Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 13 gennaio 2013

Il Giornaletto di Saul del 14 gennaio 2013 – Elezioni, Ber.lus.coni, maiale tagliato, piaghe d’Egitto, Beppe Grillo, HAARP, scrivere a penna


Collage di Fulgor Silvi

Care, cari,

elezioni… quel che fa più ridere è la fantasia grafica e didascalica dei vari simboli... quel che fa un po' meno ridere è che le liste sono "chiuse", ovvero decise a tavolino dai responsabili di partito... (salvo alcune candidature del PD reperite a mezzo "primarie") – Scrive Fabrizio Belloni: “Le elezioni cui andiamo incontro e la cui propaganda ci triturerà gli zebedei per un paio di mesi hanno però il merito di sottolineare qualche aspetto prettamente italico. Il Pd, dato per vincente si trova di fronte alla realtà: il suo leader era e resta una quarta linea, affiorato per finto re – styling del partito trinariciuto. Ora si è reso conto che in un romantico téte a téte col Cainano ne uscirebbe con le ossa frantumate. Non per grandezza di Berlusconi, ma per pochezza propria. Ed allora trova un gesuitico escamotage per rifiutare il duello. Errore psicologico grave. Vincerà lo stesso ma il divario con la destra si assottiglia. Ingovernabilità prossima futura, come il Silvio desidera, per presentarsi poi come messia redentore. I maligni dicono che sta allenandosi a camminare sulle acque” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/13/democrazia-da-ridere-e-quelle-pazze-pazze-liste-elettorali-o-littorie/ 

Ber.lus.coni - Scrive A. Mezzano: "Dopo la recente esibizione di Berlusconi a “Servizio pubblico” dove né Santoro né Travaglio sono stati capaci di metterlo nell’angolo, anzi sono stati messi all’angolo, proponiamo una serie di domande che essi avrebbero potuto rivolgere a Berlusconi. A parte la documentazione di una giravolta etica, politica ed umana della LEGA NORD che è indifendibile e che Maroni dovrebbe considerare quando parla di pulizia, gli argomenti qui riportati nelle domande che la lega faceva a Berlusconi, sono ancora di attualità per valutare chi era e chi è Silvio Berlusconi! Un vecchio articolo apparso sulla PADANIA una quindicina di anni fa quando la Lega faceva la Lega:  Berlusconi è un mafioso?" - Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/lega-nord-ai-bei-tempi-con-10-domande.html

Commento di M.B.: “Io personalmente e pur non conoscendo bene le varie questioni accennate, posso anche condiderle e sottoscriverle tutte, considerando il tipo di società in cui viviamo. E’ infatti praticamente impossibile raggiungere e poi mantenere certe posizioni di potere senza agire in malo modo nella nostra democrazia. Tu, caro Mezzano, stigmatizzi le malefatte di Berlusconi, ma perché credi che un De Benedetti ha raggiunto posizioni di potere e ricchezza con sano e corretto agire? Che tutte le Lobby e Consorterie siano individuabili nella sola P2? Credi che la vecchia DC ha governato con immacolata politica? Che in Sicilia poteva sopravvivere, sia la DC che lo stesso PCI senza accordi e inciuci con la Mafia?” – Continua in calce al link soprastante
  
La tutela dell’ambiente non paga – Scrive Salviamo il Paesaggio: “L'Italia è davvero un Paese al contrario, lo dimostra il caso di Giuseppe Di Bello, tenente della polizia provinciale di Potenza, che a causa del suo impegno a tutela dell’ambiente e della salute pubblica è stato assurdamente delegittimato, fino alla revoca della sua qualifica di ufficiale di pubblica sicurezza.”

Tradizione crudele – Scrive Tamara: “Il 28 gennaio, nel villaggio Vietnamita di Nem Thuong ha luogo una cerimonia tradizionale in cui un maiale viene  tagliato in due mentre è del tutto cosciente. Decine di persone accorrono per partecipare alla cerimonia in onore del guardiano Doan Thuong, la loro divinità. Durante il rituale, il povero suino viene trasportato in processione attorno al villaggio, per essere poi posizionato a terra a pancia in su. Gli assistenti legano gli arti del maiale a delle corde, scoprendogli il ventre in attesa del colpo mortale. Un uomo colpisce l’animale e lo taglia a metà con una grossa lama. A questo punto, la folla si precipita attorno alla pozza di sangue, strisciandoci sopra le proprie banconote, nella credenza che questo sarà di buon auspicio per l’anno nuovo” – Continua con lettera da inviare:

Isola di Pasqua –  A proposito dell'Isola di Pasqua e delle sue misere vicende
(http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/12/obiettivo-bioregionale-evitare-il-collasso-della-civilta-e-conservare-la-terra-integra-per-le-generazioni-future-esaminato-lesempio-tragico-dellisola-di-pasqua/)   scrive Marco Bracci: “Anni fa lavorai per l’allestimento di una linea di produzione di dischi rigidi in alluminio, da rivestire poi con la vernice magnetica, che sarebbero infine stati utilizzati per i mainframe (grandi calcolatori). Il processo e i macchinari furono trasferiti da uno stabilimento tedesco …” Continua nel link segnalato.

