Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 8 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 9 novembre 2012 – Cina/Tibet, Semi bioregionali, test omosessualità, laicità, No Efsa, nascita del mondo e della persona




Care, cari,

sono sempre stato a favore della Cina, che riconosco essere una grande nazione, faro di luce per cultura, scienza e filosofia e matrice di grande saggezza umana. Ed è in questa visione che chiedo al Governo Cinese, in previsione dell'imminente cambio di guardia alla guida del Paese, di modificare l'atteggiamento nei confronti del Tibet. Il Tibet, come la stessa Cina, è una terra che ha contribuito alla elevazione dello spirito umano. E pur ammettendo che essa faccia parte integrante del territorio cinese potranno trovarsi forme di compensazione e di aggiustamento amministrativo per salvaguardarne la peculiare cultura. In fondo persino in Italia che è un piccolo stato sono state create delle enclavi semi-indipendenti, per rispettare la  tradizione locale  ancestrale, come ad esempio l'Alto Adige e la Val D'Aosta. Da lungo tempo prosegue l'auto-immolazione di persone tibetane che con il loro sacrificio vogliono sottolineare e dichiarare al mondo, ed al Governo Cinese, la loro autonomia di pensiero e di spirito. Queste persone non sono dinamitardi che hanno scelto di portare la guerra in casa, uccidendo altri e distruggendo i beni comuni, Queste persone -perlopiù religiosi e religiose- si lasciano morire bruciati con il sorriso sulle labbra sapendo che il loro sacrificio ha un nobile scopo. La Cina dovrebbe rispettare chi è in grado di sacrificare la propria vita senza offendere gli altri. La Cina ha conosciuto e combattuto l'oppressione straniera. Non erano forse i ribelli della guerra dell'oppio anch'essi patrioti che combattevano contro la prevaricazione e la malevola politica britannica? E quelli che si lasciavano andare al vizio sono stati un cattivo esempio per la comunità cinese. Gente priva di nerbo e di dignità umana. I tibetani che ardono cosparsi di benzina sono invero valenti stoici che compiono quel gesto per glorificare la loro cultura, quello è un gesto apparentemente violento, in realtà pacifico, poiché non comporta offesa contro le istituzioni ed i concittadini cinesi. - Continua:    http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/tibet-appello-al-governo-cinese-per-una.html

Commento ricevuto – Scrive Sebastiano Cosenza: “La genìa dei lama tibetani, monaci oscurantisti e feudali, esercitava un potere temporale  assoluto e sanguinario  sui disgraziati contadini  del Tibet. Ricordiamo pure che, a parte la parentesi colonialista inglese, il Tibet fa parte della Cina da oltre 300 anni, quando il nostro Lombardo Veneto  è Italia da meno di 150. E’ noto  a tutti che, lungi dall’essere uomo di pace come rappresentato nelle nostre immaginette, l’attuale Dalai Lama persegue una politica anti cinese e imperialista, al soldo, lui e suo fratello, dei servizi occidentali. Il fatto che spinga giovani al martirio non so se debba essere addebitarlo direttamente a lui, vedo solo che mai un vecchi monaco si sacrifica, questo è alquanto sospetto”

Torino. Consulto gratuito - Scrive Gandhi Torino: "Incontro con il Maestro Indiano Mahi Sirsat. Sabato 10 Novembre 2012 alle ore 20:00 in occasione della festa indiana di Diwali al Satprem di Torino in Via Piave 10. Info. info@gandhitorino.net"

Osimo (An). Anatomie sottili - Scrive Chicca: "MATRICE delle ANATOMIE SOTTILI a cura di MICHELE PROCLAMATO. 18 NOVEMBRE c/o “Villa Maria” a OSIMO (AN) dalle 15:00 alle 18:30. Il grande esperto di simbologia ci condurrà in questo viaggio alla scoperta del Codice della Creazione. Esiste un’unica matrice conoscitiva, dalla quale sono state estratte tutte le anatomie sottili, appartenenti alle Scienze mediche, Arti marziali, Filosofie spirituali orientali. Info. chicca.o@email.it"

Semi bioregionali – Scrive Teodoro Margarita: “Nel corso di alcune lettere intercorse tra noi ho letto della richiesta di un prontuario per la conservazione dei semi bioregionali, qualcuno ha proposto me come redattore. Mah, dal punto di vista tecnico altri  sarebbero ben più ferrati, e, fuori dal nostro sodalizio, Massimo Angelini sarebbe bravissimo, come Dominique Guillet o qualche altro capace cercatore e custode di semi rurali o biodiversi. Non sono un "tecnico", la mia esperienza l'ho fatta "facendo" e sbagliando e risbagliando ancora. Ricordo con dolore quando, alle prime armi, avevo conservato dei semi di cyclanthera, per noi preziosissimi, in una busta trasparente di plastica: entrata dell'umidità dentro, ammuffirono quasi tutti, quasi, quelli che ho salvato sono i progenitori di quelli che in abbondanza ho restituito alla loro valle, la Vallassina dove erano comunemente coltivati...” - Continua:    http://retedellereti.blogspot.it/2012/11/bioregionalismo-e-sementi-bioregionali.html

