Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 7 ottobre 2016

Il Giornaletto di Saul del 8 ottobre 2016 – Autunno e fichi, spirito e materia, avviso agli USA, alchimie della vita, riuscirà l'uomo ad ereditare la Terra?, il giusto modo di vivere...


Risultati immagini per autunno e fichi

Care, cari, è autunno. Tempo di raccolte, quest'anno tanti ma tanti fichi e una mente previdente e braccia sapienti, mani agili per le marmellate, e così anche per i pomodori, mai così belli. E poi, semi, tanti semi da imbustare e serbare per l'anno prossimo e per doni, scambi, per le molte occasioni d'incontro. Coltivar Condividendo, tra tutte. Autunno, tempo di pensare a come far luce sull'orto e quindi, potature, abbattimenti. Autunno tempo di conservare il senso della semina. Ogni stagione ha le sue necessità, suoni, sapori, sentimenti. Vivere in campagna, circondato dai boschi, in questa stagione è certamente magico. Buona stagione, buon ottobre! (T.M.)

Conciliare spirito e materia - Spesso ci chiediamo come conciliare il mondo materiale con quello spirituale e come viverli insieme. Chiaro che viviamo prima di tutto in quello materiale, ma il fatto che quello spirituale, soprattutto all’inizio, abbia una natura così opposta a quello materiale ci porta a cercare di "demolirlo" o rivestirlo di significati materiali che non ha. Una volta raggiunto un certo conseguimento interiore le cose si chiariranno da sole.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/10/conciliare-il-mondo-materiale-con.html

Emilia. Feste agricole – Scrive Piero Negroni: “Siete invitati ai prossimi 2 eventi autunnali : domenica 9.10 la festa del topinambur e degli ortaggi dimenticati a California di Castelfranco E. - e la seconda edizione della Festa della farina nuova di grani antichi domenica 16.10 a Rocchetta di Guiglia. Info. piero.negroni@teletu.it”

Siria. Le reali intenzioni americane – Scrive Luciano Lago: “Serguei Riabkov.‎ diplomatico russo, nelle dichiarazioni rilasciate all’agenzia russa Sputnik News, ha denunciato che le ultime settimane sono risultate preoccupanti ma hanno anche consentito di rivelare quale fosse il reale punto di vista che si nascondeva dietro la retorica corretta o quasi da parte degli USA, e questo paese adesso non ha più remore nel parlare senza infingimenti di quali siano i suoi reali obiettivi in Siria...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/10/siria-un-pendolo-batte-le-ultime-ore.html

Siria. Avvertimento agli USA – Scrive Alexander Mercouris: “Dichiarazioni di Konashenkov: “ ...qualsiasi attacco missilistico o aereo sul territorio controllato del governo siriano sarà una chiara minaccia ai militari russi. Vorrei ricordare alle “teste calde” che, dopo l’attacco alle truppe siriane a Dayr al-Zur da parte dagli aerei della coalizione, del 17 settembre, abbiamo preso tutte le misure necessarie per escludere tali “errori” nei confronti di militari e strutture russi in Siria (riferendosi chiaramente al dispiegamento dei sistemi S-300VM Antej-2500 in Siria – AM). Gli equipaggi di turno difficilmente hanno il tempo di calcolare la rotta di volo del missile o di scoprirne la nazionalità. Sulle illusioni dei profani sull’esistenza degli “aerei invisibili”, affronteranno una realtà deludente“. Konashenkov ha ricordato che le basi russe di Humaymim e Tartus sono protette da “numerosi” sistemi di difesa aerea S-400 e S-300 …Il cui raggio d’azione può rivelarsi una sorpresa per qualsiasi oggetto volante non identificato“

Siria. Le bugie di Caesar al Maxxi – Scrive Marinella Correggia a integrazione dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/06/siria-guerra-psicologica-ed-informazione-falsata-le-armi-subdole-delloccidente-filosionista/ -: “Al Maxxi in questi giorni è esposta una mostra che – come tutta l’Operazione Caesar, sponsorizzata dal governo del Qatar – ha la stessa attendibilità delle “Armi di Distruzione di Massa” di Saddam o delle “Fosse comuni” di Gheddafi. Una mostra nella quale i visi fotografati (quando, al pari dei cartellini mortuari, non sono celati da rettangoli neri) sono in alcuni casi identificabili con quelli di soldati del governo di Damasco uccisi dai “ribelli”... “ - Continua in calce al link soprastante

Tribbio di Montalto. Le alchimie della Vita – Scrive Antonello Andreani: “Tre giorni magici di seminario esperenziale con Carlo Signorini sul tema: “ Le alchimie della Vita”. 14, 15 e 16 ottobre a Tribbio di Montalto nel comune di Cassapalombo...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/10/tribbio-di-montalto-14-15-e-16-ottobre.html

Mistero laico – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “Il 7 ottobre 1571 a Lepanto, la Lega Santa sconfisse l'Impero Ottomano salvando l'Europa e la sua civiltà. Oggi come ieri, Libertà. Oggi l'impero ottomano, quello cinese e della coca cola e dei suoi fratelli multinaz... ci dominano e sarebbe anche ora di un nuovo risorgimento laico e basato sull'amore e la consapevolezza di non essere consumatori di merci ma espressione dell'infinito...”

