Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 15 luglio 2018

Il Giornaletto di Saul del 16 luglio 2018 – Scollamento sociale, acqua fonte di vita, Arcevia: Comunità Nuovo Mondo, cristiani o giudei spuri?, light and reflected light...



Risultati immagini per Scollamento sociale

Care, cari, in questi giorni in cui gli italiani sono scossi e senza parole, per la crisi economica e per gli eventi sempre più drammatici che stiamo vivendo, stanno ritornando in auge discorsi contrari al senso di comune appartenenza alla specie umana. Anche nel piccolo la separazione e lo scollamento sociale divengono più evidenti mentre la comunità sembra aver  perso la capacità di esprimere solidarietà e collaborazione... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/15/per-un-ritorno-all%E2%80%99umano-%E2%80%93-la-comune-matrice-ecologica-e-spirituale%E2%80%A6-nella-casa-terra%E2%80%A6/

Commento di Michele Caro; “Esatto con questa grande Deportazione di Schiavi la Classe Dominante sta esprimendo nelle esigenze del Capitalismo Avanzato nel male) le forme più bestiali di Scollamento Sociale di Disumanità e Sfruttamento razziale e non! Namaste...!”

L'acqua come fonte di vita – Scrive Luigi Campanella: “L’acqua è la componente principale di molti alimenti nonché dell’ambiente e del corpo umano. Se si riflette al fatto che essa non fornisce calorie quando assunta, si capisce come la sua funzione vitale sia legata alla necessità di essa da parte della cellula, espressione universale della vita. In assenza di acqua la vita è inibita e la scoperta di nuovi mondi parte sempre (v. il recente caso di Marte) dalla ricerca su quei suoli inesplorati dell’acqua.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/acqua-fonte-di-vita-e-indicatore-di.html

Papa, magliette rosse e guerra civile – Scrive Roberto Tumbarello: “Per applicare il Vangelo rischiamo la guerra civile. Forse è meglio respingere quella povera gente, Santità. Gesù ci perdoni!. Ma rischiamo la guerra civile. Per carità, non si metta la maglietta rossa! Se c’ha il Rolex, si ricordi di lasciarlo in convento. L’ora può guardarla sul cellulare. Se no, le danno del Radical-chic...”

Arcevia. Assemblea Comunità Nuovo Mondo – Scrive Loris Asoli: “Assemblea aperta della Comunità nuovo mondo - Domenica 22 Luglio 2018, presso Coop. La Terra e il Cielo di Piticchio di Arcevia. Stanno maturando le condizioni per fare un passo avanti nella strutturazione della comunità e nella realizzazione dei progetti. Mettiamo insieme le idee e le competenze per procedere nel modo giusto. L'incontro è aperto ad amici e persone che vogliono entrare in contatto con la Comunità..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/arcevia-22-luglio-2018-assemblea-aperta.html

Bullicame. Ancora chiuso – Scrive Giovanni Faperdue a integrazione e seguito dell'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/bullicame-secco-viterbo-13-luglio-2018.html -: “Il Parco del Bullicame è ancora chiuso. Dopo la mia protesta estrema per risvegliare i nostri amministratori dai ritardi biblici, che sono stati accumulati per la riparazione del danno fatto dalla Gestervit alla sorgente San Valentino, trasformata brutalmente in un pozzo artesiano, nulla è cambiato. Il Parco è sempre chiuso, chi vuole entrare per vedere il Bullicame deve purtroppo rinunciare...” - Continua in calce al link segnalato

Cristiani? Meglio definirli “giudei spuri” - I primi cosiddetti cristiani non erano altri che appartenenti ad una setta ebraica che rifiutava il potere romano, anzi lo considerava “nemico”, anche in seguito alla distruzione di Gerusalemme completata da Vespasiano e Tito ed alla conseguente “diaspora”. In verità la “diaspora” era un fatto iniziato in tempi molto anteriori alla distruzione di Gerusalemme. Ebrei di varie sette già da secoli popolavano diversi paesi del mondo antico. La persecuzione dei romani contro alcuni membri di queste sette furono semplicemente una risposta alla mancanza di riconoscimento dell’autorità imperiale da parte dei suoi appartenenti...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/07/cristiani-meglio-definirli-giudei-spuri.html

Come in alto così in basso... - Scrive Marco Bracci a commento integrazione dell'articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/come-in-alto-cosi-in-basso.html?showComment=1531668304332#c261480636878637912 -: “... il golpe di Pinochet in Cile è stato ideato dai gesuiti per testare come avrebbe funzionato la teoria di Nelson Friedman dell'elettroshock su un intero popolo, per poi attuare tutto quello che ne è seguito, compreso il falso attentato alle Torri Gemelle, l'assalto all'Afghanistan, la deposizione e assassinio di Saddam Hussein, le primavere arabe, i tentativi di assassinio del Presidente Maduro e l'ostruzionismo a Chavez in Sud America...” - Continua in calce al link

Light and reflected light ... so the mind creates the world - The mind is a mirror that reflects the light of consciousness to direct it to external objects, these objects are identified through the emission and intensity of the mirror. As a child I loved playing with a mirror stolen from my mother, with it I captured the sunlight and directed it, through a small window, into a dark cellar. Only what was illuminated by the light beam was visible while the rest of the walls and things piled on the floor remained obscure. Exactly the mind works, which illuminates the external world... - Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/07/the-mind-is-mirror-that-reflects-light.html

Ciao, Paolo

…..........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Everything is important at the appropriate place. The one who has not recognized his true identity will naturally be after the 'significance' of astrology, stars, luck, and so on. But for the one stabilized in the Self, nothing is important and significant. Such a one is not concerned with anything.” (Nisargadatta Maharaj)




Il Giornaletto di Saul del 15 luglio 2018 – Bullicame: dopo l'incatenamento, a seguito della visita inaspettata di Ettore, dialoghi zen, "Médias réveillez-vous", i liberati della Bastiglia, COP24: si amo la Terra, "why wait to eliminate all Nuclear Weapons?"...




