Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 21 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 22 novembre 2012 - Scuola basta tagli, storia di Palestina, vie spirituali, ebrei contro sionisti, I Ching del momento presente




Care, cari,

Basta coi tagli alla scuola – Scrive Arrigo Colombo: “Il Ministro Profumo e il governo pensano forse che gli scioperi e chiusure di scuole in questi giorni siano soltanto un disordine sociale; il Ministro Profumo, che vuol togliere ancora mezzo miliardo alle scuole; forse lui e il governo non sanno nulla del massacro che la gestione Tremonti-Gelmini ha compiuto con quegli otto miliardi in tre anni, e con altri tagli.” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/11/contro-gli-assurdi-tagli-alla-scuola-ed.html

Tagli su tagli, visti da Napoli – Scrive G.C.: “A proposito di tagli, BISOGNA ANDARE ALLA PAGINA 27 DEL SOLE-24 ORE DI IERI, nel corpo dell'articolo, PER CONOSCERE LE VERE CIFRE DEL DISASTRO 1-MONTI, DOPO QUELLO DI 3-, SUO DEGNO PREDECESSORE ! Oppure GUARDARE DA UNA TERRAZZA  SU 'TOLEDO' (come ho fatto io) per vedere coi propri occhi LE MIGLIAIA DI GIOVANI STUDENTI NAPOLETANI CHE HANNO MANIFESTATO CONTRO NAPOLITANO, nella sua città ! Taciuti dai giornali....”

Roma. IDV - Scrive Segreteria: "Invito a partecipare all’Assemblea generale IDV - Roma 15 dicembre 2012 - dalle ore 10.00 alle ore 17.00 - Rome Marriott Park Hotel, via Colonnello Tommaso Masala 54). Info. info@italiadeivalori.it"

Chi ha dato le dritte a Israele? - A commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/20/chi-ha-dato-le-dritte-ad-israele-per-ammazzare-ahmed-al-jabari-e-quanto-hanno-pagato-di-tangente-a-chi-si-pone-complice/ scrive N.L.: “...Dopotutto forse anche il corriere delle Serva vuol far intendere che non c'è assolutamente nulla di nuovo nell'odierno conflitto in Palestina... Penso che per risolvere realmente questo "nodo di Gordio" si debba tornare ad un altro testo ben più prolisso del quotidiano, e magari trovarne la risoluzione concettuale nascosta nascosta in chissà quale dove... Chissà quanti esseri per diverse vie hanno già sperimentato quella pace che in quella terra tragicamente mai si raggiunge. ..” Continua in calce al link soprastante.

Politici italiani e israele - Scrive Maurizio Barozzi: "IL SINDACO RENZI, COMUNISTA -LIBERAL ANNI DUEMILA, CHE DI COMUNISTA NON HA NEPPURE UN GRAMMO DI IDEOLOGIA, HA DICHIARATO A LILLI GRUBER CHE LUI E’ PER ISRAELE, SENZA SE E SENZA MA, ISRAELE HA IL DIRITTO DI DIFENDERSI. QUALCUNO DOVREBBE PUR CHIEDERSI PERCHE’ I POLITICI DI DESTRA, DI CENTRO E DI SINISTRA, HANNO TUTTI QUESTE POSIZIONI. MAI SI E’ VISTA UNA UNANIMITA’ SU UN CONTENZIOSO INTERNAZIONALE. POLITICI, ABITUATI PER OPPORTUNISMO A PIANGERE SE IN UNA SPERDUTA PARTE DEL MONDO QUALCUNO E’ STATO UCCISO, DIVENTANO CIECHI E MUTI E SORDI DI FRONTE A STRAGI IMMANI DI DONNE E BAMBINI. PERCHE’ ?"

