Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 19 dicembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 20 dicembre 2012 – Illusione della non-illusione, monti rosicante, Vivere con Cura, grande abbuffata, Shylock, meno carne




Care, cari,

la vita è illusione? A volte la mattina anche se nebbiosa porta consiglio. Bastano poche battute per aprire gli occhi alla realtà del mondo. Parlando con Caterina durante il breve tragitto dalla sua casa verso l’ufficio, con fermata intermedia al baretto per il rito del cappuccino mattutino, ci siamo scambiati un po’ di pareri sulla vita. “Che noia, dover mangiare bere dormire evacuare.. la vita è come una malattia che occorre affrontare con sopportazione e pazienza e pensare che c’è gente che si illude che tutto ciò sia uno scopo…” – “Sì però bisogna anche essere liberi dall’illusione della non illusione..” – Verissimo.. infatti alcuni danno per scontata la vita oltre la vita, la liberazione dalle rinascite, insomma del pretendere di sapere quel che sarà…. Bisognerebbe  vedere le cose  come fece  Socrate, quando i suoi discepoli, in procinto della sua morte, gli chiesero “ed ora cosa sarà di te?” – “Non lo so –rispose il saggio- se c’è qualcosa dopo la morte mi diletterò ad affrontarla e se non c’è nulla potrò finalmente godermi il meritato riposo…”. Nulla è sicuro, nulla è scontato… ed allora stiamo attenti a non cadere vittime dell’illusione della non illusione!

Siamo ormai ridotti all’osso – Scrive Movimento Libertario: “Anzitutto, un pensiero compassionevole al povero Pier Luigi Bersani. Aveva la vittoria già in tasca, la gioiosa macchina da guerra oliata e pronta, e cosa gli fanno gli eurocrati da lui tanto ossequiati?  Gli candidano contro Mario Monti.  Il quale – a riprova della sua fondamentale idiozia – si sveste dei panni del tecnico e si fa politico. Ossia da super-partes a partitante, capo di un blocco moderato in tumultuosa formazione con tutti i mozziconi spenti del centro-destra. Ma come può, povero Bersani, fare campagna elettorale contro Monti? Lo ha tanto servito, si è piegato a tutte le macellerie sociali del programma di Monti, gli ha promesso il Quirinale. E adesso se lo trova..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/12/19/ultime-estorsioni-del-monti-tecnico-prima-di-passare-a-quelle-del-monti-politico-siamo-ormai-ridotti-allosso/ 

Cohousing bioregionale – Scrive Manuel Olivares: “Caro Paolo, brevissimamente che sono a Varanasi ed ho tante cose da fare. Ho creato una nuova pagina f.b.: Comunità intenzionali ecovillaggi e cohousing con lo spirito di avere uno spazio web gestito in modo comunitario. Gli amministratori saranno dunque diversi. Al momento siamo io e Fabio Guidi della comunità di Hodos. Se tu vuoi aggregarti come referente della Rete Bioregionale sei il benvenuto per postare  contenuti  inerenti il mondo comunitario, bioregionale, eccetera. Vedi il link: http://www.facebook.com/pages/Comunit%C3%A0-intenzionali-ecovillaggi-e-cohousing/415430171862168?ref=ts&fref=ts

Mia rispostina: “..passo la palla a Caterina,  io non sono più su facebook.”

Ecologia sociale ed ambiente sintetico – Scrive Giorgio Nebbia: “Nel 1952 un certo Lewis Herber pubblicò negli Stati Uniti un articolo intitolato: "Il problema dei prodotti chimici negli alimenti", a cui fece seguito, nel 1962, un libro più ampio intitolato: "Il nostro ambiente sintetico", apparso pochi mesi prima dell'altro libro di successo scritto da Rachel Carson, "Primavera silenziosa". Herber era lo pseudonimo che Murray Bookchin (1921-2006) aveva adottato per evitare l'incriminazione da parte della Commissione sulle attività antiamericane a cui non erano sfuggite le sue attività di informazione dell'opinione pubblica sui pericoli ambientali. Fu tra i primi a scrivere di "ecologia sociale" (1974), a parlare dei "limiti delle città" (1973) e di crescita e declino dell'urbanizzazione (1987), anticipando anche in questo caso nuove visioni che cominciano oggi a farsi strada….” – Continua:

