Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 25 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 26 dicembre 2012 – Il magliaro mario, infantilismo, amlire debito, rottama tori, agricoltura biosistemica, spiritualità laica




Care, cari,

il magliaro mai scrisse un solo libro, figurarsi un’agenda, al massimo ci ha messo la firma. Lui, figlio d'arte come il Trota,  professore per merito "paterno" di provenienza bancaria certificata. E quindi nel "pacco agenda", scritto da Ichino, approvato e santificato e fatto proprio dai magliari di centro e di destra convertita e di misurata sinistra troviamo solo progetti adatti a sollevare ulteriormente lo stato dai suoi diritti di sovranità per cederli alle banche ed alle finanziarie usuraie. Eppure un'alternativa ci sarebbe.... Scrive Pietro Ancona: "Respingiamo gli obiettivi che l'agenda Monti vuole imporre attraverso una redistribuzione delle risorse a vantaggio delle banche e delle imprese e delle rendite.” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/tempo-di-regali-attenti-ai-pacchi.html

Biglietto natalizio – Scrive Luigi Caroli: “DESTINATARIO: IL MILIONE DI PERSONE CHE HA PERSO IL LAVORO NEL 2012 - "LA COLPA DELLA CRISI E' VOSTRA" – A  MISTER NARCISO, COS'HA FATTO IN 13 MESI? Risposta: HO SCRITTO L'AGENDA DI QUELLO CHE AVREI DOVUTO FARE”

Hiv feat. Aids - Scrive Nico Forconi: "La Frode Scientifica del Secolo Non si abbandona mai una teoria semplicemente perché troppo fitta di enigmi impossibili da risolvere: i cambiamenti avvengono solo nel momento in cui si riconosce l'esistenza di una teoria alternativa in grado di funzionare meglio. Per mutare le convinzioni vigenti in materia di Hiv/Aids, occorre offrire un quadro di riferimento completo per spiegare che cos'è l'Aids, che cos'è l'Hiv e per quale ragione si è affermata per tanto tempo un'interpretazione errata"

Esempio infantile, per capire la politica – Scrive Fabrizio Belloni: “Appena il piccolo mascalzone comincia a navigare, magari con qualche difficoltà, ma più svelto di un gatto, e spinto da una forza di esplorazione incoercibile, cerca di appropriarsi di ogni oggetto che susciti la sua innata brama di possesso (se avessero guardato di più i bambini, i comunisti non avrebbero fatto quella figura di teste di birillo che storicamente li ha affossati), ed annuncia al mondo: “mio!”. Urla e strepiti se si cerca di toglierli l’oggetto, magari prezioso, o, peggio ancora, pericoloso…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/lasciate-che-i-pargoli-vengano-me-che.html

Massoneria e giudaismo – Scrive G.Q.: “Il fenomeno dell'immigrazione in Europa non è un fenomeno "spontaneo" ma è figlio di un progetto nato dalla mente del Massone  Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi, un meticcio cosmopolita entrato nella Massoneria Viennese nel 1920, nel suo libro "Pan-Europa" il Massone Kalergi parla di un progetto pan-europeo e profetizza la formazione di una "Razza del futuro": «L'uomo del futuro sarà un misto razziale. Oggigiorno, razze e classi sono gradualmente destinate a scomparire per gli effetti di spazio, tempo e pregiudizi. La razza del futuro è Negroeurasiatica, simile in apparenza agli antichi egizi, e rimpiazzeranno la diversità dei popoli e la diversità dei singoli.». Subito dopo la stesura di questo progetto riceve le "attenzioni" dell'alta finanza giudaica nelle persone dell'ebreo Louis de Rothschild  e dell'ebreo Max Warburg, quest'ultimo lo porta negli USA, nel 1925, per conoscere i finanzieri ebrei Paul Warburg e Bernard Baruch, il suo progetto riceve, da questi ebrei, lauti finanziamenti(60.000 marchi d'oro)... Nel suo libro "Pan Europa" non mancano gli elogi al Giudaismo definito, cito: “il giudaismo è il seno dal quale sorge una nuova aristocrazia intellettuale europea, il nucleo attorno al quale si raggruppa l’aristocrazia dell’intelligenza”.

Come gli USA si comprarono l’Italia con le AMlire (ovvero carta straccia da tipografia) e diedero inizio al debito pubblico - Scrivono Fernando Rossi e Marco Saba: “Con la truffa delle AM-lire, con cui l'America, dal 1943 al 1950 in Italia comprò ogni cosa, compresa l'attuale ambasciata USA, e con i "prestiti" dei grandi finanzieri sionisti americani (già sostenitori del Bandito Giuliano che faceva arrivare armi ai sionisti che volevano occupare la Palestina, dell'affidamento a Lucky Luciano e ai suoi uomini dei servizi americani in Sicilia e del movimento autonomista di Finocchiaro) comincia la Via Crucis del debito italiano.  - Banca d'Italia, secondo le stime ufficiali, gli americani hanno speso 120 miliardi di lire del 1943 per comprarsi il nostro paese” – Leggete l’articolo di Antonio Pantano sul tema:

Cristiani nel degrado – Scrive Agere Contra: “…proprio dove l’incomparabile Civiltà cristiana era fiorita per secoli il male ora imperversa in nome di un miserabile democratismo illuminista ed ecumenista che degrada l’intelligenza e annienta la memoria di un’intera generazione”

