Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 25 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 26 novembre 2012 – Gaza e religioni, Bilderberg, Babaji, inquinamento agricolo, testimonianze bioregionali, Caterina Regazzi



Care, cari

Gaza e religioni – Scrive Subramanyam: “Caro Paolo, guardare il filmato “The real situation of Gaza” è stata un’esperienza dolorosa. Lo farò vedere anche ai ragazzi di casa, affinché possano intuire quale volto terribile si celi dietro la maschera del buonismo democratico occidentale. Alla luce di quanto visto, alcune notizie e commenti diffusi in questi giorni dai nostri media mi appaiono in tutta la loro tragica stupidità e cinica indifferenza. A prescindere dalle complesse questioni politiche, storiche e territoriali inerenti il rapporto tra palestinesi ed israeliani, basta osservare come i primi non abbiano aerei, carri armati o altre armi sofisticate, mentre invece i secondi dispongano di uno tra i più potenti eserciti del mondo.. “ - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/25/la-reale-situazione-di-gaza-e-considerazioni-sullipocrisia-occidentale-e-sulle-strumentalizzazioni-religiose/

ANTISEMITISMO PRESUNTO E ANTISEMITISMO PROVOCATORIO - Scrive M.B."PER I FATTI CRUENTI DI ROMA, CON AGGRESSIONE A DEI TIFOSI INGLESI, DUBBIA E DAI CONTORNI NON BEN DEFINITI, CON IL PASSARE DELLE ORE VA PERDENDO SEMPRE PIU’ CONSISTENZA L’IPOTESI DI UNA AGGRESSIONE A SFONDO ANTISEMITA. EVIDENTE QUINDI L’OPERA DI SCIACALLAGGIO OPERATA SU QUESTO FATTO PER UTILIZZARLO IN QUEL SENSO. RESTA INVECE IL MINORITARIO CORO “JUDEN TOTTENHAM” INTONATO ALLO STADIO EVIDENTEMENTE DA UN GRUPPETTO A TAL PROPOSITO ISTRUITO E CHE HA CONSENTITO DI LEGARE PRETESTUOSAMENTE I FATTI. CORO CHE HA CONSENTITO ANCHE DI SVILIRE E CRIMINALIZZARE IL DOVEROSO STRISCIONE “PALESTINA LIBERA” IVI ESPOSTO. IO NON LE HO VEDUTE, MA MI SEGNALANO, INFINE, CHE LE DUE SVASTICHE DISEGNATE SU UN CIMITERO EBRAICO, ALTRO BRODO PER LA MONTATURA, ERANO DISEGNATE AL CONTRARIO. DOMANDINA: MA CHI LE HA FATTE....?"

Il post cancellato da Repubblica - Stralcio del post di Piergiorgio Odifreddi cancellato da Repubblica (chissà come mai, bisognerebbe chiederlo a Debenedetti): "... si sta compiendo in Israele l’ennesima replica della logica nazista delle Fosse Ardeatine. Con la scusa di contrastare gli “atti terroristici” della resistenza palestinese contro gli occupanti israeliani, il governo Netanyahu ha bombardato la striscia di Gaza (provocando 150 morti a fronte di 3 israeliani n.d.r.) il che d’altronde aveva già minacciato e deciso di fare a freddo, per punire l’Autorità Nazionale Palestinese di un crimine terribile: aver chiesto alle Nazioni Unite di esservi ammessa come membro osservatore!..."

Commento di G.V.: “In un quadro come l'attuale le cose vanno molto a rilento. La nostra abilità dovrebbe consistere nel seguire con attenzione e col microscopio elettronico le mosse e le contromosse di tutti gli attori del quadro. Con le posizioni drastiche non si arriva a nulla. Vedi come si sono mossi i nostri "amici" ora che diventa sempre più impellente arrivare al dunque per il controllo energetico... in riferimento al bacino di gas nel Mediterraneo levantino!"

Roma. Club Bilderberg - Scrive Riccardo Corsetto: "Ho presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, per chiedere che la magistratura inquirente indaghi sulle attività e sulle personalità che riguardano il cosiddetto ‘Club Bilderberg’, nei giorni scorsi scoperto da alcuni organi di stampa mentre si riuniva nella Capitale. Gli articoli di stampa degli ultimi giorni, che parlano della riunione a Roma di gotha della finanza a cui avrebbe partecipato anche il capo del Governo italiano insieme ai suoi ministri, ha convinto gran parte della pubblica opinione che in tale ‘Club’, segreto e occulto, potrebbero programmarsi attività dirette ad interferire sull’esercizio delle funzioni di organi costituzionali, di amministrazioni pubbliche, anche ad ordinamento autonomo, di enti pubblici anche economici, nonché di servizi pubblici essenziali di interesse nazionale, contravvenendo pertanto a quanto prescritto dalla legge Anselmi dell’82 in materia di associazionismo segreto, e determinando quindi le condizioni di una sostanziale interruzione della democrazia, e della sovranità del Popolo italiano ed europeo”