Querela per riduzione in schiavitù – Scrive Orazio Fergnani: “Venerdi 21 Dicembre (Solstizio d'inverno e Dies Sol Invictus) abbiamo deciso di presentare la querela PER RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ ed altri reati, contro tutti gli amministratori ed assortiti "sgovernanti" che ci hanno condotto negli ultimi vent'anni circa a precipitare nel baratro senza fine in cui stiamo già cadendo. La stessa denuncia sarà poi reiterata anche alla Corte Penale Internazionale de l’Aia. Chi volesse intervenire per apporre anche la sua firma, ed assumersi la sua parte di merito e di responsabilità, è invitato a presentarsi presso la stazione dei carabinieri de la Storta in via Cassia 1781 00123 – Roma, alle ore 13,30. Per ulteriori delucidazioni chiamatemi al 392.6546868”

Apocalisse sul Soratte - Scrive Avventura Soratte: “Il 21, 22 e 23 dicembre 2012, in occasione della “preannunciata apocalisse”, sarà possibile visitare i bunker anti-atomici del Monte Soratte, in quel di Sant’Oreste (RM), con tours guidati e proiezioni tematiche: un’occasione  per conoscere una delle più imponenti opere di ingegneria militare presenti in Italia, l’unica in Europa che può vantare la sovrapposizione di due periodi che hanno fatto la storia del ‘900: Seconda Guerra Mondiale e Guerra Fredda. Info e prenotazioni: bunkersoratte@gmail.com - 380.3838102"

Assemblea di Vivere con Cura – Scrive Michele Meomartino: “Il giorno 1 Dicembre 2012, dalle ore 18.00 alle 21.00 circa, presso la sede dell’Associazione Olis a Montesilvano, si è svolta l’assemblea annuale dell’Associazione Vivere Con Cura. Sono stati presenti: Guglielmo Amoroso, Antonio D’Andrea, Betty Desiderio, Romina Di Zio, Stefano Giamperi, Maria Luisa Marrone, Michele Meomartino, Nancy Picard, Jagran Ribechi, Fabiola Serafini, Gianfranco Zanella. Inizia la riunione e si danno lettura dei contributi giunti da chi non è presente…..” – Continua:

5 stelle al Testaccio - Scrive M5S: "Giovedì 20 Dicembre, ore 20,00, alla Città dell'altra Economia (Testaccio) il M5S Roma, organizzerà una serata all'insegna di un insolito percorso legato alla sessualità adolescenziale, al confine tra fantasia e perversione, omosessualità e storia della sessualità. Un "off-topic" programmatico interessante e mai discusso nei tavoli di lavoro del 5 stelle. Una serata"diversa" in compagnia di Francesca FILIPPONI (psicol-psicoterap), Alessio LUCIANI (psicol-psicoterap), Angela INFANTE (counseler) per un interessante dibattito che approfondirà delle tematiche legate alla sessualità"

Corte di Cassazione contro equitalia – Scrive O.F.: “Se avete avuto la casa pignorata, messa all'asta, o solo avete dovuto pagare un cartella esattoriale, incaricate il vostro avvocato di verificare di chi è la firma di instaurazione del procedimento SE QUESTA FIRMA NON è DI UN DIRETTORE GENERALE DI 10° livello assunto tramite concorso e titoli l'atto che vi ha arrecato privazioni e/o spogliazioni E' ANNULLABILE cioè se fate causa ad Equitalia S.p.A.  questa vi deve restituire tutto il maltolto con tante scuse e risarcendovi pure i danni... anche morali ed esistenziali... SPERO CHE PER I MOLTI CHE HANNO SOFFERTO PER L’AZIONE DI EQUITALIA SIA UNA BELLA NOTIZIA DI NATALE!  IL LINK: http://www.albamediterranea.com/index.php?option=com_k2&view=item&id=77:testo-dellorddinanza-di-corte-di-cassazione-che-rende-annullabile-la-grandissima-parte-delle-operazioni-di-recupero-crediti-di-equitalia&Itemid=113

