Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 31 maggio 2013

Il Giornaletto di Saul del 1 giugno 2013 – Amministrazioni d’emergenza, partiti diabolici, energie alternative, prozac politico, chemio dannosa, veleni nel piatto, Egitto….

Qualcuno ti guarda - Foto di Gustavo Piccinini


Care, cari,

Castelnuovo Rangone. No impianto Inalca – Scrive Segreteria: “Soci e Simpatizzanti sono invitati lunedì 3 giugno all'Assemblea del Comitato per una verifica delle azioni svolte e un confronto sulle iniziative future. Da più parti c'è l'invito ad aprirci e a collaborare non solo per lottare contro il  proliferare di progetti che di "bio" hanno solo il nome, ma per impegnarci per un futuro sostenibile del nostro territorio. Quale potrà essere l'impegno del nostro Comitato? La riunione inizia alle ore 21 presso la Polisportiva di Castelnuovo R. - Via Ciro Bisi 1. Info. info@noinceneritoreinalca.it

Amministrazioni comunali d’emergenza– Scrive Nuovo PCI: “L’esito delle elezioni comunali di domenica 26 e lunedì 27 maggio conferma chiaramente che cresce l’indignazione delle masse popolari contro i vertici della Repubblica Pontificia e i loro portavoce. L’astensione è il risultato della mancanza a livello locale di gruppi dirigenti autorevoli che abbiano dimostrato di essere decisi a percorrere la via della costruzione di amministrazioni comunali d’emergenza…..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/05/misure-amministrative-comunali.html

Torino. Eternit – Scrive Fulvio Aurora: “All'attenzione di coloro che interverranno al Tribunale di Torino in occasione della lettura della sentenza d'Appello contro ETERNIT, Approfittando dell'occasione, insieme alla rivista "Sicurezza e lavoro", al "Centro Studi Sereno Regis", abbiamo pensato di incontrarci nel corso della mattina al fine di discutere sia del processo, sul quale però potremo pronunciarci solo dopo la sentenza, ma anche del complesso della vicenda amianto. Ci troviamo alle ore 9,30 davanti al Tribunale di Torino per poi spostarci in Corso Ferruccio 63/a a circa 100 metri dove vi è l'impianto sportivo cit Turin”

Partiti e il diavolo – Scriveva Simone Weil: “Quando in un Paese esistono i partiti, ne risulta prima o poi uno stato delle cose tale che diventa impossibile intervenire efficacemente negli affari pubblici senza entrare a far parte di un partito e stare al gioco. Chiunque si interessi alla cosa pubblica desidera interessarsene efficacemente. Così, chiunque abbia un'inclinazione a interessarsi al bene pubblico o rinuncia a pensarci e si rivolge ad altro, o passa dal laminatoio dei partiti"

Energie rinnovabili  alternative – Scrive segreteria: “Il testo che segue nasce dall'iniziativa svolta a Firenze, nell'ambito di "Terra futura", lo scorso 19 maggio: "L'energia come bene comune, un modello energetico distribuito e sostenibile", promossa da "Si alle energie rinnovabili No al nucleare, "Energia Felice", CEPES, ARCI. Lo scopo è quello di costruire una vertenza nazionale e contemporaneamente articolata, a livello settoriale e territoriale, sostenuta da un variegato movimento dal basso, per realizzare e gestire un modello energetico sostenibile…” – Continua:

Napoli. Contrabbando – Scrive Sandro Mela: “ Sta ritornando imperioso e florido il mercato nero del tabacco. E si aggiunge a quello già esistente in molti altri settori. A Napoli il 50.6% delle sigarette é di contrabbando, e ben il 64% dei pacchetti raccolti nelle adiacenze delle scuole è risultato essere contraffatto. Con buona pace della Guardia di Finanza: tolleranza oppure impossibilità di arginare il fenomeno?”

Il grillo fuori di testa – Scrive C.R.: “In un post intitolato "i maestrini dalla penna rossa" il leader dei 5 Stelle definisce il costituzionalista "ottuagenario sbrinato di fresco dal mausoleo dove era stato confinato dai suoi". Gli augura "di rifondare la sinistra". Il presidente di Sel diventa "supercazzolaro", l'ex segretario Pd "smacchiatore di Bettola". E il giurista: "Non faccio nessun commento"
                 
Prozac politico per le masse – Scrive Fabrizio Belloni: “Sono solo pochissimi degli argomenti oggi alla ribalta. Ma tutti hanno come natura intrinseca una constatazione. La cosiddetta democrazia è un fallimento operativo. E’ uno livido specchietto per stupide allodole. Un’inefficace simulazione di quello che in natura non esiste né può esistere. E’ un prozac per illudere il numero delle masse. Si dibattono, i parassiti servi che gestiscono, su mandato altrui, il potere, nella contraddizione del pendolo: oscillano fra incapacità inefficace e vigliaccheria. Dovrebbero, da uomini, avere il coraggio di fare una spietata analisi, una disamina senza filtri ideologici..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/05/prozac-ed-il-balletto-del-grillo-beppe.html

M5S. Rottura? –Scrive Dagospia: “I “dissidenti” stanchi di Grillomao, di Casaleggio e dei loro pasdaran Crimi-Lombardi-Fico parlano con Civati, con Sonia Alfano, con De Magistris e Corradino Mineo - Pensano a un “intergruppo” aperto a Pd e Sel con cui lavorare su anticorruzione, incandidabilità di Berlusconi, costi della politica…”

