Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 10 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 11 dicembre 2012 – Montesilvano oh cara, Ugo Chavez, bioregionalismo senza risposta, liste e listarelle, glaciazione....



Care, cari,

eccoci di ritorno. Vi siamo mancati? Un giorno non è molto ma senza Giornaletto è peggio che se mancasse Il Corriere della Sera. Coraggio godetevi queste belle notizie!

Resoconto dei giorni 8, 9 e 10 dicembre 2012 - In viaggio dalle Marche all'Abruzzo e ritorno. Scrive Caterina: “Ormai non mi stupisco più di quanto la vita possa essere piena e bella anche non facendo niente di particolare affinché sia così! Tutto fluisce naturalmente, un tassello dietro l'altro, un nodo accanto all'altro, un passo dopo l'altro” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/da-treia-montesilvano-passando-per.html

Cure naturali urgenti e delicate – Scrive Marinella: “Paolo, non so se Chavez è vegetariano ma certo la sua perdita (come avrai sentito è di nuovo con cellule cancerose e tutti sono molto preoccupati) sarebbe un disastro per il mondo. Oltre al fatto che il Venezuela pur contando ancora sul petrolio (le cui entrate però usa a fini sociali) sta facendo sforzi per progetti più ecologici, la sua politica internazionale è coraggiosissima e assolutamente di pace. Allora, Paolo, dobbiamo entrare in gioco noi veg-eco-pax. Conosci cure alternative che potremmo proporre per attuazione sia ai cubani che ai venezuelani?”

Mia rispostina: “Penso che sia opportuno chiedere a Daniele  Bricchi un bravo igienista (ed amico) che abita in Emilia e che ha stretti contatti con i maggiori esperti in questo settore”

Dal bioregionalismo alle “barricate” - Di seguito alcune domande sul bioregionalismo e le mie risposte. Il risultato dell'intervista un po' dissimile dalle risposte fornite è l'articolo di pag. 47 della nuova rivista Barricate che ha visto la luce ai primi di dicembre dicembre del 2012. La trovate in edicola. - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/dal-bioregionalismo-alle-barricate-con.html

Candidato Lazio - Scrive Rete dei Cittadini: "La risultanza delle primarie del 2/6 dicembre ha espresso Giuseppe Strano come candidato alla Presidenza della Regione Lazio nelle future consultazioni Con l'occasione, esprimiamo i più cordiali saluti e auguri per le festività imminenti"

Ufo per Tullia – Scrive Tullia Turazzi: “Codivido con voi questa giornata eccezionale... Mentre passavo in macchina per le strade di Bangalore India, mi imbatto in una manifestazione di ragazzi tibetani, di fronte al consolato cinese, senza pensarci due volte ho fermato e sono scesa a manifestare con loro! perché le parole non bastano! E stato bellissimo!!! Ma il bello deve arrivare, finito di manifestare con loro FREE TIBET! Ora sono senza voce, pacifici ma determinati, ero l'unica occidentale,un enorme ASTRONAVE a forma di croce mi ha accompagnata per tutte le 2 ore di viaggio di ritorno, l'ho fotografata non benissimo, ed ha chiaramente la forma di una croce luminosa, leggermente uncinata alle estremità, segno di Shamballh, una svastica... e ora è sopra di me.... shanti om”

Siria e Russia – Scrive Press TV: “Russian Foreign Minister Sergei Lavrov has expressed Moscow’s strong opposition to repetition of the Libyan scenario in the conflict-stricken Syria, stressing that the Kremlin will not allow such a thing happen again. “We’ll not allow the Libyan experience to be reproduced in Syria. Unfortunately our Western partners have departed from the Geneva accords and are seeking the departure of [Syrian President] Bashar al-Assad,” RIA Novosti news agency quoted Lavrov as saying on Sunday” Continua: - http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/10/sergei-lavrov-on-syria-we%e2%80%99ll-not-allow-the-libyan-experience-to-be-reproduced-in-syria/

Commento di Giorgio Vitali: “LE PRIMAVERE ISLAMICHE SONO TUTTE OPERAZIONI COORDINATE DA cia, PENTAGONO, ISRAELE, NATO, per asservire ulteriormente il ribollente mondo islamico. Tuttavia, questa analisi, troppo enfatica verso le capacità di CONTROLLO degli USA sul mondo, NON TIENE CONTO CHE LA STORIA VA SEMPRE PER CONTO SUO. Gli esiti di questi interventi NON sono mai scontati. NOI chiamiamo questo automatismo della Storia con un nome solo: eterogenesi dei fini. Che gli atlantici si comportino da AGUZZINI e da espositori di cadaveri è risaputo. Lo hanno fatto anche con Saddam. Tuttavia, queste esposizioni generano solo ODIO. E' un meccanismo automatico della psiche umana. LORO NE VEDRANNO le inevitabili conseguenze”

Monti Lascia, allegria - Scrive A.R.: "...niente paura, frotte di indignados, forconi, euroscettici, complottisti, pseudo-rivoluzionari, anti-banca, anti-spread, anti-euro, risolveranno tutto con la bacchetta magica delle loro astruse teorie economiche-finanziarie-monetarie. Allegria! Allegria!"

