Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 5 febbraio 2013

Il Giornaletto di Saul del 6 febbraio 2013 – Rothschild, Africaner e palestinesi, aborto vegano, declino cristiano, Viterbo ammuina, memoria biologica



Care, cari,

Dominio mondiale o guerra – Rothschild è una famiglia di banchieri molto nota e facoltosa, di origine Ashkenazi, che attraverso le sue sedi di Vienna, Parigi, Londra, Napoli e Francoforte controllava più o meno direttamente le politiche dei paesi che finanziava. La famiglia Rothschild sta lentamente ma inesorabilmente fondando   Banche Centrali che hanno la loro sede in ogni paese del mondo, dando loro quantità incredibile di ricchezza e potere. Nell’anno 2000  c’erano  sette paesi senza una proprietà Rothschild Banca Centrale: Afghanistan, Iraq, Sudan, Siria, Libia, Cuba, Nord Corea, Iran. Nel frattempo alcuni sono già stati sistemati per le feste ed  i rimanenti paesi liberi sono una manciatina, ma non è una coincidenza che questi paesi siano  sotto attacco, dal momento che una delle ragioni principali per cui  sono attaccati è  che non hanno ancora un Rothschild nella proprietà della Banca Centrale.  – “Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!”

Rilocalizzare senza tasse – Scrive Angelo Saracini: “Invece di correre appresso alle lucciole degli evasori  fiscali imprendibili, invece di comprare armi inutili, invece di fare buchi nelle montagne che costano miliardi , invece di aumenatre le tasse agli italiani senza ricreare posti di lavoro, invece di lavori alla Fornero, invece di mobilità  ed esodati o cassintegrati che costano miliardi ... e si potrebbe allungare l'elenco degli INVECE.... perché NON CI RIVOLGIAMO AI MILIONI DI ITALIANI ALL'ESTERO e ALLE MIGLIAIE DI IMPRESE ITALIANE DI SUCCESSO ma con il marchio MADE OUT ITALY, e le richiamiamo in ITALIA, coinvolgendo anche migliaia di piccole e medie imprese dell'indotto, con una detassazione netta per 5 anni, ma con immediate migliaia di assunzioni di personale e operai che tramite i loro, introiti, stipendi, contributi ecc.  rimetterebbero in circolo milioni, se non miliardi di euro, capitali freschi  che ridarebbero ossigeno all'economia italiana!?”

Africaner e palestinesi – Scrive Joe Fallisi: “La differenza principale che riscontro tra il sistema di apartheid sudafricano e quello che prevale nei Territori palestinesi Occupati è che in Sud Africa il regime era più onesto. Avevamo un sistema legale rigido, che prescriveva con grande esattezza come dovesse avvenire la discriminazione, e come implementarla. C'era un'ossessione per i dettagli e la legalità, in un modo molto simile a come avveniva nella Germania nazista. Nel caso di Israele, lo si nasconde. C'è una bellissima storia narrata da Shulamit Aloni, ex ministro dell'Istruzione in Israele, di un confronto con un soldato dell'IDF (letteralmente: Forze Israeliane di Difesa) mentre arrestava un palestinese e gli confiscava la carta [di identità], perché aveva guidato su una strada riservata ai coloni….” – Continua:

Aborto vegano – Scrive Gino Sansone a commento dell’articolo Ideologie d’accatto – Aborto e pensiero vegano, po... : ”Si, il tema dell'aborto nell'ambito del movimento underground è sempre sato mooooolto delicato. Ricordo gli interventi di Giannozzo Pucci degli anni settanta su NonViolenza, Vegetarismo e Aborto. La miscomprensione nasce dal fatto di non avere una percezione metafisica chiara.
Personalmente credo che tutti gli esseri viventi (senzienti è una discriminante di comodo!) sono tali perché un Essere Spirituale li vivifica abitando in quelle forme della Natura: vegetali,animali,umane, oltreumane, etc... come chi guida un motorino o una utilitaria o un'auto da corsa o un camion sono sempre esseri umani dalle stesse caratteristiche con gli stessi doveri e relativi diritti;così sono tutti Esseri Spirituali dalle stesse caratteristiche a rendere viventi le varie…” – Continua in calce al link

Mio commentino: “…conosco bene Gino, e condivido in parte la sua visione sul tema, con il distinguo che  può essere il karma dell'anima disincarnata pure quello di provare l'esperienza abortiva. Comunque apprezzo le sue posizioni etiche, tra l'altro  sono stato a casa sua ospite quando ci fu l'incontro della Rete Bioregionale a Napoli.. anch'egli è vegetariano e spiritualista.. ma durante la spaccatura nella Rete preferì stare più vicino a Moretti... anche se poi di fatto non aderì  alla nuova formazione dei transfughi...”

