affermazioni di politica estera e di appoggio al monti). Con ciò non è detto che alle prossime elezioni voterò per il PD, dipende da una serie di fattori, in primis come si metterà il PD verso il mario.... ed a questo proposito leggete l'interessante articolo che segue....

monti disse – Scrive Antonio Miclavez: “Ascoltare i primi 5 minuti dell'intervista ad Al Jazeera (segnalata qui: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/11/siria-monti-mario-recita-ad-al-jazeera.html) - …Monti non ha neanche risposto alla domanda: "adesso che ha creato l'austerity, ed è calato di brutto il denaro in circolazione, come farà a rilanciare l'economia?" Domanda giusta di giornalista acuto. La risposta giusta di golpista bocconiano della Goldman Sachs: "in quanto la ripresa prevedeva il primo periodo di austerity, l'austerity è parte integrante della ripresa e quindi l'austerity è LA ripresa!!" - Incorniciatevela nella toilette per momenti di stipsi grave; leggerla può aiutare. Tra l'altro, se andate al sito di Aljazeera. il titolo è: Mario Monti: "Italy is done with austerity " che potrebbe significare o che l'Italia ha finito con l'Austerità, o piuttosto che l'Italia è finita a causa dell'austerità. Che sia il solito messaggio subliminale dei bildenbergesi? Monti è un vero professionista della comunicazione; se gli chiedessero come mai la Commissione Europea in cui aveva avuto un ruolo dirigenziale dal 1999 ha dovuto chiudere per ammanchi di cassa di 7.000 miliardi, se gli chiedessero dove sono spariti quei soldi dirà: ma volevamo rimetterli in circolazione!" - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/al-jazeera-italy-is-done-with-austerity.html

Redditest farsa - Scrive Maurizio Lodi: "In questo quadro non è chiaro a cosa serva il redditest. Lo stesso dirigente dell’amministrazione finanziaria non ci gira intorno: è «una farsa». Di qui l’idea di offrirla ai contribuenti sul web con l’obiettivo non dichiarato, rivela sottovoce il funzionario delle Entrate, di «mettere un po’ di paura»: il solito fisco a cerca di visibilità sui media. E poi anche per non buttare a mare anni di lavoro e quattrini. Piano «B»: tutti i pagamenti elettronici e tracciati. Alle Entrate, come accennato, le perplessità sull’operazione redditometro non mancano. Tant’è che già si studia il piano «B». Che passa per una rivoluzione: addio pagamenti in contante, tutte le transazioni tracciate e fatte con carte di credito o bancomat. ...Sarà proprio così... Italia test poi in 2 anni in tutta europa....."

Israele e Palestina, alla pari – Scrive Arrigo Colombo: “Come maggiori protettori di Israele gli Stati Uniti devono impegnarsi a risolvere definitivamente il rapporto tra Palestina e israele. Devono anzitutto richiamare Israele al rispetto del popolo palestinese, della sua sovranità, dei suoi diritti: così per le colonie agricole che Israele ha creato in territorio palestinese; per il muro che ha eretto; per le crudeli ritorsioni con cui infierisce su quel popolo; come in questi giorni in seguito agli attacchi di Hamas. I quali attacchi sono comunque motivati dalle vessazioni che il popolo palestinese subisce continuamente. Israele non può pretendere di violare..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/02/to-the-president-barack-obama-as-major-protectors-of-israel-the-united-states-must-commit-themselves-to-definitively-resolve-the-relationship-between-israel-and-palestine/

Papa furbo – A commento dell'articolo sul papa che riceve i circensi (http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/papa-crudele-con-gli-animali-no-alla.html) scrive Antonio Pantano: “Caro Paolo D'Arpini, il papa è libero di ricevere chi vuole; cerca oboli e consensi. Ed alcuni, stimandolo, fanno la fila per essere da lui ricevuti. Sperando, con la pubblicità, di guadagnarsi un posticino nell'inverosimile "paradiso" dell'al di là. I "circensi" con i loro attrezzi (tra i quali sono alcuni animali) si son fatti ricevere, compensando con piroette. E c'è chi sghignazza, offeso, tacendo il resto..” - Continua in calce all'articolo segnalato.