No War in Siria – Scrive Rete No War: “Il governo Monti, ed in particolare il Ministro degli Esteri Terzi: -dopo aver confermato i finanziamenti per tutte le missioni militari all’estero, a partire da quella in Afghanistan dove la guerra dura da oltre 10 anni con decine di migliaia di morti; -dopo aver confermato i finanziamenti per i costosissimi aerei da combattimento F-35 nonostante la crisi economica ed i tagli a retribuzioni, pensioni, ospedali, scuola pubblica e ricerca; ORA ACCELERA CON UN RINNOVATO INTERVENTISMO ITALIANO IN AMBITO NATO SULLA CRISI IN SIRIA CHE RISCHIA DI TRASFORMARSI IN UNA NUOVA PERICOLOSA GUERRA... “ - Continua con annuncio manifestazione per il 12 dicembre: http://retedellereti.blogspot.it/2012/12/monti-e-terzi-guerrafondai-spingono-per.html

Torino solidale - Commento di Comitato di Solidarietà con il Popolo Palestinese: "Lo stato d'Israele è una "etnocrazia coloniale", dove un gruppo etnico europeo controlla l'apparato statale e incorpora in modo discontinuo gli immigrati che giungono attraverso vari progetti di costruzione nazionale. Così facendo i fondatori, gli askenaziti, possono rafforzare il loro dominio attraverso il controllo dell'evoluzione geografica, politica ed economica nazionale; diritti e riconoscimenti vengono principalmente determinati in base all'appartenenza etnica". (Yiftachel e Kedar, 2000). E gli ebrei mizrachi, gli ebrei arabi, come vengono collocati in questo percorso?”

Arancioni a Roma - Scrive Luigi De Magistris: "Care tutte e cari tutti, vi scrivo per informarvi dell'appuntamento del 12 dicembre quando, alle ore 16.30, presso il Teatro Eliseo di Roma, ci incontreremo per presentare e lanciare il Movimento Arancione. La mia speranza è quella di vedere un teatro pieno di cittadine e cittadini che ancora credono nella politica. Politica come partecipazione attiva per costruire, oggi, quel futuro collettivo in cui ciascuna e ciascuno di noi possa vedere realizzati quei sogni e quei diritti di cui ci stanno progressivamente privando. Realizzare una democrazia partecipativa che si fondi sulla valorizzazione delle persone, il capitale umano centrale rispetto a quello economico, e che consenta l'immissione, in politica, di quella energia non compromessa eticamente, garantendo un cambiamento della classe dirigente nazionale secondo meccanismi di trasparenza vera, che vedano l'ingresso in Parlamento di donne e uomini che abbiano alle spalle un percorso specchiato perché segnato 'solo' dalle battaglie compiute sul territorio a difesa dei diritti dei cittadini"

monti e la Siria: vogliamo parlarne? Scrive Sibialiria: “Gli ultimi sviluppi della guerra dell’Occidente e delle Petromonarchie alla Siria (sofisticati armamenti consegnati ai “ribelli”, dispiegamento di missili Patriot in Turchia, invio - ormai alla luce del sole – di “istruttori militari”....) e la recente, agghiacciante, dichiarazione di napolitano al Consiglio supremo della Difesa (l’Italia è pronta per nuove missioni di pace”) pongono i compagni e le organizzazioni, che promettevano il loro impegno qualora si fosse manifestato un “attacco esterno” alla Siria, di fronte a precise scelte. Una è continuare a far finta che in Siria sia in corso un’altra “primavera araba”, per sostenere la quale la principale (e l’unica) cosa da fare è abbaiare – insieme al Governo monti, i suoi partiti e i suoi mass media..” - Continua:

Altra lista, altro regalo: Scrive Paolo Ferraro: “Si va ad elezioni anticipatissime, di corsa . Il mio richiamo ad accellerare ogni valutazione fa presente a tutti che ora come ora, solo sulle frammentazioni e sulle artate creazioni di soggetti non genuini può contare chi ha necessitatamente dovuto ma anche voluto spalancare alle elezioni anticipate , ma si completa con una osservazione più generale e non certo elettorale. Abbiamo alcune indicazioni su un qualcosa che in termini istituzionali e di LEGALITA' si potrebbe muovere, e che arriverebbe nella primavera. Non posso dire altro... (continuerebbe lungamente..)”