Padova terapeutica – Scrive Sabina: “Seminario del dr. Ruediger Dahlke (medico e psicoterapeuta, autore del famoso long-seller "Malattia e destino"): "La Medicina Integrale e l'approccio terapeutico" Alcune tematiche trattate: il digiuno, suggerimenti per cambiamenti alimentari, il movimento, il rilassamento e il sonno, la terapia vibrazionale, la terapia regressiva, l'acquaterapia, la terapia del respiro. Dal 6/7/2013 al 13/7/2013 - Montegrotto Terme (PD). Info. sabina@tecnichenaturali.com

Viterbo ammuina low cost – Ma chi ci ha mai creduto, veramente, che Viterbo potesse diventare la sede del secondo aeroporto del Lazio, sostituendo Ciampino nei voli low cost? Era tutta una manfrina politica per imbambolare gli elettori durante le passate   elezioni politiche e regionali.  Ma di parole sul tema ne sono state dette parecchie, aria fritta sul pro e sul contro, ed anche noi ci siamo divertiti a dar fiato alle trombe ed alle trombette e pure ai tromboni. Ve la ricordate le battute di Totò  (nel film  in cui si raccontava di un viaggio in vagone letto) sui familiari dell'On. Trombetta? Insomma ci siamo divertiti a fare "ammuina"... Beh, divertitevi ancora un po'... d'altronde siamo nuovamente in campagna elettorale!.. – Continua:   http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/02/viterbo-ammuina-di-stefano-fiori.html

Siria. La pace non si fa con la guerra – Afferma Mons. Atallah, vescovo maronita libanese: “Pensando  alla Siria, neanche la caduta del governo che molti auspicano porterebbe  ad alcuna soluzione, ma anzi provocherebbe l’anarchia.. D’altra parte questa rivoluzione che avviene in maniera così violenta quale garanzia dà per instaurare la pace? Hanno creato tra la gente, tra i cittadini siriani, un rancore molto molto duro, acuto direi. Ci vorranno decine di anni prima che ci possa essere un’apertura. Andrebbe fatto un grande lavoro di incoraggiamento al dialogo, alla vita comune fatta del rispetto dei valori della fratellanza, della giustizia, della democrazia, dei diritti dell’uomo…”

USA. Faro di civiltà (bacata) – Scrive Accademia della Libertà: “Bambino di sette anni ammanettato a scuola dalla polizia e poi portato al commissariato e interrogato per 10 ore di fila, tutto per 5 dollari che in realtà non aveva sottratto. No, non è successo in Corea del Nord o in Iran (i due stati canaglia per “antonomasia”) ma negli avanzatissimi Stati Uniti d’America: faro di civiltà che esporta in tutto il globo a suon di bombe cluster e golpe di stato… “Non avrei mai immaginato che la polizia potesse fare ciò a un bambino”, ha detto la mamma del piccolo. A quanto pare la banconota era caduta a terra e un terzo bambino l’aveva presa, ma Wilson era stato accusato ingiustamente di averla rubata. Cose che succedono tra ragazzini, in ogni angolo del mondo. Ma è a dir poco incredibile che per un litigio tra bambini intervengano le forze dell’ordine tenendo il pericoloso “criminale” sotto pressione”