Il lavoro che attende Obama - Scrive Tiberio Graziani: "...il prossimo quadriennio di presidenza Obama sarà dominato dall’esigenza di adattare gli USA al mutato contesto internazionale, ossia alla fase finale della transizione uni-multipolare, al termine della quale gli Stati Uniti saranno sì una grande potenza, ma non più l’egemone assoluto. Dovrà dunque ripensare il legame transatlantico, trovare una posizione per Washington all’interno dell’emergente ordine multipolare, modificare la condotta degli USA in Medio Oriente. Un’altra questione rilevante riguarderà invece la politica interna. Oltre all’annoso problema del debito pubblico, la decisione di Obama di puntare sulla green economy lo porrà in contrasto con i petrolieri e i centri interessati a rilanciare sul nucleare, che infatti hanno appoggiato, pur senza successo, la candidatura di Mitt Romney"

Barack e Beppe e la politica del possibile – Scrive Maurizio Barozzi: “L’elogio della vittoria di Barack Obama, da parte di Beppe Grillo, non deve stupire perché Grillo è quello che è, pregno di dati e informazioni che elabora a modo suo, ci fa il guitto barricadiero e quindi non si può pretendere che sia un “vero” politico con una sua chiave interpretativa e ideologica degli avvenimenti storici. Se avesse invece avuto questa cultura di base si sarebbe reso conto della bestialità e soprattutto inopportunità del suo elogio. Intanto avrebbe dovuto ben sapere che il Presidente che viene eletto negli States è uno strumento, nel vero senso della parola, in mano alle grandi lobby finanziarie e deve anche essere ben visto dai circoli ebraici. Altrimenti.... niente....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/11/beppe-grillo-barack-obama-la-guerra.html

Riflessione sul Grillo - Scrive G.T.: "Su Grillo c'è da fare qualche riflessione in quanto al momento è il miglior catalizzatore (e partito da molto lontano) per raccogliere rabbia e contestazione e può servire per sfondare e rompere questo muro di servi e camerieri della finanza.... Dovrà farsi le ossa e sopratutto dovrà cominciare a fidarsi di qualcuno. Da solo primo o dopo si romperà, lo massacreranno appena toccherà i bottoni del potere e appena passerà per la triturazione del compromesso, dopo la tempesta si dovrà ricostruire, certamente insieme a lui"

Manziana. Biogas invadente – Scrive Gina: “La notizia di una centrale a biogas alimentata da colture agricole a Sasso (Cerveteri), un altro impianto alla discarica di Cupinoro (Bracciano) e un mega impianto a Maccarese, destinati al trattamento della FORSU (frazione organica o umido), il tutto calato in una realtà già compromessa, è motivo di forte preoccupazione. 24 Novembre, ore 16, Cinema QUANTESTORIE via IV Novembre, 63 Manziana (RM). Info. comitatibiogas@gmail.com”

Sicilia e Muos – Commento all'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/06/appello-al-m5s-siciliano-muos-ci-mancava-pure-questo-gli-americani-no-rimandateli-a-casa-loro-che-e-meglio/ inviato da Antonio Pantano: “Berlusconi è sempre un "grande elettore" del cooptato Monti! Oppure questi, vero "picciotto", ha voce assoluta nel capitolo MUOS - Mafia Usa Occupation System - che dura dal 10 luglio 1943? Sicania silente!”

Maglie (Lecce). PRG devastante – Scrive Salviamo il Paesaggio: “Protestiamo in merito all’adozione di variante al PRG (Piano Regolatore Generale) del Comune di Maglie, oggetto di discussione e deliberazione, punto 4 dell’O.d.G. nel Consiglio Comunale del 20 settembre 2012. Messa in evidenza dei gravi rischi che tali varianti comporterebbero ai danni dei beni architettonici e paesaggistici della Città”

Omosessualità e anzianità - Scrive Raffaele Lelleri: "Ti invitiamo ad esprimere la tua opinione su questo tema compilando il questionario anonimo on-line: http://tiny.cc/yd8enw - Il sondaggio è rivolto alle persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, trans), di tutte le età. E' la prima volta che, in Italia, viene realizzato uno studio di questo tipo. Ti chiediamo di rispondere a tutte le domande e con sincerità. Non esistono risposte giuste o sbagliate. Qui definiamo 'anziane' le persone con 60 anni e più. Info. raffaele.lelleri@unibo.it"