A proposito di Pitagora – A commento dell'articolo su Pitagora il vero Cristo scrive A.T.: “Ho sempre amato Pitagora! ha calcolato anche le frequenze della musica in frazione col monocordo, dir poco un genio”

Lettera al Giornaletto: “Ma è possibile che il genere umano sia così stupido? Oggi, nei confronti della Siria, gli Stati Uniti non trovano di meglio che rinverdire e spolverare le stesse balle nucleari che furono usate da Bush e da Colin Powell con l’Iraq. Vi ricordate le “armi di distruzione di massa” che furono prese a pretesto per prima cacciare e poi frettolosamente far fuori Saddam Hussein (perché non parlasse), reo di aver proposto all’Europa di pagare il suo petrolio con Euro, snobbando il dollaro-monopoli? Mai trovate, ovviamente. Ma ormai la valanga americana con servi al seguito, si era rovesciata su Bagdad...” - Continua: http://saul-arpino.blogspot.it/2012/12/lettera-al-giornaletto-di-saul.html

Massimo di tossicità sociale - Scrive Joe Fallisi: "Secondo lo studio "Turn Down the Heat" della Banca Mondiale, l'incremento medio della temperatura terrestre sarà di oltre 4°C entro il 2060. Le misure di riduzione delle emissioni, che hanno portato a rendere merce persino i gas tossici immessi nell'atmosfera, hanno addirittura avuto l'effetto (prevedibile) di aumentare la produzione di quei veleni che hanno massimo valore di scambio. Gran parte dei certificati di riduzione delle emissioni acquistati dai paesi emergenti riguardano riduzioni manipolate. I certificati "guadagnati" ad esempio con la distruzione del HFC-23 (gas usato nella produzione di condizionatori e frigoriferi, 11.000 volte più "climalterante" della CO2) spesso sono ottenuti producendo questo gas in eccesso con il solo scopo di distruggerlo e acquisire certificati da rivendere. Il risultato finale è che le regole hanno peggiorato la situazione. Questi meccanismi non c'entrano niente con il tipo di governo, c'entrano con la forma sociale (provare a chiedere a un abitante di Pechino come si respira nello smog "comunista")"

Commento di G.Q.: "Dalla Tv russa si nega il riscaldamento globale di tipo antropico, e si dice che si andrà verso il raffreddamento della terra. Molti ci stanno marciando. Inoltre il riscaldamento dovuto in determinate aree per via delle scie, perché non viene preso in considerazione?"

Il riciclaggio della memoria - Caterina ed io siamo tornati da Pescara, in pieno sole,  dove siamo stati alla casa Editrice Tracce per firmare il contratto per editare il libro che si chiamerà -appunto- Il Riciclaggio della memoria, Tracce, Appunti e storie di Ecologia profonda, bioregionalismo e spiritualità laica. Quindi è di ottimo auspicio trovare che il blog è già stato da te realizzato, in modo tale che la partenza del libro coincide con la partenza del blog sugli stessi argomenti. Continua:


Così pian piano anche oggi siamo arrivati in fondo, ciao, Paolo/Saul

.............

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

Никогда не говорил я «никогда»,
И в звезду заветную я верил,
Никогда не запирал я двери,
Что б со мной не делали года!
Доверяясь разуму всегда,
Я пытался к истине пробиться,
День и ночь всё продолжал трудиться,
Рыбку ведь не словишь без труда!
Всё уносит времени вода,
С каждым может всякое случиться,
Жизнь моя в стихах моих продлится,
Всё же остальное – ерунда!

(Adolf P. Shvedchikov)

.............

"Perché possiate comprendere una verità, non è sufficiente lasciarla entrare nelle vostre orecchie e neppure nel vostro cervello, poiché anche in quel caso essa rimane alla periferia del vostro essere e non penetra veramente in voi. E così, un giorno o l’altro, quella verità finisce per cancellarsi, e voi la dimenticate.
Come potete fare per non dimenticare le verità che avete ricevuto? Dovete renderle in voi carne e ossa. A quel punto, anche se doveste perdere la memoria, non le dimenticherete. Intellettualmente, forse, non saprete parlarne, poiché la facoltà della memoria – che è legata al piano mentale – vi 
avrà abbandonato, ma a livello più profondo quelle verità rimarranno in voi. Le porterete con voi quando partirete per l’altro mondo, e quando tornerete sulla terra esse saranno sempre con voi, poiché ormai formeranno la quintessenza del vostro essere."

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Nessun commento:

Posta un commento