Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 17 gennaio 2013

Il Giornaletto di Saul del 18 gennaio 2013 – Mali, politica animalista, corpo a Modena, liste al formaggio, Cern e nuvole, consumismo stantio, luoghi comuni



Care, cari,

Immagine di copertina e “Mali” del mondo – Scrive Doriana Goracci: “Una delle motivazioni per cui alcuni paesi dell’Europa (a detta loro) sono e saranno in Mali e in altri luoghi dell’Africa,  è che i diritti umani sono stati calpestati. E allora mi ritornano alla mente quelle immagini, belle solo per i premi fotografici e fare un po’ di carità umanitaria, di donne che raccolgono in discarica legna, cibo acqua… facendosi carico di cammini biblici, insieme spesso a creature che muoiono presto di fame e malattia.….”

Il Mali.  Paese antico e nobile - Scrive Nicolò Rinaldi: "....è la prima guerra internazionale del 2013. Al di là degli sviluppi che ora seguiranno, non c'è stata alcuna politica di prevenzione. Compresa la politica commerciale - che quando è fatta bene è il migliore antidoto alle guerre - che tra Europa e Africa è rimasta confusa, tra promesse ed equivoci, avidità degli uni e vizi degli altri. Così da oltre dodici anni si trascinano i negoziati per gli Accordi di Partenariato Economici - demonizzati, male impostati, esagerati. Un'impasse che traduce bene il clima di stanchezza reciproca tra Europa e Africa"

montanario il riformatario – Scrive Debora Billi: "Bene, abbiamo capito quale è la parola chiave della campagna elettorale di Mario Monti: "riforme". Non solo la proferisce ogni tre per due, ma la usa per attaccare gli avversari politici: "Non vogliono fare le riforme!" tuona, insinuando che gli altri partiti siano il vecchio mentre lui rappresenti invece il nuovo. Mi chiedo cosa passi per la testa dei poveri piddini, i quali non solo si sono riempiti la bocca con le "riforme" fino all'altro ieri ed oggi si vedono scippare da sotto il naso la magica parolina.." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/montanario-il-riformatorio-dello.html

Giovani monti crescono – A commento della notizia passata ieri l’altro sulla Stanley Morgan e giovanni monti scrive Francesca: “Buona sera Paolo, dove ci si può documentare della veridicità dell'informazione sul figlio di Monti e la sovvenzione alla sua banca?... lessi anche io questa notizia piu d un mese fa ma... non ci ho creduto subito... per lo meno ho dubitato... facendomi diverse domande: ci stanno davvero prendendo per il  c..o ...ehm... volevo dire naso, in questo modo?... possibile che questa manovra sia stata bene a tutti senza battere ciglio?”

Mia rispostina: “Cara Francesca, la cosa è nota... La banca vantava un credito con l'Italia e Monti senza nemmeno cercare di ridiscutere il presunto debito la prima cosa che ha fatto, salito al potere, è stata quella di saldarlo in cash...  che il figlio Giovanni  lavori alla Morgan è cosa risaputa.. (vedi articolo: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/03/morgan-stanley-come-farsi-pagare-un.html).   Ma questi stessi fatti li avevamo pubblicati sul Giornaletto di mesi addietro quando erano successi... ora li ho ripresi solo per ricordare agli italiani a cosa andiamo incontro con un altro governo monti.. Avrai visto che bersani e monti si stanno accordando, vero?”

Commento di M.B.: "ORAMAI IL MONDIALISMO, ATTRAVERSO UNA OMOLOGAZIONE PROGRESSIVA DEL NOSTRO PAESE ALL’EUROPA E AGLI ISTITUTI E ORGANISMI OVER NAZIONALI, HA FATTO SI CHE OGNI NAZIONE NON ABBIA PIU’ ALCUNA SOVRANITA’. ERGO, ANCHE AMMESSO CHE CI SIA UN ESPONENTE O UN PARTITO – E NON C’E’ PERCHE’ OGGI SI ENTRA IN POLITICA PER INTERESSI DI BOTTEGA – CHE VOGLIA PERSEGUIRE UN PROGRAMMA CONDIVISIBILE, QUESTO NON SARA’ PROPRIO POSSIBILE"

Lettera animalista – Scrive Franco Libero Manco: “Carissimi, la lettera che segue è stata scritta per essere inviata, in qualsiasi periodo dell’anno, ai rappresentanti dei vari partiti  ma in special modo in prossimità delle elezioni. L’intento è di indurli a tenere in considerazione le istanze del mondo animalista e vegetariano e a farli impegnare in modo che siano rispettate le poche leggi vigenti in materia di tutela degli animali e a farsi promotori di nuove leggi …” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/17/lettera-aperta-animalista-ai-partiti-politici-ai-deputati-ed-ai-senatori-ai-presidenti-agli-assessori-ai-consiglieri-ai-consulenti-etc/ 

L’oro tedesco deve tornare in patria - Scrive Sergio Carli: "Seconda solo agli Stati Uniti per le riserve aurifere, la Germania custodisce il suo tesoro da 3400 tonnellate per la gran parte all’estero, in particolare a New York, al quinto piano sotterraneo della Federal Reserve nel caveau di Manhattan. Bene, quel 45% di riserva di oro in lingotti tedeschi la Bundesbank la vuole vedere con i suoi occhi, prima di riportarla a casa. Così come le riserve in lingotti custodite a Parigi e Londra. Stanno lì, fuori cioè dalla vista e dal controllo germanico, dalla fine della II° guerra mondiale.  Motivi di sicurezza e opportunità politico-strategica. Tuttavia, la fine della guerra fredda non giustifica più l’allocazione all’estero dei lingotti...."

