Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 12 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 13 dicembre 2012 – Santa Lucia e Shiva Manasa Puja, democrazia di facciata, no all’incenerimento, bioregionalismo


Caterina che appare nella foglia


Care, cari,                                                           

oggi è Santa Lucia e le feste sono all’inizio della via… Insomma è l’inizio dei festeggiamenti solstiziali. Durante il medioevo la gente pensava che questo fosse il giorno più corto in cui si vedeva meno luce ed è per questo motivo che si festeggiava Lucia, la santa cieca. Ma  così non è anche se una ragione ci sarebbe…. Ad esempio oggi è anche Luna Nera… e guardate qui il significato di Santa Lucia: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2012/12/santa-lucia-le-lampade-sono-diverse-la.html

Nel corso del viaggio di ritorno da Treia a Spilamberto, e parlando con Caterina per tenerla "sveglia" durante la guida, abbiamo pensato di organizzare una serata di canti  e meditazione da tenersi il giovedì sera  a casa di Caterina a Spilamberto, con inizio verso le 19.30. Ci sarà la recitazione del Shiva Manasa Puja, Gurudeva Hamara Pyara e due o tre mantra. Il tutto dura una mezz'ora o poco più. Al termine condividiamo il prasad (cibo vegetariano) da ognuno portato.  E' un bel po' di tempo che pensavamo di stabilire questa nuova routine ed infine l'abbiamo deciso anche per soddisfare il nostro piacere personale di dedicarci al canto ed alla musica. Ricordo di aver letto in uno dei discorsi di Nisargadatta che qualcuno gli aveva chiesto -considerando che lui era un Jnani aldilà di ogni dualismo-  perché dedicasse tanto tempo a cantare bhajan.. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/12/ogni-giovedi-sera-a-spilamberto-canto-dello-shiva-manasa-puja-e-mantra-segue-condivisione-prasad-e-convenevoli-amicali/

Germania con monti – Scrive Rosario Pietro: "LA GERMANIA TIFA MONTI E CHI IN ITALIA STA CON MONTI è perché  L'ITALIA E' IL PRIMO PAESE EUROPEO PIU' TASSATO IN EUROPA SUPERIORE ALLA GRECIA, un buon modo per tenere il paese in recessione  E SI VUOLE ANCORA CONTINUARE CON MONTI? SI VUOLE STERMINARE IL POPOLO ITALIANO?"

Commento di G.V.: "L'UNICA SOLUZIONE è LO SCIOPERO DELLE TASSE. RICORDIAMO CHE LO SCIOPERO DELLE TASSE è SEMPRE STATO IL PRIMO PASSO DELLE RIVOLUZIONI. DI TUTTE LE RIVOLUZIONI"

Vaticano con monti – Scrive M. L.: “Il gran rifiuto, per dirla con Dante, è stato reso pubblico ieri dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente dei vescovi italiani. che ha detto chiaro e tondo: "Non si può mandare alla malora i sacrifici di un anno” - La CEI appoggia un Monti bis…  e ce credo non hanno pagato un cazzo di IMU,  e andate a messa a natale mi raccomando....”

monti e draghi e l’anima nera… -  Scrive Bruno Barra: “I tempestosi avvenimenti di questi giorni e le variopinte esternazioni che hanno seguito le annunciate dimissioni del prof. Monti ed, in particolare, le apocalittiche previsioni delle reazioni che avranno in questa settimana i mercati per aver l’Italia rinunciato (per una manciata di giorni rispetto al previsto sic!!) ad essere governata da un referente credibile sul piano internazionale, mi hanno portato a riflettere sull’abisso in cui versa la nostra democrazia di facciata” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/draghi-e-monti-e-lanima-nera-della.html

Commento di Fabrizio Belloni: “Ora si avvicinano le elezioni. Il teatrino della politica non ammette concorrenti: la farsa, la critica, l'ironia e la satira non sono ammesse. Questo dà la misura della nullità politica, dell'assenza di progetto, del vuoto pneumatico che risiede nelle forze (?) politiche. Paura della Littizzetto? No: paura che un bambino, come nella favola, gridi "il re è nudo!". La satira non infastidisce chi è forte: Giulio Cesare era talmente al di sopra degli altri uomini, che ne rideva. Mussolini dava la mancia al suo barbiere se gli raccontava l'ultima barzelletta anti- Duce. Così, per darvi un'idea. Chi è don Abbondio, "se il coraggio non ce l'ha, non può darselo"? E di coraggio civile, politico, sociale ne vedo in giro pochissimo. E quando lo trovo, cerco di coltivarlo come una pianta rara, preziosa, uomo o donna che lo incarni”

Taranto. Torna l’allarme diossina - In questo momento i camion stanno prelevando pecore e capre contaminate da diossina e pcb e le stanno portando al macello. I servizi veterinari della Asl hanno infatti accertato nel latte diossina e pcb oltre e limiti di legge in un gregge di Statte e in uno di Monteiasi. Le analisi che hanno certificato i superamenti sono state effettuate nel laboratorio dell'Istituto zooprofilattico di Teramo, specializzato nelle analisi della diossina….” – Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/taranto-ritorna-lallarme-diossina-altre.html

