Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 11 febbraio 2013

Il Giornaletto di Saul del 12 febbraio 2013 – Papy, pellegrinaggio in terra, fine legislatura, Grecia alla fame, parlamento ebreo europeo, memoria contadina


Addio paparatzy, ci mancherai.... (?)

Care, cari,

Dimesso un papa se ne fa un altro? – Allora paparatzy, come il berlusca a suo tempo, ha ceduto al ricatto dei “fratelli maggiori”. Si dimette il 28 febbraio, dice, la settimana dopo le elezioni italiane. A Roma, avvezzi da lungo tempo al “morto un papa se ne fa un altro”, aspettano il successore, forse –stando alle previsioni di Nostradamus- l’ultimo, e poi anche l’azienda vaticana chiuderà i battenti. In piedi restano i potentati delle radici vecchio testamentarie, quelli che ormai dominano il mondo con la finanza. L’ora di religione è conclusa, per “ingravescentem aetatem” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/11/addio-paparatzy-anche-per-te-vige-la-legge-del-menga/ 

Pellegrinaggio nel luogo in cui si è – Scrive Maria Castronovo: “Pellegrini in terra e fino all’inverosimile tormentati dal possesso delle mappe, del magico punto rosso delle metropolitane… vous étes ici!  Quel tanto bramato ici che finalmente ci inchioderebbe all’illusione dell’essersi trovati, dell’essere meno smarriti, del sentirsi meno stranieri. In che galassia abita l’ici? E se fosse solo il sasso che mi fa inciampare sul metro di sentiero che sto percorrendo? Grazie sasso, ti voglio bene! Quando non avevo fuori dalla porta della mia casa i seicento ettari di foresta di Manziana, possedevo solo un geranio alla ringhiera di un balcone milanese. Contavo i petali dei fiori, li liberavo dalle foglie secche, toccavo la terra e portavo le dita alla bocca…” – Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Pellegrinaggio-nel-luogo-in-cui-si-e

Clima: la calda primavera delle foreste nordiche - Scrive Salva Le Foreste: "La primavera arriva in anticipo nelle foreste del Grande Nord. La fascia boreale registra un aumento delle temperature e gli alberi iniziano a metter su le foglie settimane prima del previsto. L'acero rosso canadese sarà quello che più di altri cambierà le proprie abitudini, con un anticipo che spazia dagli otto ai quaranta giorni rispetto al ventesimo secolo"

Appello agli indecisi e ai rabbiosi – Scrive Anthony Ceresa: “Manca poco alle elezioni. Hai scelto per chi votare, o sei ancora indeciso? Scegliere Lui, Lei o il Cane è indifferente, perché ultimamente anche i cani sono entrati in politica in aiuto dei loro padroni, con una silente nozione di civiltà, sostenendo che le scelte elettorali non devono basarsi sulla simpatia dei Candidati abbracciati ai Cani, oppure sugli interessi personali, sui Titoli Accademici, o peggio ancora sulla pubblicità martellante, ma in considerazione del fatto che il Paese da sempre Governato da grandi incoscienti super dotati all’egoismo, è arrivato al bivio finale dove la parola d’ordine è soffrire tutti insieme o abbandonare il Paese al…..” – Continua:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/11/appello-agli-indecisi-elezioni-2013-hai-ancora-dubbi-se-votare-per-lui-per-lei-o-per-il-cane-allora-leggi-qui/ 

Is Ra El – A commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/le-religioni-semitiche-originate-da.html  scrive Anthos: “Hai ragione! Difatti is-ra-el non si riferiscce al popolo di Dio ebreo, ma agli aristocratici! Una parte del popolo ebraico di special possesso di Dio. Insomma i manipolatori del Tempo sempre esistiti in  tutte le culture della terra.”

Cina sempre più vicina – Scrive Radio Vaticana: “La Cina ha sorpassato gli Usa e nel 2012 è diventata la prima potenza commerciale del mondo. Lo rivela l'agenzia Bloomberg, secondo la quale è la prima volta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale che un Paese si dimostra commercialmente più forte degli Stati Uniti. Nel 2012, secondo i dati del dipartimento Usa al Commercio, la somma delle esportazioni e delle importazioni degli Stati Uniti si attesta a 3.820 miliardi di dollari, mentre il mese scorso l'amministrazione doganale cinese ha fatto sapere che il totale di export e import di Pechino, a fine 2012, ha toccato i 3.870 miliardi di dollari. Inoltre nel 2012 la Cina ha registrato un surplus commerciale di 231,1 miliardi di dollari, mentre gli Usa hanno registrato un deficit di 727,9 miliardi di dollari”