Care, cari, dopo la mia iniziativa di protesta per le condizioni indecorose e del Parco del Bullicame - https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/bullicame-secco-viterbo-13-luglio-2018.html?showComment=1531555395698#c4122969173925126198 - ho visto e letto reazioni che potevano essere migliori. Detto che io sono andato personalmente davanti al cancello del Bullicame e non ho solo scritto un articolo, il solerte neo assessore viterbese doveva almeno staccarsi dalla sua comoda e lauta poltrona e venire a vedere che cosa succedeva al Bullicame... (Giovanni Faperdue) – Continua in calce al link

Seguito alla “visita inaspettata” di Ettore del 12 luglio 2018 - -Su Il Giornaletto di Saul dell'altro giorno fa era stato  pubblicato un editoriale con  il resoconto di Caterina relativo alla "visita inaspettata" dell'amico Ettore. A questo proposito abbiamo ricevuto un commento di Maria che scrive... - Continua: http://saul-arpino.blogspot.com/2018/07/risvolti-epistolari-sulla-visita.html

I “liberati” della Bastiglia – Scrive Sebastiano Cosenza a commento dell'editoriale https://saul-arpino.blogspot.com/2018/07/il-giornaletto-di-saul-del-14-luglio.html?showComment=1531583356994#c5586838784320262359 -: “...Sette perseguitati assai improbabili. Eppure, è sulle loro miserevoli spalle che, da oltre due secoli, grava il mito della presa della Bastiglia. In realtà i quattro falsari, i due matti, e il depravato erano i soli ospiti della fortezza- prigione quando fu assalita , nella tarda mattinata del 14 luglio 1789” - Continua in calce al link

Integrazione di Jimmie Moglia: “C’è il fatto storico reale, il fatto raccontato, il fatto interpretato, e il fatto quale simbolo... Alla fine, direi, rimane il fatto come simbolo e su questo sono completamente d’accordo con il senso e lo spirito della citazione riportata da Paolo d’Arpini. Anche perché - a voler comprimere la rivoluzione Francese in un dispaccio telegrafico... - Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di F.G.: ”Giusto. Ciò che conta e che lascia il segno nel tempo e negli uomini è il fatto quale simbolo. E’ così per tutta la Storia,  pure purtroppo con i simboli eretti dai falsari che gli storici devono smascherare. Quanto niente di male con un imperatore, magari un tantino ciò era dovuto anche a un codice che rendeva tutti uguali davanti alla legge, forse la più grande rivoluzione dalla Carta Magna e dai Comuni, e al fatto che alla peste pretesca si dava il benservito (non sempre con coerenza, ma tant’è) Quanto alla Bastiglia dentro di lui, auguri a Paolo. E per favore non cadiamo nelle generalizzazioni. Suona bene, ma non è scientifico. Io dalla mia Bastiglia entro ed esco allegramente...”

Dialoghi zen. Dove tutto è il migliore... - Camminando per un mercato, Banzan colse un dialogo tra un macellaio e un suo cliente. "Dammi il miglior pezzo di carne che hai" disse il cliente. "Nella mia bottega tutto è il migliore" ribatté il macellaio. "Qui non trovi un pezzo di carne che non sia il migliore". A queste parole Banzan fu illuminato... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/07/storie-zen-e-contraddizioni-metafisiche.html

L'elezione di Amlo: una grande opportunità per il Messico e l'America Latina malvista dai soliti liberal sinistri - Scrive M.G.: “Purtroppo, non sono solo i "soliti liberal sinistri" a mistificare quotidianamente, ballando al ritmo dei luoghi comuni sparsi a piene mani dal mainstream delle nostre cosiddette "élite". Stavolta con frustrata acredine anche il manifesto e suo seguito hanno voluto commentare la vittoria di Amlo, trangugiata a fatica, per denigrarlo. Sempre a fare il controcanto alle più spietate campagne imperialiste (con qualche ipocrita distinguo, che non cambia la sostanza della loro completa subalternità ai Saviano & Co). E se non ti adegui al copione, ti bollano con le accuse più infamanti di "rossobrunismo", che sembra essere diventata la parola più gettonata di certa "sinistra liberal" alla deriva...”

"Come in alto così in basso"...? – Scrive Marco Bracci: “Per portare a buon fine la sua azione, l'avversario invia a sua volta degli emissari, che si reincarnano in continuazione in varie epoche, per portare avanti il piano diabolico. Così proseguono il compito che avevano lasciato incompiuto nelle vite precedenti, utilizzando le risorse tecniche e di pensiero disponibili in quell'epoca, e che si può sintetizzare in poche parole: instaurare il regno di Satana sulla terra, in contrapposizione al piano divino che prevede l'instaurazione del Regno di Dio, di pace, sulla terra. Da qui la nascita (e finora la morte) dei vari tentativi storici di creare imperi...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/come-in-alto-cosi-in-basso.html

COP24. Si, amo la Terra – Scrive Roberta Radich: “COP 24 ci dà modo di mettere l'accento sulle cose che non vanno e su quello che potremmo fare esercitando tutta la pressione di cui siamo capaci sui decisori pubblici per quello che con molta enfasi si definisce "cambio di paradigma". Non solo la proposta di una manifestazione ma di rilancio di una nuova convergenza sui temi ambientali, spinta che sta emergendo da molte parti...” - Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/cop-24-si-amo-la-terra-documento-per.html?showComment=1531582066072#c8820586808774810705

Commento di Angelo Baracca: “Mi sembra molto buono: un po' lungo, è chiaro che l'esplicitazione di tutti i punti richiede di entrare nei dettagli, raccomanderei una sintesi più facilmente fruibile da chi (e temo siano tanti) non abbia pazienza o voglia di leggere tutto il documento; facile da dire e credo difficile da fare, ma mi sembra necessario coinvolgere più gente possibile...” - Continua in calce al link segnalato

"Médias réveillez-vous" – Scrive André Fontaine: “Depuis cinquante ans, la nouvelle division sociale du travail est restée inconnue et Macron, représentant de la classe dominante du gestionnisme, applique une politique en faveur de privilégiés dont personne ne désigne la vraie nature. Il faut sortir de ce demi-siècle d’aveuglement social et de cette approche superficielle de la vie politicienne. Médias réveillez-vous.” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/14/andre-fontaine-medias-reveillez-vous/

Quanta acqua ci vuole per produrre la carne? - Scrive Caterina Regazzi: “... per abbeverare gli animali (50 litri per un bovino da carne, molti di più per una vacca da latte),, per coltivare i foraggi e i mangimi (mais principalmente) per lavare l'allevamento, per lavare il macello dove l'animale è abbattuto, per lavare il sezionamento dove è tagliato, la macelleria dove viene venduto, ecc.”

