Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 26 maggio 2013

Il Giornaletto di Saul del 27 maggio 2013 – Repubblica nonviolenta, Milano italiano, Marche inquinate, chi c’è dietro al Grillo, parlare di signoraggio porta male….


Care, cari,

Parlare di signoraggio porta male? – Scrive Filippo Giannini: “Partiamo dalla Banca d’Italia che non è la Banca dello Stato italiano in quanto è presente con un minuscolo 5,8%, e questo per giustificare, scrive Gianfredo Ruggiero, la definizione di Ente di Diritto Pubblico. Infatti i principali azionisti, tutti rigorosamente privati, sono (dati riportati dal citato articolo di Ruggiero): Intesa San Paolo (30,3%,), Unicredit (15,7%), Banco di Sicilia (6,3%), Assicurazioni Generali (6,3%), Cassa di Risparmio di Bologna 6,2%), Banca Carige (4%), Banca Nazionale del Lavoro (2,8%), Monte dei Paschi di Siena (2,5%), Fondiaria (1,25%), Allianz (1,3%) e altre banche di minore importanza. Si tenga presente che la Banca d’Italia è ora una filiale della Banca Centrale Europea (BCE) anch’essa privata. Infatti i principali azionisti sono le banche centrali (private) europee, tra queste, appunto, la Banca d’Italia con il 14,57%. Scrive sempre Gianfredo Ruggiero: fatto paradossale è la presenza, tra i maggiori azionisti (e benefattori del signoraggio) con il 15,98%, della Banca d’Inghilterra che, oltretutto, non fa parte dell’Euro. Alla BCE è affidato il controllo dell’operato degli Istituti di Credito, in pratica le banche che controllano se stesse. Inoltre viene concesso il diritto esclusivo di stampare banconote, poi cedute al governo in cambio di titoli di debito pubblico (BOT, CCT, ecc,)….” – Continua:

Campagnano. Festa d’inizio estate – Scrive Ciro: “BENESSERE PSICOFISICO
sabato 15 giugno ore 16.30, c/o Palazzo Venturi Corso Vittorio Emanuele II, 2, a Campagnano di Roma (responsabile Dioniso Moretti). Relatori: Maria Sonia Baldoni, Ciro Aurigemma e Lia Veneziani. Info. d.moretti@comunecampagnano.it

2 giugno nonviolento – Scrive Mao Valpiana: “Care amiche, cari amici, in queste settimane con le Reti del mondo del disarmo, della nonviolenza e del servizio civile, abbiamo lanciato diverse iniziative per chiedere che la Festa della Repubblica sia celebrata secondo lo spirito della Costituzione (e dunque non con una parata militare) e sottolineando il contributo delle vere forze vive che quotidianamente fanno camminare il nostro Paese. Il Movimento Nonviolento ha collaborato attivamente..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/05/2-giugno-2013-per-una-repubblica.html

Commento ne Il Dialogo: “Fermiamo la terza Guerra mondiale iniziata l'11 settembre del 2001 ma ribattezzata "guerra infinita" o "guerra al terrorismo"…”

Milano, italiani sempre – Scrive Giovanni: “Ogni tanto una buona notizia! Apprendiamo con sommo piacere che i servi culturali del policlinico di Milano ed in prima fila il rettore Giovanni Azzone sono stati sconfitti da una decisione del TAR che ha annullato la delibera che stabiliva essere l’inglese la lingua UNICA con la quale si sarebbero tenuti TUTTI i corsi a partire da 2014…”

Chi c’è dietro al Grillo? – Scrive Marco Bava: “Il progetto Gaia ha messo Beppe Grillo tra le pedine per governare il mondo,  quello che non ha detto il progetto Gaia è  chi comanderà il mondo. Io mi do una risposta, sono le stese multinazionali che hanno nominato Monti e che fanno capo a David ROCKFELLER , padrone di J.P.Morgan Chesa, Exon, General Elettric. … pensiamo a tutti quelli arrabbiati che fino ad ieri pagavano per vedere i suoi spettacoli, adesso vanno a vedere i suoi spettacoli gratis dove paga qualcun altro e loro pagano con il voto…” – Continua:

La risposta – Scrive Ale: “Caro Paolo, "La vita è solo un gioco della coscienza".  Questa è la risposta! non c'è bisogno di aggiungere altro. A volte leggiamo velocemente, per questo la sottolineo. Chi cerca la verità la trova in questa frase. Chi cerca per il piacere di cercare, è giusto che continui a cercare, ma  alla fine, si ritorna sempre a questa semplice verità. Bravo Paolo. Grazie sempre….”

Emergenza ambientale nelle Marche - Sulla questione energia la Regione Marche (intesa come amministrazione) ha aperto tutte le porte possibili a speculatori e multinazionali, si va dai rigassificatori, agli inceneritori, al pompaggio di gas nel sottosuolo di San Benedetto, ai pannelli solari che impestano le campagne, fino alle pale eoliche che vorrebbero mettere sui crinali appenninici. Ovviamente  per ognuno di questi argomenti sono nati una serie di comitati di lotta locali ed un coordinamento denominato "Comitati in Rete"  che pone l'accento soprattutto sul progetto più devastante,  un elettrodotto (proposto dalla Terna)  ad altissima potenza che andrebbe ad attraversare l'intera Regione Marche, partendo da Fano per giungere sino a Teramo..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/05/emergenza-ambientale-nelle-marche-ed.html

Misinformazione pilotata – Scrive  F.S.: “Il progetto zeitgeist è legato al progetto venus e se approfondirai il tema scoprirai che è un progetto di plagio molto sofisticato perché si basa su cose vere miscelate con cose false per ottenere molti obiettivi: il primo obiettivo è che le persone informate scoprendo le parti false abbandoneranno tutto il progetto e classificheranno molte informazioni vere come false e quindi sarà ottenuto un effetto matrix, di schermatura delle informazioni. (laddove sarà usato il criterio di fonte autorevole, anziché di verità scientifica utilizzato nella ricerca scientifica secondo la teoria di Karl Popper). “

La carne a cosa serve? A commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/05/il-passato-delluomo-non-e-fatto-solo-di.html   scrive Casimiro Corsi: “Il consumo di carne è necessario per sostenere questa economia basata sulla moneta debito che ci costringe a svolgere attività inutili, dannose e che non ci piacciono ma necessarie solo per ottenere la moneta.  Se la moneta fosse a credito molti macellai svolgerebbero una attività piu' umana ma essendo l'unico modo che hanno per vivere continueranno a massacrare gli animali…” – Continua in calce al link segnalato

Con ciò vi saluto affettuosamente, vostro Saul/Paolo

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“La tolleranza cresce nella misura in cui siamo grati al nostro prossimo, perché ci accetta malgrado le nostre ombre ed i nostri difetti.” (Bernhad Haring)

Nessun commento:

Posta un commento