L'ultima ingiustizia a Peter Boom - Scrive Francesco Uda: "Peter Boom non avendo discendenti era solito, per non mandare perse le sue cose, nominare un erede. Tutti i suoi amici erano a conoscenza di questo fatto, ne parlava spesso, specialmente negli ultimi anni. I beneficiari erano persone, più spesso enti o associazioni, quelli che al momento gli davano fiducia. Peter si entusiasmava facilmente ma ancora più facilmente e spesso malamente, si disinnamorava e allora cambiava il beneficiario. Ne ha cambiati diversi. Peter ha sempre voluto che i suoi amici sapessero che il testamento si sarebbe trovato nella sua abitazione, a portata di mano, facilmente ritrovabile. Il testamento lo compilava in più copie. Essendo Peter molto volubile NON ha mai consegnato testamenti agli eredi: “… e che sono scemo?! Se poi cambio idea che faccio, glielo richiedo?!”.." - Continua: http://www.peterboom.it/home.html 

Coscienza e laicità – Scrive Michele Meomartino: “Se vogliamo fare un salto di qualità, il nostro sforzo dovrebbe non tanto evidenziare ed incentrarsi sulle singole dimensioni della laicità, cosa buona e giusta, quanto sul loro carattere unitario. Sono consapevole che ogni momento di riflessione non sarà mai esaustivo, ma rappresenta un'ulteriore tappa verso una maggiore consapevolezza. Tuttavia, se desideriamo che la laicità permei la nostra vita e tutti i suoi ambiti, anche se affrontati parzialmente per necessità analitiche, essi devono essere indivisibili, in uno sforzo teso a considerarla nella sua complessa articolazione, così come avviene per i diritti umani” - Continua:   http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/08/religioni-etica-umana-ed-il-percorso-illuminato-della-laicita/

Roma. Scrittura collettiva - Scrive Leonardo De Santis: "Fefè Editore e il Laboratorio dell'Espressione offrono giovedì 15 novembre alle ore 18,00 una lezione-dimostrazione gratuita di scrittura collettiva. L'incontro si svolgerà a Roma nella sede de Il Laboratorio dell'Espressione, in Via dei Podesti 12 (p.za Mancini/Roma nord) ed è gratuito per chi porterà con sé un amico/a. Info. fefe.editore@tiscali.it"

Microchip "che diventeranno obbligatori" - Scrive A.F.: "Ricordo la dichiarazione di Berlusconi, nel settembre 2011 (quindi prima che si propagasse quella di Obama) il quale, a latere della battuta sulle sue convinzioni di poter "vivere fino a 120 anni", annunciò che la sperimentazione sull'uso massivo del RFID era cominciato al S. Raffaele di Milano, allo scopo di monitorare la salute precaria degli "anziani". Poi fortunatamente sia Berlusconi ha dovuto lasciare la linea di regia sia il S. Raffaele ha fatto crac; la brutta notizia è che dopo Silvio ne è venuto uno peggio e che ci sarà un alto numero di strutture desiderose di prendere il testimone di quel centro per applicare le direttive massoniche su larga scala. Del resto anche i poveri cittadini americani si dovranno, prima o poi, rendere conto di chi veramente hanno votato (sempre che non ci siano stati dei brogli ...) e che, forse, queste sono le ultime elezioni a cui avranno potuto "liberamente" partecipare (se si esclude l'oscuramento mediatico dei candidati indipendenti)"

Mia rispostina: “Suggerisco la lettura degli articoli da me scritti su questo argomento: https://www.google.com/search?client=gmail&rls=gm&q=RFID%20paolo%20d'arpini

6o sorelle contro un solo padrone – Scrive Salva le Foreste: “Ci si sono messe in tante: 60 associazioni ambientaliste hanno firmato assieme una lettera alle banche europee, americane e asiatiche, per avvertirle sul rischio di investire in progetti legati alla deforestazione. In particolare, le associazioni ambientaliste chiedono alle banche e alle assicuratrici di evitare di investire nella costruzione di nuove cartiere nelle aree in cui la produzione di cellulosa già è legata alla deforestazione. In particolare, le associazioni sono preoccupati dai piani di nuove cartiere da parte del colosso cartario Asia Pulp and Paper (APP), che minacciano di creare ulteriore domanda di fibre di legno in un'area che già soffre del più alto tasso di deforestazione”

