Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 23 gennaio 2013

Il Giornaletto di Saul del 24 gennaio 2013 – Politiche agricole, fame segreta, pro Tibet, pane quotidiano, bollettino di guerra, XI comandamento….




Care, cari,

Politiche agricole – Scrive Carlo Petrini: “Quattro punti, quattro pensieri, quattro piccoli ma forti pilastri su cui appoggiare un nuovo modo di pensare l’agricoltura di questo paese; una mini-agenda, se volete, quasi un foglietto di appunti.  Politiche alimentari significa politiche condivise e interconnesse: ambiente, agricoltura, educazione, salute, economia, giustizia, sviluppo, industria, beni culturali. Dove inizia un settore e finisce l’altro? Non si può dire, non esiste confine. Se si fa politica per il cibo e per l’agricoltura si fa, finalmente, politica per tutti, si tutela il bene comune” – Continua con postilla di Eddyburg:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/23/rapporto-citta-campagna-uso-del-suolo-e-le-politiche-agricole-necessarie-per-la-sopravvivenza-della-specie-umana/ 

Fame, la parola che non si deve dire – Scrive Anonima sul blog di Grillo: Voglio dirvi cosa è stata per me la fame. Restare senza un lavoro. Non trovare nulla neanche da fare le pulizie. I soldi che cominciano a finire anche se spendi sempre meno e solo al discount. Quando non c’è qualche offerta di lavoro a cui rispondere sei in giro senza fare niente e ti senti una cosa inutile. Guardi la gente che corre al lavoro o indaffarata per commissioni, e fingi di essere indaffarata pure tu, perché un po’ ti vergogni anche se sai che non è giusto. Poi i soldi che finiscono del tutto. Ho vissuto quei lunghi mesi con un amico, anche lui disoccupato. Dormivamo in macchina. Fa più freddo quando non hai mangiato. Con i miei facevo finta di avere ancora soldi, non volevo farmi vedere disperata. Andavo a trovarli due volte la settimana, così mangiavo, cercando di non buttarmi sul cibo perché non si vedesse che dalla volta prima non avevo buttato giù quasi niente. Poi ho trovato un lavoro…. solo brevi lavori pagati un nulla…”

Censura in corso – Scrive Marina: “Caro Paolo, avevo girato la tua mail sull’articolo della testimonianza del dottore.... pensando che coraggio ha avuto a farla. Alcuni amici mi hanno detto che oggi il blog è chiuso....mi chiedo e ti chiedo, ci sono stati problemi in seguito all’articolo? Ho forse involontariamente causato danno pubblicandolo anche  su Facebook? Se sì sono stata avventata ma era troppo importante condividerlo e non ho riflettuto abbastanza.....  ti ho cercato su Facebook ma non ti trovo più.... mi dici che è accaduto?”

Mia rispostina: “Cara Marina, purtroppo quando si fa informazione fastidiosa per il  potere si corre il rischio di censura diretta ed indiretta, non sei la prima a segnalare la rimozione del blog con l'articolo sull'imbroglio della medicina ufficiale.. Comunque ora sono riuscito a ripristinare l'accesso. Per sicurezza e visto che il problema della rimozione è ripetitivo ho pubblicato l'articolo anche nel sito del Circolo (http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/23/il-sistema-sanitario-e-un-imbroglio-tutti-i-mali-della-medicina-ufficiale-descritti-da-un-medico/)  che almeno essendo nostro dominio pagato non viene cancellato da  Google, finché dura.... Non sono più su facebook da diversi mesi. Grazie per l'aiuto che dai alla causa”

Milano. Pro Tibet – Scrive Amitaba: “Cari amici, ho il piacere di invitarvi a due serate (ingresso libero) che si terranno a Milano giovedì prossimo 24 gennaio e a Corsico (Milano) l’1 febbraio…” – Continua con spiegazioni e riferimenti:

Milano. Pro salute – Scrive M.B.: “9 febbraio 2013, Rege Hotel & Residence – Via Milano, 2 - San Donato Milanese (MI) - Relatori: Francesco Mignogna, consulente di medicina cellulare, Dr. med. Stefano Limontini, Dr. Med. Cesare Roberto. Ingresso gratuito. Info.  info@medicinacellulare.it”  

Storia ed eliminazione di Mussolini – Scrive Antonio Pantano: “Si insiste col volere sulla scena, dall'alba del 28 aprile 1945 "i partigiani"! Ma a nessuno è mai venuto in mente che gli Alleati - feroci ma serissimi su queste faccende (Kennedy insegna!) - MAI avrebbero lasciato autonomìa ad un gruppuscolo di  sedicenti "partigiani", di gestire un momento storico così importante, ove erano da recuperare documenti di portata universale? E, ripeto, non il "carteggio Churchill", ma quello "Roosevelt", del quale NESSUNO può parlare! Ma qualcuno lo ha congetturato! E MONTINI lavorò "benissimo"! Anche con i "diari" veri, immediatamente dopo!”