Cave Grillo – Scrive Marco Bracci: “Ciao Paolo, ieri ho visto un video YouTube, anzi due, della Casaleggio Associati. Erano molto accattivanti, come sempre succede quando si deve nascondere un’inchiappettatura. Infatti parlano del bel futuro che ci attende da qui a 1, 2 ... 50 anni (come già detto, il Potere pianifica 50 anni in avanti, altro che i piani quinquennali nostrani !). Bellissimo, si potrebbe dire. PACE, ARMONIA, LAVORO (poco) e DIVERTIMENTO (tanto) per tutti. CHIUNQUE potrà diventare capo di quel Governo Mondiale e terrà tutto sotto controllo grazie ai sistemi informatici....” - Continua con articolo quasi collegato di Angelo Saracini che dice: “...Circa ormai 3 anni fa avevo incominciato il mio blog “lettera da Atene”  per informare in tempo reale gli italiani sulla situazione greca....” – Continua:

Dietro le quinte dello smottamento - Notizie di intelligence dalla camera  confermano la paura del Pd.  Monti come stampella  non basta più.  Il prof. non riesce ad arginare (a destra) la rimonta del cav.  I timori  concreti nel partito di Bersani   sono che il  monti, che doveva servire per formare poi un governo insieme (dato che al Senato non sarà certo vittoria), è ormai decimato assieme all’Udc… e col fini al lumicino. Resta l'opzione estrema di allearsi con Ingroia?"

NOTAV e processo  – Scrive FAT: “Il 4 febbraio è cominciato il processo contro 28 No Tav sotto accusa per la lotta alle trivelle dell’inverno 2010. Nel mirino il presidio permanente a Venaria, dove, grazie ad un’ampia solidarietà popolare, i No Tav riuscirono a rallentare i lavori finché in fretta e furia il cantiere venne smontato. In via Amati la trivella arrivò nel tardo pomeriggio del 26 gennaio. Siamo in una zona di grandi palazzi stesi lungo la tangenziale, fiancheggiati da tralicci dell’alta tensione. Qui l’opposizione al Tav si legge nelle bandiere appese ai balconi...” – Continua:

Appiattimento all’agenda leviatana – Scrive, tra le altre cose, Alex Focus: “…  non riesco a vedere positivamente piazzate sul nostro territorio 113 basi USA / NATO; la loro rimozione è un presupposto per la liberazione dal satanico "leviatano" che considera la droga come una qualsiasi "merce" che sottostà alle usuali leggi del "mercato", tanto che (ad esempio) l'Afghanistan, in cui i talebani avevano estirpato tutte le piantagioni di papavero, al ritorno di un governo fantoccio degli USA, è ridiventato il principale produttore di droga del mondo (circa il 95% dell'oppio totale sulla terra).  Infine ho letto i programmi dei 13 schieramenti e NESSUNO ha una visione integrata, a cominciare da quella economica, anzi sono quasi tutti appiattiti (per un verso o per l'altro) sulla famigerata "agenda" di Rigor Montis"

Declino inarrestabile – Scrive Anthony Ceresa: “Gli esempi negativi della nostra Chiesa Cattolica capeggiata dal Vaticano, che non guidando il mondo con esempi di onestà e insegnamenti di fratellanza, richiedono immediate riforme per far fronte ai bisogni fisiologici primari e secondari nel rispetto delle necessità imposte dalla natura all’uomo come essere vivente. Abraham Maslow nato a Brooklyn, New York 1908/1970, psicologo statunitense, concepì il concetto di "Hierarchy of Needs" (gerarchia dei bisogni) per l’autorealizzazione umana. Fondatore della Psicologia Umanistica, la terza forza della psicologia dopo la Psicoanalisi e Comportamentismo, completamente sconosciuti in Italia fra i grandi morti di fame scalatori di poltrone....” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/02/caduta-libera-senza-paracadute-del.html

Boccata d'ossigeno per la tratta Casale - Vercelli ... Scrive Claudio Martinotti: “Il guitto nazionale, che in campagna elettorale assume il dono dell'ubiquità ed onniscienza, appena saputo del nostro problema locale ha promesso che alla scadenza del periodo di proroga della tratta incaricherà una multinazionale cinese perché effettui un servizio di risciò, più o meno i tempi ed i costi di percorrenza sarebbero gli stessi ed il percorso potrebbe essere più suggestivo. Inoltre ha promesso di mettere temporaneamente a disposizione i suoi autisti, mentre restituisce l'IMU, condona ogni peccato, adotta tutti i cani randagi della zona, restituisce a Casale il rango di capoluogo di provincia, riporterà a Casale tutti gli uffici e le istituzioni perse finora (intanto le targhe da appendere sulla strada costano poco ...), comprerà il Casale Calcio ed eleverà l'aeroporto Cappa in uno scalo internazionale ... Se avete altre idee da suggerirgli twittate con lui, o meglio con i suoi cortigiani ...”