Ronciglione. Renzo Ovidi - Scrive Ennio La Malfa: "CONFERENZA PUBBLICA PRESSO LA SEDE DI ACCADEMIA KRONOS DI RONCIGLIONE TENUTA DA RENZO OVIDI, MEDICO E RICERCATORE SCIENTIFICO.  PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI, TUMORI, AUTISMO, ALLERGIE, INTOLLERANZE ALIMENTARI E ALTRI MALI DEL SECOLO SONO IN PARTE GENERATI DALLA PRESENZA DI SOSTANZE NOCIVE CHE RESPIRIAMO, BEVIAMO E INGERIAMO TUTTI I GIORNI VIVENDO IN AMBIENTI DEGRADATI E INQUINATI COMPRENDERE IL PROBLEMA PER DIFENDERSI. GIOVEDI' 15 NOVEMBRE - ORE 17, VIA CAPRANICA,14/A - INGRESSO LIBERO, MA SI GRADISCE LA PRENOTAZIONE. TEL. 0761.093080"

Tonno ed Europeanconsumers - Scrive Marco Tiberti: "Ieri l'altro ho chiamato il numero verde della STAR per chiedere lumi in merito a dove fosse pescato il loro tonno. Risposta: "in mare aperto, mare ossigenato, mare tra i più puliti!" A questo punto mi sono qualificato come responsabile del dipartimento alimentazione di Europeanconsumers lamentando la pubblicità ingannevole (reato penalmente perseguibile): hanno chiesto subito i miei dati per una risposta scritta esaustiva. Cosa si inventeranno? Il servizio consumatori della STAR ha risposto: Buon giorno, "la informiamo che il tonno proviene dalla seguenti zone FAO: 34 / 41 / 51 / 71 / 77 / 87. Per la individuazione delle zone FAO vedi nota 1 del Regolamento CE 2065/2001." Vi traduco io: Oceano Atlantico, Pacifico e Indiano. Comunque, ho riscontrato volute omissioni in etichetta, una sigillatura della confezione nei limiti di legge e un cattivo odore in apertura. Europeanconsumers vi "augura" un buon appetito!"

Parma. Proteste anti Efsa - Scrive P.N.: "AIAB e Via Campesina insieme ad altre organizzazioni internazionali, la Task force Liberi da OGM e FIRAB organizza due giorni di mobilitazioni a Parma per sollecitare radicali conversioni negli atteggiamenti e nelle azioni dell’EFSA: Lunedì 12 novembre dalle 16 alle 19:30 ci sarà una "contro-conferenza", presso la Facoltà di Economia dell’Università di Parma, che vedrà la partecipazione di diversi esponenti europei, fra cui Josè Bovè e Monica Frassoni; Martedì 13 Novembre ci sarà una mobilitazione generale avanti alla sede dell'EFSA, in contemporanea al convegno "ufficiale" del decennale dell'Agenzia. Saranno presenti agricoltori europei, ma chiediamo a tutti coloro che credono nel valore di un'agricoltura biologica e sostenibile, in un futuro del nostro cibo non determinato solo dall'agroindustria e dalla multinazionali, ai contadini ma anche a coloro che praticano e si impegnano nel valore del consumo critico, di ritagliare uno spazio del suo tempo per far sentire la voce di chi dice NO alle distorsioni di questo sistema"

Sesto Fiorentino. Corpo Umano – Scrive Daniela Lombardi: “Sesto Fiorentino, dal 25 novembre 2012 al 13gennaio 2013 - Francis Bacon: la dissacrazione del corpo umano. Disegni e dipinti a confronto con 35 fisiognomiche di artisti contemporanei. Info. 339-4590927 - 0574-32853”

Spezia. Ambiente e salute - Scrive Comitato Pitelli: "Convegno su Ambiente e Salute alla Spezia - Venerdì 9 Novembre ore 16.30 - Sala Dante - Contro la mafia delle discariche e l'avvelenamento delle colline panoramiche! Contro la tangentopoli spezzina e il dilapidamento del territorio, dei polmoni e dell'aria! Unisciti nella lotta contro le lobbies massoniche deviate, i piduisti e gli scandali della città dei misteri, dei fallimenti e delle assoluzioni! Info. miura7@libero.it"

Creazione del mondo e nascita personale - Tutto ciò che esiste nel mondo sorge dall’incontro fra le tenebre e la luce, fra la terra ed il cielo, fra il femminile ed il maschile. Questa è una teoria espressa non soltanto in India od in Cina ma presente in ogni filosofia e religione e persino nella scienza empirica. Ma in Cina ed in India maggiormente il discorso binario delle forze creatrici è stato analizzato in profondità e portato alle sue estreme conclusioni. Tutti sanno –ad esempio- cosa sono lo Yin (femminile) e lo Yang (maschile) e molti conoscono il binomio Shakti (fenomeno) e Shiva (noumeno). Nella penombra dell’aurora si dice che il mondo sia stato creato da Brahma... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/discorso-sulla-creazione-il-binario.html

E pure oggi concludiamo qui. Ciao, Paolo/Saul

.................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Noi non possiamo essere altro che una parte integrante della manifestazione totale e del totale funzionamento ed in nessuna maniera possiamo esserne separati." (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento