Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 11 gennaio 2013

Il Giornaletto di Saul del 12 gennaio 2013 – Panem et circenses, Imurtacci, pippo e paperino, invasione spaziale, Berl. cavallo pazzo, famiglia allargata



Care, cari,

Foto di copertina di Gustavo Piccinini - Ricordando Mariangela Melato, travolgente signora del teatro italiano che l’ha vista affiancata ai principali registi italiani.

Ieri mattina la notizia utile è giunta prima di giungere al baretto, sussurrata dalla radiolina in macchina di Caterina: Salario minimo garantito proposto alla Ue da Junker, che al proposito cita persino Marx. Ovviamente il discorso andrebbe fatto risalire alle politiche imperiali di Roma in cui gli imperatori –memori dei malumori plebei- assicuravano alle folle “panem et circenses”. Questo ho detto a Caterina: ..con poche centinaia di euro in questo modo si evitano le rivoluzioni, al potere conviene pagare i cittadini piuttosto che affrontare spese enormi per sedare le rivolte. Ma sui giornalacci del potere in esposizione nel baretto di tutto ciò non se ne parla, si parla solo di eventuali “nuovi senatori a vita che potrebbe nominare il napolitano” (come non fosse bastato  il mario-lo). Infatti i giornalacci, pagati dallo stato, oltre che consumare carta ed inchiostro  non vanno, passano solo notizie di gossip politico. Come quella della UE che critica l’IMU dimenticando che prima la stessa UE elogiava il mario-lo per la sua politica austera... – Continua con intervento di Marco Bracci e vari commenti: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/11/dal-baretto-di-spilamberto-le-ultime-notizie-sulle-politiche-economiche-per-imbambolare-il-popolo-panem-et-circenses/ 

Commento di Francesca: “Caro Paolo, io non capisco molto di politica, so solo che a febbraio ci troveremo a scegliere tra Monti, Bersani e Berlusconi... aimè.. sembra una barzelletta! se non ci guardassimo attorno  farebbe anche ridere... un caro saluto e un abbraccio a te e Caterina”

Mia rispostina: “Ti capisco, cara Francesca, in realtà siamo tutti un po' confusi... Credo però che alla fine io voterò per un raggruppamento antagonista, forse Ingroia o Grillo... chissà... ? Non che le cose potranno migliorare ma almeno ci sarà un po' d'opposizione (almeno apparente)  al sistema”

Un piccolo passo indietro… per capire quel che succederà più avanti! - Scrive Giacomo Gabellini: "La lunga marcia di logoramento dell’Italia -  … Nel maggio dello scorso anno (2012) in occasione dell’anniversario della strage di Capaci tra altisonanti discorsi da parte dei più autorevoli esponenti istituzionali, sarebbe stato interessante se qualcuno avesse osato tirare in ballo le dichiarazione rese dall’ex ministro dell’interno Vincenzo Scotti nel corso di un’intervista resa al quotidiano romano “Il Tempo” il 6 dicembre 1996. In quell’intervista, Scotti spiegò che nel febbraio 1992 i servizi segreti e il capo della polizia Vincenzo Parisi avevano redatto e fatto pervenire sulla sua scrivania un rapporto in cui erano sommariamente elencate e descritte le modalità di un  piano di destabilizzazione politico, sociale ed economico dell’Italia, orchestrato da varie potenze  in combutta con  lobby finanziarie" - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/11/come-rothschild-e-goldman-sachs-si-accingono-a-spolpare-la-capacita-produttiva-ed-economica-dellitalia/

Il Cavaliere corre - Scrive Sergio Luciano: "Sembra un flash-back, un ritorno al '94 - sinistramente evocato dallo stesso Michele Santoro riproponendo, in apertura del suo "Servizio Pubblico" con Silvio Berlusconi, un filmato della prima campagna elettorale del Cavaliere: eccolo là, il Caimano, è sempre lui,  il mattatore assoluto della politica italiana, come devono riconoscere anche i più accaniti detrattori, un 76enne che sembra pieno di un Viagra comunicativo strapotente, in grado come nessuno di tenere la scena televisiva e di raccattare consensi anche all'ultimo minuto"