Microchip sanitario – A  integrazione della notizia sulla riforma Obamacare: Approvata la Introduzione dei Chip RFID - Scrive A.F.: "la denominazione tecnica del "microchip" è RFID (Radio Frequency Identification Device, cioè "Dispositivo per Identificazione a Radio Frequenza"), ho immaginato che ci fosse qualcosa con "dispositivo". Infatti lorsignori utilizzano (e diffusamente) il termine "class III device" nelle pagg. 1501-1502 della legge HR 3962.  Ora poiché, ovviamente, sono documenti formali sono andato a cercare cosa fossero questi "dispositivi di classe III" ed ho trovato..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/microchip-di-buona-salute-gli-rfid.html

XI Comandamento: ricordati di votare monti -  Scrive Vioncenzo Mannello: “Il lupo diventa sempre più spelacchiato, ma non perde certo il vizio. La Chiesa, sempre più lontana dai propri fedeli, continua imperterrita ad impartire ordini che di spirituale non hanno proprio nulla. Benedetto XVI ha, fin dall'inizio, spinto, sostenuto e beatificato Mario Monti. Che come risaputo è uno di quei cattolici esemplari che ogni mattina non dimenticano di battersi il petto in qualche chiesa, magari mettendosi in ginocchio. Ma che nelle altre 23 ore del giorno,cinicamente, adempie agli obblighi "terreni" che gli derivano dalla appartenenza alla Trilateral, al Gruppo Bilderberg, alla Goldman Sachs. Senza escludere qualche frequentazione massonica. Tutte quisquilie che al Papa a Bagnasco e soci evidentemente sembrano titoli di merito. “

Taranto. Diossina – Scrive Adnkronos  - Il presidente dell'associazione Peacelink di Taranto, Alessandro Marescotti, in una lettera inviata all'Assessore alla Salute della Regione Puglia, Ettore Attolini, sollecita una risposta riguardo alla richiesta  relativa alla sicurezza alimentare nell'area di Taranto e in particolare sulle misure cautelative per verificare la presenza di diossina in galline, uova, lumache e cacciagione'' 

I Ching. L’esagramma del momento presente: Lin -  Due fondamentalmente sono gli indirizzi culturali della Cina, il Confucianesimo ed il Taoismo, la via della correttezza e la via della spontaneità. Ricettacolo di questi due aspetti sociali è il Libro dei Mutamenti, I Ching, uno dei saggi testi più antichi dell’umanità. In esso sono integrati diversi commenti di Confucio e di Lao Tze, nonché considerazioni più tardive di matrice Chan (Meditazione Buddista). All’I Ching sono riconducibili anche gli archetipi psichici basilari dello zodiaco cinese e i due aspetti dello Yin e dello Yang, il Femminile ed il Maschile, la Tenebra e la Luce, la Terra ed il Cielo. La spontanea e naturale interazione degli opposti, in continuo movimento, descritta nell’I Ching è lo stesso del “Panta rei os potamòs (dal greco πάντα ε)” (tradotto come Tutto scorre come un fiume), il celebre aforisma attribuito ad Eraclito, vissuto contemporaneamente al saggio Lao Tzi.... – Continua con appuntamento:

Bersani l'armigero - Scrive F. L.: "L'altro ieri il Partito Democratico ha autorizzato con un semplice ordine del giorno l’ingresso dell’Italia nella guerra in Mali. Con un ordine del giorno ha stracciato l’articolo 11 della nostra Costituzione. Un fatto senza precedenti nella storia repubblicana. Un ordine del giorno e un assegno in bianco consegnato ai Generali per le spese. Nessuno sa quanto ci costerà questa nuova avventura militare in Africa e Bersani naturalmente non ha chiesto neanche un preventivo. A guardar bene oltre il fumo della propaganda, Bersani non vuole tagliare le spese militari. Vuole solo tagliare le spese per gli F-35.. Bersani non ha detto che non vuole comprare gli F-35 ma solo che ne vuole comprare di meno. Qual è il numero giusto per Bersani? Qualcuno glielo chieda per favore."

