Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 22 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 23 novembre 2012 – Spartizione posti, esoscheletro platonico, terre a Porretta, complotti vari, vivisezione Giovanardi


Perdi qua o perdi là...?


Care, cari,

Retroscena del teatrino - Mentre il popolo langue e Befera, il succhiasangue, annuncia il redditometro per i poveri (ovvero studiato apposta per quelli che non hanno reddito) i partiti, tamponato il rischio Grillo con la nuova legge elettorale e con un po' di gossip scandalistico mirato, si incontrano dietro il banco per spartirsi i posti. Casini capo dello Stato, l'accordo "segreto" con Bersani. Sulla legge elettorale si va verso un Porcellum con soglia del 40% per ottenere il premio di maggioranza. Risultato: Pd e Sel da soli non avranno i numeri per governare ed ovviamente nemmeno M5S (così sperano i partiti). E quindi? Bersani, favoritissimo per le primarie di domenica, è pronto ad offrire il Quirinale al leader dell'Udc. 57 anni il prossimo 3 dicembre, Casini non ha mai nascosto l'ambizione di diventare Presidente. E monti? Si parla insistentemente di un incarico di alto profilo in Europa... E la barca va!

monti come Superciuk, partigiano dei ricchi - Scrive Antonio Borghesi: "Berlusconi e monti hanno sempre realizzato le manovre a carico di chi paga già le tasse ed in particolare Lavoratori dipendenti e pensionati. Anche questa volta il governo ha rifiutato la nostra proposta di collegare il ricavato dalla lotta all'evasione fiscale direttamente alla riduzione della pressione fiscale a carico di famiglie e imprese"

USA. La rivalsa del sud – Scrive Vincenzo Mannello: “Se ne parla e scrive poco, intanto il fenomeno va avanti, anzi dilaga in tutti gli Stati del Sud. Petizioni di cittadini, sempre più numerose e sottoscritte, chiedono al Presidente Obama ed alle strutture federali di rimettere in discussione l'assetto istituzionale. Oh, non è che chi segue quel che accade negli Usa questo malessere non lo avesse percepito. I media non svenduti allo "ordine mondiale" ne parlano e scrivono diffusamente. Senza contare le testimonianze di persone che ragionano con la loro testa. E questo sentimento di libertà dal cappio della Unione, che ha soffocato gli sconfitti della Guerra di Secessione,è stato presente in tutto il periodo storico che va dalla fine del conflitto (1865) ad oggi. In tutti gli Stati della sconfitta Confederazione. Oggi, con la crisi che ha colpito pesantemente gli Usa e la politica di Obama, condizionata dalle minoranze ebraiche ed afro-ispaniche, riemerge la richiesta di SECESSIONE”

Complotti vari, svelati – Scrive Maurizio Barozzi: “Da sempre ci chiamano “complottisti”, da sempre ci hanno detto che noi siamo catastrofisti. Ebbene in questo video di Benito Livigni, già assistente personale di Enrico Mattei, troverete tutto quello che abbiamo sempre detto noi. Vi troverete di quando Mussolini, e lo sapevamo, aveva dovuto scegliere, rinunciando al petrolio in Irak per l’Agip, come chiedevano gli inglesi per non intralciare l’operazione bellica già in corso, in Etiopia. Vi Troverete come la politica di Mattei sconvolgeva tutta la nostra classe politica e decretava la condanna a morte dello stesso Mattei. E poi l’ignobile e criminale insabbiamento di quell’omicidio. Vi troverete di come dopo la caduta del muro le banche di affari già si preparavano all’assalto del nostro paese, e segretamente vennero annunciate stragi, poi avvenute. Ecc....” - Continua:

Siracusa. Demolizione Bunker – Scrive Ass. Lamba Doria: “Portiamo a conoscenza di tutti della avvenuta demolizione del  bunker circolare sulla statale  124 Siracusa–Foridia, nei pressi dell’ex Stazione di Campagna  “Giustiniani”.  La demolizione del bunker circolare è avvenuta a seguito dei lavori d’ampliamento della statale 124 Siracusa-Floridia. Purtroppo come per le  fortificazioni spagnole di Siracusa demolite a fine ottocento nel nome  del progresso civile, viene distrutto un muto testimone del nostro  passato, proprio nell’imminenza delle celebrazioni del 70° anniversario  della Battaglia di Sicilia del 9-10 luglio 1943. Info. albertomoscuzza.lambadoria@gmail.com

No vivisezione, no Giovanardi – Scrive Franco Libero Manco: “ Carissimi, recentemente c’è stato un presidio nei pressi di Palazzo Madama, organizzato da associazioni animaliste, per protestare contro la riunione al Senato di alcuni personaggi, probabilmente conniventi con l’industria farmaceutica, con l’intento di neutralizzare gli effetti antivivisezione che vanno emergendo nel paese e quindi di avallare la necessità della sperimentazione animale. Al telegiornale delle 20 (del 20.10) su Rai 1, è stato intervistato Silvio Garattini sulla necessità o meno di sperimentare sugli animali (che è come chiedere all’oste se il vino è buono: questo dimostra ancora una volta quanto la televisione di stato sia al servizio non della popolazione ma delle lobby chimico-farmaceutiche). La risposta è di facile intuizione” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/22/no-alla-vivisezione-e-no-al-talidomide-caro-giovanardi-ti-scrivo/

Ponte San Nicolò (PD). Capra incinta - Scrive Serena: "Cerco qualcuno che possa adottare una capra incinta (che partorirà a febbraio) per salvare dal macello lei e il suo futuro figlio. Sono disponibile a contribuire al suo mantenimento, ma non ho purtroppo la possibilità di tenere io le due bestiole, non abitando in campagna. La capra è a Ponte San Nicolò (PD), si cerca quindi un'adozione nella provincia di Padova, in modo da poterla andare a trovare. Chi è interessato o ha suggerimenti da dare, scriva per favore a: serenadellarosa@libero.it"

Antisionismo ebraico – A commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/21/rete-ebraica-antisionista-internazionale-il-nostro-impegno-e-lo-smantellamento-dellapartheid-israeliano-il-ritorno-dei-rifugiati-palestinesi-e-la-fine-della-colonizzazione-israeliana-della-pale/ scrive Serena: “"I governi liberali, o sedicenti tali, non sono astrazioni. A meno che si tratti di una dittatura, quanto una società è responsabile della scelta del proprio governo e delle sue scelte? Conosco la Rete Ebraica Antisionista Internazionale. Non ho notizie di ribellioni di massa, di mobilitazioni della società israeliana contro il proprio governo per il progressivo annientamento del popolo palestinese” - Continua in calce all'articolo segnalato nel link soprastante.

Sionisti di sinistra – Scrive Maurizio Barozzi: “...ma questi “sapientoni” di sinistra, che si riempiono la bocca di termini quali “pace”, osservanza delle direttive dell’Onu, e così via, questi Matteo Renzi, Oliviero Diliberto, Anna Finocchiaro, Pierluigi Bersani, i “compagni (compagni?) della “Sinistra per Israele”, ai quali possiamo aggiungere i sodali Marco Travaglio, Roberto Saviano, Marco Pannella, ecc. ecc., non si possono proprio capire, in nessun modo. Come possono, infatti, loro che si dicono alfieri della pace tra arabi e israeliani, giustificare che in 60 anni Israele ha violato centinaia di risoluzioni dell’Onu e molte altre sono state impedite grazie al veto USA?” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/palestina-piange-o-ride-tra-imbecilli.html

La frase di Primo Levi – Scrive Pierpaolo Farina: “Ci teniamo a sfatare miti e leggende che si rincorrono troppo spesso. L'ultima è quella che attribuisce a Primo Levi l'aforisma seguente: "Ognuno è l’ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele." In realtà è di Primo Levi soltanto la prima parte, come spiegano in un articolo dell'8 aprile 2012 Domenico Scarpa e Irene Soave, del centro studi Primo Levi di Torino. La frase è contenuta nel romanzo di Levi "Se non ora, quando?", del 1982, e viene pensata da Mendel l'orologiaio, uno dei protagonisti: "Perché? Perché ognuno è l'ebreo di qualcuno, perché i polacchi sono gli ebrei dei tedeschi e dei russi"