Fine della legislatura  – Scrive Guido Scorza: “I numeri relativi alla XVI Legislatura - quella che sta per chiudersi - raccolti e raccontati nel rapporto raccontano di un autentico colpo di Stato avvenuto sotto gli occhi di tutti ma all'oscuro dei più. I principi fondamentali della nostra Costituzione sono stati travolti da pratiche e prassi parlamentari e di Governo che, di fatto, hanno sostanzialmente trasformato la governance del Paese. Il Parlamento è divenuto un inutile orpello istituzionale con il profilo di un grigio burocrate passacarte con l'unico ruolo di "vidimare" scelte e decisioni del Governo senza alcuna concreta facoltà di sindacato…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/02/fine-della-xvi-legislatura-e-della.html

Prepararsi a turarsi il naso – Scrive M.B.: “…alla base di ogni cambiamento, la Storia ci insegna che deve esserci  la presa di coscienza che certe cose devono essere cambiate per il bene di tutti. A mio parere bisogna agevolare  un cambiamento, fermo restando che, personalmente, continuo a non credere ai loro interpreti, quindi non credo ai Grillo, ecc. Ma, al momento  (pensate un pò come siamo ridotti), li ritengo pur utili e posso quindi fare lo sforzo di turarmi il naso, nella cabina elettorale….”

Roma. Gas e terra comune – Scrive CIR: “Come deciso all'incontro tenutosi al Forte durante il mercatino, si proverà a fare un’assemblea straordinaria a Roma, il 12 febbraio,  in cui ci divideremo in gruppi per  portare  avanti 3 filoni fondamentali per le prossime scadenze politiche del  connettivo: - Cartificazione Partecipata, invitiamo gli amici dei G.A.S. che volessero  collaborare in questo percorso - Punto Fisso in Città, invitiamo collettivi e realtà cittadine che volessero  progettare insieme questa svolta per la città..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/02/roma-12-febbraio-2013-la-citta.html

Carità – Scrive Luigi Caroli: “…le mie lettere sono quasi sempre tristi. Perfino la satira, se compresa veramente, rattrista. Oggi non farò eccezione. A) TI CONSIGLIO UN LIBRO appena pubblicato da CHIARE LETTERE di Valentina Furlanetto. Il titolo:"L'INDUSTRIA DELLA CARITA' " ne lascia trasparire il contenuto. Scoprirai che è consigliabile FARE PERSONALMENTE LA CARITA' se non riesci a sapere con precisione in che mani finirà la tua offerta e come e quando spenderanno i soldi raccolti. Chè i professionisti dell'Assistenza assomigliano a quelli della POLITICA”

Bersani e la sperimentazione animale – Scrive F.A.: “Sperimentazione animale, la risposta di Pierluigi Bersani. La domanda: Qual è la sua posizione in merito all'uso di animali nella ricerca biomedica? Pensa sia corretto limitare l'uso di alcune specie animali a scopo di ricerca?  La risposta di Pierluigi Bersani: Chi è contrario all'uso degli animali in laboratorio va rispettato, ma, al contempo, credo che i test sugli animali siano indispensabili….”

Grecia. Quel che succederà in Italia – Scrive G.T.: “Nel silenzio  totale e vergognoso dei nostri media, giungono lo stesso dalla Grecia notizie terribili. Alcuni contadini fuori dal Ministero dell’Agricoltura di Atene distribuiscono frutta e verdura gratis. Pensionati, cittadini comuni, disoccupati s’accalcano per mendicare un sacchetto di cibo. Nonostante i ripetuti inviti alla calma, la fame e la frustrazione hanno portato non solo a code molto lunghe, ma anche a disordini. Alcuni uomini, caduti a terra nella ressa generale…” – Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2013/02/debacle-finale-quel-che-succede-jn.html

Anti-islamismo napoletano – Scrive Enrico Galoppini: “Sul Tempo di lunedì 4 febbraio, preceduto da “Napoli: sui muri della scuola si incita alla rivoluzione”, è uscito un articolo molto polemico intitolato “All'istituto orientale gli studenti sognano piazza Tahrir”, corredato da un occhiello che recita: “Ma che cosa insegnano all’Istituto Orientale? Sognare a Napoli piazza Tahrir”. Il pezzo, tra l’allarmistico e l’(involontariamente?) ironico, intende mettere in guardia il lettore dagli studenti della più antica Scuola di studi universitari dedicati all’Oriente, anche musulmano, e dai loro docenti, che a parere dell’articolista sarebbero una conventicola di “islamofili” dedita all’indottrinamento e alla sobillazione dei loro studenti, i quali, secondo un tazebao affisso presso la sede dell’Orientale di Napoli, auspicherebbero una sollevazione popolare, una “primavera italiana” sul modello di quella “araba”: Due anni di primavera araba e qua è ancora inverno…”

Divide et impera. Con il parlamento degli ebrei europei – Scrive Mincuo: “Un anno fa il 18 Febbraio 2012 è stato istituito il Parlamento Ebraico Europeo, con tutti i crismi di legalità.  E' riservato ai soli Ebrei (120 membri), sta dentro al Palazzo del Parlamento Europeo di Bruxelles, ha ottenuto un riconoscimento ufficiale e inoltre di essere “ascoltato” regolarmente dal Parlamento Europeo in merito ai provvedimenti e alle leggi discusse da quest'ultimo. A che titolo non si è ben capito.  Nessuno ha osato fiatare, anzi tutti si sono affrettati a complimentarsi, ad eccezione di bravissime persone, guarda caso Ebrei (EJIP) gli unici pare con un po' di spina dorsale, che..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/11/sion-divide-et-impera-la-politica-sionista-colpisce-ancora-in-europa-costituito-ufficialmente-il-parlamento-ebraico-europeo-in-alternativa-a-quello-degli-europei-comuni/ 

Politica USA/israel -  Scrive Fabrizio Belloni: “Nessuno con un po’ di sale in zucca  ha creduto allo spontaneismo della cosiddetta "Primavera Araba". Impensabile che nello spazio di quarantacinque giorni una striscia di Paesi arabi si rivoltassero ai governanti. Iran, Iraq, Syria, Egitto, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco hanno visto, con alterne soluzioni e fortune, moti di piazza, gente in rivolta per le strade. La longa manus del Mossad ebreo e della Cia yankee, traspariva lontano un chilometro. Di recente il Mali ha dato di matto. Americani e servi europei sono "intervenuti", ovviamente per  "missioni di pacificazione". Risultato della imbecillità dei gringos: in tutto il Magreb, et ultra, si stanno affermando i partiti islamisti, che vogliono imporre la legge islamica quale fondamento dello stato. In Libia è stata reintrodotta la poligamia. In Tunisia i barbudos delle squadracce religiose ammazzano il capo dell'opposizione laica. In Egitto siamo al caos generalizzato”

Grandi Città. Inquinamento e mutazione del clima – Scrive Carolina Saporiti: “Le città possono influenzare il nostro clima a centinaia di chilometri di distanza. Il calore emesso nell’ambiente dalle caldaie e dai tubi di scarico nelle gradi città contribuisce all’aumento della temperature a chilometri di distanza. È il risultato di uno studio condotto da Ming Cai della Florida State University e pubblicato sulla rivista Nature Climate Change, che ha coinvolto 86 città dell’emisfero settentrionale (definite punti della griglia modello). L’anidride carbonica prodotta dalle fabbriche, dalle auto e dalle caldaie sarebbe in grado di influenzare il clima soprattutto in inverno. Non si tratta però di un effetto diretto: il calore altererebbe i grandi sistemi..” – Continua:

Latina con le donne – Scrive Latina News: “Il prossimo 14 Febbraio, un miliardo di persone in tutto il mondo si unirà nel ONE BILLION RISING per manifestare contro ogni forma di violenza sulle donne. Si stima che 1 donna su 3 nel mondo, sia vittima di abusi, circa 1 miliardo di donne. Per rispondere a questa violenza 1 miliardo di donne e di uomini sono invitati ad uscire, ballare, alzarsi, manifestare e chiedere la fine di questa violenza. Appuntamento a Latina, in Piazza del Popolo, h. 18"

Memoria contadina  – Scrive Alberto Grosoli: “Sono agricoltore di scuola e tradizione organica, agronomo e storico autodidatta che, oltre alla pratica empirica, ricerco e studio da decenni  la mia materia, l’Agricoltura. Che non intendo solo come semplice coltivazione biologica o biodinamica dei campi, o un settore economico del vigente sistema di mercato capitalista globale, ma nella sua piena accezione originaria latina del termine il quale significa: cultura dei campi coltivati, ossia arte/mestiere, scienza, società, economia e spiritualità; cultura del rapporto diretto tra uomo  e  madre terra, tra humanus e humus, rapporto di humilitas, virtù opposta alla superbia: l’uomo è terra e tornerà inumato alla terra come ceneri..” – Continua:

Con ciò anche stasera vi saluto, Paolo/Saul

……………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"L'empatia è una pratica spirituale fondata sulla conoscenza di una legge fisica: la legge di risonanza. Se riuscirete a vibrare all'unisono con una creatura, la
conoscerete, e non soltanto la conoscerete, ma inoltre le sue qualità si comunicheranno a voi. Finché non vibrate all'unisono con quella persona, finché non vi identificate in lei, potete studiarla, giudicarla, decretare che essa è questo o quest'altro, ma in realtà non la conoscete veramente. È il fatto di vibrare alla stessa lunghezza d'onda che avvicina due esseri e permette loro di conoscersi!"
(Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Nessun commento:

Posta un commento