Tuscania in musica “organica” – Scrive Sound Garden: “Domenica 16 dicembre ore 18,30 Tuscania, chiesa di S. Giovanni,  5º CONCERTO DEL FESTIVAL “ORGANA NOSTRA” 2012 . Tuscania ospiterà, nella chiesa di S. Giovanni a P.zza Matteotti (centro storico), il penultimo concerto del Festival. Luca Purchiaroni suonerà sullo storico organo opera di Camillo Del Chiaro del 1863 un programma dal titolo “Il filo rosso dell'ispirazione”, incentrato sulla molteplicità dei motivi d'ispirazione per i compositori, tutti di epoca barocca e classica. Si scoprirà, ad esempio, come lo stesso Händel abbia usato un tema di Corelli per il suo celebre coro “Halleluja” del grande Oratorio “Il Messia”. L'ingresso è libero”

Parma anti-incenerimento – Scrive Comitato per la corretta gestione dei rifiuti: “Il 15 dicembre torneremo in piazza. Torneremo nelle strade con una fiaccolata di speranza. E' ormai lampante che i cittadini di Parma vogliono gestire i propri rifiuti in modo sostenibile. Eppure, nonostante le numerose traversie legali, il gestore, alcuni amministratori, alcuni partiti politici, continuano a sostenere il progetto” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/12/parma-15-dicembre-2012-fiaccolata-cotro.html

Spese militari – Scrive Antonio Borghesi: “Avevamo chiesto al Governo di fermare gli acquisti d’armi e ci fu risposto che non si poteva perché già programmato, un po’ la stessa risposta del taglio alle pensioni d’oro, impossibile perché oggetto di un diritto acquisito. Mi chiedo allora come mai per questo Governo si può arrivare a fermare l’acquisto di farmaci o l’assunzione di nuovi insegnanti, e nella stessa misura le pensioni degli esondati non sono state riconosciute quale diritto acquisito? Come mai Canada Australia hanno rinegoziato l’adesione al progetto per l’acquisto degli F35, altri sono addirittura usciti dall’intesa, negli Stati Uniti è in corso una dura discussione sull’inutilità dei modelli da produrre? Come mai se uno oggi auspica più scuole, più ospedali, e meno armi passa da demagogo mentre il nostro amato Presidente Pertini raccomandava di svuotare gli arsenali, riempire i granai?”

Mercatino a Roma – Scrive CCE: “Sabato 15 dicembre dalle ore 9.00 alle 14.00 nell'area verde di pertinenza del Centro di Cultura Ecologica (Parco di Aguzzano, via Fermo Corni, snc – zona Rebibbia/Casal de' Pazzi), si svolge il consueto Mercato Agricolo Biologico. Info. centrodiculturaecologica@inventati.org

Discorso bioregionale ed appuntamenti 2013 - L'11 dicembre u.s.,  durante il viaggio da Treia a Spilamberto, abbiamo approfittato Caterina ed io, del momento di intimità, chiusi nell'abitacolo dell'automobile in corsa, per chiarirci le idee sui programmi futuri del Circolo VV.TT. e della Rete Bioregionale Italiana. Abbiamo parlato in particolare dell'organizzazione del prossimo  Incontro Collettivo Ecologista, che si tiene unitamente all'incontro annuale della Rete Bioregionale Italiana. Tra l'altro abbiamo anche parlato del prossimo blog sui temi bioregionali  che AAM terra Nuova ci ha proposto di realizzare come appendice del suo sito. Questa è una buona occasione per portare avanti il discorso poiché il sito di AAM è ben qualificato ed anche storicamente la rivista cartacea si è spesso interessata di questi argomenti, avendo anche pubblicato mie lettere ed articoli, a partire dalla sua fondazione (a metà degli anni '80 del secolo scorso), tra l'altro la stessa editrice di AAM Terra Nuova ha anche pubblicato il primo libro della Rete Bioregionale Italiana: La Terra Racconta. – Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/da-treia-verso-spilamberto-con-memoria.html

Anche oggi è tempo di chiudere, ciao, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Abbiamo case più grandi ma famiglie più piccole. Più opportunità ma meno tempo. Più istruzione ma meno buon senso. Più conoscenza ma meno senso critico. Più esperti ma più problemi. Più medicine ma meno benessere. Siamo andati e tornati dalla luna, ma facciamo fatica ad attraversare la strada per stringere la mano ad un uomo vicino. Abbiamo prodotto più pc per registrare più informazioni, per replicare più documenti come non mai, ma siamo meno capaci di comunicare. Siamo imbattibili sulla quantità ma scarsi sulla qualità. Questi sono tempi da fast-food, ma dalla digestione lenta. Sono i tempi dei grandi uomini ma di carattere mediocre. Sono tempi in cui si realizzano profitti astronomici ma povere relazioni. Questa è un’epoca in cui tutto viene messo in vista sulla finestra, per occultare il vuoto della stanza.”
(Dalai Lama
)

Nessun commento:

Posta un commento