Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 29 novembre 2012

Il Giornaletto di Saul del 30 novembre 2012 – No alla guerra, Barack Obama c'è, Barricate in edicola, davanti al camino di Treia, sopravvivenza....



Care, cari,

Italia si prepara alla guerra? - Questa è la notizia riportata da Pubblico su una nota della Presidenza della Repubblica. Cosa abbiano detto veramente nella riunione di ieri non lo so. Vista l'accelerazione sulla crisi della Siria nelle ultime settimane, non escludo stiano studiando questo nuovo intervento: "L' Italia è pronta a dare il suo contributo anche in nuove missioni militari decise dalla comunità internazionale. Lo ha stabilito il Consiglio supremo della Difesa che stamani si è riunito al Quirinale presieduto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Presenti il premier Mario Monti e i ministri interessati. «Ribadita la validità e l’opportunità del processo di riqualificazione e razionalizzazione del nostro impegno nelle missioni internazionali, già da tempo avviato in linea con i più stringenti vincoli di bilancio, si è convenuto – spiega una nota della Presidenza della Repubblica – sull’esigenza che le Forze Armate italiane restino comunque pronte a fornire nuovi contributi ad interventi militari della Comunità Internazionale, qualora se ne evidenziasse la necessità». E intanto la UE progetta in Siria di armare i “ribelli..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/11/29/la-ue-si-prepara-ad-armare-i-ribelli-siriani-e-intanto-litalia-si-attrezza-per-nuovi-interventi-militari-internazionali/

La bufala dei bombardamenti di Assad - Scrive F. S.: "A giudicare da certe informazioni giunte dalla Siria sembrerebbe che il presunto bombardamento effettuato dall'esercito regolare contro i bambini è un’altra bufala. Finte le foto delle bombe a grappolo su un campo dove giocavano a calcio bambini siriani?"

Mia rispostina: "Sicuramente è una bufala.... Da notare che tutte le foto apparse sui giornali riprendono solo bombe messe appositamente in fila sul terreno, nessuna traccia di morti e feriti... Più o meno la stessa cosa è avvenuta in Palestina (al contrario), in cui le immagini delle 150 e passa vittime palestinesi non sono mai state divulgate adeguatamente mentre le foto di repertorio dei feriti israeliani venivano flashate su tutti i giornali"

Barack Obama c'è... - Scrive Thyessan: “Disponendo d’una legittimità rafforzata dalla sua rielezione, il presidente Barack Obama si prepara a lanciare una nuova politica estera: nel trarre le conclusioni dalla relativa debolezza economica degli Stati Uniti, rinuncia a governare da solo il mondo. Le sue forze continuano la loro partenza dall’Europa e il loro ritiro parziale dal Medio Oriente, per essere posizionate intorno alla Cina. In questa prospettiva, vuole allo stesso tempo allentare l’alleanza russo-cinese in corso di formazione e condividere il fardello del Medio Oriente con la Russia. Pertanto, è pronto ad attuare l’accordo sulla Siria, concluso il 30 giugno a Ginevra (dispiegamento di una forza di pace dell’ONU, composta in prevalenza da truppe dell’OTSC, mantenimento al potere di Bashar al-Assad se viene plebiscitato dal suo popolo)....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/11/barack-obama-ce-e-si-prepara-cambiar-le.html

Modena. Solstizio d'inverno - Il Solstizio d’inverno è il momento per piantare il seme che sarà proposito guida del Nuovo Anno. Per questo meditiamo in gruppo affinché la Luce illumini il nuovo cammino, l’Amore ci guidi e la Volontà di Bene ispiri i nostri propositi. Siete invitati a portare un dono a testa che sarà messo in comune e scelto a conclusione della meditazione. Ci vestiremo di chiaro per riflettere la luce e, chi desidera, porterà un dolce o ciò che più piace, per festeggiare tutti insieme. 21 dicembre 2012, h. 21. Presso la sede dell'Associazione "senzanome" in Via Vignolese 1070 - Modena. Info. e prenotazioni: associazionesenzanome@gmail.com"

Taranto. Ilva, Bersani e Vendola - Scrive Affari Italiani: "Bisogna dargli una mano a Vendola perché se no ti saluto eh!". Il gip Patrizia Todisco: "Perfetta unità di intenti sull'asse Vendola-Ilva". Nelle carte dell'inchiesta sull'impianto siderurgico di Taranto emergono i rapporti tra la famiglia Riva e il mondo politico. A partire dalla Provincia: "I vertici aziendali erano partecipi dei processi decisionali". Per arrivare alla Regione, "Dure pressioni sul direttore dell'Arpa Assennato" e poi fino a Roma. L'email del patron a Bersani, le intercettazioni con il governatore della Puglia, il presidente della Provincia di Taranto e due parlamentari, uno del Pd e uno del Pdl. I decreti su misura, le mazzette e i controlli addomesticati. Tutte le relazioni pericolose delle istituzioni con l'azienda che secondo i magistrati ha avvelenato un'intera regione"