Mio commentino: ".. sento puzza di guerra imminente.."

Consapevolezza del corpo a Modena – Scrive Ass. Senza Nome: “Il  27 gennaio p.v. Gianfranco Bertagni presenterà a Modena  una carrellata delle concezioni del corpo nelle maggiori tradizioni spirituali: platonismo, ebraismo, cristianesimo, induismo (considerando in particolar modo la concezione yogica), buddhismo (approfondendo la questione del corpo nella pratica meditativa), taoismo. Poi considereremo i momenti della storia del pensiero occidentale che sono stati i più importanti capitoli della scoperta…” – Continua:  http://retedellereti.blogspot.it/2013/01/27-gennaio-2013-consapevolezza-del.html

Vado a votare o non vado? – Scrive Marco Bracci: “Ciao Paolo, ti invio 2 interviste molto interessanti, se vuoi linkarle sul tuo Giornaletto, e aggiungo il mio pensiero sulle prossime elezioni. Le (ex) sinistre fanno pena, sono degli approfittatori senza "palle" (mi scusino le donne se uso questa espressione, abbodantemente smentita soprattutto in questi ultimi anni), che sono disposti ad allearsi con chiunque pur di ottenere finalmente quelle poltrone che da tanto agognano. Le (ex) destre sono un covo di disonesti e corrotti. Il centro è ancor peggio. Rimangono i Radicali, piccolo partito onesto e determinato, ma che è rimasto sempre alla corda, quindi non in grado di attuare quella trasformazione di cui c'è bisogno in Italia. Il Partito di Di Pietro ha buoni propositi ma non riesce ad attuarli, perché, come i Radicali, si serve delle Istituzioni e dello status, che sono marci e pachidermici. Non rimane che il M5S, che, pur con qualche pecca (spero di gioventù) è a mio avviso l'unico che ha qualcosa di nuovo da proporre, oltre che il vecchio da scardinare.! - http://www.youtube.com/watch?v=0p078rg_K1I - http://www.youtube.com/watch?v=BOPS234cjGY

Intelligence sull'origine del cristianesimo - Scrive J.F.: "Filone l'Ebreo, contemporaneo del supposto Gesù di Nazareth, mai parlò di costui, né ebbe nulla a che vedere in prima persona con la nascita della sua favola. Ma è sicuramente vero che anche abbeverandosi al platonismo (e stoicismo e neopitagorismo) del filosofo alessandrino, che fondeva il giudaismo con l'ellenismo, si incominciò in seguito (dal II secolo) a sostanziare filosoficamente e teologicamente l'idea del Messia cristiano "figlio" (Logos) "del Padre". Assumendo infine, il rapporto fra cristianesimo e platonismo, la sua forma compiuta dopo il Concilio di Nicea con Ambrogio e Agostino e i loro successori medioevali."

Ridurre l’impatto sull’ambiente – Scrive Amalia Navoni: “IL CONSUMISMO NON GENERA FELICITÀ E BENESSERE. COMPRA SOLO CIO’ DI CUI HAI EFFETTIVAMENTE BISOGNO. OGNI TUO COMPORTAMENTO LASCIA UN SEGNO NELL’AMBIENTE IN CUI VIVI OGNI TUO COMPORTAMENTO  HA IL POTERE DI CAMBIARE IL MONDO..” – Continua con buoni consigli: http://retedellereti.blogspot.it/2013/01/consiglio-di-zona-8-milano-e-comitato.html

La bestia ed il buon intenditore –  Sull’articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/il-denaro-elettronico-appartiene-alle.html -  stralcio di un commento di  M.B.:  “…la bestia a cui si riferisce Fabio riguardo al numero che dovremmo avere in fronte o sulla mano è, per l'appunto, il Papa. Infatti il Papa viene chiamato "Vicarivs Filii Dei" (in num. Romani 5+1+100+1+5+1+50+1+1+500+1 = 666) - "Rex Latinvs Sacerdos" (10+50+1+5+100+500 = 666) - articoli del codice civile vaticano che riguardano il Papa vanno dal 331 al 335 e sommati fanno 666. A buon intenditor.....” – Continua nel link segnalato.