Approfondimento sulla storia d'Israele e della Palestina – Scrive Stefano Davidson: “L'ARTICOLO CHE SEGUE VUOLE ESSERE UNA SORTA DI GUIDA PER TUTTI COLORO (E SONO TANTI, DIREI LA MAGGIOR PARTE) CHE PARLANO DEL CONFLITTO TRA PALESTINESI E ISRAELIANI SENZA CONOSCERE MINIMAMENTE LA STORIA. OVVIAMENTE LA MIA RICOSTRUZIONE CERCHERÀ DI ESSERE IL PIÙ POSSIBILE OBIETTIVA E NON PRETENDO CERTO CHE VENGA PRESA COME “FONTE DI VERITÀ ASSOLUTA”, MI PIACEREBBE PERÒ CHE CHI ABITUALMENTE MI LEGGE (ANCHE SU TUTT'ALTRI ARGOMENTI) CONSIDERASSE QUESTO MIO LAVORO COME IL RISULTATO DI UN RAGIONAMENTO E DI UNA RICERCA FATTA CON LA MASSIMA RIGOROSITÀ E BUONA FEDE. SE POI QUALCUNO NON SARÀ D'ACCORDO CON QUANTO SCRITTO È LIBERO DI LASCIARE I SUOI COMMENTI (OVVIAMENTE SE SUPPORTATI DA PROVE, DOCUMENTI E NON SOLO DA SENTITO DIRE O DA LINK DI SITI DI DISINFORMAZIONE). AVVISO TUTTI CHE QUESTO PIÙ CHE UN ARTICOLO SI RIVELERÀ UNA SORTA DI PICCOLO LIBRO PER CUI CONSIGLIO DI AFFRONTARE LA LETTURA SOLO A CHI HA MOLTA PAZIENZA E CHI REALMENTE VUOLE CONOSCERE ED ESSERE INFORMATO.” - Continua:

Mio commento: “Si tratta sempre di "opinioni", comunque sono d'accordo che si possano esprimere liberamente. Tutto qui. Personalmente sono dell'idea che le tre religioni monoteiste che basano la loro origine sulla bibbia (ebraismo, cristianesimo ed islam) sono alla radice di ogni male. Le tre teste dell'idra di tanto intanto si azzannano a vicenda. Finché non scomparirà l'idra stessa non vi sarà pace. Infatti ritengo che solo l'abbandono di ogni matrice etnica e religiosa possa salvare "l'uomo" e riportarlo nel contesto dell'umanità. Solo la spiritualità laica e libera potrà affrancarci definitivamente dal senso di separazione fra esseri umani”

Ebrei antisionisti – Scrive Rete Ebraica Antisionista Internazionale: “Ci impegniamo a: Opporci al sionismo e allo stato di Israele. Il sionismo è razzista. Delega il potere politico, economico e legale alle persone e culture ebraiche e europee sopra i popoli e le culture autoctone. Il sionismo non solo è razzista bensì antisemita. Sostiene l' immaginario antisemita europeo e sessista dell' "ebreo della diaspora" effeminato e debole e contrappone a questo un "ebreo nuovo" violento e militarizzato, che è un perpetratore e non una vittima della violenza razializzata. ll sionismo pertanto cerca di convertire gli ebrei in bianchi, tramite l'adozione del razzismo bianco contro il popolo palestinese. Nonostante la necessità di Israele di integrare i mizrahi per mantenere una maggioranza ebrea, questo razzismo inoltre si manifesta nella marginalizzazione e lo sfruttamento economico della popolazione mizrahi socialmente povera. Questa violenza razziale inoltre include....” - Continua:

Gaza. Quanti sono i martiri - Scrive C. F.: "La giornalista italiana residente a Gaza Rosa Schiano, che ha deciso di rimanere nella Striscia pur rischiando la vita, ed il cui profilo Facebook è stato bloccato per le notizie ed i video che inviava, ha riferito che l'ultimo bilancio di martiri tra i palestinesi è di 147 persone tra cui 35 bambini. Onore a questa coraggiosa ragazza italiana che con il suo lavoro sta permettendo al mondo di comprendere meglio la dimensione del genocidio in corso a Gaza"

Montesilvano. Attività culturali - Scrive Olis: "In Via Toscanini, 14 - Montesilvano (Pe), 25 Novembre 2012, ore 18.00. Presentazioni d'autore a cura di Lucia Guida: La Figlia del Sarto di Lucilla Pavoni. Visualizzazione Creativa Evolutiva: metodo di "risveglio interiore" per migliorare consapevolmente la tua vita, a cura di Andrea Giavara. Ingresso Libero – Info: 393.236209"