Barricate in edicola. Appello – Scrive Italo Campagnoli: “carissimo paolo, dopo mesi di lavoro, problemi e fatiche varie BARRICATE vede la luce! Ti chiedo di sostenerci come puoi. La cosa più importante è chiedere a tutti di andare in edicola prima del 5 e richiedere della rivista (solo così abbiamo qualche speranza che gli edicolanti non la rispediscano subito indietro! - ormai paiono interessati solo al gossip, tette e culi -). Poi magari se ne comprano anche una copia ci aiuterebbero ancora di più.. vedi anche il sommario in modo che tu possa farti una idea dei contenuti...” - Continua:    http://retedellereti.blogspot.it/2012/11/barricate-in-edicola-la-prima-rivista.html

Cornizzolo (Lecco). Salvo – Scrive Roberto: “Salve, ieri il Consiglio Provinciale di Lecco ha deliberato all'unanimità un ordine del giorno sul Piano Cave provinciale in cui si dice che deve essere escluso "lo sfruttamento di nuovi siti di estrazione", pertanto il Piano Cave dovrà escludere la cava sul Cornizzolo”

Commento di Teodoro: “Un'altra vittoria magnifica! E c'eravamo anche noi di Civiltà Contadina, sì, ci siamo stati anche noi alla manifestazione e nelle raccolte firme.  Un altro schiaffo potente ai geocidi così come la vittoria contro il supermercato nell'area cascata Vallategna”

Si pagherà in verdura? - Scrive C.M.D.: "In percentuale la spesa alimentare incide sui consumi delle famiglie solo del 14% negli Stati Uniti, contro il 20% per la maggior parte delle grandi nazioni europee e del Giappone. Ma sale al 40% in Cina e al 45% in India. Il previsto aumento dei prezzi dei generi alimentari unitamente all'elevata disoccupazione giovanile e povertà famigliare potrebbe generare conflitti sociali e civili aspri, se le nazioni non sapranno provvedere all'autosufficienza alimentare ed un minimo di garanzie"

Roma. Alberi in marcia – Scrive Riccardo Oliva: “Gli Alberi sono le Colonne che sorreggono il Mondo! Gli Alberi sostengono la nostra vita e non sempre siamo in
grado di ricordare quanto siano indispensabili per la nostra sopravvivenza, non necessariamente lo siamo noi per la loro, anzi. Domenica 2 dicembre 2012 alle 11.00, a Piazza San Silvestro a Roma, ci faremo carico del loro buon peso per renderli protagonisti...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/marcia-degli-alberi-roma-2-dicembre.html

Roma. Per una nuova politica – Scrive Foro 753: “Ti invitiamo a un momento di riflessione e discussione pubblica che parte dal documento, intitolato “Per una Nuova Politica”. Si tratta di una bozza in itinere firmata dal Prof. Giuliano Borghi, che condensa il meglio della sua pluridecennale riflessione di filosofo e uomo politico, nell'intenzione di apportare migliorie e suggerimenti a quello che deve presentarsi come il risultato di uno sforzo comune. Sarà presente l'autore e saranno graditi tutti quegli interventi volti ad un miglioramento di quanto già realizzato.
Foro753 - Via Beverino, 49 – Roma, h. 21.00. Info. info@753.it

Treia. Davanti al camino acceso - Un pomeriggio freddo e uggioso me ne sto a Treia, davanti al camino acceso, a meditare? Diciamo a "sonnecchiare" rielaborando pensieri e sensazioni. Questo è un buon esercizio riflessivo, uno si lascia andare, osserva la fiamma, poi pian piano si appoggia allo schienale della sdraio... ed è fatta! Trovo che in questo modo si riesca a "percepire" la vera sostanza dei nostri pensieri, delle nostre pulsioni o preoccupazioni. Certo tutti i pensieri sono passeggeri ed effimeri ma alcuni rappresentano positivamente "quella forza" che spingerà successivamente la "persona" ad attuare quanto è stabilito nel suo destino. La meditazione consente di far chiarezza fra quelle che sono semplici proiezioni immaginarie o problemi inventati e quei pensieri che invece definiscono in germe "il veniente"... ciò che deve accadere. La creazione di problemi “fittizi” è... - Continua:    http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/11/paolo-darpini-riflessioni-spirituali.html

Commento di Ornella: “Grazie davvero per questi spunti di riflessione sulla meditazione e sul vero e molteplice Sé. Buona giornata”

Mia rispostina: “Grazie a te per aver letto e cor-risposto”

ONU e internet - Scrive M.L.: "La prossima settimana sarà decisiva per il futuro di Internet. Le Nazioni Unite hanno reclamato il potere di controllo centralizzato delle rete globale di comunicazione attraverso il proprio ente di riferimento (ITU). Ad agitare i lavori è arrivata in queste ore una mozione a firma di alcuni parlamentari europei per opporsi al trasferimento all’ITU, l’International Telecommunications Union(l’organismo per le telecomunicazioni dell’ONU)"