Liste al formaggio – Scrive Anthony Ceresa: “Carissimi Caterina e Paolo, in questa foresta elettorale con 200 simboli, manca il Parmigiano e il Brunello, e rendono la scelta a rischio di imbrattarsi di cacca, a vantaggio dei Professori che continueranno a squartare il Paese e gli Italiani. Mi dispiace vedere tanti manigoldi senza coscienza e senza Patria passare impuniti… - Uno Storico invitato a parlare, per l’occasione sceglie come tema un passaggio di storia antica, molto antica, l’arte del raccontare in modo che nessuno dei presenti abbia vissuto in quell’epoca per controbattere lo Storico e i suoi inganni ideologici contro il tempo. Il tema da lui scelto fu “La Torre di Babele”, che in quel tempo faceva parte del babelare, ragliare, molto diffuso, mettersi in un angolo della strada e raccontare per divertire, per informare celando la realtà” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/cantastorie-in-politica-cominciando.html

Salviamo il Paesaggio – Scrive Antonella Mattei: “Carissimi Amici, nel ringraziarvi per la vostra già partecipe collaborazione, vi ricordiamo l'assemblea pubblica del  Coordinamento di Roma e Provincia del Forum Salviamo il Paesaggio - Difendiamo i Territori il 18 gennaio dalle 16 presso l'Acquario Romano di piazza Manfredo Fanti,  Casa dell'Architettura  (vicino Stazione Termini). Info. am@antonellamattei.com

Cambiamenti climatici e nuvole – Scrive Caterina Visco: “Gli scienziati del Cern di Ginevra non fanno solo scontrare fasci di particelle ad alta energia alla ricerca di altre particelle più rare. E neanche passano il tempo a scrivere e girare film su una possibile invasione di zombie all'interno del Large Hadron Collider. Per lo meno non tutti. I ricercatori del progetto Cloud (Cosmics Leaving Outdoor Droplets) infatti lavorano per svelare uno dei più antichi enigmi dell'Universo, quello della formazione delle nuvole…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/cern-e-nuvole-per-capirci-qualcosa-sui.html

Discorso sulla spiritualità laica – A commento dell’articolo - http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/note-sulle-fasi-del-cercatore.html - scrive A. P.: “In Cina non viene vissuta come "spiritualità", ma come filosofia, stile di vita. Avendo fatto un po' di anni di Kung-Fu e quindi Tai Chi, secondo i cinesi chi percepisce e riconosce le energie in movimento, è una persona che ha imparato a conoscerle, svilupparle, dirigerle, ... dopodiché riesci anche a percepirle, anche a distanza, anche su altre persone.  Ritengo però che un giorno la scienza riuscirà a decrittare questi processi, che hanno la lor genesi prima di tutto nella mente, ma fino a che la scienza non riuscirà a capirlo brancolerà nel buio, un argomento in gran parte ancora ignoto…”

Biologico OGM free - Scrive Marco Tiberti: "L'Unione Europea ricorre all'ennesimo inganno per introdurre gli OGM ovunque: quanti sono a conoscenza del sondaggio Ue "il biologico deve essere ogm-free?" Ringrazio pubblicamente la redazione di AAM Terra Nuova per aver divulgato la notizia che uscirà nel mese di marzo. Votate il sondaggio e fatelo votare, certamente Monsanto si è già attivato"… Link: http://www.aamterranuova.it/Alimentazione-naturale/Sondaggio-Ue-il-biologico-deve-essere-ogm-free

Savona e la 194 – Scrive Gianni Donaudi: “1 FEBBRAIO 2013 – ORE 21.00 – PALAZZO SCOTTO NICCOLARI, a Savona:  Legge 194, se la conosci la difendi. Fiorenza Giorgi magistrato e Salvatore Garzarelli Primario di Ostetricia e Ginecologia. Info.   iniziativalaicaingauna@gmail.com

Cultura popolare nel trogolo mondialista – Scrive Joe Fallisi: “I luoghi comuni sulle differenti qualità dei popoli parlano spesso di qualcosa di ancora vero e palpitante - proprio perciò li si esorcizza con la loro stessa definizione. Caratteristiche collettive, frutto di millenni, e niente affatto solo negative o mediocri, che informano in diversa misura gli individui stessi. Gli altri, i cloni, dicono con scherno che tutto è stato dissolto e superato nel trogolo mondialista” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/culture-tritate-nel-trogolo-mondialista.html

Avete visto che anche oggi ce l’abbiamo fatta?! Ciao, forse a domani, Saul/Paolo

…………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Il valore delle cose non sta nel tempo in cui esse durano ma nell’intensità con cui vengono vissute, per questo esistono momenti indimenticabili, cose inspiegabili e persone incomparabili.” (F.Pessoa)

………………

“Quando l’ultimo albero
Sarà stato abbattuto,
l’ultimo fiume avvelenato,
l’ultimo pesce pescato,
vi accorgerete che non si può
mangiare il denaro”
(Capo Indiano)

Nessun commento:

Posta un commento