Bene Comune derubato (dal PD) - Scrive Monia Benini: "Da tempo, il Partito Democratico ha organizzato un’ampia, e milionaria, campagna mediatica con il logo “Italia Bene Comune”, arrecandoci un enorme danno politico e generando grande confusione in tante persone che ci hanno chiesto conto, via internet e nella assemblee ed incontri territoriali, di questo nostro supposto tradimento e accodamento al PD. Il nostro Movimento ha un nome che lo identifica, regolarmente depositato presso il Ministero degli Interni nel 2008 e registrato come marchio (“Per il Bene Comune” e “Bene Comune”), presso l’ufficio Marchi e Brevetti della Camera di Commercio di Ferrara, con valore nazionale. Non essendo valsi a nulla gli appelli ed i reclami di alcuni mesi fa per la violazione dei nostri diritti, ora per porvi fine ci resta solo la via legale ed il ricorso alla Giustizia; chiederemo quindi che sia la Magistratura ad inibire al PD l’uso del nostro nome, che gli Italiani vengano correttamente informati che si è trattato di un abuso e che il vero Bene Comune è tuttora distinto e distante dal PD"

Feltre. Ultimo appello – Scrive Coltivare Condividendo: “CHIAMATA a RACCOLTO - Gran parte del programma è ormai ultimato. Il tutto avrà luogo domenica 25 novembre 2012 a FELTRE presso il bocciodromo al Foro Boario. Una giornata dedicata a biodiversità, biologico, sostenibilità, auto produzioni, relazioni..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/11/feltre-bl-25-novembre-2012-chiamata.html

Stupidità che avanza - Scrive Nonterapia: "L’uomo sta diventando sempre meno intelligente. Ad affermare ciò è un biologo dello sviluppo presso la Stranford University, Gerald Crabtee. Crabtee spiega come la nostra civiltà, moderna e super tecnologica, stia portando ad una diminuzione dell’intelligenza umana. Egli esprime con una nota di sarcasmo il suo punto di vista: “Scommetto che se un/a cittadino/a medio di Atene del 1000 a.C. dovesse apparire improvvisamente in mezzo a noi, potrebbe essere più brillante e intellettualmente vivo dei nostri colleghi e compagni, con una buona memoria, una vasta gamma di idee, e una chiara visione delle questioni importanti”

Porretta (Bo). Terre in concessione – Scrive Caterina Donattini: “Salve a tutti e a tutte, vi scrivo successivamente ad un breve incontro con Michela Potito. Mi chiamo Caterina Donattini, verrò sicuramente ad una delle prossime riunioni del CIR per parlarvi personalmente di quanto anticipo qui. Ho grande stima dei vari progetti in cui Campi Aperti è coinvolta. Riflettendo con i miei famigliari ho posto alla loro attenzione la possibilità di dare in concessione gratuita a qualcuno che li volesse/sapesse coltivarle le terre di cui la nostra famiglia è proprietaria, tutti nel territorio sopra Porretta Terme (1 ora circa da Bologna, in auto)....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/porretta-terme-bo-terre-agricole-in.html

Ravenna. Musica libera – Scrive Reteivanillich: “Suoni in scena seconda edizione
MAR, Museo d’Arte della Città di Ravenna, Via di Roma, 13. Venerdì 30 Novembre. Ore 18.15 Workshop-Concerto, Ance libere. La fisarmonica e i suoi antenati attraverso repertori di musica popolare di tradizione orale. Con Salvatore Panu, musicista polistrumentista e ricercatore. Info. Reteivanillich@lists.contaminati.net