Pensierini pre-elettorali - Scrive Fabrizio Belloni: "Raccolta firme per le elezioni. Tempo e spesa e fatica inutili. Basterebbe alzare un poco lo sbarramento. Unica controindicazione: schede grandi come tovaglie per le masturbazioni mentali di tanti “Monsieur Travet” che si credono politici sopraffini.      Pazienza, godranno le tipografie. Una volta c’era il Colosseo con spettacoli cruenti e veri. Romani di una volta! Oggi ci sono le lotte a coltello per un posto, preferibilmente “buono”, nella lista elettorale. Roba che i gladiatori sembrano scolaretti che giocano a “bandiera”. Non rivedremo più la Minetti.  In compenso non rivedremo più neppure la Livia Turco. Ci rimane però la Rosi Bindi!....." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/pensierini-pre-elettorali-un-po.html

IMUrtacci - Scrive P.T.: “L’IMUrtacci loro….!!. Ora il sicario degli usurai Monti dice che si può modificare l’Imu, il bocciofilo arci Bersani che deve essere modificata, il vecchio satiro cavallerizzo la vuole abolire, Casini, alias the squallor man, e il paraculoide Fini, sono anch’essi contro, pure gli usurai europei la bocciano… Tutto er puttanaio chiagne e fotte. Ma dov’erano tutti questi bruscolinari quando è stata messa l’Imu? Discesa dal cielo in parlamento, s’è votata da sola…. Per la serie: a’ rimbambito popolo italiano, aridacce er voto….!”

Solidarietà a Chavez – Scrive P.CARC: “Esprimiamo alle masse popolari del Venezuela ed  al loro Presidente Hugo Chavez la solidarietà del nostro Partito a fronte dei tentativi delle forze reazionarie di destabilizzare il paese, con il tentativo di promuovere lo sciopero generale, approfittando dell’assenza del Presidente dal paese. Le forze reazionarie che continuano a operare contro gli interessi e le aspirazioni delle masse popolari venezuelane, spalleggiate dalle forze dei paesi imperialisti e in primo luogo dagli imperialisti USA, si comportano da sciacalli quali sono, tentando di demolire la grande opera di trasformazione sociale e politica del Venezuela…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/01/pcarc-solidarieta-alle-masse-popolari.html

Dal fronte Santoro - Scrive Giuseppe Turrisi: "Oltre a tutte le domande e discussioni che si potevano immaginare dal fronte Santoro cosi anche tutte le risposte già arciconosciute dal fronte Berlusconi la novità agghiacciante che esce fuori è che contro il vero problema ossia questa "Europa delle banche" il cavaliere di fatto sembra essere allineato ad accettare supinamente, come del resto farebbero Monti e Bersani. Dovremmo quindi continuare a subirci l'imperialismo dell'euro-truffa e come regista la Germania e tutti noi accettare di essere un branco di pecore da mungere, salvo se gli eventi non peggiorano!!!! Mi sembra un grande programma. Cosa avrebbe di diverso dal Monti/Bersani/Casini/Pippo/Paperino/ecc?"

Invasione spaziale – Scrive Strategic Culture Fundation: “L'11 dicembre 2012 un velivolo, un Boeing X-37B, veniva lanciato da Cape Canaveral per il suo terzo volo di prova. Il primo velivolo orbitale di prova (OTV-1) venne lanciato nell'aprile 2010 e tornò sulla Terra a dicembre. Fu il primo velivolo senza equipaggio degli Stati Uniti a tornare dallo spazio e ad atterrare da solo. La navetta spaziale era l'unico velivolo spaziale in grado di atterrare su una pista. Un secondo OTV-2 ha stabilito un record, per un velivolo spaziale riutilizzabile, a giugno del 2012, quando ha completato una missione di 469 giorni. In confronto, la più lunga missione dello Shuttle era durata 17 giorni.” – Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/invasione-spaziale-lo-spazio-attorno-il.html

Pensione sacerdotale - Scrive M.P.: "Sapevate che mentre a noi scippano le pensioni, ai sacerdoti le regalano?  Sarà per opera dell'intervento divino? Tutti dovrebbero sapere che: A) le pensioni dei preti sono pagate dall'INPS.  B) Il Vaticano ci mette il 33%, il resto l'INPS, cioè tutti noi. C) il cardinale Bagnasco per 3 anni di capo dei cappellani militari avrà un vitalizio (d'oro) in base a soli 3 anni di lavoro"

Trasmissione - Scrive Vittorio Marinelli: "V’invio il link alla trasmissione di Rai3 con mio intervento, inizio a parlare a 0,5,50, se non volete sorbirvi la pubblicità dello sciroppo per la tosse e i due precedenti intervistati:  http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-45fcb110-cdea-4cc9-9ac5-50875fedcc67.html"