I messia  del sostizio invernale  – Scrive Marcus Prometheus: “I cristiani dei primi 4 secoli celebravano la nascita di Gesù (successivamente trasformato in loro Dio), il 6 di Gennaio. Solo svariati secoli dopo ( fra il 337 ed il 450 dopo Cristo), per soppiantare le feste di questi dei solari, i cristiani spostarono al 25 Dicembre anche il natale del loro Dio per appropriarsi del significato del ben più antico NATALE dei POLITEISTI che era il Natale del solstizio e del ritorno della luce del 25 Dicembre, il natale di Dionisio-Bacco, del Sole invincibile, di Helios, di Mithras. Chi non si riconosce nella tradizione cristiana, dunque non si senta fuori posto durante le festività natalizie, ma festeggi pure, con parenti ed amici e con la intera comunità  le feste del ritorno della luce, riconoscendole come proprie, come laiche o come pagane con tutti i diritti di priorità rispetto all’appropriazione cristiana…” – Continua:

Torino. Resistenza alla psichiatria - 8 gennaio - Riunione del collettivo antipsichiatrico Francesco Mastrogiovanni Nell’assemblea “La psichiatria uccide. Il caso di Francesco Mastrogiovanni” è scaturita la proposta di dar vita anche a Torino ad un’esperienza di resistenza alla psichiatria, che riesca a rendere meno opache le mura dei repartini, dei luoghi dove l’arbitrio psichiatrico continua a macinare le vite da tanti uomini e donne. Occorre fare informazione, occorre lottare.. In programma anche proiezioni video, banchetti e serate informative. Il prossimo appuntamento è fissato per martedì 8 gennaio alle ore 21 in corso Palermo 46 a Torino” 

Rottamatori? No…. Revanscisti! – Scrive Pierpaolo Farina: “Ora, così come sono riusciti a modificare in 12 mesi la Costituzione, inserendovi il pareggio di bilancio senza aprire un grande dibattito nel paese e permettendo ai cittadini di esprimersi al riguardo (uno dei motivi per cui non sono andato a votare alle primarie per scegliere il candidato premier), per dare veramente la possibilità agli elettori di scegliere bastava inserire due comma all'attuale Porcellum (votazione netta: 10 minuti): il primo per introdurre le preferenze di lista, il secondo per abolire il premio di maggioranza su base regionale al Senato (che ha senso solo se il Governo non deve avere la fiducia anche in quel ramo del Parlamento, con in Germania). Invece, nulla. Hanno persino boicottato il referendum per ripristinare il Mattarellum, che era già qualcosa…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/12/piddini-rottamatori-no-revanscisti.html

Oca bianca – Scrive Teodoro Margarita: “L'oca bianca a guardia del ponte se ne sta immobile sul sasso più levigato al centro del fiume. Essa sogna le stagioni e ne predice l'avvicendamento. Somiglia al pastore dormiente del vero presepio. Essa ci insegna la virtù della pazienza e della conservazione. Nel soffice delle sue piume essa cela tutto il calore, più che umano, che ciascuno deve imparare a trattenere anche nei momenti più bui.”

La Deriva dell'Agricoltura e le bugie delle Multinazionali  - Scrive Guido Bissanti: “I dati e le informazione derivanti da ricerche storiche ed archeologiche farebbero risalire l’agricoltura a 11.000 anni fa (secondo altri studiosi addirittura a 23.000 anni). Comunque sia un periodo molto breve se paragonato alla presenza dell’Uomo sulla terra ed all’età del nostro Pianeta. Con la nascita dell’agricoltura, possiamo affermare che sia nata la civiltà umana. I primi villaggi e le aggregazioni umane e sociali prendono forma parallelamente allo sviluppo dell’agricoltura….” – Continua:
Colonnella. MercArte – Scrive CIR: “Abbiamo deciso di credere in questo progetto e in questo percorso. Con piacere vi invitiamo alle seconda edizione di MercArte in fiera, 6 gennaio 2013, Palazzo Pardi P.zza del Popolo Colonnella(Teramo), dalle 10:30 alle 20:00. Info. cir.informa@gmail.com

Vita nel mondo e spiritualità lauica - Tutto sommato ritengo che per noi laici la vita “nel mondo” sia più congeniale, anche perché la nostra ricerca non esula mai dal sé.. ed il sé è presente ovunque ed in ogni tempo… Ed ecco le mie riflessioni notturne su questo tema. L’io individuale (ego) sorge dal riflesso della coscienza nello specchio della mente. Una sovrimposizione identificativa con l’oggetto osservato. L’oggetto è il corpo-mente che reagisce in relazione (al contatto) con gli altri oggetti esterni. Il momento che, nell’autoconoscenza, l’identità fittizia con l’agente scompare quel che resta è la pura consapevolezza del Sé. Non è perciò necessario, al fine della realizzazione, che le immagini -il mondo e l’osservatore- scompaiano, è sufficiente che la falsa identità con l’oggetto/soggetto riflesso (ego) scompaia. Ciò significa che il mondo può tranquillamente continuare a manifestarsi non essendo percepito come realtà separata, più o meno come potrebbe esserlo un sogno rispetto al sognatore… - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2012/12/congenialita-della-spiritualita-laica.html

Con questo vi saluto e vi omaggio… Vostro Saul/Paolo

……………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Non fate fede ai vecchi manoscritti, non credete una cosa perché il vostro popolo ci crede o perché ve l’hanno fatto credere dalla vostra infanzia. Ad ogni cosa applicate la vostra ragione; quando l’avrete analizzata, se pensate che sia buona per tutti e per ciascuno, allora credetela, vivetela, e aiutate il vostro prossimo a viverla a sua volta” (Buddha)

Nessun commento:

Posta un commento