"Why Wait to Eliminate all Nuclear Weapons?" - Scrive Fulvio Grimaldi: “...In the meantime the whole lot of the Nordic and Baltic countries have been Nato-militarized beyond any reasonable defence requirements and are conducting and preparing gigantic Nato exercises officially directed against Russia; Columbia has become of the Nato Partnership against a background that experiences the assault on all progressive countries...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/why-wait-to-eliminate-all-nuclear.html

Roma. Il diritto di invecchiare a casa propria, si ma come? - Scrive Giusy Colmo di Auser Informa: “Seminario Nazionale di Abitare e Anziani su nuovi modelli abitativi e welfare di prossimità, Roma 19 luglio 2018  ore 9.30-13.30, Sala delle Regioni Spi-Cgil  Nazionale Via dei Frentani 4/a – Info: ufficiostampa@auser.it”

Macron lo psicopatico e la Francia in confusione – Scrive C.M.D.: “Macron è uno dei leader psicopatici, sociopatici e megalomani, indicati da psichiatri internazionali, frutto di pesanti pressioni e condizionamenti esercitate su di lui dalla moglie, quando era adolescente e lei quarantenne, e da Attali il famoso finanziere e mentore che lo ha praticamente portato al successo occupandosi della sua formazione. In pratica si potrebbe affermare che la moglie e l’amico finanziere lo abbiano plasmato...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/14/macron-lo-psicopatico-e-la-francia-in-confusione/

Ciao, Paolo/Saul

…..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Your desire just happens to you along with its fulfillment, or non-fulfillment. You can change neither. You may believe that you exert yourself, strive and struggle. Again, it all merely happens, including the fruits of the work. Nothing is by you and for you. All is in the picture exposed on the cinema screen, nothing in the light, including what you take yourself to be, the person. You are the light only.” (Nisargadatta Maharaj)



sabato 14 luglio 2018

Risvolti epistolari sulla "visita inaspettata" di Ettore del 12 luglio 2018



Su Il Giornaletto di Saul  dell'altro giorno fa era stato  pubblicato un editoriale *) con  il resoconto di Caterina  relativo alla "visita inaspettata" dell'amico Ettore. A questo proposito abbiamo ricevuto un commento di Maria che scrive:

"Cara Caterina, il tuo articolo sulla visita inaspettata, potrebbe essere un argomento da discutere in un incontro della condivisione che tratta le SANE RELAZIONI.
Potrei condividere le mie esperienze a riguardo. Prova a chiederti se ti ha fatto veramente piacere o se hai indossato una maschera per non essere scortese con lui. Se così fosse non è sbagliato, l’ho fatto tante volte anch’io,
fino a quando ho compreso che così facendo non mi rispettavo e non ero me stessa. E come dice Paolo ESSERE SE STESSI è amore per sé, e se un amico si allontana per questo non è un VERO amico.  
Io ho agito più volte come te e al momento dei saluti ho detto: a me fa piacere essere avvisata quando qualcuno viene a trovarmi, per dedicargli l’attenzione che merita.
Sì, lui ti ha avvisata, ma non si è assicurato che voi poteste riceverlo.
Ci sono persone che nonostante mi sia espressa, continuano a farlo, allora faccio appello alla tolleranza e accetto il loro NON RISPETTO, ma non la ritengo una SANA RELAZIONE.
Questi eventi, arrivano nella nostra vita per insegnarci qualcosa, grazie per averla condivisa.
Amorevole saluto, anche a Paolo.
Maria


Risposta di Caterina: 
"Cara Maria, forse non sono riuscita ed esprimere pienamente i miei sentimenti riguardo alla visita "inaspettata". Non ho scritto quello che ho scritto per formalismo, ma ho espresso sinceramente i miei sentimenti. Certo, gli amici non sono tutti uguali, alcuni sono più formali (molto rari) e necessitato una preparazione, ma normalmente io, quando so che devo ricevere, ho sempre timore di essere inadeguata e questo mi provoca un po' di agitazione. Invece , la visita inaspettata di Ettore, è stata all'insegna della spontaneità più completa. Io e Paolo ci eravamo appena alzati dal riposino pomeridiano (anzi, è stato lui a svegliarci) e ci eravamo infilati addosso il primo indumento trovato (vedi foto), non avevamo niente di particolare di pronto da offrire ed Ettore, a domanda se voleva un thè o un caffè, ha risposto che gli bastava un bicchiere d'acqua fresca (rubinetto). Il tempo trascorso insieme l'abbiamo dedicato a raccontarci pensieri, sentimenti, fatti personali. Ci siamo lasciati con la speranza e l'augurio di rivederci presto, quando si potrà. La nostra porta è sempre aperta, anche per voi.
Un abbraccio
Caterina
Saluti da Paolo"




*)  Testo dell'editoriale menzionato: 
"...giovedì 12 luglio 2018, uno strano, diverso pomeriggio. Intanto prima avevo in programma di fare un sonnellino e poi andare a trovare una zietta anziana e malata, ma il troppo caldo mi ha fatto desistere e rimandare l’impresa. Così io e Paolo dormivamo della grossa intorno alle 16 e 30, quando sentiamo suonare il campanello di casa. Chi sarà, chi non sarà, mi alzo con la mia fretta molto lenta e quando vado a rispondere, fuori non c’era più nessuno. Ho pensato a qualche venditore ambulante o ai Testimoni di Geova. Apro il telefono e guardo i messaggi di whatsup; ce n’era uno di un’oretta prima dell’amico Ettore che diceva: “Ciao Caterina! Vi trovo a casa tra un’oretta circa? Sono in zona e passerei volentieri a salutarvi.”. Telefono ad Ettore immediatamente e nel giro di pochi minuti è lì a suonare di nuovo al nostro campanello! Che piacere! Non capita spesso di avere visite inaspettate e trovo che sia una sorpresa molto piacevole ricevere la visita di un amico, così, informale e senza tanti preparativi. So che per Paolo è diverso, lui è sempre se stesso, sempre lo stesso e sempre presente a se stesso, agli altri e sempre naturale, come realmente è e spero di assorbire da lui questa modalità, ma ancora per me non è proprio così. Ettore è stato qui con noi poco più di un’ora e abbiamo parlato di tante cose della vita sua e nostra e questo dialogo mi ha dato tanti spunti di riflessione. Tra le altre cose abbiamo parlato delle costellazioni familiari e mi è tornata voglia di farle, prima o poi, quando se ne presenterà l’occasione. Grazie Ettore della visita, ti vogliamo bene! Alla prossima! (Caterina Regazzi)
(Fonte: http://saul-arpino.blogspot.com/2018/07/il-giornaletto-di-saul-del-13-luglio_12.html)


Il Giornaletto di Saul del 14 luglio 2018 – La presa della Bastiglia, riscoperta della sacralità della Natura, UE aspetta il botto, Gallina D'Arpini: sedotta e abbandonata, bioregionalismo per sviluppare l'agricoltura biologica, Superciuk a capo della UE, feste contadine in Piemonte...