Nonviolenti ma protestatari – Scrive Daniele Taurino: “Il fatto che si sia tornati a scendere in piazza in tanti, soprattutto ragazzi e ragazze, è positivo e squarcia finalmente il velo di illusoria pacificazione steso sull’Italia dal governo dei tecnici. Un movimento di livello europeo che vede uniti studenti, docenti e il mondo del precariato non può che donarci speranza per l’avvenire. È per questo che molti di noi hanno partecipato fisicamente al corteo pur essendo consapevoli della pericolosa fiducia di certi gruppi di essere efficienti solo urtando direttamente il sistema, rompendone delle parti, cose o persone. Una disposizione dell’animo alla violenza (anche se solo di “re-azione”) che ci ha reso non sorprendente l’esito del corteo” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/21/nonviolenti-protestatari-lentius-profundius-suavius/

Manifestazioni inutili - Scrive Simone Perotti: "Cari manifestanti, non andiamo più in piazza. Non diamogliela vinta. Non sprechiamo tempo con le urla, e neppure con la violenza. Ogni volta che consentiamo la violenza (cioè facciamo la parte della vittima di chi ci vuole menare) facciamo il gioco del potere, che delle nostre urla se ne fa un vanto, se ne compiace. Smettiamo di interpretare il ruolo che ci è stato assegnato. Il cane che abbaia non morde. Non sfoghiamoci in piazza, non perdiamo il seme prezioso della rabbia e del cambiamento. Dobbiamo declinarlo in cose più difficili, più dure, più spietate cambiando noi. Se noi cambiamo loro sono morti. Se noi abbaiamo loro sono salvi. Il potere spera sempre nel corteo, e spera sempre che degeneri nella violenza"

Biella. Lingua bioregionale - Scrive Claudio Martinotti Doria: "Sabato 24 novembre 2012: Convegno internazionale “La lingua dei popoli”. Mentre le lingue dei popoli continuano a morire al preoccupante ritmo di centinaia all’anno l’opinione pubblica mondiale si accentra sempre più sull’apprendimento di lingue-codice che facilitino commercio e scambi su scala mondiale. Si sta perdendo il senso e la conoscenza del fenomeno “lingua” come dimensione storica e ancestrale. Occorre dialogare sul significato, sul ruolo e sull’importanza delle lingue dei popoli. Il convegno di Biella è concepito per dare voce ad alcuni dei più aggiornati portavoce nel campo della conservazione e rivitalizzazione linguistica, con particolare riferimento alle lingue bioregionali e ancestrali. Info. claudio@gc-colibri.com"

Andando a spasso nel parco - Scrive Roberto Sinibaldi: "Il Parco del Treja pubblica un avviso per la realizzazione di un programma di attività e visite guidate, al quale potranno rispondere tutti, ma che è indirizzato in particolare alle associazioni locali. Le proposte dovranno pervenire all’Ente entro il 14 gennaio 2013 e potranno riguardare il territorio del Parco e le zone limitrofe dell'Agro Falisco" - Continua:

Attività per il bene comune - Scrive Elia Menta: "Pensieri profumati. Val di Susa: le ragioni del dissenso. Appuntamenti: Giovedì 22 novembre ore 20,30: "La guerra dell'Europa" presentato a Ravenna Sabato 24 novembre ore 15: "La guerra dell'Europa" e "Risvegliàti" presentati a Milano Domenica 25 novembre ore 9,30: "La guerra dell'Europa" presentato a Perugia Mercoledì 28 novembre ore 21,15. Giovedì 6 dicembre ore 20,30: "La guerra dell'Europa" presentato a Faenza. E' ora di agire: c'è bisogno anche di te! Info. perchiunquehacompreso@gmail.com"