Condivisione di riflessione – Scrive Jalsha a commento dell'articolo di Caterina http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/25/caterina-regazzi-riflessioni-che-non-so-se-voglio-condividere-almeno-non-tutto/ - Scusa se scrivo qualcosa di altri, ma mi sono imbattuto in questa canzone di Gaber e non posso non risponderti a questo modo. Ho scritto inoltre una paginetta di riflessioni sul nostro ruolo di noi persone di mezzo (mezz'età) e il momento decisivo che un po' tutti stiamo vivendo. Mi piacerebbe se Paolo lo pubblicasse nel Giornaletto...”

Mio commentino: “Aspetto la paginetta”

Replica di Jalsha: “L'HO SCRITTA A BIRO, LA DEVO TRASCRIVERE. AH AH. CIAO (se vedi Maria La Bifolca chiedile da parte mia se ogni tanto può accendere il computer, come scrive una mia amica)”

Giornaletto – Scrive Antonella Pedicelli: “Possa Dio amarti di quell'Amore speciale che il tuo cuore manifesta al Mondo nella condivisione di conoscenze!! ...Se hai un momento, vai sul sito Italians di Severgnini.. c'è un mio articoletto!”

Ricerca nucleare – Scrive CIRN: “Il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Cirn) rende noto di avere reso disponibile in rete la pubblicazione realizzata in sinergia con FareAmbiente, Movimento ambientalista europeo, per ricordare i 70 Anni della prima reazione nucleare auto sostenuta e controllata, realizzata con la “Pila di Fermi” il 2 dicembre 1942. Con essa nel bene e nel male ha inizio l’era nucleare. Info. giorgioprinzi@libero.it

Mio commentino: “Beh, che dire, non sono contrario a continuare la ricerca sull'energia nucleare, sono però contrario all'istallazione di impianti con la presente tecnologia, ma la scienza deve andare avanti... magari viene fuori un sistema "pulito", in fondo l'energia nucleare è presente in tutto ciò che esiste su questa terra e nell'universo”

Forze Armate – Scrive Flavio Lotti: “La Camera riforma le FFAA in 8 ore, una corsa da record riservata solo agli amici degli F35. Il 29 novembre 2012 i deputati della Commissione Difesa hanno battuto ogni record. In soli 75 minuti hanno approvato il disegno di legge delega di revisione delle Forze Armate. Hanno preso il testo uscito dal Senato e in quattro e quattr'otto lo hanno passato all'Aula di Montecitorio che lo ha già iscritto all'ordine del giorno della prossima settimana. In totale gli hanno dedicato 6 sedute, 8 ore e 40 minuti. In pratica una sola giornata di lavoro per fare quella riforma delle FFAA che non hanno fatto negli ultimi 20 anni.” - Continua:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/02/forze-armate-riformate-in-fretta-e-furia-senza-dir-niente-a-nessuno/

Buccinasco. Scie - Scrive Laura: "Ciao a tutti, mercoledì 5 dicembre a Buccinasco si terrà una conferenza sulle Scie chimiche, sarà molto dettagliata e chiara nel descrivere cosa sta accadendo nei nostri cieli. Diffondete la notizia se potete, per chi riesce a venire ci si vede a Buccinasco. Info. laura.chiarenzi@gmail.com"

Verso il voto a Roma e nel Lazio - L'ultima volta che sono stato a Calcata, a settembre di quest'anno, parlando con mio figlio Felix lui mi disse della sua intenzione di votare Beppe Grillo, in conseguenza delle dichiarazioni e denunce da lui fatte sulla situazione politica italiana, io non commentai anche perché so bene che qualsiasi cosa dica un vecchio padre ad un figlio adulto diventa motivo di polemica. I ragazzi debbono crescere seguendo le proprie inclinazioni e non debbono sentirsi indirizzati da un pensiero che appartiene ad un altro, sia pur esso un padre od una madre. La fatica di sgrullarsi di dosso l'autorità impositiva dei genitori è il primo passo verso l'emancipazione, sia pur che,  allo stesso tempo, occorre trovare il proprio centro, la propria identità e non lasciarsi andare alla semplice ribellione senza discriminazione . Comunque l'idea di votare Grillo alle prossime politiche era venuta anche a me.. e non perché i suoi discorsi mi abbiano convinto... anzi ci vedo dietro una forte intenzione personalistica ed strumentalizzazione della protesta in corso. Ciò non ostante visto che l'importante è scardinare il meccanismo oppressivo di questo sistema una spallata il Grillo potrebbe pure darla... magari senza sapere poi chi o cosa entrerà dalla porta. Ora a febbraio del 2013 si andrà a votare per il rinnovo della consiglio regionale del Lazio e ovviamente il M5S è uno dei contendenti, anzi addirittura il favorito.. E cosa succede quando l'accesso alla greppia è facilitato (come previsto) dal giovane toro scalpitante? Chiaro che tutti cercano di seguirlo e..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/calcata-roma-lazio-movimento-5-stelle-e.html

Commento di G. S.: "Molti italiani recitano ogni giorno il rosario delle cose che non vanno. Sono lamentele sacrosante, ma non si otterrà nulla finché il Popolo non si organizzerà in modo autonomo in una potente squadra che sappia dotarsi degli strumenti per intervenire. Le ostentate fantastiche ricette di "ingegneria politica" che non propongono mai nulla di organico, sono solo degli inconcludenti sfoghi"

Libertà espressiva - Scrive Devachen Mirandina Pecci a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/spiritualita-laica-e-liberta-espressiva.html - "Son felice che Caterina abbia avuto voglia di tradurlo integralmente, si vede che gli è stato di aiuto a chiarire qualcosa che in lei era già in atto, vedo anche dalla foto che e' successo in lei qualcosa di liberatorio, riguardo a Jeff, tra la gente del suo genere è quello che è più vicino a colmare il gap tra lui
e chi lo segue, di più in questi contesti non si può, finché sei su fb, finché ti poni comunque da una parte sola, e questo vale anche per i satguru stai sostenendo un inganno., Questo non vuol dire che alcune cose che nella loro danza hanno realizzato, non possano essere di aiuto, nel momento in cui ci troviamo in una situazione analoga..." - Continua in calce al link segnalato con risposta di Caterina"

Abitanti di questa terra, senza separazione - Una cosa che sempre mi ha fatto riflettere è la scoperta fatta dai genetisti, analizzando il genoma mitocondriale, che noi europei discendiamo da 12 donne emigrate dall'Africa. Dodici apostole di vita e madri di tutti noi europei. Se poi consideriamo che nei secoli l'Italia è stata abitata da centinaia di popolazioni diverse in continuo mescolamento fra loro, comprendiamo che l'identità bioregionale non può certamente essere basata sull'appartenenza genetica ad una certa comunità che vive nel luogo, bensì alla capacità di vivere in sintonia con il luogo e con tutti i suoi abitanti, animali compresi. Il pensiero e l'ideologia e le religioni alienano l'uomo dall'uomo e l'uomo dalla natura mentre il senso di comunità che sorge dal condividere l'esistenza nello stesso luogo è qualcosa di sano e di concreto. Questo è l'approccio bioregionale e questo è anche il modo in cui cerco di rapportarmi con gli altri e con l'ambiente da quando mi sono trasferito qui nelle Marche. Avevo scritto di Treia che è "il centro del mondo" come qualsiasi altro luogo in cui si vive lo è, poiché il centro del mondo è ove si manifesta la presenza. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/il-ritorno-alla-casa-in-cui-siamo.html

Ebrei cinesi - Scrive G.T." Questa è troppo grossa il Corriere dice che ci sono pure gli ebrei cinesi, con gli occhi a mandorla... Fessi noi che continuiamo a credere nelle favole..."