Risultati immagini per bastiglia

Care, cari, mi son spesso fermata a riflettere sul significato della nostra personale "Bastiglia", quella specie di fortezza che ci portiamo dentro: inespugnabile, oscura, piena di trappole e fantasmi! Siamo così fortemente uniti alla sua "robusta struttura" che guai a chi si permette di criticarne la presenza in uno "spazio" che forse sarebbe più opportunamente dedicabile ad un "giardino fiorito". Eh, già...distruggere la nostra Bastiglia è un'impresa quasi impensabile, perché il buio e le catene ci hanno ormai resi talmente "schiavi" delle vecchie abitudini, che solo l'idea di poter "intravedere" la luce ci spaventa. Il "vecchio regime" rappresenta l'ordinario, il quotidiano, rappresenta la possibilità di criticare chi se ne va in giro con un turbante in testa (ad esempio), chi mangia solo cipolle, chi cammina scalzo per strada, chi raccoglie mollette usate sotto i balconi delle case (mio nonno lo faceva sempre e quanto si divertiva!), chi si alza alle 5 la mattina per correre sulla riva del mare (spesso si sente dire: "ma chi glielo fa fare!). Questa è la nostra Bastiglia: un cumulo di "illusioni" che frenano la nostra innata creatività, trattenendo emozioni vive che non vogliamo far nascere! Oggi 14 luglio si festeggia la "presa della Bastiglia", in un atto di coraggio, forse, qualcuno romperà le catene e uscendo dal silenzio e dalla polvere saprà riconoscere la bellezza della luce in ogni creatura! Che il suo messaggio possa far "breccia" in ogni prigione e ricomporre solidamente la parola Pace in ogni esistenza! (Hari Atma)

Nota – Appuntamento alle ore 19, a Spilamberto, di fronte all'ingresso del Sentiero Natura di Via Gibellini per una escursione liberatoria al fiume Panaro, al ritorno condivisione del prasad da ognuno portato. Info. circolovegetariano@gmail.com

Riscoperta della sacralità della Natura – Scrive Anthony Ceresa: “il secolo XIX – XX e XXI sono la prova del sopravvento dell’uomo all’espansione della natura selvaggia, con l'inizio a devastare il mondo con il falso progresso nello sviluppo incondizionato del petrolio, che ha oggettivamente danneggiato l’Ecosistema e la salute dell’uomo. Molti hanno capito, altri un po’ meno e continuano a maltrattare la natura, non ostante i vari segnali di rigetto seguiti da devastanti reazioni negative...” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/riscoperta-della-sacralita-della-natura.html?showComment=1531472396110#c1569693087614157835

Commento di Marco Bracci: “... in tempi ante-preistorici l'umanità viveva in pace, nel benessere, nell'armonia, nell'onestà e così via. Viveva in armonia con la NATURA e quindi, essendone essi stessi parte, gli uomini erano in armonia fra loro. Poi qualcuno volle impossessarsi di ciò che avevano gli altri, taroccarono (o crearono ex-novo) i testi millenari che erano serviti da guida al vivere fino a quel momento, e si atteggiarono a padroni, uccidendo milioni di altri esseri che in qualche modo avevano idee diverse dalle loro. Oggi siamo al culmine: il terrore seminato nelle epoche passate, ma soprattutto durante gli anni bui dell'Inquisizione falso-cristiana, è ancor oggi portato avanti, solo che lo chiamano missioni di pace...”

L'Italia dei buonisti è in una botte di ferro - Scrive Michele Rallo: “...l’Italia buonista e bonacciona – nei piani di chi dirige la musica – dovrebbe diventare una sorta di campo profughi della UE, da imbottire di immigrati fino all’inverosimile, fino a scoppiare, finché poi l’invasione dovrebbe travalicare i nostri confini settentrionali e dilagare nel resto dell'Europa del nord. Non è fantapolitica. È demografia, è antropologia, è statistica, è -non sembri una forzatura- matematica...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/siamo-in-una-botte-di-ferro-litalia-dei.html

Il cristianesimo e la distruzione della civiltà romana – Scrive Carlo Cavalletti a commento dell'articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/la-civilta-romana-e-stata-distrutta-da.html?showComment=1531462491812#c5715018480878032305-: “Il cristianesimo è una religione che insegna la sottomissione a Dio che non è altro che la metafora del potere terreno reale divinizzato a cui ti devi sottomettere. Una religione inventata per tener buoni gli schiavi: sarete premiati con la vita eterna nel Regno dei Cieli... intanto zitti, buoni e lavorate per il padrone. Del resto l'istituzione papale non è nata con il cristianesimo... il Pontefice era una carica politico-religiosa risalente alla Roma pagana e repubblicana...” - Continua in calce al link segnalato

Storia della signorina Gallina D'Arpini – Scrive Caterina Regazzi: “Questa storia è dedicata a te, Paolo, ed alla tua gallina, quella di Calcata, che per forza maggiore, e cioè per il fatto che hai seguito me, hai dovuto "lasciare" e hai lasciato a tuo figlio Felix. Lui l'ha messa in mezzo alle altre sue galline e, quando tu gli hai chiesto "Come sta?", ti ha risposto "E che ne so io, mica la riconosco, fra le altre!" Povera gallina, sedotta e abbandonata! Pensando a quello che mi raccontavi su di lei e cioè che quando ti avvicinavi ti si accucciava bloccandosi sul posto emettendo quel gentile gemito tipico di questo modesto ma non per questo meno nobile animale pennuto, e mi invade un senso di tristezza e di rammarico per lei... abbandonata per un'altra pollastrella, non pennuta, ma pelosetta e pesante qualche decina di chili in più...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/06/storia-della-signorina-gallina-darpini.html

Archivio “Nuova Italia” - Scrive Andrea Cometti: “Ho completato ed è disponibile in rete la lettura dell'archivio con i 4600 articoli del filosofo e storico Francesco Lamendola, presenti sul sito della rivista culturale dell'Accademia Adriatica di Filosofia "Nuova Italia" (http://www.accademianuovaitalia.it/index.php), entro qualche giorno ripartirà la Newsletter dopo l'aggiornamento alle normative Ue...”

Bioregionalismo per sviluppare l'agricoltura biologica – Scrive Giuseppe Altieri: “Quest'anno le Regioni hanno a disposizione miliardi di Euro in pagamenti agro-ambientali che più si spendono e più consentono di sbloccare altri fondi per lo sviluppo rurale. Mentre alcune di esse per tutta risposta non consentono di rinnovare i pagamenti agro-ambientali alle aziende biologiche che hanno scaduto i 5 anni di impegno…” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/bioregionalismo-per-sviluppare.html

P.S. Di questi temi se ne parlerà durante l'incontro previsto a Montombraro di Zocca, sul tema dell'agricoltura bioregionale contadina, che si tiene  il 29 luglio 2018 nel Podere Malprevisto. Info: strulgador@gmail.com”...