Non mollare mai – Scrive Giorgio Quarantotto: “Sappiate che ci sono forze che già contrastano questi criminali; in Russia stanno lavorando per creare una forza che si oppone al mondialismo e al liberismo, e nei paesi " caldi" c'è un piano contro le rivoluzioni colorate finanziate dal Soros.  Al momento favorevole le cose si ribalteranno, così gli strateghi russi affermano. Anche loro hanno capito che devono lavorare con "contrologge" per creare una nuova classe dirigente in grado di sconfiggere il nemico di sempre.  Siamo ancora in piedi e non ci hanno sconfitti e la nostra forza sta nel non mollare mai"

Mio commentino: “…giusto! diceva il Vate: memento audere semper"

Cercasi comunità per viverci – Scrive Maria Grazia: “Sono una Logopedista che lavora a Viterbo e alloggio dalle Suore ma stò cercando persone Vegetariane e con una conoscenza e consapevolezza  più ampia della Spiritualità Oriente-Occidente dove poter alloggiare e condividere qualcosa. 3392769686

Lettera alla Ministra dell'Integrazione Cecile Kyenge – Scrive Peppe Sini da Viterbo: “…innanzitutto le rinnoviamo la nostra gratitudine ed il nostro sostegno per il suo impegno in difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani. Ma le scriviamo anche per inviarle copia, allegata in calce, della lettera aperta che abbiamo inviato ieri alla sua collega Ministra degli Esteri, con la richiesta che cessi l'illegale partecipazione italiana all'atroce guerra afgana. La ringraziamo fin d'ora per il suo impegno - che con questa lettera sollecitiamo ed in cui vivamente confidiamo….” – Continua:

OGM. Salvarsi da – Scrive Giuseppe Altieri: “A proposito di OGM nella sua relazione parlamentare  l'On. Zaccagnini dovrebbe chiedere   il voto del parlamento su legge  che istituisce la clausola di salvaguardia nazionale  ...e non chiedere al Governo che la Applichi... ovvero una legge che vieti tutte le importazioni di MAis Mon 810, per il pericolo grave all'ambiente e alla salute... e non solo le semine del mais stesso... in  fondo il Parlamento è sovrano!!”

Chemio dannosa – Scrive Paola Botta Beltramo: “…la rivista “Nature”, considerata la rivista scientifica a livello mondiale più prestigiosa, ha pubblicato che, in alcuni casi, la chemioterapia può addirittura favorire la crescita di cellule cancerogene. I ricercatori, in attesa di un nuovo farmaco che limiti gli effetti riscontrati, consigliano i medici di diminuire le dosi di queste cure. Per avere espresso le stesse idee circa la chemio già decenni fa molti medici e terapeuti, in primis Hamer, sono stati penalmente perseguiti…”

Veleni nel piatto – Scrive Franco Libero Manco: “I pericoli nel piatto non sono solo quelli della carne, del pesce, del formaggio, del latte, delle uova, o dello zucchero industriale; non sono solo quelli dei conservanti, dei coloranti, dei fertilizzanti, dei pesticidi ecc.; c’è un altro pericolo trascurato quanto nocivo: quello degli alimenti irradiati. Alcuni alimenti di uso comune, tra cui cipolle, aglio, patate e altro ancora, vengono sottoposte ad un bombardamento di radiazioni; lo scopo è favorire un migliore processo di conservazione e maturazione, impedire la germogliazione, lo sviluppo di germi nocivi ed altro. In effetti le irradiazioni allungano di molto i tempi di conservazione e consentono di salvare una grande quantità di vegetali che diversamente andrebbe perduta per infestazione di insetti, muffe, batteri o premature germinazioni…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/05/produzione-e-conservazione-industriale.html

Casentino. Antropologia – Scrive Gruppo Casanova: “Un week end diverso, all’insegna della antropologia nel verde smeraldo delle foreste di faggio. Sabato 8 e Domenica 9 Giugno 2013. Replica - Sabato 29 e Domenica 30 Giugno 2013. Le straordinarie scoperte che hanno portato ad una nuova visione della storia antica; i cinesi di 4500 ani fa erano davvero cinesi? Perché allora le cronache parlano di “diavoli dai capelli rossi” e perché le mummie ritrovate nei deserti della Cina occidentale hanno aspetto europeo e sono vestite con stoffe del tipo “tartan” (a quadri)? Un affascinante viaggio nel tempo, nella storia prima della storia. Con il prof. Giovanni Caselli, antropologo, divulgatore e geografo di fama internazionale che ci parlerà della distribuzione delle popolazioni indoeuropee nell’area delle steppe eurasiatiche, dalle isole britanniche alla Cina centro occidentale. Info. casanova@rifugionelcasentino.it” 

Antico Egitto – Scrive Rita De Angelis: “L’Antico Egitto raggiunse l’apice  della sua potenza ed estensione territoriale nel periodo del Nuovo Regno, quando i confini dell’impero andavano dalla Libia, all’Etiopia al Medio Oriente. L’Egitto da sempre è considerata terra di grande fascino con le sue credenze e leggende sulle tombe dei Faraoni  e i misteri sulle piramidi, una cosa bisogna riconoscere con certezza a questo popolo, il loro grande impegno nell’anticipare la moderna civiltà, e la passione per la scrittura e pittura come mezzo di comunicazione tra i popoli…” – Continua:

Ripartiamo dall’antico per arrivare al moderno.. Ciao, Saul/Paolo

……………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“L’uomo è sempre incline ad accettare come una verità ciò che gli è stato insegnato.”  Claude Bernard

………………..

“Lo stato è solo una autoipnosi umana che fornisce una trappola nelle mani della classe dominante contro i dominati.” (Vincenzo Zamboni)

…………..

"Commestibile.
Buono da mangiare,
sano e digeribile
come un verme per un rospo,
un rospo per un serpente,
un serpente per un maiale,
un maiale per un uomo
e un uomo per un verme."

(Ambrose Bierce)


Nessun commento:

Posta un commento