Mio commentino: "Beh, non c'è niente di strano. Persino Marco Polo e Matteo Ricci riportavano di comunità ebraiche in Cina... E quegli ebrei possono pure avere gli occhi a mandorla, come possono essere biondi e con gli occhi azzurri qui in Europa... Ed il motivo è semplice: si nasce ebrei da parte di madre... e la madre si può accoppiare anche con non ebrei... ma i suoi figli sono comunque ebrei (non è successo così anche con buona parte dei banchieri internazionali?)"

Replica di G.T. "...la madre mitocondriale è nota e hai ragione.... ma spesso "loro" non mischiano il loro sangue!! con razze inferiori almeno quelli più puri (talmud) non avendo una terra (e nemmeno una razza) l'unico modo di mantenere la propria identità era quella rituale e la purezza del sangue.. (non mischiandosi con i goy/à)"

Mia precisazione: "Certo questa è la norma, infatti soprattutto per i rabbini è importante che sia la madre che il padre siano di razza pura (come i bramini in India).. però ci sono gli accoppiamenti di convenienza ed inoltre tieni presente la conversione in massa dei Kazari che ha imbastardito parecchio la genia originaria.. Anzi adesso loro sono la maggioranza assoluta e tra l'altro sono pure la gran massa dei sionisti e dei banchieri. Infatti all'interno della comunità ebraica ortodossa si stanno muovendo delle componenti contro i sionisti. Anche perché, come è avvenuto per il cristianesimo che originariamente era una setta ebrea, adesso si può diventare sionisti senza essere ebrei... Bisogna studiare bene la storia e conoscere i diversi passi compiuti nel corso dei secoli per capire come le cose si muovono oggi"

Firenze. Bando poetico - Scrive Lorenzo Spurio: "Gentile amico/a, ti rammento il bando di concorso indetto dall'Associazione Culturale TraccePerLaMeta (www.tracceperlameta.org) della quale sono socio fondatore. Il tema del concorso è "Camminanti, gitani e nomadi: la cultura itinerante" e prevede le sezioni di poesia, racconto e saggio. La novità del concorso è che si tratta di un concorso bilingue (italiano-spagnolo) e si può partecipare in entrambe le lingue. Ciascuna lingua avrà una sua giuria fatta di scrittori, critici e accademici che verrà resa nota il giorno della premiazione che si terrà a Firenze il prossimo Maggio. Il concorso scade il prossimo 15 dicembre. Info. lorenzoospurio@gmail.com"

La scuola laica del Vedanta - Il Vedanta, letteralmente “dopo i Veda” è una scuola di pensiero laico sull’Assoluto non duale, detto “Brahman” nelle Upanishad, i testi
filosofici vedantici (posteriori ai Veda). Sulla datazione dei Veda e del Vedanta le opinioni degli studiosi, storici e religiosi, divergono alquanto. Secondo gli europei, proni al credo filo occidentale di una culla di civiltà medio-orientale e mediterranea, i Veda sono posti attorno al primo millennio a.C. e le Upanishad al periodo appena antecedente la nascita del Buddha (VI secolo a.C.). Ovviamente per alcuni storici indiani le date sono diverse e si allontanano moltissimo da quanto affermato dagli storici europei. Ma analizziamo i concetti espressi e lasciamo da parte le datazioni (irrilevanti ai fini della sostanza). La peculiarità della filosofia Advaita Vedanta è che non si rifà ad alcuna divinità. L'Assoluto non duale è tra l'essere ed il non essere...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/12/madre-cosa-posseggo-io-che-possa.html

Voglio terminare qui e vi saluto, ciao, Paolo/Saul

........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Ho ricevuto il mio invito
alla festa di questo mondo;
I miei occhi hanno veduto,
le mie orecchie hanno ascoltato.
In questa festa dovevo soltanto
suonare il mio strumento:
ho fatto come meglio potevo la parte
che mi era stata assegnata."

(R. Tagore)

Nessun commento:

Posta un commento