Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 14 maggio 2013

Il Giornaletto di Saul del 15 maggio 2013 – Nakba, Osho, Siria per la pace, Reset Italia, rock water, affaire Arcore, nomadizziamoci a Bologna, estate calda che verrà



Care, cari,

Osho -“L’essere umano è certamente imprigionato nel corpo. Un leone rinchiuso in una gabbia da lunghissimo tempo, tanto da avere dimenticato di ruggire, tanto da pensare che la gabbia sia la sua casa! Tanto da incominciare a credere; io sono il mio corpo, io sono la mia gabbia!  Ha bisogno di una scossa. Ecco …io posso scuotervi e voi potete risvegliarvi”.  Sono alcuni pensieri di Osho riferiti alla “Meditazione”. Ma osservando a fondo la odierna società, non può sfuggire come quella gabbia abbia una significazione più dirompente, più avvilente, più disumana…. – Continua:

Nakba. Storia – Scrive Sami Hallac: “Nel 1944, David Ben Gurion disse, "...Il concetto di trasferire gli ebrei europei in Palestina e deportare il popolo palestinese è centrale per il sionismo...".  Il 14 maggio 1948, viene proclamato lo Stato di Israele. Il 15 maggio 1948, inizia la catastrofe, al-Nakba. Nel giro di due anni, più di 750.000 palestinesi vengono deportati da Jaffa, da Haifa, da Akka, da Tiberiade... per non poter far più ritorno sulle proprie terre.  Per non dimenticare"

Nakba e facebook – Scrive InfoPal: "Gli amministratori di Facebook hanno sospeso parzialmente gli account di alcuni membri del movimento “Giovani di Jaffa”, che avevano lanciato un appello, per commemorare il 65° anniversario della Nakba (la nascita di Israele a seguito della pulizia etnica degli abitanti della Palestina storica)"

Reset Italia ti amo– Scrive Doriana Goracci: “E per la serie “emozioniamoci a più non posso e non molliamo l’osso” si racconta che nel lontano 14 Maggio 2007 alle ore 11,09 mi arrivò una mail che raccontava “è nato Reset Italia” ed era firmata da un grande mago che informava che si era realizzato un fantastico sortilegio! Era nato un Blog partecipativo in lingua italiana di attualità politica, economica, culturale. Senza padroni né padrini. Un altro mo(n)do è possibile? prova con Reset Italia che oggi compie sei anni di vita e resistenza civile senza padroni senza padrini e senza quattrini” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/05/doriana-goracci-e-sei-anni-damore-con.html

Rock Water ed amicizia – Scrive Nelly: “ciao, felice di sentirti  e ancora più felice che utilizziate i fiori di Bach, per me grandi amici. Io posso prenderti una bottiglia d'acqua della fonte di Montecreto ma non è la stessa cosa di Rock Water. I fiori sono dinamizzati in acqua la quale ricorda le proprietà  e le trasmette alle altre molecole d'acqua. Insomma l'acqua ti cambia dolcemente dentro senza combattere tra te e te. Questa settimana c'è una bella iniziativa a Modena: il cinema a 3 euri e giovedì è l'ultimo giorno. Vorrei vedermi i film che non ho visto nell'inverno.   Ieri sera sono andata a vedere Miele un film che parla della morte e più precisamente della eutanasia ...  mi è piaciuto molto, credo che sia uno di quei film che ti rimane dentro. Comunque con la bella stagione conto di venirVI a trovare, grazie per l'accoglienza che sempre avete per le anime perse. Leggo sempre il  Giornaletto ...  grande è il lavoro che stai facendo di informazione e nuove idee, te ne sono grata”

Mia rispostina: “Tutto è cominciato da una confessione di Viola che aveva fatto un test per i fiori di Bach e l'aveva trovato interessante, così abbiamo avuto anche noi, Caterina ed io, lo stimolo e la curiosità di provare... Come ti dissi per me era consigliata Rock Water, ma nel test si descrive come acqua di sorgente senza fiori.. Penso che l'acqua della fonte di Montecreto andrà benissimo! A presto dunque!”

Commento di Caterina: “Invece oggi sono andata in erboristeria ed ho preso il rimedio per me e anche quello per te”

Nomadizziamoci con la luna piena – Scrive Silvia: “Si dice che sotto i raggi della luna piena di luglio (celebrata all’Orto dei Giusti il 20 luglio)  sia possibile avere reminiscenze di vite antecedenti a questa, una specie di regressione spontanea pescando nel bagaglio dell’akasha. Inoltre il mese di luglio è noto per la tendenza alla trasgressione e per il superamento degli schemi.. L’esagramma dell’I Ching relato a questo periodo è “Il Farsi incontro” in cui si descrive il femminile che va verso il maschile, condizione indispensabile per la continuità della vita..” – Continua: http://ortodeigiusti.wordpress.com/2013/05/14/unafestaperlalunapienadiluglio/

Mio commentino: “Corrisponde anche alla celebrazione del Gurupurnima… e noi ci saremo!”

