Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 12 gennaio 2013

Il Giornaletto di Saul del 13 gennaio 2013 – Intelligence, fine della civiltà, Grillo e Ingroia, comunità aperte, geopolitica, valore umano, saggezza maligna….




Care, cari,

Analisi sui lettori del Giornaletto di Saul – Qualcuno mi ha chiesto: “Ma quanti sono i lettori del Giornaletto?” A dire il vero non me ne sono mai interessato molto, anche perché come faccio a saperlo? Certo il Giornaletto su internet gira,  malgrado i registrati siano appena qualche dozzina,  a rotazione lo mando, come invio straordinario, a diverse migliaia di persone. Altri rilanci vengono fatti da amici sostenitori, come ad esempio Gianni Donaudi , più ci sono i lettori che vanno a leggerlo direttamente sul blog. Anzi proprio di questi oggi mi sono occupato ed ho scoperto un dato interessante: il Giornaletto è letto più all’estero che in Italia. Su 147 lettori di ieri: 50 sono italiani, 47 russi, 10 inglesi e 10 americani, 9 spagnoli e 5 francesi… più altri sparsi in diverse aree del mondo…. Divertente no?  Caterina dice che siamo spiati dai Servizi Segreti delle varie nazioni. Può darsi, magari attingono al Giornaletto per sapere quel che succede in Italia (e nel mondo), altrimenti chi glielo dice?

Distruzione dell’habitat e fine della civiltà  – Scrive Gustavo Zagrebelsky: “Prendo a prestito dal volume dell’archeologo-antropologo Jared Diamond, dal titolo Collasso. Come le società scelgono di morire o vivere (Torino, Einaudi, 2005), la storia di Pasqua, l’isola polinesiana a 3700 chilometri a est delle coste del Cile, scoperta dagli europei nel 1722, celebre per i 397 megaliti, uno dei quali raggiunge il peso di 270 tonnellate, raffiguranti giganteschi ed enigmatici tronchi umani, sovrastati da cilindri di pietra colorati di rosso. Pasqua, quando gli esseri umani vi posero piede alla fine del primo millennio, era una terra fiorente, coperta di foreste, ricca di cibo dalla terra, dal mare e dall’aria, che arrivò a ospitare diverse migliaia di persone, divise in dodici clan. Quando vi giunsero i primi navigatori europei, trovarono una terra desolata, come ancora oggi ci appare: completamente deforestata, dal terreno disastrato e infecondo, dove sopravvivevano poche centinaia di persone.” – Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/obiettivo-bioregionale-evitare-il.html

Comunità aperte – A commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/ecologia-profonda-comuni-comunita.html  scrive Forco: “Riflessione interessante e stimolante. Proprio ieri i mezzi d'informazione strillano l'ennesima supplenza fornita dalla magistratura  alla politica: le coppie gay sarebbero in grado di allevare un figlio come quelle etero! Già arrivata la scandalizzata reazione di santa romana chiesa, non mancheranno le strumentalizzazioni di ogni tipo da parte dei mendicanti di voti in questi giorni impegnatissimi nella raccolta. La famiglia cambia nonostante i tentativi di conservazione che…” Continua in calce al link.

Comunità aperte - Altro commento di Carlo Consiglio: “Va bene la famiglia allargata, con più uomini e donne, ma per essere veramente solida dovrebbe essere con rapporti sessuali tra tutti i suoi componenti, e non formata da una serie di coppie elementari. Io sono da anni pronto ad aderire ad una tale famiglia allargata, basta che la nudità sia consentita, e che non sia necessario nascondersi per fare l'amore. E naturalmente niente droghe, alcool o fumo” – Continua in calce al link soprastante.

Comunità aperte – Altro commento di Antonella: “Mi trovo d'accordissimo con quello che dite, ne sto facendo una Grande Esperienza, da questo anno ho la possibilita di fare ospitalità e.. guarda caso  le persone chiedono: PISCINA -TELEVISIONE COLLEGAMENTI TECNOLOGICI -ARIA CONDIZIONATA E VIA DICENDO, quando parli di Ospitalità rurale con esperienze di vita pratica si fa fatica a far comprendere che vivere in campagna facendo una vacanza all'insegna della Semplicità e Sobrietà ci rigenera. Buona vita!”