Superciuk a capo della UE – Scrive C.M.D.: “...il Superciuk attualmente a capo dell’Unione Europea, non solo ricalca gli stilemi del fumetto di Max Bunker ma li porta all’ennesima potenza, essendo stato anche alto funzionario dell’élite finanziaria internazionale, che con il suo degenerato comportamento sta ridicolizzando...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/il-ridicolo-che-ci-sovrasta-superciuk.html

Tra USA e UE. Italia allo sfascio – Scrive Giuseppe Moscatello a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/11/italia-allo-sfascio-siamo-pronti-ad-affrontarne-le-estreme-conseguenze/ -: “L’America prima distrugge l’economia dei paesi dell’America Latina, corrompendo, finanziando golpe e giunte militari, depredando il territorio e il sottosuolo, ecc. ecc., e poi costruisce muri per evitare che famiglie allo stremo cerchino in America un luogo dove vivere dignitosamente. L’Europa non è da meno, fa lo stesso con l’Africa, depredando risorse, finanziando golpe e compiendo stermini, e poi nega l’accesso a chi è costretto a scappare dal proprio suolo natio per sopravvivere...” - Continua in calce al link

Feste contadine per l'estate – Scrive ARI: “Cari bioregionalisti, è con immenso piacere che vi annunciamo che anche quest'estate il gruppo Piemontese di ARI sta organizzando, con le realtà contadine associate e simpatizzanti, le Feste Contadine che sono momenti di festa e di riflessione che hanno come obiettivi di: avvicinare in maniera conviviale le persone al mondo dell'agricoltura contadina...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2018/07/ari-feste-contadine-bioregionali-per.html

Ciao, Paolo/Saul

…....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Le persone sono sempre persone, non tasti di pianoforte. Nessuno può schiacciarci per suonare la musica che piace a loro.” (F. Dostoevskij)

….........

“Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.” (Confucio)


giovedì 12 luglio 2018

Il Giornaletto di Saul del 13 luglio 2018 – Una visita inaspettata, verso la Presa della Bastiglia in chiave zen, Croazia nel “pallone”, progetto di ecovillaggio eco-solidale igienista, Bullicame: Giovanni Faperdue incatenato per protesta, la civiltà romana è stata distrutta dal cristianesimo, essere o avere?...




Care, cari, giovedì 12 luglio 2018, uno strano, diverso pomeriggio. Intanto prima avevo in programma di fare un sonnellino e poi andare a trovare una zietta anziana e malata, ma il troppo caldo mi ha fatto desistere e rimandare l'impresa. Così io e Paolo dormivamo della grossa intorno alle 16 e 30, quando sentiamo suonare il campanello di casa. Chi sarà, chi non sarà, mi alzo con la mia fretta molto lenta e quando vado a rispondere, fuori non c'era più nessuno. Ho pensato a qualche venditore ambulante o ai Testimoni di Geova. Apro il telefono e guardo i messaggi di whatsup; ce n'era uno di un'oretta prima dell'amico Ettore che diceva: "Ciao Caterina! Vi trovo a casa tra un'oretta circa? Sono in zona e passerei volentieri a salutarvi.". Telefono ad Ettore immediatamente e nel giro di pochi minuti è lì a suonare di nuovo al nostro campanello! Che piacere! Non capita spesso di avere visite inaspettate e trovo che sia una sorpresa molto piacevole ricevere la visita di un amico, così, informale e senza tanti preparativi. So che per Paolo è diverso, lui è sempre se stesso, sempre lo stesso e sempre presente a se stesso, agli altri e sempre naturale, come realmente è e spero di assorbire da lui questa modalità, ma ancora per me non è proprio così. Ettore è stato qui con noi poco più di un'ora e abbiamo parlato di tante cose della vita sua e nostra e questo dialogo mi ha dato tanti spunti di riflessione. Tra le altre cose abbiamo parlato delle costellazioni familiari e mi è tornata voglia di farle, prima o poi, quando se ne presenterà l'occasione. Grazie Ettore della visita, ti vogliamo bene! Alla prossima! (Caterina Regazzi)

Oppidum obscuratae mentis - Il 14 luglio 1789 con la Presa della Bastiglia iniziò la Rivoluzione Francese. Sono molto legato a questa data, anche perché sento che i tempi sono maturi per una nuova rivolta. Spero pacifica, senza inutili spargimenti di sangue. Una rivolta ecologica, spirituale, morale e politica. Un avanzamento di coscienza. Come ogni anno il 14 luglio, il Circolo vegetariano VV.TT. ricorda la Presa della Bastiglia, in chiave Zen, per farlo ci incontriamo a Spilamberto... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/12/spilamberto-14-luglio-2018-riflettendo-sulla-presa-della-bastiglia-in-chiave-zen-ed-ecologica/

Luna piena di Luglio – Scrive Shambala: “Venerdì 27 luglio 2018, luna piena in aquario sotto il segno del leone, uno dei momenti dell’anno più carichi di energia di guarigione e benessere. Grande meditazione al Cielo di Shambala, ore 21 campane tibetane, gong e altri strumenti, seguirà meditazione camminata fino al mare, ore 24 bagno purificante in mare per richiedere le energie pure ed abbondanti di Amore, Pace, Gioia, Salute. Lo scopo della nostra vita e vivere eternamente felici, portare armonia e dimorare nel corpo di Luce. Info: cielo1@cielodishambala.com”

Fascisti e pallonisti – Scrive F.G.: “Siamo nel “pallone” e secondo alcuni buonisti i quattro gatti croati (6 milioni) sarebbero più fascisti (per usare un termine logoro ma di comodo) della Francia del fantoccio finanz-bancario Macron, potenza Nato, nucleare, colonialista in mezza Africa e che frega l’Italia imponendole l’invasione di migranti in fuga dai loro paesi a causa delle guerre innescate dai francesi (e Nato) e dalla depredazioni nelle ex-colonie. I croati della Nazionale, sono tutti croati, quelli della Nazionale francese per metà sono schiavi importati o loro figli e nipoti. Ripensiamo il discorso buonista sulle migrazioni e sullo sradicamento delle giovani generazioni africane per lasciare i loro paesi alla mercé delle multinazionali francesi, americane, italiane, eccetera, e diventare esercito industriale, agricolo, logistico di riserva per lo sfruttamento dei padroni europei! E poi, è appropriato utilizzare il termine “fascista”, storicamente e scientificamente connotato, per chiunque stia sul cazzo all’establishment di questa UE autenticamente totalitaria e predatrice?”

