Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 maggio 2013

Il Giornaletto di Saul del 28 maggio 2013 – Questa l’Italia che vogliamo?, Grillo o il nano?, sesso dell’anima, Marinella Correggia in Siria, risonanza psichica empatica…


Care, cari,

Elezioni,  ...non vedono l'astensionismo – Scrive Vincenzo Mannello: “Cresce esponenzialmente la sfiducia degli italiani in TUTTI i partiti che continuano a prenderli in giro mutando pelle come i camaleonti. Anche alle amministrative, tradizionalmente con forte partecipazione di votanti,aumenta la percentuale di cittadini che disertano le urne. Senza contare quelli che hanno votato scheda bianca e nulla. NON hanno votato il 44% di italiani con il picco di Roma dove, addirittura, si è arrivati al 48% . Già in questo momento tutta l'attenzione dei grandi media sarà concentrata sulla famigerata "analisi del voto". Politici, politologi, giornalisti, professoroni ed intrallazisti vari discetteranno su "vincitori e vinti". Tacendo,dopo magari un fugace passaggio,sulla ulteriore crescita dell'astensione. Prima o poi, quando la maggioranza dei cittadini non andrà alle urne, in assenza di una legge elettorale in cui si annulli qualunque elezione che non raggiunga il 50% +1 dei votanti, la delegittimazione degli "usurpatori" eletti sarà tale da arrivare ad una resa dei conti…”

Povera Italia – Scrive Ida Magli: “Sono i governanti, i politici, i sindacalisti, più qualcuno dei grandi industriali per ovvi motivi di allargamento del mercato, ad aver imposto l’europeismo italiano a tutti i costi. In tutti gli altri paesi, sebbene i governanti spingano verso l’unificazione europea, non c’è l’assolutezza che c’è in Italia, naturalmente anche a causa dell’obbedienza dei mezzi d’informazione nel tenere il più possibile all’oscuro i cittadini sugli scopi dell’Europa e sui suoi aspetti negativi, un’obbedienza quasi incredibile. Faccio un solo esempio: tanto Mario Monti quanto Emma Bonino sono stati compartecipi del più grosso scandalo avvenuto in seno al governo europeo (La Commissione Santer: Commissione Europea in carica dal 1995 al 1999, quando è stata costretta alle dimissioni perché travolta da uno scandalo di corruzione – ndr) e costretti alle dimissioni con due anni di anticipo dalla scadenza del mandato per motivazioni ignobili quali nepotismo, contratti illeciti, enorme buco di bilancio. Ma nessun giornalista lo dice e nessuno l’ha mai sottolineato, neanche quando Mario Monti è stato capo del governo e oggi in cui Emma Bonino è ministro degli esteri nel governo Letta…..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/05/27/ida-magli-povera-italia-in-mano-ai-lanzichenecchi/

Marano. Festa del solstizio - Scrive Piero: "LA TERRA E’ CROLLATA A VALLE -  LA VALLE FA LA FESTA ALLA TERRA  21 giugno 2013. SIETE INVITATI IN VIA RIO FAELLANO AL N. 1420 (Località Ca’ di Baldassarre) a MARANO SUL PANARO (Mo). OGNUNO PORTA QUALCOSA, MUSICA BALLI POESIE E COMPLEANNI PERFORMANCES MEDIEVALI. Info: Tel. 339.5600456"

Viterbo. 2 giugno nonviolento – Scrive Peppe Sini: “Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo aderisce all'appello dei movimenti nonviolenti, per la pace, il disarmo e il servizio civile, per un 2 giugno che sia veramente festa della Repubblica che ripudia la guerra e salva le vite, e promuove per quella data un incontro di coscientizzazione e mobilitazione anche a Viterbo”

Mio commentino: “Nel nostro piccolo anche noi facciamo qualcosa: http://retedellereti.blogspot.it/2013/05/spilamberto-2-giugno-2013-si-celebra-la.html

Grillo, pure – A commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2013/05/chi-sponsorizza-beppe-grillo-e-lo.html - scrive Olivier Turquet: “Caro Saul, contrariamente al solito leggendo il tuo straordinario Giornaletto non ho capito un tubo  di cosa volevano dire quelli che sparlavano di Grillo e Zeitgeist: al di là delle questioni specifiche trovo sempre antipatico parlar male della gente senza contesto e dati; in più lo trovo inutile nel doveroso obiettivo di rincuorare un po' i nostri cuori, già abbastanza depressi. Il mio amico Silo diceva: "è sempre importante la critica ma la cosa più importante è fare qualcosa di diverso da quello che critichiamo". Un abbraccio”

Mia rispostina: “Hai ragione Olivier...., forse, magari formalmente,  ma qui si tratta di non alimentare illusioni indebite verso l'una o l'altra parte. Non possiamo, purtroppo, prendere per buono qualsiasi esponente del potere costituito. Grillo compreso. Una botta al cerchio ed una alla botte per staccarsi dal sistema e galleggiare cercando di sopravvivere  (nei limiti del possibile). Sono pessimista? Chissà.... forse” – Continua con altri inetrevnti al link sopra segnalato

Sesso dell’anima (non animale) – Scrive Angelo Bona: “Cari amici, numerosi pazienti che incontro ogni giorno si lamentano di una sessualità frustrante, di una passionalità a termine, di un eros che si spegne troppo rapidamente lasciando nel cuore l'amaro retrogusto di una rinnovata solitudine. L'attrazione si spegne sempre più rapidamente e nell'arco di pochi giorni, mesi o anni le conflittualità, gli scontri o il nulla stendono un pietoso velo su ciò che sembrava….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/05/lanima-ha-un-sesso-analisi-sessuologica.html

Veleno, breve recensione  – Scrive Daniela Patrucco: “La parola “scienza” ricorre due sole volte nel romanzo Veleno di Cristina Zagaria. A proposito dell’incidente alla centrale nucleare di Fukushima, a seguito dello tsunami che si è abbattuto sul Giappone. “La natura lì si èribellata alla precisione discreta dell’uomo e la forza del caso ha vinto sulla caparbia scienza”.  E, con riferimento al disvelamento dell’origine dell’inquinamento di Taranto. “Sono state le impronte lasciate dalla diossina su terreni, animali, latticini, frutta e strade a incastrare l’Ilva. Una strage di massa, scoperta grazie alla scienza. Scienza buona – che scopre le cause di inquinamento, malattie e morte -  vs scienza cattiva?”

Siria. Tentativi di pace – Scrive Marinella Correggia: “Come funzionano in Siria gli esperimenti di mussalaha, la riconciliazione nazionale per la quale è stato nominato un ministro – il parlamentare dell’opposizione Ali Haydar?  Ne abbiamo sperimentato le difficoltà e le speranze in una breve visita a Homs della delegazione internazionale di sostegno alla pace in Siria. Homs, una delle città che l’anno scorso i media occidentali e arabi definivano enfaticamente “martire”, come fecero in Libia con Misurata (i cui combattenti, però, hanno POI deportato tutti i neri della vicina cittadina Tawergha)…” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/05/marinella-correggia-siria-e-gli.html

Inquinamento a Sarroch (Cagliari) – Scrive Luca Pisapia: “I bambini di Sarroch (Cagliari) “presentano incrementi significativi di danni e di alterazioni del Dna rispetto al campione di confronto estratto dalle aree di campagna”. E’ quanto si legge in una ricerca epidemiologica condotta da otto ricercatori e pubblicata su Mutagenesis, rivista dell'Università di Oxford. Lo studio, sette cartelle fitte di dati e analisi, è stato acquisito dalla Procura di Cagliari. Sarroch ha visto il suo territorio devastato dalla presenza di veri e propri ecomostri: dal litorale su cui sorge l'agglomerato petrolchimico che si è sviluppato a partire dalla raffineria di petrolio della Saras, fino all'entroterra espropriato dal poligono militare di Teulada”

Scontro fra capocomico e psiconano – Scrive Nuovo PCI: “Se il prossimo scontro politico in Italia si riducesse davvero allo scontro elettorale tra un capocomico e un nano, certamente sarebbero i vertici della Repubblica Pontificia a vincere: con il nano o con il capocomico! Beppe Grillo ha proclamato che alle elezioni previste per il prossimo autunno, lo scontro sarà tra lui, capocomico sconclusionato (così lo aveva qualificato Berlusconi), e il nano (così Grillo ha qualificato Berlusconi). Ma lo scontro sarebbe tra un nano e un capocomico, solo se Grillo si candidasse anche lui a diventare il portavoce politico dei vertici della Repubblica Pontificia…” – Continua:

Milano. No alla via d’acqua – Scrive Salviamo il Paesaggio: “Con EXPO 2015 è prevista la realizzazione ad ovest di Milano di una Via d’Acqua: un’opera costosissima, poco naturalistica e molto artificiale, che occuperà suolo agricolo e sconvolgerà il sistema dei fontanili storici e i parchi attuali. Molte associazioni e cittadini chiedono di rivedere il progetto scegliendo soluzioni alternative. Per questo vi chiediamo di partecipare al nostro appello via mail per chiedere che l’opera NON venga realizzata, risparmiando così 98 MILIONI di denaro pubblico e salvando i parchi e il verde pubblico dall’ennesima devastazione. Info. info@salviamoilpaesaggio.it

Risonanza psichica empatica, maggiormente sentita dai vegetariani – Scrive INSPE: “In uno studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale PLoS One, condotto e coordinato dal Dott. Massimo Filippi e dalla Dott.ssa Mara Rocca, ha dimostrato che l’attività encefalica degli individui che hanno deciso di escludere dalla loro dieta – in parte o completamente – l’utilizzo di derivati animali per ragioni etiche, coinvolge differenti circuiti neurali in seguito all’osservazione di scene di sofferenza umana o animale rispetto a quanto accade in chi non ha compiuto tale scelta. Gli autori della ricerca hanno studiato 20 soggetti onnivori, 19 vegetariani e 21 vegani durante la visione di immagini di esseri umani o animali in situazioni di sofferenza. Gli scienziati hanno evidenziato, tramite risonanza magnetica funzionale, che rispetto a soggetti onnivori, i vegetariani e i vegani presentano una maggiore attivazione di aree del lobo frontale del cervello associate allo sviluppo e alla percezione di sentimenti empatici, indipendentemente dal fatto che le scene di sofferenza prevedessero il coinvolgimento di umani o di animali…” – Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/05/empatia-fra-umani-ed-animali.html

Uscire dalla truffa bancaria – Scrive Claudio Martinotti Doria: “..mi rendo conto che l'argomento è ostico ed in Italia preferiscono cazzeggiare su tutto tranne occuparsi di Economia Monetaria e Finanziaria che è quella che domina le nostre vite, ma se una DODICENNE canadese lo ha capito e lo spiega piuttosto bene nel video sotto linkato, penso che qualche italiano possa fare un particolare sforzo di concentrazione e seguirla nella sua esposizione, dopo potrebbero anche proporla come presidente del consiglio ... http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2657

Spese militari – Scrive Vincenzo Scrutinio: “Secondo le stime del Sipri,  l'Italia ha speso per il 2012 circa 26,46 miliardi di euro, con un calo di circa il 6 % rispetto al picco storico a del 2008 (28,16 miliardi). Quante risorse sono assorbite dalla spesa militare rispetto al Pil dell’intera economia e rispetto ad altre funzioni dello stato come l’istruzione e la protezione sociale? Se confrontiamo le altre voci di spesa si distingue subito l'anomalia italiana. La spesa militare è infatti pari alla spesa per politiche del lavoro e solo marginalmente inferiore alla spesa per politiche sociali.”

Montesilvano (Pe). La festa del Movimento Olistico – Scrive Michele Meomartino: “Cari Paolo e Caterina, vi invio  il programma della quarta edizione dell'OLIS FESTIVAL che si tiene a Montesilvano il 14, 15 e 16 giugno”  - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/05/27/montesilvano-pe-14-15-16-giugno-2013-olis-festival-la-festa-del-movimento-olistico/
  
OLIS 2013.jpg

E con ciò vi saluto, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“E’ il sistema nervoso che struttura la realtà. Le vibrazioni che noi percepiamo come materia sono tutte creazioni della mente. Sri Aurobindo afferma: l’apparenza della stabilità è data da una costante ripetizione e ricorrenza delle stesse vibrazioni e formazioni: tutte le nostre leggi sono solo abitudini.” (Michael Talbot)


Nessun commento:

Posta un commento