Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 8 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 9 dicembre 2012 – Vita senza Tempo, scie chimiche, economia senza pietà, Val di Susa, valle del Treja, biosocialità



Care, cari,

tutte le cose hanno un termine e tutte le cose hanno un inizio. L'evento matristico di Treia è completato ed oggi siamo a Montesilvano da Olis per presentare Vita senza Tempo. Salvo nevicata persistente saremo qui o lì, è scritto nelle stelle....: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/05/montesilvano-pe-9-dicembre-2012-lucia-guida-presenta-vita-senza-tempo-di-caterina-regazzi-e-paolo-darpini/

Conegliano Veneto. No OGM – Scrive Agernova: “Nel medio evo c'era la Peste... oggi ci sono i Pesticidi e gli OGM - .. Pesticidi ed Agricoltura Biologica: Diritti dei Cittadini e Doveri delle Istituzioni, Legislazioni e opportunità per i viticoltori Biologici. Proiezione del film “Respiro di Terra” di Enrico Bellani. Relatori: Prof. Altieri Giuseppe. 10 dicembre 2012. Info dettagliate: agernova@libero.it

Firenze. New Age – Scrive Anna Federighi: “Firenze, Hotel Michelangelo, Sala Michelangelo – Viale Fratelli Rosselli, 2, Firenze – 055 27841 Fronte Parco delle Cascine, vicino Stazione Ferroviaria, servizio Navetta su prenotazione. ORE 18.00 del 12 12 2012 Apertura Portale Dimensionale. Info.  info@annafederighi.it

Ostia. Nuovi poveri – Scrive Walter Deitinger: “V’invito al convegno che si svolgerà il 12 p.v. - LE NUOVE POVERTA’ Convegno – Dibattito. I nuovi poveri sono tra noi, essere poveri non è una colpa, 12 dicembre 2012 ore 9,30. Presso il Cineland - Via dei Romagnoli, 515 – Ostia – Info. walterdeitinger@tiscali.it”

Val di Susa. Non solo TAV – Scrive Gruppo Anarchico Valsusino: “Qualcuno la racconta come fosse una storia di treni: da tanto tempo questa è una storia di gente. Gente che ha scoperto, con pazienza, fatica e un pizzico di azzardo che l’ordine della cose non è disegnato una volta per tutte. Governo, politici e poliziotti tracciano la geometria del potere, quella che disegna i muri e le recinzioni che separano, dividono, chiudono. Chi si mette gli scarponi e cammina per i sentieri di montagna sa che la strada della gente è fatta di passi che si incrociano, di tracce nel bosco che vivono perché c’è chi le percorre e ne ha cura. Sa che frontiere e filo spinato possono essere buttati giù, che gli uomini in armi messi a guardia possono essere..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/08/laboratorio-val-di-susa-non-solo-tav-anche-pace-e-guerra/

Mondo in cammino - Scrive Massimo Bonfatti: "Vorrei rivolgermi ad ognuno di voi individualmente, ma il poco tempo a disposizione, un po' di affanno e l’attività frenetica di fine anno dell’associazione non me lo consentono…e di ciò mi scuso. Come consuetudine del periodo, mi rivolgo a voi per chiedervi di fare/rinnovare l’adesione a MIC per l’anno 2013. E’ stato un anno molto importante per la nostra associazione: oltre agli abituali interventi e progetti sulle tematiche del nucleare, della riconciliazione e della pace, siamo scesi in campo a favore delle comunità delle zone terremotate dal sisma del maggio scorso. Ma nonostante ciò, mi sento abbastanza preoccupato per il nostro futuro. E’ quindi, importante, se lo vorrete, che la vostra adesione arrivi entro dicembre 2012. Info. bonfatti@progettohumus.it"

Scie Chimiche. A saperne più di così si muore..... - Scrive Elke Colangelo: “Ciao carissimo Paolo! Il Giornaletto di Saul lo ricevo tutti i giorni e ti ringrazio per tutto quello che scrivi. La tua è un’informazione d’elite, nel senso che la ritengo pulita, onesta e libera. Una rarità in rete, anche per colpa delle censure e diffamazioni continue, rivolte a tutti quelli che s’impegnano nel pubblicare informazioni serie. E’ passato molto tempo da quando ci siamo visti, ma non ne ho percezione perché mi sei rimasto nel cuore in maniera ben definita. A maggio o quando possibile, sarò felice di riabbracciarti e conoscere Carolina, sempre così gentile; sarà una giornata molto emozionante per me. Come promesso, t’invio la “ricerchina” sulle scie chimiche. Ho messo insieme il materiale che ritengo più interessante....” - Continua:

No ai fuochi artificiali - Scrive Neesema: "Action! Gli animali temono i fuochi d'artificio. I senza casa si terrorizzano e troppo spesso quelli di casa scappano e si smarriscono. Alcuni sindaci stanno emanando delle ordinanze di divieto. Chiedete al vostro sindaco di fare altrettanto"

Firenze nonviolenta - Scrive Mao Valpiana: "Firenze, 15-16 dicembre 2012. In occasione dei 40 anni (1972-2012) dall'approvazione della prima Legge per il riconoscimento dell'obiezione di coscienza ed istituzione del servizio civile, il Movimento Nonviolento e la CNESC (Conferenza nazionale degli Enti di servizio civile), organizzano un convegno a Firenze nei giorni 15 e 16 dicembre 2012. Info: 045.8009803 - 348 286310"

Valle del Treja. Andar per funghi – Scrive Roberto Sinibaldi: “Il Parco del Treja organizza un corso sui funghi. A gennaio 4 giorni per essere abilitati alla raccolta di questi particolari frutti della terra. Siete appassionati di funghi ma non avete il patentino per raccoglierli? Vi ha sempre incuriosito il mondo micologico? Volete imparare a riconoscere i funghi buoni da mangiare e quelli velenosi?” - Continua:

Lettera al Giornaletto sulla ri-discesa in campo del berlusca – Scrive Maurizio Barozzi: “Questa, sotto riportata, NON è una analisi politica, questa è una tiritera ad personam che elegge Berlusconi quale “mostro” per antonomasia e tutto il resto viene di conseguenza. Ergo i Monti, i Bersani, i Casini e altra gentaccia simile finisce, di fatto, per risultare più gradita o comunque meno peggio del “mostro Berlusconi”. Il che oltretutto è un assurdo perché qui: il più pulito ci ha la rogna! Noi che non abbiamo simpatie per nessuno, che in caso di elezioni ce ne andiamo al mare, possiamo allora permetterci di stilare una nostra, sia pure approssimativa analisi, senza guardare in faccia a nessuno. Premessa: che Berlusconi voglia ridiscendere in campo per i suoi interessi privati è ovvio, che il berlusconismo sia comunque una faccia di questo Sistema è altrettanto ovvio. Ed ancor più ovvio è il fatto che ben poco ci si può aspettare dalla politica del Cavaliere e dal suo entourage” - Continua: http://saul-arpino.blogspot.it/2012/12/lettera-al-giornaletto-di-saul-sulla-ri.html

Tasse a gogò - Scrive C.M.D.: "Le tasse sono in aumento continuo non solo in Italia ma in ogni democrazia occidentale. Dal 10% a una tassazione totale di oltre il 70% nel giro di un secolo! Quali sono le cause di tutto ciò? Forse abbiamo sempre eletto i politici sbagliati? Ma esistono davvero politici giusti?"

Economia senza pietà – Scrive Nando Ioppolo: “L’entrata in campo di un tribuno  che si ergesse a simbolo di questo coagulo di odio imporrebbe alla sinistra una scelta difficile: stare con Monti e Casini contro il tribuno eversivo e xenofobo, o … ? Eppure tutto questo non ha alcun senso sotto il profilo scientifico. E’ solo frutto di un tragico equivoco introno al vero funzionamento del capitalismo, e, precisamente, intorno al modo storicamente determinato in cui si risolve da tempo il problema del consistente “gap” che, come abbiamo visto, esiste tra i risparmi e gli investimenti produttivi, impedendo la ricostituzione del circolo Denaro-Merce-Denaro...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/economia-senza-pieta-abbandoniamo-il.html

Endemo...! - Scrive A.R.: "Il Governo Monti era la continuazione del governo Berlusconi. Che chiamavano e chiamano “banchieri” (anzi “banksters”) i Presidenti e Amministratori delle banche, soggetti a nomina e revoca e designati quasi sempre dai Partiti, che amministrano banche la cui proprietà è di milioni di cittadini che ne posseggono le azioni, mentre non hanno MAI chiamato e NON chiamano “banchiere” (meglio “banksters”) quel Silvio Berlusconi che è l’unico vero banchiere privato in Italia perché è proprietario e padrone assoluto con Ennio Doris della Banca Mediolanum. Che hanno parlato e straparlato e continuano a farlo della “famigerata” Banca d’affari Usa Goldman Sachs, delle sue congiure e speculazioni internazionali, elencando puntigliosamente tutti quelli che sarebbero suoi “servi”, Amato, Ciampi, Prodi, Draghi, Monti, Napolitano, ma evitando però sempre di dire che Silvio Berlusconi di Goldman Sachs è addirittura SOCIO, tramite Mediaset nella multinazionale dei talk show televisivi Endemo!”