Geopolitica e mondialismo – Scrive Maurizio Barozzi: “La Geopolitica è  una scienza relativa ad una geografia condizionata da esigenze economiche, sociali e demografiche, osserva e studia le profonde e nascoste Forze e gli interessi che, nel tempo, determinano le vicende storiche,  quindi: profonde necessità economiche, sviluppi energetici,  accordi, dissidi, guerre, schieramenti di parte, ecc. A mio parere però, nei tempi moderni, a causa delle grandi possibilità di trasporto e diffusione di notizie in tempo reale, certe forze di natura cosmopolita, ovvero non agganciate a realtà nazionali, che si muovono per esercitare un potere mondiale trans e over nazionale hanno sminuito l’importanza della Geopolitica” – Continua con commenti: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/tutti-i-fallimenti-della-geopolitica.html

Il cavaliere italico – Scrive Joe Fallisi: “Il "cavaliere" (dei miei stivali) impersona perfettamente, nel modo più "riuscito" (donde l'ammirazione e l'invidia che suscita), l'itaGliano immortalato in tanti film di Sordi: vigliacco, traditore, contapalle, vantone, opportunista, ladro, approfittatore, falsobuono, LAIDO”

Mali - Scrive M.P.: "L’Unione Africana vuole l'intervento della Nato.  Il presidente del Benin, Thomas Boni Yayi, adesso sollecita l'invio di truppe in vista della guerra internazionale che si prepara contro gli islamisti che occupano il nord del paese"

Salario minimo garantito - Intervento delucidativo di Salvatore Gatti: "Chi lo vuole veramente? La Commissione europea (e, sotto sotto, anche la Banca centrale). Perché? Per fare esattamente quello che vuole Junker. Ma non solo. L’obiettivo è duplice.  Da un lato raffreddare le tensioni sociali in tutta Europa, per evitare che vi siano vere e proprie rivolte di massa, che potrebbero sfuggire di mano. Le rivolte della popolazione greca, ridotta alla disperazione, senza neppure i medicinali, sono destinate a inasprirsi con i prossimi, imminenti “tagli”; e potrebbero essere l’inizio di una rivolta di massa europea.  Dall’altro, introducendo un salario minimo garantito di circa 650 euro al mese, si determinerebbe a cascata in vari paesi, soprattutto dell’Est, la determinazione di un livello salariale fisso: ecco, molto chiaro, l’obiettivo numero due sottaciuto" - Vedi:   http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/01/11/dal-baretto-di-spilamberto-le-ultime-notizie-sulle-politiche-economiche-per-imbambolare-il-popolo-panem-et-circenses/

Grillo e Ingroia - Scrive Andrea Indini: "Grillo assicura che, una volta in parlamento, il M5S non si alleerà con nessuno. Ma lascia una porta a perta a Ingroia: "Possibili battaglie insieme". Continua a ripetere che, una volta entrato in parlamento, il Movimento 5 Stelle non tesserà alleanze con gli altri partiti. Eppure Beppe Grillo prima strizza un occhio ai militanti di Casa Pound poi ammette il proprio rammarico per non essere riuscito a portare tra i suoi Antonio Ingroia. "Apriremo il Parlamento come una sardina perché è un sistema completamente marcio", ha spiegato il comico genovese in piazza del Viminale dove  sono stati aperti gli uffici per il deposito di simboli e alleanze per le prossime elezioni politiche"

Ecovillaggisti e vegani – Scrivono vari alternativi: “Ciao e aughhh a tutti, con le ADESIONI ricevute, le possibilità di scollocamento dalla società consumista inquinata e in crisi per eco-cohousing sono concrete e a breve in 4 ECOVILLAGGI : 1diffuso in varie case in val Prino (siamo già qui in 40-50 partecipanti ), 1 vegano-igienista delle trombette giganti nel sole a Castellaro (siamo quasi a 12 e ci mancano ancora 5-10 persone), 1 libertario-anarchico ad Dolcedo (siamo a 4-6 e mancano 5-10 persone), 1 agricolo dietro Sanremo (cerchiamo ancora 15 aderenti...) per 3 terreni con clima fantasticooooo” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/01/26-e-27-gennaio-2013-imperia-meditamare.html

Fermare la rivolta – Scrive M.B.: "Il sistema, fino a qualche anno addietro, impiegava le strategie Chaos, promuovendo e incentivando al massimo lo spaccio delle droghe, al fine di anestetizzare la gioventù (senza giovani non si fanno rivolte). Oggi non c’è ne è neppure più bisogno, tra sballi, videogiochi, realtà virtuale, unisexy e bisexy, la gioventù non è più un problema per chi vuol perpetuare il potere"

Alimentazione bioregionale -  A commento articolo di Caterina  scrive  Daniela: “Cara Caterina, qual è la nostra vera natura? E' quella che ci viene inculcata per tradizione e ora con i mezzi di informazione, ma ringraziando il cielo possiamo ad un certo punto fare un'indagine interiore per vedere cosa c'è nel nostro cuore . La carne per i miei genitori voleva dire avere accesso a una abbondanza alimentare che da bambini era…” -  Continua + un commento di  S. Panzarasa:  http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Rapporto-con-gli-animali-e-alimentazione-bioregionale

Moneta merce – Scrive Giuseppe Turrisi: “..siamo nel 2013 la profezia maya non si è avverata secondo i canoni catastrofici che i media hanno indicato ma forse la profezia si potrebbe interpretare nel cambio di paradigma della filosofia della emissione monetaria. Non più merce rara (perché se ne può stampare quanto serve), non più riserva di valore (perché il valore è  l'uomo), non più gestione monopolistica delle autorità monetarie auto-incaricatesi (ma ogni stato ritorni alla sua moneta di proprietà del popolo). Spiace vedere persone di un certo rilievo presentarsi alle elezioni già  psicologicamente prone  ad accettare  la condizione di servi...” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/01/giuseppe-turrisi-il-paradosso-della.html

Commento di C.C.: “Ma forse la profezia dei Maya non si è avverata per la semplice ragione che non esistono profeti, nessuno può conoscere il futuro. Possono esistere solo i falsi profeti.”

Roma. Vegani e crudisti – Scrive AVA: “Giovedì 17 gennaio 2013 presso la sede AVA in piazza Asti 5/a, alle ore 17,30, conferenza del Dr. Giuseppe Cocca, Medico Chirurgo, Igienista,  sul tema: IL MIRACOLO DEGLI ALIMENTI VIVI. Il fuoco uccide le proprietà nutritive e terapeutiche degli alimenti. Info. vegetarianiroma@fastwenet.it

Giornaletto – Scrive Roberto Anastagi: “Mi riferisco alla nostra precedente corrispondenza intercorsa, pubblicata sul Giornaletto di Saul del 10 gennaio 2013 per dirti:  non essere dubbioso!  Per tanti anni ho letto con grande interesse l'economist, poi ho dovuto smettere per il costo e il tempo che mi prendeva per poter leggere tutto. Gli articoli italiani che parlano di politica non mi interessano perché non sono costruttivi, sono quasi sempre sole lamentele. Nel tuo giornaletto ci sono altri argomenti che mi interessano molto e te ne sono grato. Negli ultimi 22 anni ho scritto un bel po’ e ho cercato di dividerlo con le persone che conoscevo..." Continua: http://saul-arpino.blogspot.it/2013/01/lettera-al-giornaletto-di-saul-caro.html

Berlusconi, Truman show in TV – Scrive Econew: “… prima con Vespa, poi con Santoro.  Emergenza informazione. Ritorna l’incubo Berlusconi in TV:  “Per favore, chiamate un vero giornalista che faccia le domande vere” (implorano su Twitter). Ripristinare la verità dei fatti:  evasione fiscale  e  spreco  di denaro pubblico”

