Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 20 ottobre 2016

Il Giornaletto di Saul del 21 ottobre 2016 – La pura coscienza di U.G., Roberto Anastagi, vegani sani, la battaglia di Mosul, legge elettorale burlesque, l'esempio di Mahakashyapa...


Risultati immagini per pura coscienza uppaluri gopala

Care, cari, la coscienza è talmente pura che qualunque cosa facciate per purificarvi non fa altro che rendervi impuri. La coscienza deve sgorgare, per così dire: deve purgarsi da ogni traccia di santità e non-santità, da tutto quanto. Anche ciò che voi considerate «sacrosanto» è una contaminazione in quella coscienza. Non avviene attraverso una volontà da parte vostra; quando le barriere vengono distrutte, non attraverso uno sforzo da parte vostra, né per mezzo della vostra volontà, allora le chiuse si aprono e tutto scaturisce. [...] Lo stato di coscienza separativo non funziona più; c’è sempre lo stato di coscienza unitario, e niente può toccarlo. Qualunque cosa può arrivare – un pensiero buono, cattivo, il numero di telefono di una prostituta di Londra… [...] Quello che viene non ha nessuna importanza – buono, cattivo, sacro, profano. Chi può dire: «Questo è bene; questo è male»? – è tutto finito. Si è come ricondotti alla sorgente.” (U.G.)

Assorbimento nel grande Vuoto di Roberto Anastagi – “Ieri dopo aver pranzato ho dato un'occhiata veloce al PC prima di tornare al lavoro e mi ha colto alla sprovvista la notizia della dipartita di Roberto Anastagi, un amico acquisito tramite internet e che, nonostante non ci fossimo mai incontrati di persona, grazie ai suoi aforismi, i suoi inviti alla riflessione e soprattutto i tanti dialoghi..” (Caterina Regazzi) - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/10/assorbimento-nel-grande-vuoto-di.html

Commento di E.S.: “Ho appreso del viaggio di ritorno di Roberto. Devo dire che gli scambi di mail che ho avuto con lui circa due anni fa,sono stati molto utili al mio cammino. Grazie Roberto! Un abbraccio alla signora Reinette...”

La Palestina non è d'Israele per (intero) – Scrive Alexandra del Sol: “Unesco, la più importante delle Agenzie delle Nazioni Unite, ha respinto la pretesa giudaica di essere LA SOLA LEGITTIMA TITOLARE, Monopolista, della nobile Città di Gerusalemme, CULLA DI TRE CULTURE, manco vogliamo parlare di dogmi e religioni, attraverso lagnose rivendicazioni 'esclusiviste', che sempre nascondono LA PRETESA DI DOMINAZIONE MONDIALE, ATTRAVERSO IL DIO-DENARO...”

Vegani sani e senza malanni – Scrive Franco Libero Manco: “La nostra visione delle cose ci porta a vivere in modo da non ammalarci, e, se ci si ammala, riteniamo che la cosa migliore sia curarsi in modo naturale, anche se spesso la guarigione richiede tempi più lunghi ma sicuramente è priva degli effetti collaterali che invece caratterizza la terapia farmacologica... (Franco Libero Manco)... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/10/19/la-dieta-vegana-aiuta-a-stare-in-buona-salute-senza-ricorrere-alla-farmacologia/

Società falloppia – Scrive Monica Gatti: “Che tristezza.. sempre più schiavi di una élite finanziaria fuori da ogni senso di stato..uomini e donne come numeri braccato da un sistema meccanico e privo di umanità. Ma cosa è oramai l'umanità. Uomini e donne pressati da una vita colma di scadenze di rigidi giorni colmi di incastri e di tempi produttivi che non lasciano più spazio per ritrovare il tempo per andare a trovare un vecchio amico. Città assediata dal caos e da un'urbanistica illogica in cui dal mattino i rumori dei motori dei clacson impazziti si riversano sul nostro cervello destando turbamenti. E poi il suono dell'ambulanza troppo spesso per suscitare quel vago pensiero di insicurezza...e nulla sembra volgere per il meglio... gli occhi spalancati scoppiano di quella disumana azione che procede verso l'industria 2.0..... avete capito cosa vuol dire??!”

Evoluzione non è solo adattamento – Scrive Caterina Regazzi: “Basterebbe chiedersi, quando si prende una posizione, o si fa una scelta se quella scelta porta o meno al bene comune, il nostro, quello della nostra famiglia quello della nostra famiglia allargata che è l’umanità e con essa di Madre Natura nel suo insieme, compresi gli aspetti sociale, culturale e spirituale....” - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Evoluzione-non-e-solo-adattamento

Al renzie americano va l'encomio del banano – Scrive Adriano Colafrancesco a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/19/yes-america-luomo-del-monte-sion-ha-detto-si-al-renzie-americano-va-lencomio-del-banano/ -: “Non fa alcuna meraviglia l’appoggio entusiastico alla riforma del governo Renzi da parte di Barack Obama. E’ in assoluta continuità col tragico filo conduttore, che attraversa la storia d’Italia, dal dopo guerra a oggi...” - Continua in calce al link

Yemen. Invito alla mobilitazione – Scrive Marinella Correggia: “Dovrebbe essere nota a tutti l'immensità della tragedia in Yemen. Da diciannove mesi un gruppo di Stati a guida saudita porta avanti contro questa unica repubblica della Penisola araba una guerra di aggressione dai risultati apocalittici: oltre seimila vittime dei bombardamenti aerei, con aerei e armi occidentali, centinaia di migliaia di bambini malnutriti a causa del blocco navale imposto dai petromonarchi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/20/yemen-invito-alla-mobilitazione-umanitaria-scrive-marinella-correggia/

Commento di Marco Palombo: “Sarebbe utile al corteo del 21 ottobre concentrare insieme le persone e i gruppi contro la guerra e dedicare tutti i cartelli alla guerra in Yemen e alle vendita di armi italiane all'Arabia saudita. E' inutile esporre 10 cartelli e dedicarne uno ad ogni singola questione. E' preferibile concentrare persone, cartelli, striscioni, e ogni altra forma di comunicazione, ad un unico argomento. Per il 21 e 22 ottobre alla guerra in Yemen...” - Continua in calce al link soprastante

Iraq. La battaglia di Mosul – Scrive Fulvio Grimaldi: “E siamo alla battaglia di Mosul con i suoi diversi attori, autoctoni e intrusi: gli invasori turchi che Erdogan ha spedito a dividersi con i curdi la provincia di Niniveh con capitale Mosul, a suo tempo colonizzate dagli ottomani; le forze speciali Nato, Usa, britanniche, francesi, australiane, canadesi, tedesche, 500 mercenari italiani, tutti impegnati, al di là di favolette tipo “addestramento dei peshmerga”, o “difesa della diga”, direttamente nei combattimenti in varie capacità...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/10/iraq-considerazioni-sulla-battaglia-di.html

Mio commentino: “Pare che la battaglia finale a Mosul vada a rilento poiché l'esercito iracheno non accetta la presenza di truppe turche nella “coalizione”, poiché “non richieste. Contemporaneamente gli americani stanno facendo evacuare da Mosul le truppe di tagliagole a loro fedeli per inviarle a combattere in Siria in difesa delle zone occupate dall'ISIS ad Aleppo”

USA. Renzie premiato per essersi venduto bene - Scrive U. Pascali: “E’ 20 anni che non c e’ uno state dinner per un primo ministro italiano. Lo stanno veramente pompando come quello che è leale e coraggioso e sa anche mettersi contro il suo popolo pur di ubbidire a washington e Wall Street. Lo vogliono leader dell’Italia ma anche (dice Biden) dell’Europa. Biden ha detto che Renzi è coraggiosissimo con i temi di più grande attualità. E ha citato i principali problemi del mondo dove Renzi si è distinto, in ordine di importanza: ”accoglienza dei rifugiati, LBTG, donne nel governo, matrimoni gay…” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/10/states-renzie-premiato-con-una-cena-di.html

Occidente indegno della civiltà che dice di incarnare – Scrive Sputnik: “La Siria ritiene la dichiarazione congiunta dei ministri degli Esteri dei Paesi UE a margine del vertice in Lussemburgo indegna, fatta da Stati che avevano sostenuto in precedenza l'inefficacia dell'approccio attuale alla crisi siriana, riporta l'agenzia siriana Sana con riferimento ad una fonte ufficiale nel dicastero della diplomazia di Damasco...”

La terra non è rotonda – Scrive Vincenzo Zamboni: “Ancora oggi periodicamente qualche sostenitore della teoria della "Terra piatta" (o, perlomeno, dubbioso) mi scrive, chiedendomi per quale mai motivo dovrebbe credere che la Terra sia una palla rotonda... (…) Se hanno dubbi fanno bene a scrivere ed esporli. Il guaio è che gli argomenti a dimostrazione della terra rotonda (rotondeggiante) sono così tanti che non ce la farei mai ad esporli tutti....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/ormai-e-scientificamente-appurato-la.html

Treia. Croce Verde – Scrive il Sindaco: “Il Comune di Treia informa i cittadini e le associazioni interessate che il giorno 4 novembre 2016, alle ore 18.30, nella Sala Consiliare, si terrà un incontro di presentazione della Croce Verde e sue attività, con possibilità di partecipazione ad un corso teorico pratico di primo soccorso. Nella stessa serata verranno raccolte le iscrizioni alla Croce Verde ed al corso”

Legge elettorale e riforma costituzionale burlesque – Scrive Giorgio Mauri: “A proposito di questa legge elettorale va ammesso che è legata mani e piedi alla riforma costituzionale, nel senso che la "casta dei politici" vuole fare l'en plein, con un senato di "selezionati" non si sa bene con quali criteri se non la "fedeltà", in perfetto stile fascista. L'idea nasce dai problemi che nei due poli emersero per la presenza di forze "non allineate" alla volontà dell'establishment, mentre nel burlesque polo di sinistra Vendola non ha mai creato problemi a nessuno, tranne ai suoi elettori...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/10/20/caduta-democratica-burlesque-la-legge-elettorale-italicum-e-connessa-indissolubilmente-alle-riforme-costituzionali-assieme-fanno-un-unicum-orribilis/

Commento di Tina Lentino: “E il peggio è che «non si può assolutamente escludere che arriveranno a servirsi dell’esercito e della polizia, che controllano, per tenersi aggrapparti a ciò che hanno: anzi, temo sia qualcosa che succederà di sicuro». Anche perché «la crescita è finita, svanita da un pezzo per farsi sostituire dal debito», e noi «stiamo trascendendo verso uno stadio completamente diverso delle nostre vite, economie, società»...”

Mia rispostina: “...l'esercito in Italia non esiste più - c'è solo una banda di mercenari agli ordini diretti del capo del governo... Questa la ragione segreta per cui Berlusconi abolì il servizio di leva... non doveva più esistere un esercito popolare che potesse ribellarsi al potere...”

Vladimiro non si fa fregare dalli mericani, li blocca in partenza, - Putin in dialetto veneto significa "bambinello" ma il nostro Vladimiro non è poi quel putin... ingenuo come potrebbe sembrare dall'aspetto timido e fanciullesco.... Putin da buon ex KGB conoscendo come opera l'america e sapendo cosa sono state le rivoluzioni colorate prima della sue elezioni, fa la cosa più naturale del mondo...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/un-bambino-chiamato-vladimiro-putin-ma.html

Biella. Erbe – Scrive Sonia Baldoni: “Ringraziandovi per la collaborazione, se volete diffondere: il 25 ottobre 2016 tengo un gruppo erboristico a Biella dove lavoreremo con riconoscimento di erbe e bacche spontanee ed idrolati. Poi il 26 e 27 ottobre sarò a Lecco per due giornate di formazione. Per informazioni alla pagina Maria Sonia Baldoni su face-book, oppure 3337843462”

L'esempio di Mahakashyapa - Accettare se stessi come qualcosa di insondabile ed inconoscibile... Avvenne che Mahakashyapa si avvicinasse al Buddha e da questi semplicemente fu toccato, nulla di più, nessuna istruzione, nessuno sguardo, un banale tocco forse inavvertito, uno struscio leggero come può avvenire fra due persone che si incontrano. Eppure in quel momento preciso Mahakashyapa divenne consapevole di se stesso, della sua perenne presenza in se stesso, al contatto di tale meraviglia si mise semplicemente a ridere e danzare. Come farebbe un ubriaco od un matto... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/10/accettare-se-stessi-come-qualcosa-di.html

Commento di Valerio Piselli: “Mahakashyapa che raggiunge la consapevolezza di se stesso, ottiene una felicità, che si mette a ridere. Ridere del resto del mondo e di se stesso, per quello che era stato fino a quel momento... Viene considerato "pazzo". A onor del vero, bisogna dire che anche nel cristianesimo, si dice che: chi vede Dio non può tornare in mezzo alla altre persone perché sarebbe ritenuto pazzo!”

Mia rispostina: “..è solo una reazione momentanea dovuta alla forte esperienza...”

Avete visto che pure stavolta è finito? Ciao, Paolo/Saul
...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La bellezza è di gran lunga più significativa della verità. La verità è un concetto logico, la bellezza è sensuale. La verità si traduce in un pensiero, la bellezza in una sensazione. Si dovrebbe concepire dio come bellezza e non come verità, come bellezza e non come bontà. […] La bellezza ti avvicinerà alla natura, agli animali, agli uccelli, agli oceani, alle montagne: questi sono i veri templi. Per loro tramite arriverai a conoscere, in modo del tutto esistenziale, che dio esiste” (Osho)



Nessun commento:

Posta un commento