Arabia. Laico al rogo – Scrive M.P.: “Raif Badawi, noto attivista per i diritti umani e blogger, è stato condannato alla pena capitale. La sentenza è stata emessa da una corte dell’Arabia Saudita perché ha ritenuto l’imputato colpevole del reato di apostasia”
Pianeta prossimo - Rivoluzionaria scoperta degli astronomi grazie a un nuovo, più potente sistema di rilevazione dei dati: Tau Ceti, una delle stelle più vicine e più simili al nostro Sole, ospita cinque pianeti, con una massa compresa tra due e sei volte quella della Terra. Di questi, uno sembrerebbe abitabile: né troppo caldo né troppo freddo, permetterebbe l'esistenza di un ambiente con acqua allo stato liquido sulla superficie e pertanto potrebbero esserci forme di vita. 

Mio commentino: "Che bello, dopo aver finito di distruggere il nostro possiamo passare alla distruzione anche del prossimo.... basta saperci arrivare!"

Il debito pubblico ed il perfido Shylock -  Scrive Eschaton:   “Avevo forse dieci anni quando un giorno mio padre m’indicò l’orizzonte — i palazzi, i monumenti, le fabbriche, i campi, le montagne — e mi disse, non che un giorno tutto quello sarebbe stato mio, ma al contrario che il nostro paese aveva circa tre fantastiliardi di debiti. La cifra era spaventosa, tuttavia mio padre mi rassicurò: non c’è da preoccuparsi, così va l’economia. O meglio così andava nel secolo ventesimo. Nel frattempo, beh, il meccanismo si è inceppato e oggi ci ritroviamo i creditori sotto casa, come in una commedia di Goldoni. Quel debito, che a lungo era sembrato naturale, oggi è diventato un serio problema. Di tutta evidenza il problema non è il debito in sé. Il problema è che i creditori hanno iniziato a dubitare che fossimo in grado di restituirlo. Insomma ci troviamo nella situazione del Mercante di Venezia” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/naufragio-del-debito-pubblico-il.html 

Qualcosa non torna - Scrive M.B.: "In ogni epoca e in ogni luogo, ovvero nello spazio e nel tempo, da quando quel gruppo di nomadi e predoni del deserto, imbevuti di supremazia religiosa e razzista hanno cominciato a trafficare nei dintorni uscendo poi fuori da quei confini per spargersi in tutto il mondo, è sempre la stessa cosa, le stesse osservazioni, le stesse considerazioni. Nessuno che si chiede come mai, come è possibile questo, come è possibile che spesso popolazioni locali si sono ribellate. Nei libri di storia leggiamo solo che le comunità ebraiche erano pacifiche, dedite allo studio, alla meditazione, alle preghiere, tutt’ al più un po' gelosi delle loro tradizioni e del loro dio. Ma allora, tutti gli altri popoli che li ospitavano erano assassini, assassini unilaterali perché se la prendevano sempre con loro? Qualcosa non torna"

La grande abbuffata: “Nelle sontuose e tanto appetibili sale da pranzo della Politica Italiana, sparse per l’intero territorio, dove la corruzione ha occupato il posto della pizza, iniziando da un semplice caffè rubato, per finire con più ricchi menù serviti dai Master Chef della cucina Politica Italiota, dove si può leggere giornalmente su quasi tutte le nostre principali testate giornalistiche Nazionali, le innumerevoli specialità con cibi, imbrogli, furti e pasticci caldi e freddi di ogni genere, presentati ad arte del linguaggio a pagamento, con articoli cucinati e redatti da informatori fedeli alla pagnotta, i quali riempiono la carta stampata di ciance che piacciono tanto agli accaniti sostenitori di questa o quella bandiera di interesse Politico…” – Continua:   http://paolodarpini.blogspot.it/2012/12/la-grande-abbuffata-commensali-alla.html

Benigni smemorato - Scrive M.B.: "A proposito delle recita sulla costituzione italiana  io avrei evidenziato che il  furfante ha passato sotto silenzio l’Art. 21 della Costituzione quello che garantisce libertà di pensiero, di parola e diffusione, quelle libertà che i suoi “padroni” stanno assassinando con la Legge liberticida sulla ricerca storica.  Si dice che il guitto ha percepito circa 5,6 mln di euro, una cifra astronomica.  Ora una mia ricerca  ha confermato che il Benigni, bel comunista al caviale, riceverà proprio 5,6 mln di euro (12 ex miliardi) ma non solo per lo spettacolo di tre giorni fa, ma anche per 12 puntate su Dante.  Chi meglio sa integri…."