Roma. Vie spirituali – Scrive Raffaella Rosa: “Domenica 25 novembre alle ore 18.30, l'associazione tradizionale Pietas è lieta di invitarvi all'evento: Le Vie Spirituali della Tradizione, una tavola rotonda dove alcune associazioni si incontreranno per esporre le vie spirituali della tradizione oggi a Roma e in Italia. L'incontro si terrà in via Sallustiana 27/A presso l'ART TODAY GALLERY. L'ingresso è libero.  Chi volesse partecipare alla discussione: infopietas@tiscali.it oppure chiamare al 3287378069”

Lettera dall'India - Scrive Franca Chichi: "Cari tutti, un saluto dall'inconfondibile profumo indiano, un profumo che spero che vi arrivi perché capace di penetrare in ogni cellula, di cambiarne in dna e di farvi vivere e godere di un mondo profumato che non avevate avuto modo di conoscere prima...o meglio, prima conoscevate e vivevate il "vostro" profumo, ognuno ne' ha uno, più o meno percettibile,ampliandolo con ' ALTRI" percepirete meglio il " VOSTRO". Sono, per la prima volta, in un internet point, ho lette il messaggio inviato da Mario, e ho pensato che era quello giusto, per inviarvi "quello che si vive qui, attraverso un linguaggio che conoscete meglio, più occidentale, ma soprattutto è un messaggio che parla di ricerca ed espansione della visione positiva, di armonia, di bellezza e di comprensione, ed è PROPRIO CIO' CHE CI VUOLE " per scacciare la paura, la preoccupazione, la negatività generata dalla visione e dall'empatia procurate da ciò che accade nel mondo. Ognuno di noi, può, se vuole, partecipare a cambiare questa mondo, o quantomeno, per noi, i nostri cari, e l'intera terra, viverne gli avvenimenti , trasformandoli entro di noi armoniosamente. Mi ci è voluto qualche giorno per " ritornare un po' nel mondo", per quanto io senta profondamente Sai Baba dentro di me, l'impatto della Sua mancanza fisica, e' stato molto forte, una travolgente malinconia mi aveva avvolto, ma, soprattutto con il Suo forte e amorevole aiuto, sto superando, da dentro di me la Sua Voce e la Sua Presenza, mi sta guidando passo passo facendomi comprendere l'illusorietà del corpo fisico, e "sentire" la Sua presenza ovunque intorno a me, nei particolari della vita vissuta, che sta guidando al meglio per il mio benessere... Il 23 novembre si celebrerà il compleanno di Sai Baba, una bellissima proficua occasione per collegarci a quel che è sempre stato il suo primo insegnamento VIVI LA TUA VITA CON AMORE, CELEBRALA CON AMORE, LASCIALA CON AMORE..."

Il momento presente - Questo è il momento in cui le notti sono più lunghe ed i giorni di breve durata. Questo periodo è stato spesso definito “la notte dell’anima”. Allo stesso tempo ci si prepara al momento auspicioso del Solstizio d’inverno che sancirà la vittoria della luce: “Il Sole Invitto” - In Cina questa è la stagione del Topo che, trovando riparo nelle viscere della Terra, afferma: “Io miro ad abbracciare le vette ed a colpire il bersaglio con sicura fermezza”. Questa stagione è caratterizzata dal freddo inverno (che è un altro nome per inferno, Dante lo chiamava Averno), dall’oscurità e dalla notte… Soprattutto nei paesi nordici l’unico passatempo nel momento oscuro è pregare gli dei, bere idromele e far l’amore cosicché i bambini potranno nascere nel caldo Agosto e saranno inebriati dalla forza Leonina. - Continua con spiegazione sull'esagramma del mese: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/i-ching-mensile-esagramma-n-2-kun-il.html

E con questa bella immagine, vi saluto, Paolo/Saul

.................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

«Che mortificazione… chiedere a chi ha il potere di riformare il potere! Che ingenuità!» (Giordano Bruno)

..........


All'aeroporto

Si corrono incontro a braccia spalancate,
esclamano ridendo: Finalmente! Finalmente!
Entrambi indossano abiti invernali,
cappelli caldi,
sciarpe,
guanti,
scarpe pesanti,
ma solo ai nostri occhi.
Ai loro - sono nudi.

(Wisława Szymborska)

Nessun commento:

Posta un commento