Si dia spazio alla fantasia – Scrive Giampiero Cirnigliaro: “Buongiorno a tutti, cari amici. Finalmente lo svecchiamento della politica è arrivato. Il vento purificatore ha dato una sferzata alla politica italiana, cambiando veramente tutto. Pd e pdl stanno finalmente modificando il modo di far politica. Nel pd hanno già preso le nuove penne, mandando al macero le vecchie. Così nel pdl che, in tutte le segreterie, ha sostituito le risme di carta e le cartucce per le stampanti. Aria nuova, finalmente. Ed anche le prossime elezioni saranno diverse. Già si parla di nuove forme elettorali...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/politica-ultimora-si-dia-spazio-alla.html

Marionelle o computer? Scrive Roberto: “"Alcuni giorni fa, mentre pranzavamo e guardavamo il fiume goukoy che entra nell'oceano indiano, mia moglie Reinette mi fa: tu mi hai detto che in oriente credono che siamo delle immaginarie marionette manovrate da un immaginario dio, quindi non abbiamo la capacità di fare scelte e io non sono d'accodo. Ho risposto che anche per me, quando tanti anni fa ero in India, non mi fu facile potere intuire e poi capire il concetto. Quindi con molta calma gli feci una serie di esempi con l'intento di farle capire che tutti noi reagiamo e decidiamo in base a quello che siamo e che non abbiamo altra scelta. Credo di essere stato abbastanza bravo perché è rimasta silenziosa a pensarci senza reagire contro quello che le stavo dicendo. Nei giorni successivi ho seguitato a pensarci su perché già da tempo avevo deciso che il termine marionette non mi andava bene perché non c'è nessuno che ci manovra. Sono quindi arrivato alla conclusione che non siamo delle marionette ma bensì siamo dei computer con ognuno il suo programma e in base a quel programma ci comportiamo. Nasciamo già con un programma di base e poi la vita ce lo aggiorna continuamente e noi seguitiamo ad ubbidire al nostro programma. Ognuno di noi sente il bisogno di cambiare il programma degli altri senza pensare a come sarebbe terribile se tutti ci comportassimo nello stesso modo"

Biosocialità ed archetipi - Nella sfera del Biosociale si sviluppa la cultura e la civiltà ed il senso di appartenenza sociale contemporaneamente si forma il senso di convenzione e di ripetitività (le tradizioni). Sul piano più sottile, l’Esistenziale, sorge l’intenzionalità, la fede o religione, e alla stesso tempo l’ansia esistenziale (incapacità di accettare la morte) ed il disagio metafisico; qui si percepisce duramente il dualismo primario. Giunti al Transpersonale sorge un distacco, una consapevolezza del significato dei miti, il prana raggiunge i chakra (sephirot) elevati, riconoscendoli simbolicamente, è a questo punto che irrompono gli archetipi primordiali ed il vuoto al limite della mente. Questo stato viene descritto da Gurdjeff come “negatività purgatoriale” una condizione preliminare alla perdita della fissità individuale ed all’assorbimento nel Sé. Questa è sicuramente una forma di spiritualità laica ma   vorrei qui  confermare che io uso il termine spiritualità… non essendocene altri disponibili.. nel senso più originale del nome, quello anche usato nell’antichità per individuare la “presenza viva” nella materia, in forma di Coscienza. Gli stessi pagani usavano il termine “spiritus loci” per definire l’anima del luogo e non solo del luogo ma pure dei boschi, dei fiumi, degli animali e delle comunità umane, etc. - Continua:   http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/psicologia-transpersonale-biosocialita.html

Commento di Albert Einstein: “Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le Nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorgono l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la propria crisi supera se stesso senza essere mai superato”

E con ciò anche oggi vi saluto. Forse domani il Giornaletto non esce.... Paolo/Saul

.............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Come l’animale, anche l’essere umano deve nutrirsi per
sopravvivere. Ma a differenza dell’animale, egli può, tramite
la propria coscienza, trovare nell’atto della nutrizione il
mezzo per crescere psichicamente, spiritualmente. E andrò anche
oltre: finché l'essere umano non sarà in grado di dare a questo
atto una dimensione più vasta, più profonda, è inutile che si
dichiari colto e civilizzato.
Per me si tratta di un test. Quando gli esseri umani impareranno
a mangiare con una coscienza illuminata, sentendosi colmi di
meraviglia per il cibo e pensando con riconoscenza che tutto
l’Universo ha lavorato per produrre quei frutti, quelle verdure
e quei cereali, grazie ai quali essi ricevono la vita, a quel
punto sì, si potrà parlare di cultura e di civiltà."
(Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Nessun commento:

Posta un commento