L'Incontro con Sri Babaji – Scrive Tullia Turazzi: “...........La musica soave annunciava l'inizio del darshan, un cielo senza nuvole sovrastava il Mandir, faceva molto caldo come sempre a maggio, in india, ero persa nei miei pensieri quando iniziai a sentire la mia energia cambiare, tutto il mio essere si sollevava passando da uno stato di coscienza ordinaria o quasi ad uno stato di beatitudine difficile da esprimere, come se la mia anima avesse preso un ascensore invisibile che dal piano Terra la stesse portando sempre più su, verso le eccelse vette del Sé” - Continua:

Anti-Giornaletto – Scrive Luigi Crocco: “Caro Saul Arpino, da oltre 60 anni osservo sulla politica economica la politica degli onorevoli e dei partiti soprattutto per la firma a Roma e l' anno dopo per  l' ingresso in Europa : la Spagna nel 2002 per i suoi deputati europei  chiese 32.000 euro annui mentre l'Italia  per la  concorrenza sul  libero mercato 134 000 euro tanto da sollecitare nel 2005, l'Europa di dare a tutti 84.000 euro ,  ma per il peso del governo alla stabilità Europea sulla distanza da Bruxelles sembra abbia preteso la trasferta da Roma. Ma a non credere che tutti volessero volare come avvoltoi alla  carne dei moribondi...” - Continua:

Commento di C.M.D.: “Per mantenere il livello di parassitismo politico in Italia la pressione fiscale ha ormai superato il 70%, la più alta in assoluto al mondo, così come siamo ai vertici mondiali della corruzione e dell'inefficienza della giustizia, e poi si pretenderebbe di attrarre investitori dall'estero e di disporre di credibilità nella collocazione dei titoli di stato, che sono carta straccia...”

Russia, amica dell'Islam – Scrive Interfax: “Mentre la libertà religiosa è ridotta in Europa, la Russia ha adottato invece delle misure per tutelare i diritti e i sentimenti dei credenti - ha sottolineato il capo del Consiglio dei Mufti della Russia, intervenendo al Consiglio islamico eurasiatico a Istanbul. - La leadership russa ha più volte sottolineato che milioni di musulmani russi fanno parte del mondo islamico, ha affermato Gainutdin. La grande rinascita dell'Islam in Russia negli ultimi due decenni, è diventata un'applicazione visiva di queste parole"

Triarticolazione di Rudolf Steiner - Scrive Nereo Villa: "Attraverso gli argomenti trattati in varie opere da Rudolf Steiner in merito all'idea di articolare armoniosamente l'organismo sociale nelle sue tre principali sfere di economia, diritto, e cultura, è possibile individuare idee basilari della questione sociale e della scienza economica, idee che sono spesso di difficile ritrovamento in quanto si intrecciano fra loro in tutta la sua Opera Omnia. Questi argomenti, qui raggruppati come concetti generali scritti in grassetto come "Stato", "Denaro", ecc., e come idee poste sotto di essi, come "triarticolazione non è tripartizione", "minimo vitale come superficie agricola o sua quota", "no alle imposte sulle entrate, sì a quelle sulle uscite" e così via, possono essere in tal modo rintracciati anche dai non addetti ai lavori rispetto alla straordinaria mole dell'opera di scrittore e conferenziere di Rudolf Steiner. Seguimi qui: http://digilander.libero.it/VNereo/consultorio.htm"

Roma. Testimonianze bioregionali dall’ADNKronos – Riprende il nostro viaggio nell'amarcord bioregionale. Per cominciare vi propongo una notizia del 1997 in cui suggerivo al sindaco di Roma, Francesco Rutelli, di risolvere radicalmente il problema del traffico, realizzando un’isola pedonale bioregionale in tutto il centro storico e incrementando il trasporto su ferro (da e per e nella capitale), allo stesso tempo fermando il flusso automobilistico al raccordo anulare e sistemando tutto attorno alla città dei noleggi di biciclette od auto elettriche condivise (oltre ai normali mezzi pubblici). Purtroppo Francesco, che conoscevo bene, non mi diede ascolto e così perse la chance di farsi paladino dell’ecologia profonda. Alla fine venne punito..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/quando-la-verita-abitava-calcata.html

India. Per concludere sul COMPLEANNO... Scrive Franca Chichi: "Due parole due per ringraziare quanti han lavorato duramente affinché in quella splendida giornata tutto fosse reso veramente al meglio, dall'Organizzazione Sathya Sai allo stuolo dei volontari (seva) a quanti han dato il meglio di se' della loro professionalità creativa e musicale; per esempio, mi stupisco ogni volta della bellezza delle composizioni floreali o della cura nella divulgazione mediatica attraverso la scelta sapiente e attenta dei filmati e delle musiche... ma soprattutto GRAZIE a SAI BABA... la Sua dolce e potentissima Energia d'Amore avvolgeva tutto il Mandir (strapieno, circa 15.000 persone) e, singolarmente, ognuno di noi... al prossimo anno..."