In attesa di un Nuovo Messia... - Parecchi anni fa aiutai l'amico Peter Boom a rendere in italiano “2020 - Il nuovo Messia” un libricino di fanta-ecologia in cui si immagina la fine del mondo in seguito ad una serie di catastrofi ecologiche causate dall'uomo. A quel tempo, primi anni '90 del secolo scorso, già facevo parte del nascente filone bioregionale e della “deep ecology” (come allora si diceva), e trovai interessanti le tesi di Peter, che immaginava un goffo tentativo da parte dei potenti di salvarsi dalla distruzione planetaria per mezzo di “una nuova arca” (che accogliesse loro stessi e le loro donne) e finì miseramente in un boato atomico autodistruttivo. Insomma l'interrogativo era ed è se gli umani saranno in grado di ereditare la terra. I mondi dell'uomo sono molteplici ma tutti nel pensiero.. uno solo è reale: questa Terra. Se non siamo in grado di conservare la nostra vita onorevolmente sulla Terra come potremo sperare la salvezza emigrando su altri pianeti? Come potremo sperare di essere accolti nel consesso della vita universale extraterrestre se non siamo stati in grado nemmeno di mantenere la vita sul nostro piccolo pianeta? Con ciò ritengo che l'esperimento della nostra sopravvivenza deve potersi avverare qui dove siamo... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/2020-il-nuovo-messia-arriva-giusto-in.html

Commento di Franco Paolinelli: “Caro Paolo, Ci sono due fenomeni paralleli in atto, l'incremento di minaccia all'ambiente e l'incremento di complessità dei sistemi umani. Se prevale il primo ripartiamo da zero. Se prevale il secondo arriviamo al "salto di scala". C'è una terza via ? Bimbi permettendo ti vengo a conoscere domenica a Testaccio. Buon pomeriggio”

Mia rispostina: "Caro Franco, ti ringrazio per avermi scritto. La perplessità purtroppo non sarà sufficiente deve tramutarsi in cambio abitudini e allontanamento dalla sudditanza al sistema. Si chiama "sopravvivenza bruta", cioè bisogna essere pronti a rinunciare in toto ad appoggiarsi a questa società consumista.  All'inizio sarà una ribellione di "cantina" ovvero basata solo sul non incremento della nostra adesione al sistema.. poi pian piano sarà necessario uno scollamento definitivo e non so se questo potrà avvenire a livello globale ma sicuramente deve avvenire a livello personale. Intanto si può partire da piccole cose interrompere gli acquisti di qualsiasi bene innecessario, abiti, oggetti, macchine, vizi, etc. e limitarsi agli alimenti di sopravvivenza. Nel frattempo tentare di incrementare l'indipendenza alimentare attraverso piccoli orti, anche sui terrazzini di casa, raccolta erbe selvatiche, scelta vegetariana, etc.  Non so ancora per quanto avremo modo di continuare ad usare internet, forse bisognerà tornare alla posta cartacea oppure alla telepatia.... Non sarò al Testaccio ma se ti fa piacere puoi venire all'incontro dell'8 dicembre 2012 a Treia: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/treia-8-dicembre-2012-verso-il.html

Commento di M.B.: “Voltaire diceva: LA TERRA E' IL LUOGO DOVE TUTTO L'UNIVERSO MANDA I SUOI MATTI. E' chiaro che, finché rimarremo matti, l'Universo non ci riprenderà indietro”

Commento di N.L.: “Io voto per la telepatia, a patto che... i pensieri veri e compresi siano poi confermati dall'utente... Altrimenti non è che si può intercomunicare sempre con se stessi. Io spero che il mondo prima o poi cambierà... Io spero dei cambiamenti anche per me, e mi auguro di cambiare, per la mia crescita e per quella del mondo”

Mia rispostina: “La telepatia esiste già... perché il pensiero ha la stessa matrice per tutti. Ne ebbi esperienza in momenti di totale apertura... e so che è vero!”

E con ciò anche oggi via saluto, vostro affezionato, Saul/Paolo

...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


Dal cassetto

Volevo appenderla a un muro della stanza.
Ma l'umidità del cassetto l'ha guastata.
Non la metto in un quadro questa foto.
Dovevo conservarla con più cura.
Queste le labbra, questo il viso...
ah, per un giorno solo, per un'ora
solo tornasse quel passato.
Non la metto in un quadro questa foto.
Mi fa soffrire vederla così guasta.
Del resto, se anche non fosse guasta,
che fastidio badare a non tradirmi...
una parola, o il tono della voce...
se mai qualcuno mi chiedesse chi era.

(Costantino Kavafis)

Nessun commento:

Posta un commento