Siria per la Pace – Scrive Olivier Turquet  a commento e integrazione di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/05/13/siria-27-maggio-2013-attenti-alla-data-potrebbe-essere-linizio-di-una-nuova-guerra-nel-frattempo-israele-aiuta-i-terroristi-di-al-qaida-che-operano-in-territorio-siriano/ : “Ciao Saul, sulla Siria volevo segnalarti che c'è una missione di pace portata avanti da Mairead Maguire che visita e promuove le iniziative di riconciliazione interreligiosa del movimento chiamato Mussalaha; ma, ovviamente, i nostri media non si preoccupano di un Premio Nobel per la Pace che si prende la briga di andare in giro in zone pericolose a vedere cose che è meglio riportino i nostri mezzi di disinformazione..” – Continua nel link

Mia rispostina: “Avevavamo passato la notizia  da Marinella Correggia l’11 maggio u.s.: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/05/siria-mussalaha-per-la-pace-e.html

Affaire Arcore -  Scrive il Giornale: "Ruby ci dice: “Milano, non avevo soldi, non avevo pagato il biglietto, mal che vada, pensavo, mi avrebbero messo in comunità”. Dunque, ci dice Ruby, lei arriva a Milano come una vagabonda senza un euro, una che mette in bilancio di andare a dormire in “comunità” perché altro tetto sicuro non ha. Lo dice Ruby non la Boccassini. Come no? Capita a tutti. Uno, meglio una, si trova a Milano senza tetto e denaro e ovviamente le capita di essere ospite a cena dal capo del governo. Provare per credere: c’è un rapporto diretto tra casa Arcore e chi arriva a Milano senza neanche aver “pagato i soldi del biglietto”.  Succede sempre o quasi così, c’è una sorta di navetta alla Stazione Centrale che raccoglie chi ha problemi. Il conducente della navetta fa salire, fa mumble mumble, ci pensa un po’ e poi decide, sceglie: questa dove la porto in comunità o a casa Arcore?..."

Debito pubblico – Scrive Antonio Miclavez: “Il Debito Pubblico è il debito scritturale che Stato e Cittadini hanno contratto col cartello bancario privato che ha creato denaro usurpando la Sovarnità monetaria.” Questa definizione, trattada “Euroschiavi” e da “Euflazione”, è esatta ma incompleta; anche uno Stato con la Sovranità Monetaria infatti può ricorrere al Debito Pubblico quando vuole vuole limitare l’eccesso di liquidità per tornare all’Euflazione. Non è chiaro? Cerco di spiegarlo. Definiamo prima la situazione dello Stato Sovrano, ovvero dello Stato che ha conservato la Sovranità Monetaria. Diciamo che lo Stato ha emesso molto denaro, troppo rispetto al punto di Euflazione, al punto “G” dell’economia; i prezzi stanno salendo per eccesso di liquidità in circolazione. Nota Bene: di “denaro in circolazione”; se il denaro c’è ma è sequestrato dal circuito speculativo borsistico, è come non ci fosse; anzi, è un parassita che sta succhiando sangue all’ospite..” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/05/meccanismo-di-creazione-del-debito.html

Recanati in poesia – Scrive Lorenzo Spurio: “Buongiorno, sperando di fare cosa gradita sono a inviarLe il bando del II Concorso Letterario di Poesia e Narrativa TraccePerLaMeta che quest’anno sarà ispirato a dei celebri versi leopardiani. Il concorso è patrocinato dall’Assemblea Legislativa della Regione Marche e dal Comune di Recanati. Info. lorenzoospurio@gmail.com

Picconare – Scrive Giuseppe Turrisi: “Il neoliberismo crea picconatori, ma non quelli materiali che fanno subito alterare la quiete della popolazione e fanno indignare i pennivendoli, ma quelli che stanno demolendo la società e le sue fondamenta. Il caso successo a Milano è emblematico e mostra la vera faccia del neoliberismo che crea competizione sociale fino ad arrivare alla guerra tra poveri…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/05/societa-e-costume-picconare-e-facile.html

Riciclaggio spinto - Scrive Rete del Grillo: “La stessa Europa ha detto che per uscire dalla crisi serve lanciare come volano industriale l’industria del riciclaggio, negli Stati Uniti impiega di più l’industria del riciclaggio di quella automobilistica. Ho avuto modo di incontrare a Washington, le Unions, i sindacati americani che sostengono la strategia Rifiuti Zero, d’altronde non è che si voglia essere invasati di passione civile, sono ragionamenti anche freddamente economici...."

Vivere Gaia – Scrive Riccardo: “Ciao Paolo, ti leggo sempre ma questa volta voglio informarti che nel mio piccolo ho fatto anch'io un blog: www.viveregaia.it dove cerco di far incontrare le idee ambientaliste con quelle animaliste, un luogo di discussione su tanti temi complessi...dove posto anche gli incontri che faccio con le scuole (sono un attivista WWF). Il blog non è ancora finito però! spero serva a migliorare questo mondo...”

Estate calda che verrà – Scrive Filippo Mariani: “In attesa di un estate che anche quest'anno si preannuncia molto calda per tutto il bacino del Mediterraneo, dove lo scorso anno in alcune città del sud Italia si raggiunsero e si superarono i 40 gradi, diamo un'occhiata al resto del pianeta per scoprire se esistono altri luoghi dove le  estate è infuocata.  Non si fa fatica a credere che le prime posizioni siano occupate in particolare da aree pressoché desertiche del pianeta…” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/05/aspettando-una-calda-calda-estate.html

Aspettando l’estate… vi saluto, Paolo/Saul

……………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Bisogna amare le porte, perché sono il posto dove nessuno si ferma, il posto da dove si passa, da dove si parte, dove avvengono tutti gli incontri” (Abbè Pierre)


Nessun commento:

Posta un commento