Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 1 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 2 novembre 2012 – La vita continua, banda a Calcata, contagion, disarmo, religioni invasive, viaggio bioregionale




Care, cari,

Dopo Samahin, il ciclo della vita continua - Scrive Michele Meomartino: “ Caro Paolo, vorrei innanzitutto ringraziarti, anche a nome della mia compagna Fabiola, per la bella festa di Samahin (Ciclo della Vita) che avete organizzato il 31 ottobre. Seppur brevemente vorrei condividere con i lettori del Giornaletto le mie impressioni della giornata. L'inizio ieri pomeriggio non prometteva nulla di buono: una pioggia sottile ci ha accompagnato lungo il breve tragitto dalla "tua" Treia alla casa di Lucilla Pavoni a San Severino. Il paesaggio autunnale tra le colline maceratesi è di incomparabile bellezza, con i suoi colori cangianti che si stagliavano dallo sfondo grigio.” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/11/ed-il-ciclo-della-vita-continua.html

Autostrada tirrenica e Rete dei Cittadini – Scrive SM: “Ci sono tanti interessi, politici e commerciali, dietro al corridoio tirrenico... La lotta continua, nel frattempo noi di RETE DEI CITTADINI continueremo a portare avanti come nel 2010 anche alle prossime elezioni regionali, questo punto programmatico: "Creazione di un corridoio ferroviario Roma-Latina, messa in sicurezza e allargamento della Pontina, no al nuovo corridoio tirrenico meridionale (autostrada Roma-Latina); adeguamento e messa in sicurezza della S.S. Aurelia, no al corridoio tirrenico nord (autostrada Civitavecchia-Livorno)"

Banda a Calcata - Scrive Roberto Sinibaldi: "Cento anni fa, nei lunghi inverni di Calcata, dopo i lavori nei campi, gli uomini si incontravano per suonare insieme. Saverio Pasquale Barbieri, detto Menelik perché fu soldato nella guerra d’Abissinia, aveva imparato le prime note in Africa, nella banda militare. Tornato in paese fece scoprire agli amici il ritmo della musica. Nel 1912 fondò la banda musicale di Calcata e ne fu il primo maestro. Insegnò a molti a suonare qualche strumento" - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/la-banda-musicale-di-calcata-fa-centanni.html

No monti day – Scrive (nuovo) Partito comunista italiano: “Decine di migliaia alla manifestazione del No Monti Day a Roma sabato 27 ottobre. Il No Monti Day è stato convocato da un Comitato Promotore che si è costituito a seguito dell’appello lanciato all’inizio di settembre dal Comitato No Debito. Il successo dell’iniziativa conferma che quando un centro autorevole chiama alla lotta per cacciare la giunta Monti-Napolitano, già oggi una parte importante delle masse popolari risponde all’appello e che oggi in Italia esistono già i personaggi e gli organismi adeguati a costituire il centro autorevole di cui c’è bisogno”

Religioni d'assalto – Scrive Alba Montori: “Dall'Alpi alle Piramidi l'avanzata dell'integralismo cattolico attraverso l'uso improprio della scuola pubblica. Due inquietanti esempi della volontà di condizionare i ragazzi alla religione cattolica, nelle scuole pubbliche e in due regioni a distanza di penisola, Trentino e Basilicata, così come riportati dall'UAAR. E le relative reazioni popolari.” - Continua:

Rifiuti da bruciare – Scrive Circolo Ambiente: “I cementifici potranno bruciare con maggiore facilità i rifiuti! Lo ha stabilito, lo scorso 26 ottobre, il Governo Monti, su proposta del pessimo Ministro per l'Ambiente, Corrado Clini (che sarebbe meglio definire Ministro per l'Inquinamento, visto che è da sempre favorevole al nucleare e agli inceneritori e visto il suo atteggiamento sulla questione Ilva di Taranto). Nel provvedimento, Clini, con un magistrale maquillage linguistico, cambia il nome del CDR(Combustibile Derivato dai Rifiuti), che ora diventa CSS (Combustibile Solido Secondario), che è sostanzialmente la stessa cosa, ma che non contiene la parola Rifiuti, che può fare paura”

Contagion, Cinematografia deviata – Scrive Maurizio Barozzi: “Chi ha spirito di osservazione, capacità di analisi e conoscenze storiche sa benissimo che la cinematografia, oltretutto fin dagli anni ’20 gestita da grandi imprenditori di origine ebraica, ha avuto ed ha un ruolo molto importante nel condizionare i fatti storici.  E questo non soltanto dal punto di vista etico, morale e ideologico, come per esempio potevano essere tutti quei film sull’antica Roma, il Cristianesimo, ecc., dove si cercava di distruggere e sporcare decisamente quella che era la Romanità, anche con il semplice presentare imperatori depravati, ufficiali sadici e cattivi, mentre all’opposto vengono ammantati di buone parole e intenti, di amore e compassione, gli antagonisti di Roma, per esempio gli schiavi o i cristiani....” - Continua:

Sulla ragazza israeliana che rifiuta di arruolarsi – Scrive Armamari: “Commento al commento di Ubaldo Croce su Omer Goldman: MA CHE BELLA NOTIZIA!!! Ma sì, tutti noi abbiamo bisogno di una ragazza che ha tanto bisogno di notorietà , poverina poverina poverina, figlia di uno stra-potente e che vorrebbe tanto tanto tanto fare l'attrice!! Volete mettere? E? una gran bella ragazza!!! Uhao? una strafiga da salvare!! E chissenefrega delle altre ragazze che, come lei, hanno osato rifiutare di arruolarsi. Ma chi le conosce? Chi? Mah, saranno sicuramente delle cozze??”

Previsione di disarmo – Scrive Mao Valpiana: “In occasione del termine della Settimana ONU per il Disarmo, e della celebrazione del 4 novembre, il Movimento Nonviolento scrive una lettera aperta ai partiti del centro-sinistra, impegnati nel confronto per le primarie, chiedendo un impegno maggiore ed esplicito contro le spese militari - Ci aspettiamo, da chi si prepara a governare la Repubblica, giurando sulla Costituzione italiana, un impegno esplicito per il disarmo. Per questo ricordando l’ammonimento del Presidente Pertini: “si vuotino gli arsenali strumenti di morte, si colmino i granai strumenti di vita”, vi chiediamo di rimediare, aggiungendo alla Carta d'Intenti il numero 11: riduzione delle spese militari / abolizione dell'acquisto degli F35 / ritiro delle truppe dall'Afganistan” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/01/in-occasione-del-4-novembre-appello-al-pd-ed-ai-democratici-in-genere-di-rinunciare-alle-armi-ed-alla-violenza/

Rete dei Cittadini – Scrive responsabile comunicazione: “Ciao Paolo, è un po' che riceviamo i tuoi comunicati. Che ne dici di cominciare a vedere se si può collaborare più strettamente? Conosci già qualcuno di RETE DEI CITTADINI? Condividi il nostro manifesto? Vedo che sei nella Marche, stiamo lavorando anche lì per creare una RETE DEI CITTADINI regionale. Facci sapere”

Mia rispostina: “Cari amici, prima abitavo a Calcata ed ho spesso collaborato con voi, e con Marzia Marzoli, in varie battaglie... Non mi interesso però direttamente di politica. Vi consiglio però di accordarvi con altre liste civiche che operano in sintonia, come ad esempio la Lista Civica Nazionale... Se avete comunque comunicati importanti ed utili per il territorio fatemeli avere che li passo sul nostro Giornaletto di Saul, ciao e buon lavoro!”

Sarzana. Psicocorporea – Scrive Indaco: “8 novembre alle ore 19:00 incontro di bioenergetica “la spiritualità del corpo” tenuto dalla dott.ssa  Claudia Gregori consulente psico-sociale in analisi transazionale e Psicocorporea. Info 389 6126952 cons.psic.soc@libero.it

Il bioregionalismo avanza – Scrive Teodoro Margarita: “Vuoi farti una sana risata? Io, candidato a sindaco per il M5S ad Asso, se eletto, sarei primo sindaco bioregionalista! Non abbiamo ancora neanche una squadra, è uscito sul quotidiano locale, la Provincia di Como un mio bllon d'essai serve ad agitare le acque, qui, stagno, meglio increspare le onde...”

Mia rispostina: “...che bella notizia, tu candidato sindaco bioregionalista... Grande!”

Pellegrinaggio bioregionale – Scrive Maria Castronovo: “Pellegrini in terra e fino all'inverosimile tormentati dal possesso delle mappe, del magico punto rosso delle metropolitane... vous étes ici! Quel tanto bramato ici che finalmente ci inchioderebbe all'illusione dell'essersi trovati, dell'essere meno smarriti, del sentirsi meno stranieri. In che galassia abita l'ici? E se fosse solo il sasso che mi fa inciampare sul metro di sentiero che sto percorrendo? Grazie sasso, ti voglio bene!” - Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/pellegrinaggio-bioregionale-sul-pianeta.html

Sempre in viaggio... ma per oggi il tragitto è stato compiuto! Ciao, Paolo/Saul

...............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Vi è un gran numero di uomini sensuali, vuoti, crudeli collerici, avidi, tiranni, assassini dei loro stressi bambini o dei loro genitori: non è una follia pensare che noi dobbiamo dei doveri di giustizia verso di loro? mentre verso il bue da lavoro, il cane che difende il gregge o la casa , le pecore che ci danno il latte e la lana non abbiamo alcun dovere?”(Plutarco)

Nessun commento:

Posta un commento