Par condicio razzista - Scrive Joe Fallisi: "Credo sia necessario lasciare ai falsoni e codardi di "sinistra" (nello stesso tempo ottusi, conformisti e obliqui) la comparazione quasi d'obbligo, in un certo ambito, del comportamento sionista con gli atti assassini del nazismo. Per quanto abominevoli, questi ultimi furono compiuti per pochissimi anni e dentro il più grande macello mondiale, dove tutti i contendenti dimostrarono come la sede propria dell'uomo sia l'inferno (non si capisce in cosa risulterebbero meno criminali di quelle dei nazisti, solo per fare qualche esempio, azioni quali il bombardamento al fosforo di Dresda, o quelli atomici di Hiroshima e Nagasaki, o la pulizia etnica della popolazione tedesca persino durante i cinque anni successivi alla guerra). Per quel che attiene alla prassi dei mostri lovecraftiani, ci si trova di fronte, viceversa, a crimini contro i legittimi (ius solis) possessori della Palestina che vanno avanti da sessantacinque anni e in periodo di pace"

Etimologia del nome  - A proposito di Saulo/Paolo  (vedi  http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/nuove-religioni-e-cosi-qualcuno.html)  scrive K.O.: "Paolo/Saul: "Saulos, Paulus, Paolo, SaoUl. Rispettivamente greco, latino, italiano, ebraico. In realtà il lemma è solo greco, la sua origine deriva proprio dalla lingua arcaica della Grecia moderna. Saulos, in origine aveva significato di chi cammina ancheggiando, nel senso di storpio. Lo stesso significato ha in lingua latina"

Ecologia sociale - L’idea della famiglia allargata, con più femmine e maschi assieme, forse è l’unica speranza per risollevare le sorti della solidarietà e cooperazione fra cittadini, giovani e vecchi, che oggi non trovano una dimensione  umana e culturale a loro consona. Si può definire “ecologia sociale”, una sezione dell’ecologia profonda. Tante persone mi telefonano o mi scrivono e mi chiedono: “dov’è che c’è una comune od un ecovillaggio in cui potrei andare a vivere?”,  questo è già un segnale che la famiglia allargata   sta entrando nella mentalità sociale corrente.  Solo che uno vorrebbe trovare la pappa fatta, ovvero la comune idilliaca già bell’è pronta e collaudata, invece per un risultato “ad personam” occorre rimettersi in gioco e soprattutto smetterla con i criteri speculativi del “do ut des” e del cercare gli stessi “conforts”  della società consumista  pure nelle nuove aggregazioni...” – Continua:

Chiesa senza profeti - Scrive Daniele Arai: "....l’ennesima dimostrazione del soggettivismo bieco che colpisce i conciliari, poiché il «nemico» è quello che oggettivamente opera contro la Chiesa dichiarandosi amico. Bieco perché in questo modo abbassa le difese della vera Chiesa; apre la Chiesa proprio di fronte ai potenti del mondo odierno. Il «Papa buono», infatti, ha inaugurato il Vaticano 2 col pensiero conciliante, che prendeva le distanze dalle «profezie», per esempio quella della Madonna di Fatima, che alla vigilia della rivoluzione russa parlava degli errori che avrebbe sparso nel mondo con massacri, ateismo forzato e persecuzioni alla Chiesa"

Patriarcato e pensiero astratto – Scrive Giorgio Vitali: “Nel periodo che sancisce l'affermazione del patriarcato l'Umanità elabora la concezione della divinità/uomo. Divino in quanto uomo, uomo in quanto divino.  Il divino è creato dell'uomo che lo elabora dallo spirito, in una dimensione "spirituale", cioè metafisica, che si trova al di là del "fisico" cioè nel PENSIERO.  Il pensiero, ed in ciò hanno ragione gli idealisti (da notare che la prima opera di Hegel è stata  la Vita di Cristo), è il luogo dello spirito, dove vivono gli spiriti dei trapassati. Infatti dove vivono i trapassati se non nel pensiero degli altri uomini?” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/luomo-nel-mondo-dello-spirito-in.html

E pure oggi chiudiamo con delizia, ciao, Saul/Paolo

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni esperienza ha qualcosa da insegnarci. La vita è una grande maestra, perché ci sottopone a molte prove, dalle quali noi possiamo imparare tante lezioni. Possiamo trarre ispirazione dalle esperienze dell’anno appena trascorso, possiamo imparare dai nostri errori, correggerli e progredire.”  (Amritanandamayi)

Nessun commento:

Posta un commento