Treno di scorie. Notte antinucleare ad Avigliana - Scrive No Scorie: “Lo sai che in Piemonte di notte passano treni pieni di scorie nucleari?  Una bomba tra le nostre case. Il tam tam degli antinuclearisti ha fatto filtrare la notizia che nella notte tra domenica 13 e lunedì 14 gennaio passerà per il Piemonte un treno pieno di scorie nucleari. Secondo altre fonti la fuga di notizie potrebbe far slittare il passaggio forse già alla notte tra martedì 15 e mercoledì 16 gennaio. Domenica 13 ci sarà un appuntamento di informazione e lotta alla stazione di Avigliana dalle 20 in poi per una lunga notte antinucleare con musica, volantini, cibo condiviso. Se il trasporto verrà rimandato diamo sin da ora appuntamento a martedì alle 20. Info. fat@inrete.it

Niscemi. MUOS – Scrive Vincenzo Mannello: “Crocetta (il presidente della Regione Sicilia) "chiude" ai lavori per la istallazione della antenna MUOS. Con il plauso di tutti, pure il mio. Ora, se fa sul serio ed è davvero "autonomista" come dichiara, APPLICHI l'art. 31 dello Statuto della Regione Siciliana. Si faccia coraggio,assuma il comando delle forze dell'ordine, pure delle Forze Armate e blocchi "manu militari" tutte le operazioni Usa e del servo governo italiano” – Vedi precedenti articoli: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/search?q=MUOS+Niscemi

Innocenza che parla – Scrive S.L.: “..ascoltando il tg a pranzo mio figlio (14 anni) chiosa: berlusconi non si occupa di monti ma di bersani, monti non si occupa di berlusca ma di bersani, bersani non si occupa di berlusca ma di monti: ce ne fosse uno che si occupa di noi..."

Mosche cocchiere – Scrive Antonio Pantano: “Francesca Salvador, imprenditrice, ha lanciato un sassolino, tentando un accenno di soluzione. Nella sua genuina IGNORANZA ha accennato alla necessità di "riottenere la sovranità monetaria".  Ragazza adusa a termini da sacrestia, NON ha saputo denunciare che lo STATO è, da 68 anni, stato svuotato della sua essenza, mediante "quacquaracquà" posti al potere da non italiani per cedere ogni sovranità (territoriale, militare, politica, morale, statale ed individuale, oltre la monetaria) a furfanti apolidi (tra gli usurai profittatori va rammentata anche la loggia massonica globalista imperante sul colle Vaticano) sfruttatori e cinicamente inumani. Berlusconi, ovviamente, da scaltro lestofante, ha raccolto la "minuzia" della Salvador per utilizzarla, ma non ha voluto demolire il regime (oltre che le sue mosche cocchiere alla Santoro, Travaglio) nel quale incrementa il suo patrimonio!”

Malignità e saggezza – Scrive Fabrizio Belloni: “Buona digestione: Anche per i più grandi uomini di stato fare politica vuol dire improvvisare e sperare nella fortuna. (Nietzsche). - Il dubbio è scomodo, ma solo gli imbecilli non ne hanno (Voltaire). - Cosa è un ribelle? Un uomo che dice no (Camus)….” –Continua con varie massime: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/maligni-pensieri-di-saggezza.html

E qui vi saluto, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Se cerchi la Pace, vai oltre le critiche e le lodi, pur accettandole, e prosegui per la via della pacata contemplazione e dell'attività espressa nel sobrio e dinamico equilibrio. Questo percorso, anche se può apparire noioso e non eccitante alle menti agitate e confuse, viene invece apprezzato da coloro che conoscono le danze sottili dell'anima che ricerca se stessa. Quindi, se aspiri alla pace interiore, pratica la via di mezzo, senza occuparti del miope giudizio mondano” (Prajnaram)

Nessun commento:

Posta un commento