Israele. Donne Falascià sterilizzate – Scrive Francesca Dessì: “È difficile da credere ma in Israele nel 2012 le donne etiopi sono sottoposte con la forza al Depo-Provera, un’iniezione contraccettiva” si legge nell’articolo, che prosegue: Questa iniezione non è un contraccettivo comunemente prescritto. (…) Di solito è riservato alle donne che soffrono di disabilità o che sono malate”. Il giornale israeliano si rifà all’inchiesta pubblicata di recente dal programma “Vacuum documentary ” condotto da Gal Gabay, e trasmesso sulla Televisione Educativa israeliana, in cui si afferma che “il trattamento è imposto su un gran numero di immigrati etiopi….” – Continua:   http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/12/israele-sterilizza-le-donne-nere.html 

Commento di Giorgio Vitali: “A SUO TEMPO I SIONISTI IMPORTARONO I FALASCIA' CON GRANDI PROMESSE (non è un caso....) lo scopo era quello di far fare loro i lavori più umili. POI DOVETTERO INVENTARE DI AVER TROVATO UN GHETTO IN CINA. Fu così che trovarono la scusa della esistenza di CINESI EBREI per poter far entrare cinesi in Israele. Anche in questo caso dei cinesi ebrei non si  saputo più nulla. LA VERITA' è CHE LA GENTE SE NE VUOLE ANDARE. ISRAELE NON è UN LUOGO SALUBRE. E LO SARA' ANCORA DI MENO IN FUTURO. IL 40% DEGLI ISRAELIANI HA RISPOSTO AD UN SONDAGGIO CONFERMANDO CHE SE NE VUOLE ANDARE. MA DOVE? NON LI VUOLE NESSUNO. ED A RAGIONE! D'altronde, perché li hanno fatti andare laggiù?”

Buon Solstizio – Scrive Teodoro Margarita: “Ci approssimiamo alla notte più buia dell'anno e, la natura fa le cose sempre tramando mistero e meraviglia, ci prepariamo a recuperare luce. Gli antichi lo sapevano e celebravano grandi feste, il Natalis Solis, presto assunto e inglobato dal natale cristiano. A voi tutti l'augurio che possiate convenevolmente prepararvi al magico Solstizio d'Inverno”

Solstizio con le erbe – Scrive Sonia: “Se volete pubblicare per chi è in zona Umbria Marche noi saremo a NOCERA dalla Madonnina della SALETTE dal 29  dicembre al 6 gennaio con viverecongioia.org, locandina sul blog Marche,  grazie infinite”

Meno carne fa bene a tutti – Scrive Laura Ventura: “La popolazione mondiale pare sia in costante e preoccupante crescita, tanto che nei prossimi anni saremo costretti a diventare tutti vegetariani. Una notizia che è oro colato per gli animalisti (sia veri che d'accatto), mentre gli onnivori sono già alla gogna. Perché ovviamente è solo colpa loro se i cinesi e gli indiani, fra qualche anno, vorranno mettersi nel piatto una bistecca e farlo sempre più spesso, chiedendo al nostro pianeta più di quello che può dare. La deriva sociale (o da social network) è dietro l'angolo. L'uomo è frugivoro? Rispetto ai nostri nonni consumiamo molta più carne, e questo è innegabile…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2012/12/reimpostare-il-canone-alimentare-in.html

Chiudere, chiuderemo! Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Un vero santo
è come la terra
in cui sempre è primavera.

(Gendum Rimpoche)

Nessun commento:

Posta un commento