Beppe Grillo merita attenzione – Scrive Giuseppe Di Palma: “La propaganda partitica vuol cercare di indurre nelle persone che simpatizzano con il M5S (SEMPRE PIU' NUMEROSE), la paura di essere gestiti da una Leadership dittatoriale che sceglie candidati,  quali linee politiche da portare avanti... ritengo che chi  esprime  tutto questo è solo un mistificatore della verità ed omette giuste considerazioni da rilevare.  Oggi, dopo molti anni di battaglie, con successo di pubblico, sui palcoscenici dei teatri italiani, condotte da Beppe Grillo, si arriva ad un'ipotetico coronamento elettorale…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/pro-beppe-grillo-e-pro-movimento-5.html

Stampante malfunzionante - Scrive Rocco Nuzzo: "La notizia della settimana è, secondo me, "la stampante senza inchiostro" al tribunale di Milano. La stampante non avrebbe stampato la sentenza di condanna di 110 esponenti della 'ndrangheta che avevano stabilito il loro quartier generale in Lombardia. A questa storia non credo, non credo a queste coincidenze. Coma mai una procura della repubblica (repubblica?),  che si dimostra particolarmente zelante se deve spiare certi personaggi politici, non controlla neanche i documenti che manda in stampa? A noi tocca ora riflettere se proporre un'elezione diretta dei giudici a cominciare da quelli della Corte Costituzionale"

Drammi ecologici misteriosi – Scrive Gabriele La Malfa: “Ricordate le storie bibliche sulle piaghe d'Egitto? Fatti strani che hanno interessato la terra dei Faraoni prima dell'ultimo dramma: la morte di tutti i figli primogeniti. Certamente non è il caso nostro, ma dal 1992 accadono fatti strani: prima gli spiaggiamenti dei mammiferi marini, poi la morte improvvisa di milioni di pesci e infine la morte in volo degli uccelli, tutto questo sa di segnali, di qualcosa che sta per accadere. Possibile che scienziati, politici e persone comuni non si chiedono se tutto questo è normale?” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/sconvolgimenti-ambientali-e-morti.html

Sovranità tout court - Scrive M.C.: "....temo, più di ogni altra cosa, che noi si pensi troppo alla sovranità monetaria e troppo poco alla sovranità punto. Vedo sbocciare partiti antieuro, antibanche, antidebito ecc ecc... per carità tutto giusto, ma qualcuno ha mai pensato che un domani gli stati potrebbero pure stamparsi i propri soldi da soli, ma solo perché si è trovata un altra radice per la schiavitù? La dittatura finanziaria esiste e va annientata, ma ciò non sarà mai possibile se prima il popolo non riacquisterà il suo primato diretto sul potere... ecco perché, ora come ora, il mio voto non andrà al partito che nel programma mette al primo posto la sovranità monetaria o il congelamento del debito bensì a quello che mette al primo ed unico posto la democrazia diretta, dalla quale tutto consegue a cascata"

Grafoterapia – Scrive Teodoro Margarita: “Strano gioco. Se decidi di giocarlo, questo di "postare" un tuo stato dell'animo in sede facebook, avrai persone che ti mettono un "mi piace" se ti va bene. Invece vi invito a praticare la "grafoterapia". Che cos'è? Prendete foglio e penna, niente computer né macchina per scrivere ed al riparo da tutti esaminatevi, redigete nei più piccoli dettagli ciò che non vi torna in una relazione, in un determinato contesto di lavoro o sociale….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/scrivere-penna-come-terapia-di-verita.html

E via, anche oggi abbiamo chiuso! Paolo/Saul

…………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Ci addormentavamo vicini, senza che ci importasse dove inizia uno e finiva l’altro, né di chi sono queste mani o questi piedi, in una complicità così perfetta che ci incontravamo nei sogni e il giorno dopo non sapevamo chi aveva sognato chi e quando uno si muove tra le lenzuola l’altro si accomoda negli angoli e nelle curve e quando uno sospira, sospira anche l’altro e quando uno si sveglia, si sveglia anche l’altro.” (Isabel Allende)

……………….

"È bene che ciascuno riesamini di tanto in tanto gli avvenimenti che ha vissuto e il modo in cui li ha vissuti, come pure le persone che ha incontrato, quelle che gli hanno portato cose buone e quelle che gli hanno causato delle difficoltà. Anche se tali persone in apparenza non presentano alcuna similitudine fra loro, a livello di emanazioni possono avere qualcosa in comune” (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Nessun commento:

Posta un commento