Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 31 ottobre 2012

Il Giornaletto di Saul del 1 novembre 2012 – Debito pubblico, marò e anarchici, signoraggio bancario, pensieri bioregionali, Aliberth (Alberto Mengoni)




Care, cari,

Salviamo questa ragazza dalla "giustizia" israeliana - Scrive Corrado Pala: "Lei si chiama Omer Goldman, ha 19 anni, il suo numero di matricola è il 5398532. È una Shministim, o refusnik. Ha rifiutato di arruolarsi nell’esercito israeliano, e per questo è stata più volte rinchiusa in un carcere militare. Il padre non è un genitore qualsiasi: è stato vicecapo del Mossad, ed è considerato tutt’ora una delle persone più influenti nel campo della security in Israele. Il giudice che doveva giudicare il suo caso, cercò di convincerla a desistere dalla scelta di astenersi dal servizio militare"

Commento di Ubaldo Croce: “Finalmente una bella notizia da Israele. Ne avevamo veramente bisogno. E che cavolo! Che gran bella ragazza. La vorrei salvare. Costi quel che costi. Ne vale immensamente la pena. La pena… Credetemi….”

Debito pubblico eliminato – Scrive Ambrose Evans-Pritchard: “È possibile tagliar via il 100% del debito del PIL, spingere la crescita, stabilizzare i prezzi e detronizzare i banchieri. Tutto in un solo colpo. Potrebbe essere fatto in modo pulito ed indolore, per legge, ben più velocemente di quanto si possa immaginare....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/31/il-debito-pubblico-puo-essere-eliminato-con-un-semplice-atto-riprendondosi-la-sovranita-monetaria/

Uragano – Scrive Sandy: “Quando si impone la propria democrazia, quando si impone il proprio punto di vista, quando tutto il mondo deve cedere alla loro cultura, quando deve esistere solo la loro libertà, quando si vuole il dominio del mondo ad ogni costo, quando gli "ultimi nati" distruggono tradizioni millenarie, quando si vuole tutti sottomessi al proprio volere di dominio, quando per fare tutto questo si corrompe.. si bombarda, si usano bombe al napalm, all'uranio impoverito, si pagano taglia gole mercenari, si inganna, si truffa.. quando si cercano e si costruiscono a tavolino prove inesistenti, quando, si distruggono acquedotti, si spara sulla popolazione civile, facendo dare la colpa agli altri e ai sovrani locali, quando si uccidono bambini lontano dalle telecamere, quando si comprano con due soldi i popoli affamati precedentemente affamati con politiche di dominio, quando si plagia la gente ad una sola teoria del neoliberismo, quando la storia viene imposta per legge, quando si lasciano senza medicinali e viveri migliaia di donne e bambini in giro per il mondo con embarghi violenti alla popolazioni che non si vogliono sottomettere ed indebitare, quando non si concede neppure il tempo del pianto perché muori prima di nascere. E allora che queste lacrime arrivano in cielo al padre universo che li trasforma in uragano e li scatena dove la natura ha deciso che sia giusto scatenare....."

Chi e che cosa è Aliberth - Scrive Centro Nirvana: “….di Aliberth non è importante sapere chi è, né che cosa fa o che cosa è stato o ha fatto prima d’ora, ma soltanto ciò che egli riporta. Il motivo è che quando un individuo ha realmente capito ‘chi-è’, nel vero senso della parola, allora non c’è più bisogno che si distingua dagli altri, o che racconti i fatti della sua ‘individualità’. Però, sembra che le persone di ‘questo mondo’ abbiano sempre il bisogno di sapere chi uno sia, e che cosa possa rappresentare, soprattutto quando egli si propone alla gente come una persona che, in qualche modo, potrebbe esserle d’aiuto. A parte il fatto che, ad un attento lettore, non sarebbe certamente sfuggito che qui e là appaiono cenni e riferimenti di come..” Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/10/aliberth-al-secolo-alberto-mengoni-chi.html

Precisazione sui marò – Scrive Marcus: “INSOMMA  se per gli anarchici i marinai italiani in servizio per tenere libere le comunicazioni marittime internazionali (essenziali alla sopravvivenza dell'umanità ormai sovrappopolata per sopravvivere di sole risorse locali), sono colpevoli a priori ed a prescindere dalle prove e degni di un auspicato linciaggio, io non vedo più nessuna differenza fra anarchici e...” - Altro commento di Luigi Crocco: “A vedere lo striscione a Torino con l'immagine di indignati lavoratori  associandolo al simbolo politico anarchico  A cerchiato , ma non essendo sicuro del simbolo ho letto la notizia della Ferrari rossa , che sembrando più veritiera a correre il Gran Prix in india con il simbolo della folgore...” - Continuano in calce: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/laltra-voce-sui-maro-assassini-protesta.html

Commento di Vittorio Marinelli: “Quella degli anarchici  contro i marò è una presa di posizione un po' forte. Noi crediamo si tratti di un incidente, avendo confuso le povere vittime per pirati e trattandosi, pertanto, di legittima difesa putativa, e imposteremmo la difesa dei due militari in tal senso provvedendo, in primis, a risarcire adeguatamente i familiari. Certo sono vergognose le prese di atto demagogiche che dimenticano la morte di due poveri e incolpevoli pescatori”

Mia rispostina: “Certo, la vicenda è controversa.. ma ho ritenuto opportuno, data la grancassa che si fa a favore dei marò (a scatola chiusa) di lasciar trapelare anche un parere “altro”... Inoltre ho appena pubblicato la precisazione di Marcus (vedi sopra)”

Signoraggio bancario, cos'è? - La Banca d’Italia (banca centrale della Repubblica Italiana), che avrebbe dovuto essere del popolo italiano, in realtà è una società a
capitale privato diviso tra varie banche. Quindi non è un istituto del popolo o del governo italiano per servire gli interessi dei cittadini, ma è una società costituita da banche private con lo scopo di conseguire gli interessi di una grande società per azioni, il cui nome per intero è: Bankitalia S.p.A. La Bankitalia S.p.A, tra le sue funzioni, esercita anche l’attività di vigilanza sulle banche, quindi il controllore è “controllato” dai controllati, cioè per meglio chiarire: la Bankitalia S.p.A ha, tra i suoi compiti, quello di controllare i propri padroni con i quali costituisce una stessa entità! - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/signoraggio-bancario-e-suo.html

Torino. Sigmund  Freud – Scrive Gianni Donaudi: “Inizia martedì 13 novembre 2012, alle ore 20.30, in via Susa, 29 Torino, un seminario di gruppo dal titolo Talking Cure: il setting nel processo di cura. Sigmund Freud e la Psicanalisi. Info. 335.5457585”

La quercia del nonno – Scrive Teodoro Margarita: “Abbiamo una quercia nel podere, appena oltre il poggio, su in collina, l'ha piantata il nonno. Egli mi raccontava che quella quercia, piantata quando ero ancora piccolino un giorno avrei potuto intravedere la pianura. Ora son diventato grande ed  ho provato a risalire su quell'albero, oramai non ho più paura, ma quale pianura, ho gridato a papà, giù da basso, da quassù si vede il mare! Il nonno lo sapeva, piccino, quella quercia è cresciuta, bambino, allora eri piccino e così la quercia e tu potevi arrampicandoti guardare più vicino, ora che siete cresciuti entrambi potete ambedue svettare sul mare e sulla costa, il nonno lo sapeva, questa quercia, lui l'ha piantata apposta...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/10/pensieri-bioregionali-da-cranno-di.html

Germania – Diserbanti nelle urine umane - Scrive Agernova: “È STATO TROVATO DEL GLIFOSATO NELLE URINE UMANE. Nella rivista tedesca ITHACA, una ricerca ha rivelato che esistono significative concentrazioni di glifosato nei campioni di urine di abitanti di città. I partecipanti allo studio avevano concentrazioni di glifosato da 5 a 20 volte oltre i limiti per quel che riguarda l'acqua potabile”

Aprilia. Nel campo del vetiver – Scrive Lorella De Meis: “Il 29 ottobre 2012 nonostante il brusco calo di temperature sopraggiunto improvviso, più di una trentina di residenti di Aprilia sono venuti ad assistere all’evento bioregionale organizzato da “Memento Naturae” in collaborazione con “Latium Vetiver” che ha voluto offrire il suo spazio, “distante dalla città” ma “vicino alla terra”, per ricordare come Aprilia rappresenti veramente il cardo e il decumano per questo suo saper essere Città della Terra” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/aprilia-citta-bioregionale-della-terra.html

Il valore della persona – Scrive Subramanyam: “Caro Paolo, mi ha fatto piacere leggere nella tua ultima presentazione al “Giornaletto di Saul” di ieri (http://saul-arpino.blogspot.it/2012/10/il-giornaletto-di-saul-del-31-ottobre.html) un riferimento preciso al valore della persona “in quanto depositaria della prima scintilla di Coscienza dalla quale tutto deriva”. Evidentemente nell’ambito dell’“ecologia profonda” ci sono varie posizioni al riguardo. Per esempio, alcuni esponenti dell’Associazione Eco-filosofica di Treviso sostengono che il concetto di persona conduce inevitabilmente all’antropocentrismo e che quindi deve essere combattuto” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/31/il-valore-della-persona-nella-spiritualita-laica-e-nellecologia-profonda/

E con ciò pure oggi vi lascio, Paolo/Saul

......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Chi sono io? - Il falso io è associato con gli oggetti della mente; l'ego stesso è il suo proprio oggetto. Oggettivazione è falsità. Il soggetto è Realtà. Non confondere te stesso con un oggetto, ovvero il corpo, la mente... Questa identificazione fa sorgere il falso io e conseguentemente il mondo ed i suoi movimenti in esso, causa di ogni sofferenza. Non considerare te stesso come questo e quello, così e cosà, tale e talaltro. Semplicemente lascia da parte il falso e la Realtà si rivelerà da per se stessa. Le Scritture affermano che Dio, la Coscienza Assoluta, è eternamente presente, come può esserci separazione od ignoranza? Tu sei quello sempre!” (Liberamente tratto da un discorso di Ramana Maharshi tenuto il 12 aprile 1935)

Nessun commento:

Posta un commento