Animale uomo od uomo animale? Il rapporto fra uomo ed animali è andato nel corso di questo ultimo secolo deteriorando sino al punto che essi, un tempo simboli di vita, totem, archetipi e divinità, sono relegati nelle riserve o negli zoo ed utilizzati come cavie o produttori di carne da macello, come fossero "oggetti" e non esseri viventi dotati di intelligenza, sensibilità e coscienza di sé. Anche se etologi famosi, come ad esempio K. Lorenz e tanti altri, hanno raccontato le similitudini comportamentali e le affinità elettive che uniscono l'uomo agli animali, il metodo utilitaristico, che per altro si applica anche nella società umana verso i più deboli ed i reietti, ha preso il sopravvento. Pare... ma non è detto che al momento opportuno si risvegli nella coscienza umana la consapevolezza della comune appartenenza alla vita.” - Continua:   http://paolodarpini.blogspot.it/2012/11/animale-uomo-o-uomo-animale-rapporto.html

Basso Piemonte / Alta Liguria. Salvataggio quadrupedi malandati - Scrive CRCSSA: "A causa di sfratto entro l'8 dicembre 2012 occorre trovare una sistemazione per 14 animali, nello specifico: 8 cavalli adulti (tra cui due ipovedenti, offesi ad un occhio), 2 pony (di cui una completamente cieca), 4 asini. Si cerca, pertanto, stallo urgentissimo, anche separatamente, preferibilmente in zona Basso Piemonte o Liguria provvedendo a spese vive quali fieno, fioccato, acqua. Affido temporaneo trasformabile poi, se entrambi d'accordo, in adozione permanente. Info. crcssa@fastwebnet.it ; nomacello@fastwebnet.it"

Agricoltura come fonte d'inquinamento - Mi è venuta l'ispirazione di scrivere un articolo sull'inquinamento causato dall'agricoltura intensiva e dal tentativo in corso di dominare il mondo utilizzando le sementi, sia quelle selezionate per le piante sterili sia quelle ogm. Alcuni potentati economici, ben indirizzati e determinati, hanno -dagli ultimi sessanta anni in poi-obbligato il sistema agricolo a dipendere dai fertilizzanti chimici e dai veleni erbicidi. Pian piano tutte le falde acquifere saranno inquinate e l'acqua diventerà un bene preziosissimo e l'agricoltura, che sino a pochi anni fa era fonte di nutrimento per l'uomo, diventerà la causa della sua rovina. Inoltre la detenzione di sementi brevettate e la trasformazione dell'ambiente porterà a carestie indicibili ed allo sterminio di intere popolazioni. A chi interessa tutto ciò? Non è solo un meccanismo di sfruttamento economico, dietro c'è una sorta di piano strategico per il dominio del mondo. Ma vediamo come è cominciato questo strazio. Tutto ha inizio con la vittoria del sistema americano che ha esportato in tutto il mondo il criterio alimentare basato sulla separazione del modello agricolo tradizionale. La scissione è basata sull'aumento del  consumo di carne. Allontanati gli animali dalla campagna e rinchiusili negli allevamenti intensivi, avendo cioè creato una frattura fra il mondo contadino tradizionale che viveva in simbiosi con la presenza di animali nei campi, ed avendo trasformato sia la produzione agricola  che l'allevamento in scomparto produttivo industriale, si è creata la prima separazione in quel delicato organismo vitale che aveva sino alla metà del secolo scorso consentito il mantenimento di un delicato equilibrio: uomo, natura, animali. - Continua:    http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/ecologia-profonda-bioregionalismo-e.html

Commento di Benito Castorina: “...il vero problema è la crisi del petrolio visto non solo come carburante ma soprattutto come materia prima per la produzione di presidi chimici e beni di consumo. Una visione più ampia suggerisce un cambiamento di rotta: la realizzazione di tutti i composti e i derivati del petrolio con le materie prime vegetali ed animali, scelta che rappresenta il piano strategico per un mondo senza rifiuti..."

Riflessioni e confidenze intime – Scrive Caterina Regazzi: “...beh, mi si dice che è ora che scriva qualcosa e me lo dico anche io. Negli ultimi tempi mi sono passate per la mente vari spunti di riflessione che, un po' per mancanza di tempo, un po per paura, ho fatto in fretta a scacciare. Ma la mail di stamattina di Enzo e la sollecitazione di Paolo, assieme ad un piccolo dialogo facebookiano con Mushin Muga, forse, mi darà l'opportunità di tornarci a riflettere. Non so ancora che fine faranno queste righe che sto scrivendo, se resteranno per me, se le condividerò con Paolo o se con chi le vorrà leggere, o se finiranno nel cestino (informatico). Gli elementi che mi sono passati per la mente sono la vita, il Sé, la solitudine (intesa come stare da soli, non come quella sensazione spiacevole che chiamiamo normalmente solitudine), la morte, la malattia. Sto leggendo il libro "Grazie, dottor Hamer" sulle teorie alquanto rivoluzionarie sul modo di interpretare e quindi di trattare le varie malattie, compresi i tumori, fino alla morte.” - Continua:

Vogliamo salutarci qui? Ciao, Saul/Paolo

..................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"... il mio maestro era un saggio dal brutto carattere e si arrabbiava facilmente. Imprecava con tale forza e intensità che tutto quel che diceva prendeva forma concreta e accadeva ... " (Nisargadatta Maharaj) 

Nessun commento:

Posta un commento