Savona. Io Donna – Scrive Gianni Donaudi: “QuilianoArte e Galleria d'Arte del Cavallo il 24 -25- 26 Novembre 2012, dalle ore 17 alle ore 19, presentano una esposizione di opere sul tema: IODONNA. Sono previsti interventi: SABATO 24 - Ivana Trevisani Bach; DOMENICA 25 - Silvia Bottaro, Consulta femminile provinciale di Savona; LUNEDI' 26 – Angelica Lubrano e Cristina Bonanomi. Artiste invitate: Anita Oliveri, Astrid Fremin, Bruna Salvo, Carla Giommetti, Elisa Traverso Lacchini, Franca Briatore, Gabriella Soldatini, Gabry Cominale, Giovanna Crescini, Ines Ponzone, Laura Peluffo, Luciana Bertorelli, Mariella Relini, Nadia Vezza Orisol, Paola Occorsio. Galleria d'Arte del Cavallo, via F.lli Cervi 1-Valleggia (Savona). Ampio parcheggio gratuito. Info. laurapelu@libero.it

Esoscheletro platonico e l'Ottava – Scrive Michele Proclamato: “Mesi or sono mi occupai di Anatomie Sottili ed il tutto confluì in un’opera bibliografica dal titolo: ”ORIENTE” (Melchisedek Edizioni), il cui tema principale è costituito dalla codifica della Matrice delle Anatomie Sottili, posta alla base di tutte le scienze mediche, delle arti marziali e delle filosofie spirituali orientali. Attraverso i miei studi, giunsi alla conclusione che la matrice del contendere è l’Ottava. Oggi, che ho scritto di proto-scienza, occupandomi di Cartesio, so che l’Ottava è la matrice non solo del mondo medico orientale, ma anche di quello scientifico, occidentale. Ho elaborato quindi un insieme di studi, in grado non solo di ipotizzare, ma di asserire analogicamente che olismo e scientismo sono, sostanzialmente, figli della stessa...” - Continua:

Cologna Veneta. Polenta per tutti - Scrive Marisa Saggiotto: "Sarà un piacere DOMENICA 25 Novembre ore 12.00, avere con noi a Villa Moranda, Gianni Storari, l'autore di "La polenta è un relitto?", per sentire dalla sua voce la storia della polenta ed ascoltare anche dalla bella voce delle lettrici del Gruppo ABC di Legnago alcuni passi significativi. Così tra una lettura e l'altra assaggeremo delle pietanze a base di polenta, la “Regina Polenta", protagonista di tanti e tanti piatti della tradizione contadina bioregionale veneta! Info. 335 6873732"

Vivere a Milano – Scrive Lorenzo Merlo: “Ciao Paolo, ciao Caterina, come state? Sono rientrato a Milano dal viaggio in Afghanistan, sono preso con la produzione del libro e non riesco a dedicarmi a tutto ciò che sappiamo. Però grazie per gli spunti che offri e che mi offri. Verranno i tempi per riprendere il nostro conversare, cercare, amare, vivere.”

Mia rispostina: “Volesse il cielo... Caro Lorenzo. Sto anch'io completando un libro su bioregionalismo ed ecologia e spiritualità laica. In cui ho pensato di inserire qualcosa dei nostri dialoghi. Qui tutto bene, ci racconterai del tuo viaggio, spero. Festeggiamo il 21 dicembre a Modena, vuoi esserci anche tu?  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/considerazioni-ed-informazioni-sulla.html

Bene, vi lascio qui. Ciao, Saul/Paolo

.................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Avere fiducia.

Questa è la merce rara.
Sommersi dai desiderata più superficiali, il denaro e l’apparire, stiamo del tutto scordando il nostro bisogno più elementare.
Poterci riconoscere nell’altro.
Decidere che è sano ed opportuno fare un passo di percorso assieme.
Credo che la profonda ricerca di silenzio interiore derivi da questo collettivo esserci distratti dalla nostra vera essenza affettiva.
Siamo insoddisfatti perché più ci dibattiamo nel cercare le tante e comode soluzioni e più andiamo a fondo.
Allora?
Guardiamo in faccia e accettiamo questo vuoto.
Azzeriamo tutti quei rumori che nulla hanno a che fare con l’autentica felicità.
Siamo onesti, almeno con noi stessi.
Facciamo un censimento del quando e come e dove stiamo davvero bene.
E poi ne riparliamo.

(Guido Ulula alla Luna)

Nessun commento:

Posta un commento