Commento di F.R.: “...però bisogna anche dire che i (fascisti e/o nazionalisti) Croati sono stati molto utili nella disintegrazione della Jugoslavia e nella successiva riconfigurazione in senso atlantista dei Balcani. dato che la NATO, dopo i quarti di finale, si era rallegrata del fatto che alle semifinali fossero arrivate tutte nazionali di Paesi membri (vedi https://twitter.com/NATO/status/1015699798241021954), per stare dalla parte giusta io tifo Russia...”

Verogna. Progetto di ecovillaggio eco-solidale igienista – Scrive Daniele Bricchi: “Progetto di Ecovillaggio eco-solidale ad indirizzo igienista e vegano a Verogna, frazione del comune di Bettola (Piacenza).Ecco, in estrema sintesi, qualcosa del progetto. E’ indirizzato a: persone di ogni età che non sono contente del sistema sociale e che si vogliono unire a quella moltitudine di persone che nel mondo hanno deciso di andare oltre al lamentarsi ma creano le alternative con azioni concrete partendo da se stessi nel qui e ora. (vedi per es. il costante fermento per il ritorno alla vita di campagna, per le comuni, le comunità e gli ecovillaggi)...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/verogna-bettola-piacenza-progetto-di.html

Commento di Turi Palidda: “...bravi è proprio questo tipo di esperienze / creazioni che è efficace. Ciao...”

Viterbo. Incatenamento al Bullicame (per protesta) – Scrive Giovanni Faperdue: “Considerato che ogni ulteriore silenzio potrebbe essere interpretato come accettazione supina, di tutta la situazione, Il sottoscritto, già Presidente Associazione “Il Bullicame”, rimasto l’unico paladino a difesa della sorgente e del suo Bacino, ha deciso di incatenarsi al cancello del Parco, per elevare una protesta vibrata contro tutte le inadempienze che hanno generato questa situazione incancrenita. Venerdì mattina 13 luglio 2018, alle ore 10,00 Giovanni Faperdue si incatenerà al cancello...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/bullicame-secco-viterbo-13-luglio-2018.html

Italia allo sfascio e il nonsense in cui viviamo – Scrive Ennio a commento dell'articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/italia-allo-sfascio-siamo-pronti-ad.html?showComment=1531388354671#c2086671475111629553 -: “"Caro Paolo, il tuo esame sulla realtà di oggi lo condivido... Salvini in fondo sta cercando di salvarci dall'invasione dell'analfabetismo culturale inslamico, ma i figli del male , facendosi aiutare da quella parte oscura e massonica della magistratura, faranno di tutto per fermarlo. Io sono profondamente "social-democratico" e quindi non di destra, ma debbo affermare che...” - Continua in calce al link segnalato

Altro commento di Giorgio Mauri: “I costi maggiori sono la devastazione della civiltà conquistata in secoli di lotte e centinaia di milioni di morti. I banchieri che vogliono ridurci a gleba stanno giocando con il fuoco. È solo questione di tempo...”

La civiltà romana è stata distrutta dal cristianesimo – L'errore commesso dai romani è lo stesso oggi perpetuato dai cosiddetti "buonisti", persone "ragionevoli" che ponderano e misurano la giustizia secondo convenienza.  A quel tempo i romani cercarono di “dialogare” con il cristianesimo – anche attraverso movimenti filosofici come lo stoicismo ed il neoplatonismo - ma non si può dialogare con una religione che vuol far trionfare il deserto. Noi, romani ed indoeuropei, in quel caso siamo stati dei codardi – ebbene si! Abbiamo avuto paura di vivere in un clima avverso e...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/la-civilta-romana-e-stata-distrutta-da.html

Commento di Wendell Berry: "Io non sono diretto verso nessun luogo pubblico, ma verso il mio terreno dove ho piantato vigne e alberi da frutta, e nella calura del giorno salgo verso la benefica ombra dei boschi".

“To be or to have?” - There is a substantial difference in our inner attitude, if we believe that we have chosen the fulfillment of a certain action (o course of actions) or if we simply feel like being facing contingencies (if we respond to the stimulus of the events in progress). In the first case we feel responsible and we have defined expectations towards the results of our actions, in the second case we know that our energy moves in harmony with the conditions in which we find ourselves and we do not calculate how to fulfill a precise end...” - Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/07/the-will-and-criterion-of-choice-la.html

Ciao, Paolo/Saul

….........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Essere consapevoli di ciò che si prova dentro di sé, senza sentirsi sbagliati, è il passo fondamentale per essere padroni di se stessi” (Arthur Schopenhauer)

mercoledì 11 luglio 2018

Il Giornaletto di Saul del 12 luglio 2018 – Il nonsense in cui viviamo, il pesce fa bene a chi lo vende, interferenze magnetiche sul cervello, il momento d'incontro tra forze ctonie e celesti, il vero costo dell'immigrazione...



Risultati immagini per società italiana è giunta alla schizofrenia

Care, cari, la società italiana è giunta alla schizofrenia, l'antagonismo  tra le posizioni  avverse ha cancellato ogni spirito comunitario, la collettività non esiste più, esistono solo le fazioni ideologiche e l'odio reciproco tra le parti. Un ottimo sottofondo per lo sfascio finale. La distanza non è più tra popolo e padroni, tra destra e sinistra ma è precipitata in un nonsense: buonismo contro pragmatismo, paura contro aggressione. Se la differenza di vedute si allarga anche in questo governo raffazzonato, lega + cinque stelle, non credo saranno sufficienti nuove elezioni a riportare ordine nello stato. Lo stato di diritto ormai è una struttura che sta per crollare e quando ciò avvenisse l'alternativa non potrebbe essere né “pacifica” né democratica... - Continua:

René Andreani. Dipartita – Scrive AVA: “... è venuto a mancare René Andreani, un pioniere, compagno del professore Armando D’Elia ed una delle persone più impegnate e preparate, un pilastro del nostro movimento vegan/crudista. A lui va il nostro grazie per le sue conferenze e gli interessantissimi libri prodotti e alla moglie Claudia va, da parte dell’AVA tutta e mia personale, il più profondo affetto...”

Mio commentino: “Conobbi René Andreani, presidente della Lepav, tantissimi anni fa, allorché venne a trovarci al nostro Circolo VV.TT., che allora aveva sede a Calcata. Assieme a lui portammo avanti diverse battaglie ecologiste ed animaliste”

Il pesce? Fa bene a chi lo vende – Scrive F.L.M.: “Ritengo improprio raccomandare l’uso del pesce nella nostra dieta. Se l’essere umano avesse bisogno di tale sostanza per i suoi processi vitali la specie umana si sarebbe estinta sul nascere. Infatti come avrebbero potuto i nostri antenati fruttariani, usciti dalla foresta tropicale, e lo stesso uomo delle caverne, catturare il pesce con le mani per cibarsene?...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/07/11/il-pesce-fa-bene-solo-a-chi-lo-vende/

Gli italiani non vogliono atomiche sul loro territorio – Scrive Lisa: “La Campagna "Italia, ripensaci" ha concluso la sua fase 2.0 nell'anniversario dell'adozione all'ONU del testo del Trattato per la messa al bando delle armi nucleari. Per quell'occasione, le aderenti ad ICAN nei quattro paesi europei che ospitano armi nucleari statunitensi hanno commissionato un sondaggio per conoscere cosa vogliono i cittadini ...”

Interferenze magnetiche sul cervello – Scrive G.A.: “Una notizia sulla modificazione della moralità attraverso la stimolazione magnetica. La notizia è interessante perché questo tipo di stimolazione potrebbe essere incorporata in oggetti di uso comune nel prossimo futuro, come una nuova generazione di computer in grado di leggere il pensiero, oppure altri “innocui” giocattoli che leggono le onde cerebrali, per non parlare del possibile utilizzo tramite nuovi cellulari appositamente modificati...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/search?updated-max=2014-12-16T02:05:00-08:00&max-results=31&start=12&by-date=false

Recanati. Le giornate della salute – Scrive Auser Informa: "Il 26 e 27 luglio presso il Giardino d’Argento in via Vogel a Recanati (MC) si terrà l’iniziativa Le giornate della Salute, promossa dall’Auser, dallo Spi Cgil con il patrocinio del Comune. Giovedì 26 alle ore 21.00 si terrà la proiezione del film “Non si ruba a casa di ladri” di Carlo Vanzina, il giorno successivo alle ore 17.00 incontro sul tema “Ospedale santa Lucia, quale futuro?” con numerosi interventi. Alla fine cena sociale."

La primavera. Momento d'incontro tra forze ctonie e celesti – Scrive Giorgio Vitali: “La raffigurazione del demonio, divinità ctonia, è più o meno sempre la stessa. Derivato da una figura di fauno, si è nel tempo leggermente trasformato, mantenendo gli zoccoli alle estremità delle zampe. Con le corna in testa, con un forcone in mano, avvolto nel fumo (che dicono di zolfo). In realtà si tratta di una figurazione campestre di carattere bioregionale. La trasformazione mitica da fauno ad un bue, che maneggia o produce il letame, che posto sopra ai chicchi (di grano o di qualsiasi altra vegetazione) li concima e ne facilità la resurrezione sotto forma di pianta alimentare. Ecco perché si dice che Gesù chicco di cerale soggiace, sotterra, al demonio...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/la-primavera-come-momento-dincontro-tra.html

Commento di Deepak Chopra: “E’ sufficiente essere noi stessi per dirigerci verso un destino molto al di là di quel che si possa immaginare. Basta sapere che l’essere che alimento dentro di me è lo stesso dell’ Essere che soffonde ogni atomo del cosmo. Quando i due riusciranno a vedersi come pari, saranno pari, perché allora la stessa forza che controlla le galassie sosterrà la mia esistenza individuale"

Il vero costo dell'immigrazione analizzato con buonsenso – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Vorrei riprendere l’argomento immigrazione per consentire un riassunto il più esauriente possibile sulla situazione in cui versa il nostro paese. Inizio col riprendere un dato tecnico che nessun politico ed economista e media mainstream fornisce al pubblico, perché se lo facesse renderebbe troppo evidente quanto la situazione sia grave e sperequativa e rischierebbe di provocare proteste popolari...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/il-vero-costo-dellimmigrazione-forzata.html

Ciao, Paolo/Saul

….......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“The greatest Guru is helpless as long as the disciple is not eager to learn. Eagerness and earnestness are all-important. Confidence will come with experience. Be devoted to your goal – and devotion to him who can guide you will follow. If your desire and confidence are strong, they will operate and take you to your goal, for you will not cause delay by hesitation and compromise.” (Sri Nisargadatta Maharaj)


martedì 10 luglio 2018

Il Giornaletto di Saul del 11 luglio 2018 - Signori immigrati, l'innocenza di essere ciò che si è, reddito di cittadinanza, omeopatia, Marano sul Panaro: Guru Purnima, il Maestro indica la strada verso il Sé...



Risultati immagini per migranti nullafacenti

Care, cari, la Corte dei Conti ha recentemente accertato che ogni singolo individuo che sbarca nel nostro paese costa come minimo allo stato oltre 200 euro al giorno, e non i tanto sbandierati e ripetuti 35 euro. Questo perché occorre sommare tutti i costi inerenti l'istruttoria della pratica per ognuno di loro per valutare se ha diritto allo status di "rifugiato", che di solito alla fine del processo di accertamento e valutazione viene attribuito solo al 10% di coloro che lo chiedono. Non fuggono affatto dalle guerre, non sono perseguitati politici, non erano in pericolo di vita nei loro luoghi di provenienza, spesso è il contrario, appartenevano alla classe media nei loro paesi d'origine. Quindi significa che il 90% degli immigrati sono venuti nel nostro paese per motivi ben diversi da quelli propagandati dai media... - (Claudio Martinotti Doria) - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/10/quanto-ci-costano-veramente-gli-immigrati-quale-incidenza-hanno-sulle-nostre-prospettive-sociali/

Campagna contro la plastica usa e getta – Scrive Luca Dachille: “Propongo di far conoscere e “spingere” la proposta di legge AC 63 sul consumo di suolo che è originata dall’iniziativa del Forum Salviamo il Paesaggio. E’ di questi giorni anche la notizia che un supermercato non venderà più bicchieri, piatti e posate di plastica usa e getta. Due temi già segnalati e alla portata di tutti che a mio avviso dobbiamo sostenere come importanti, oltre che per la difesa dell’ambiente, per la più “popolare” tutela della salute dei cittadini.”

L'innocenza di essere ciò che si è... - ...quando arriviamo a conoscerci e accettarci completamente, le nostre azioni sono consone alle circostanze ma non hanno finalità particolari, non abbiamo bisogno di combattere contro qualcuno, possiamo amare indefinitamente e senza condizioni noi stessi come il resto del mondo. Manifestando le nostre vere qualità, senza timore delle conseguenze e senza aspettative di risultati. La vita è un gioco in cui recitare la propria parte è essenziale... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/alla-scoperta-di-se-tra-ecologia.html

Canada. Sterminio di orche – Scrive Greenpeace: “In Canada è stato presentato un progetto che prevede la costruzione di una vera e propria superstrada del petrolio: 1.150 chilometri di tubi che attraverseranno il Paese per portare il greggio estratto delle sabbie bituminose  dall’entroterra al mare. Ogni giorno un numero imprecisato di petroliere trasporterà quel petrolio attraversando il Mare di Salish a sud di Vancouver. Qui vivono gli ultimi esemplari della popolazione di orche meridionali, già a rischio di estinzione, e questo traffico per loro potrebbe essere fatale.  Ancora una volta persone, animali e territorio saranno sacrificati sull’altare del profitto!...”

Reddito di cittadinanza - Scrive Alessio Mannino: “Non facciamo gli schifiltosi: il Decreto Dignità del grillino Di Maio è già qualcosa, rispetto al grigio su grigio del politicume liberal-liberista di tutti i governi conosciuti a nostra memoria fino ad ora. Ha il merito, che è un po’ il segno distintivo della temporanea alleanza “populista” Lega-M5S, di cambiare per l’appunto rotta rispetto al passato, rovesciando sul fronte del lavoro il corso obbligato sotto dettatura, nello specifico, dei padroni del vapore...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/07/reddito-di-cittadinanza-non-si.html

Tarocchi che tirano... le donne - Scrive Franca Oberti a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/07/tarocchi-che-tirano-e-trucchi-da-maghi.html -: “I Tarocchi che tirano o che attirano le donne? Io ho imparato a studiarli più che leggerli, anche se mi riesce bene. So che la Chiesa li demonizza, come tante altre filosofie e pratiche alternative. Cerco sempre l'equilibrio e so bene che non potrei mai predire il futuro, ma aiutare le persone ad essere consapevoli questo sì. Per me sono questi i Tarocchi, la tua storia dentro la storia dell'essere umano. Chi diceva "non temere"? ... se hai l'ago puntato su Gesù non puoi sbagliare!”

Omeopatia – Scrive Giorgio Vitali: “...questa cultura terapeutica persiste e resiste fin dalla fine del settecento, proponendo quasi sempre le stesse terapie e gli stessi ingredienti terapeutici, al contrario dell'Industria del farmaco sintetico che cambia continuamente farmaco (e prezzo) ad esclssione. L'Omeopatia nasce dalla intuizione di una sola persona, Christian Friedrich Samuel Hahnemann, ma è evidente che tutte le grandi trasformazioni della società sono frutto di un incontro fra elaborazioni concettuali apparentemente distanti tra loro, ma nella sostanza convergenti su alcuni punti essenziali...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/07/lomeopatia-con-obiettivita.html

Commento di Marco Santambrogio: "In primo luogo, è necessario che quello che crediamo di sapere lo sappiamo davvero, perché se invece di saperlo avessimo solo un'opinione e anche se questa risultasse vera, trasmetteremmo non un conoscenza ma qualcosa di meno."

Mediterraneo plasticato - Scrive Vivere Sostenibile: "Culla di antiche civiltà, risorsa ambientale, paesaggistica e alimentare di incalcolabile valore. Il “mare di mezzo”, ponte o confine tra culture, popoli e visioni del mondo diverse. Mediterraneus, il “mare in mezzo alle terre” è oggi invaso da rifiuti. La plastica rappresenta il 95% dei rifiuti in mare aperto, sui fondali e sulle spiagge del Mediterraneo. L’Europa, il secondo maggiore produttore di plastica al mondo dopo la Cina, riversa in mare ogni anno tra le 150 e le 500 mila tonnellate di macroplastiche"

Marano sul Panaro. Guru Purnima 2018 - Il Circolo vegetariano VV.TT.,  anche quest’anno assieme al gruppo di canti e meditazione Luce di Stelle, celebra il Guru Purnima, il giorno sacro al Guru. Per la Festa auspiciosa del Guru Purnima 2018 avremo la presenza di alcuni cercatori spirituali, provenienti dalla montagna sacra di Arunachala (Tiruvannamalai), Upahar Anand e Venu, che saranno insieme a noi per accompagnarci nei canti devozionali. L’incontro pubblico è previsto per  il sabato 28 luglio 2018, con inizio alle ore 18 circa, l’appuntamento è alla contrada   Festà di Marano sul Panaro. L’incontro prevede una puja iniziale con spiegazione sul significato dell’evento, a cui segue una sessione di canti devozionali a cura di Upahar Anand e dei cantanti  e musicisti del gruppo Luce di Stelle. La cerimonia si conclude al crepuscolo con la distribuzione del Prasad  da ognuno portato...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/07/10/marano-sul-panaro-28-luglio-2018-celebrazione-del-guru-purnima/

Ehi tu che indossi una maglietta rossa – Scrive F.G. A commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/08/ehi-tu-che-indossi-una-maglietta-rossa-lettera-aperta-di-alessandro-di-battista/ -: “...le magliette rosse non meritano il minimo apprezzamento e rispetto, è una torma clerical-liberista-colonialista che rappresenta il parossismo dell’ipocrisia. Nessuno di questi presunti umanitari s’è mai visto manifestare, marciare, digiunare per il massacro sociale dei regimi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, né contro le guerre di sterminio a cui partecipiamo in Libia, Siria, Iraq, Afghanistan, Somalia, Yemen, né alle devastazioni delle multinazionali in Africa che determinano l’esodo forzato dei migranti...”

Il Maestro indica la strada verso il Sé - Per conoscere se stessi -come diceva lo stesso Ramana Maharshi- non c'è bisogno di alcuna istruzione o azione, "il Guru può solo indicare la strada ma non può darti quello che già sei". Ma c'è da dire che per le tendenze inveterate a rivolgersi verso l'esterno non siamo in grado di ricongiungerci nel Sé. Perciò sentiamo il bisogno di un aiuto, perlomeno un esempio, un gesto di simpatia e di amore che ci incoraggi verso la meta. La mia esperienza in tal senso, vissuta con Baba Muktananda, può forse risultare significativa... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2015/07/chi-o-casa-e-il-guru-nel-percorso.html

Ciao, Paolo/Saul

….........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando chiedo qualcosa, non sto pregando. Quando non chiedo nulla allora prego davvero. Quando sono unito là dove sono presenti tutte le cose- passate, attuali, future, tutte sono ugualmente vicine e uguali, tutte sono in Dio e tutte in me.” (Meister Eckhart)