Italia – Verso la perdita di identità e di autonomia – Scrive Maurizio Barozzi: “Tante sono le  “innovazioni” che sono  subentrate nelle legislazioni degli Stati nazionali, ultime delle quali quelle della Istituzione di una superpolizia o Gendarmeria Europea, l’obbligo per i governi di ottemperare ai debiti di bilancio sancito dal MES, ecc., ecc., Tutto questo, tradotto in soldoni, si sostanzia in una perdita totale delle singole sovranità nazionali e nella dissoluzione di ogni tradizione, cultura o peculiarità locale...” –  Con aggiunta del carico da 40 di Marco Della Luna: “Servilmente, l’Italia si adatta a vivere per pagare gli interessi ai creditori, a tempo indeterminato. Sin dagli anni Settanta, è una storia di incompetenze ed errori clamorosi oppure di tradimenti e strategie verticistiche, che producono danni per l’Italia con paralleli vantaggi economici e politici per Germania, Francia e, in generale, i capitali dominanti.  Ma erano davvero errori? E chi li ha commessi?” – Prosegue per coraggiosi:

Nazzano.  Scrive Consorzio Tiberina: “Il Dipartimento Istituzionale e Territorio della Regione Lazio ha aderito al progetto dell'U.E. “Inflowence” con l’intento di sperimentare  gli effetti della pianificazione paesaggistica e la sua interazione con gli altri strumenti di programmazione e pianificazione territoriale e urbanistica in un contesto strategico quale la Valle del Tevere; considerato l'approccio interdisciplinare del Consorzio Tiberina, nel Forum Regionale del 15 febbraio a Nazzano (RM), esso sarà presente con ben 3 membri”

Crisi ecologica – Scrive Vincenzo Caia: “Oggi più di prima i problemi ambientali continuano a rappresentare una delle maggiori preoccupazioni del nostro pianeta. Le statistiche più recenti, verificate e diffuse dall’ONU, confermano la complessità della problematica ambientale e mettono in risalto, fra l’altro, l’impatto dell’agricoltura sull’attuale crisi ecologica. Scendendo nel particolare e parlando di incidenza in percentuale sulle cause che scaturiscono l’effetto serra, possiamo tranquillamente affermare che le emissioni di gas serra vengono prodotte in buona parte proprio dall’agricoltura..” – Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/02/crisi-ecologica-agricoltura-industriale.html

Federalismo ragionevole – Scrive Giancarlo Pagliarini: “…Il federalismo non sono due o tre euro in più o in meno, ma dei “diversi” che invece di litigare e bloccarsi a vicenda  si rispettano e lavorano assieme per il bene comune.  …Anche in Svizzera c’è una legge per la perequazione tra Cantoni forti e Cantoni deboli. Per essere più convincente Maroni dovrebbe parlarne e fare proposte razionali….”

La memoria biologica influisce sul pensiero – Scrive Caterina Regazzi: “Alcune vicende –non vicende che mi stanno capitando in questi giorni mi avevano già fatto venire voglia di mettere su carta, come su un diario, alcune parole, che cercheranno di rappresentare delle impressioni e che forse serviranno a chiarire nella mia mente e nel mio cuore, una visione. Sì, perché sempre di “visione” si tratta;  assolutamente non credo di vedere e rappresentare una “realtà”. Non mi ricordo più chi diceva, forse lo hanno detto in molti santi ed anche il fisico Einstein, che l’ “osservatore” fa sempre parte dell’evento e l’osservazione non è mai un’azione neutra ma ha un ruolo fondamentale nella manifestazione...”  Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/dallinfanzia-alleternita-come-la.html

Vogliamo salutarci qui? Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non temere la grandezza: alcuni uomini nascono grandi, alcuni acquisiscono grandezza e ad altri viene imposta…” (William Shakespeare)  

Nessun commento:

Posta un commento