Ingroia, l’ingoia tutto – Scrive Gianni Principi: “Amici carissimi eccovi l’ultima lettera ricevuta sul progetto politico “rivoluzione civile”. Non è di un avversario politico ma espressione culturale e sociale del suo stesso terreno – popolo viola – insofferente alla consueta politica lottizzatoria.  Leggete pure e meditate….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/23/rivoluzione-civile-antonio-ingroia-lingoia-tutto-avanza-con-i-suoi-scherani-verso-la-spartizione-delle-poltrone-sicure/

Viterbo. Omocausto - Scrive Alba Montori: " La mostra vuole rendere omaggio alla memoria di migliaia di omosessuali perseguitati e sterminati durante il regime nazista. Come tutti gli elementi indesiderati anche per gli omosessuali si aprirono i cancelli dei campi di concentramento e vennero marchiati con un TRIANGOLO ROSA.  Ingresso gratuito. Domenica 27 Gennaio   ore 11.30  Inaugurazione mostra -  L’altro circolo,Via Francesco Orioli, 2 Viterbo"

Come si forma il debito pubblico - A commento ed integrazione  dell'articolo  - 
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/11/09/come-si-forma-il-debito-pubblico-risposta-non-ce-o-forse-chi-lo-sa-racchiusa-nel-vento-sara/ - scrive Alex Focus: La MONETA è una misura del PREZZO (anche del COSTO) di un bene (prodotto o servizio che sia) NON del valore.  Infatti il PREZZO è il risultato di un compromesso tra il COSTO (cioè il danaro che il produttore del bene / fornitore del servizio deve   impiegare per fornire il risultato del suo lavoro) ed il VALORE che l'acquirente dà a quel bene…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/come-si-forma-il-debito-pubblico-e-chi.html

Commento di Antonio Pantano: “Fra 8 giorni saranno 80 anni ESATTI che la più alta mente del XX secolo e dei tempi moderni rappresentò INTERAMENTE il DELITTO, e la SOLUZIONE, a qualcuno d'importante, che "afferrò il punto prima degli esteti"! Il "qualcuno" che, poi, fece creare da un suo "ministro" l'unico momento rivoluzionario nella FINANZA UNIVERSALE che NESSUNO mai più seppe ripetere! (A causa di malafede e sudditanza agli schiavisti). Attendo ansioso di vedere, e leggere, quanti rammenteranno il momento storico!”

Problemi secondari - Scrive P.B.B.: "In un video si può ascoltare la versione  "ufficiale" di Beppe Grillo  e quella "ufficiosa" in merito a scie chimiche,  scoperte del dr. R.G. Hamer (Nuova Medicina), scoperte di  Tesla, ecc.  Grillo afferma che pur  essendo   temi importanti possono  però  diventare  "buchi neri" dai quali è difficile uscirne perché di difficile comprensione: Ma è davvero così?..." 

Speculazione ed il nostro pane quotidiano – A commento dell’articolo - http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/22/speculazione-finanziaria-e-produzione-del-nostro-pane-quotidiano/  - scrive  Antonella Pedicelli.: “Grazie Caterina, è un articolo "impegnato" e "impegnativo", un modo diretto per arrivare alla consapevolezza di chi, anche solo per curiosità, legge le vostre parole e magari arriva anche a "farsi delle domande". Il modo più diretto di "risvegliare" la coscienza umana è proprio quello di renderla "dubbiosa", di instillare in lei la sana voglia di conoscere con i modi che le sono più consoni! ..” – Continua in calce al link soprastante.

Altro commento di A.M.: “Sinceramente non mi interessa più di tanto degli OGM e delle Multinazionali, il sistema non potrà resistere a lungo, perché la ribellione e la lotta, verso questa forma di violenza  che noi non riusciamo a manifestare compiutamente, sarà la natura stessa a intraprenderla. Prima o poi ci verrà presentato il conto e sarà piuttosto salato…” – Continua in calce al link soprastante

Sirene bioregionali – Scrive Teodoro Margarita: “Non sono frequenti le sirene, nella mia valle. Qui, in Vallassina, sopra Erba e tra Como e Lecco, siamo poco più di diecimila persone e divisi in una mezza dozzina di piccoli comuni, dai 500 ai mille e passa metri del Monte San Primo. Quando sono a scuola e vi sono tutti i giorni da anni, quando passa un'ambulanza o un camion dei pompieri o una pattuglia di carabinieri, più rara , qui, la polizia, regolarmente gli alunni non possono fare a meno di alzarsi tutti, almeno di provarci e di affacciarsi alle finestre per cercare di capire di più…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/sirene-nella-valle-echi-di-bioregione.html

Uffah, ‘sto Giornaletto sembra quasi un bollettino di guerra… (il brutto è che le notizie sono tutte vere…). Ciao, Paolo/Saul

………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Che sia uomo o donna, l’essere che ha veramente trovato la propria anima gemella – vale a dire che ha trovato in se stesso il suo principio complementare – ha la sensazione di incontrare quel principio ovunque, in tutte le creature. Un tale essere ama tutte le donne e tutti gli uomini sulla terra, li ama spiritualmente ed è felice grazie alla sua anima gemella che lo ha appagato. Non prova più quella mancanza che lo costringe a cercare continuamente un modo per porvi rimedio, ma sente che tutti gli incontri che fa contribuiscono ad arricchirlo.” (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Nessun commento:

Posta un commento