Viterbo. La vera Buona Scuola – Scrive Centro per la Pace: “Il 6 ottobre si è svolto a Viterbo, presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani", un incontro di studio sul tema: "All'ascolto di Piero Calamandrei: la memoria della Resistenza, la Costituzione della Repubblica". L'incontro era parte di un ciclo finalizzato a fornire riferimenti teorici e strumenti analitici per la campagna informativa per il No alla riforma costituzionale - riforma che costituisce un vero e proprio golpe - nel referendum del prossimo 4 dicembre 2016....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/10/viterbo-la-vera-buona-scuola-quella-di.html

Dichiarazione di voto referendario - Scrive A.C.: "No agli avvoltoi, No ai vampiri e No alle iene. Ma soprattutto NO AI LADRI DI VERITA’ che tradiscono e ingannano gli italiani con la vergogna de Sì alla schiforma Renzi-Verdini-Boschi. Perché di questo si tratta: la schiforma altro non è che una piattaforma buona per rendere ancora più subordinabile il governo del paese a interessi e ingerenze esterne."

Renzi dice che se perde al referendum cambia mestiere - Scrive Claudio: “Quale mestiere? Per promettere di cambiarlo occorre prima averne uno. Si tratta forse di un lavoro? Il venditore di cavalli zoppi è un lavoro? Io ero convinto fosse truffa, raggiro, meretricio, mistificazione, corruzione, melina, ecc., si vede che si auto-nobilitano da soli...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/07/renzi-dice-che-se-perde-al-referendum-cambia-mestiere-quale-mestiere/

Roma. Ottobrata all'Hortus Urbis – Scrive Zappata Romana: “Sabato 15 ottobre 2016, ore 12, all'Hortus Urbis nel parco dell'Appia Antica a Roma: Introduzione al Qi Gong. Con il nome di "Qi gong" (pronuncia: cikung) si indicano una serie di esercizi terapeutici che hanno origine nell'antica Cina. La pratica costante del Qigong ha effetti benefici sull'organismo: attraverso la ricerca dell'armonia del corpo, della mente e del respiro. Lezione gratuita di prova. Info. 366/5455984”

Grottammare: “Quattro modi diversi di morire per versi”. Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “Conversa col suo pubblico, Vincenzo Di Bonaventura, come fa sempre prima, dopo, e spesso anche durante lo spettacolo e ci si sente fra amici; ogni tanto tra un aneddoto e un volo di poesia, un “passaggio” in strepitoso dialetto abruzzese, quello di una volta che nessuno canta più. Oggi racconta di come fu folgorato sulla via di Udine da Carmelo Bene e dal suo “Quattro modi di morire in versi”..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/07/grottammare-%E2%80%9Cquattro-modi-diversi-di-morire-per-versi%E2%80%9D-omaggio-a-carmelo-bene-recensione/

Latte vegetale. Abbassare l'IVA – Scrive Romani Luciano: “I latti vegetali (di riso o di soia, farro, miglio, avena ecc.), sono ormai alimenti comuni nelle case di moltissimi italiani. Al contrario però di quel che avviene col latte vaccino e per tutti i beni di prima necessità che hanno l’IVA al 4%, per i latti vegetali si applica l’IVA al 22% ovvero come per le auto, i vestiti o gli orologi. In tale maniera peraltro si crea anche una discriminazione non solo per chi beve latte vegetale per scelta etica ma anche per chi è intollerante al latte ed al lattosio... - Info. romani.luciano@alice.it”

Riuscirà l'uomo ad ereditare la Terra? - L'uomo nel corso della sua breve storia ha enormemente trasformato la faccia della Terra, perché egli può deliberatamente modificare quasi tutto quel che costituisce il suo ambiente naturale e controllare quel che cresce e vive in esso. La trama della vita è però tanto delicata e tanto legati sono tra loro il clima, il terreno, le piante e gli animali, che se una componente di questo complesso viene violentemente modificato, se alcuni fili vengono tagliati all'improvviso, l'intero complesso subisce una modificazione. ..” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/10/07/linterrogativo-era-ed-e-gli-umani-saranno-in-grado-di-ereditare-la-terra/

Commento di F.B.: “Caro Paolo, Ci sono due fenomeni paralleli in atto, l'incremento di minaccia all'ambiente e l'incremento di complessità dei sistemi umani. Se prevale il primo ripartiamo da zero. Se prevale il secondo arriviamo al "salto di scala". C'è una terza via ?...”

Mia rispostina: “La perplessità purtroppo non sarà sufficiente deve tramutarsi in cambio abitudini e allontanamento sulla sudditanza al sistema. Si chiama "sopravvivenza bruta", cioè bisogna essere pronti a rinunciare in toto ad appoggiarsi a questa società consumista.  All'inizio sarà una ribellione di "cantina" ovvero basata solo sul non incremento della nostra adesione al sistema.. poi pian piano sarà necessario un distacco definitivo e non so se questo potrà avvenire a livello globale ma sicuramente deve avvenire a livello personale. Intanto si può partire da piccole cose interrompere gli acquisti di qualsiasi bene innecessario, abiti, oggetti, macchine, vizi, etc. e limitarsi agli alimenti di sopravvivenza. Nel frattempo tentare di incrementare l'indipendenza alimentare attraverso piccoli orti, anche sui terrazzini di casa, raccolta erbe selvatiche, scelta vegetariana, etc.  Non so ancora per quanto avremo modo di continuare ad usare internet, forse bisognerà tornare alla posta cartacea oppure alla telepatia....”

Esiste un modo preciso del “vivere bioregionale”? - Scrisse Renato Pontiroli: “Non c'è, a mio personale e modesto parere, un modo di vivere bioregionale... esistono degli stili di vita che si ispirano alla semplicità volontaria, alla decrescita, all'agricoltura naturale, al bioregionalismo e all'ecologia profonda, questo in differenti misure e profondità. Ciascuno di noi, con le proprie specificità ha diffuso la visione bioregionale,..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/nella-rete-bioregionale-convivono.html

E con ciò vi saluto, ciao, Paolo/Saul

…...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Per un vero Maestro sedere sul trono non è diverso che sedere sulla polvere” (Deng Ming Dao)

Nessun commento:

Posta un commento