Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 22 febbraio 2013

Il Giornaletto di Saul del 23 febbraio 2013 – Cocreazione, boa a san foca, economia usuraia, blandizie antigrillo, Rete Olistica Adriatica, coerenza spirituale



Care, cari, 

Cocreazione – Scrive Economia poetica: “Cara Umanità Splendente vi chiedo umilmente di leggere questa nota di viaggio... Mi è costato molto scriverla dopo che in maniera sempre più lampante ho constatato l effetto ingolfante che ha su di me internet e i monitor in generale... stiamo costruendo un tepee noi, un piccolo clan della grande tribù del pianeta, per riabitare il territorio nazionale come villaggio espanso nel Ri Regno: ove non è il dove, ma il come si vive, e si percepisce l'universale Consapevolezza che fluisce nel pianeta... sapendo che ogni informazione modifica la coscienza, e che ogni presa di coscienza personale, interagisce con l'intelligenza collettiva... a titolo di stimolo (informazione) per darci coraggio  di riprendere un Autentico viaggio da un altro punto di vista...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/02/cocreazione-economico-artistica.html

Memoria psicosomatica e psicostorica del luogo – A commento dell'articolo http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2773109 scrive Banditore: “Veramente godibile questa visita nelle origini inconsce dell'Italia profonda; lei è una strana guida e non si capisce il percorso, ma ne rimane una traccia trasognata che si muove. Quindi, bello.”

Altro commento sullo stesso articolo – Scrive Free Animals: “Se guardi una cartina dell'alto Friuli, trovi il lago di Cavazzo, detto anche dei Tre Comuni, che è posizionato lungo il corso del Tagliamento. Anticamente vi scorreva il..... paleotagliamento, come nel caso di Calcata e del paleotevere. Magari è successo nella stessa epoca e quindi possiamo concordare un gemellaggio di paleofiumi...”

Mia rispostina: “Gemellaggio ideale assicurato. Vieni a Vignola il 22 e 23 giugno che facciamo una piccola cerimonia e parliamo dei destini dei paleofiumi. - Vedi: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2012/12/premesse-per-lincontro-collettivo.html

Teodoro Presidente – Scrive Teodoro Margarita, sodale della Rete Bioregionale: “Caro Paolo, attendo il verbale ufficiale ma è proprio così. Sono il presidente di Civiltà Contadina...”

Miao rispostina: “Grande Teodoro, meriti la carica perché ti sei dato sempre da fare per la causa... Vedi un po' se in questa veste puoi partecipare all'incontro di Vignola del 22 giugno... ti ho mandato separatamente la bozza alla quale stiamo lavorando per tenerti edotto sul processo di crescita...”

Bandiera italiana sulla boa – Scrive Forum Ambiente e Salute: “.... dopo aver vissuto amare giornate di evasione dei doveri da parte chi doveva vigilare e difendere il territorio istituzionalmente, a partire da quello governativo, fino al più piccolo ufficio di periferia, i cittadini si riuniscono sulla costa di San Foca vessata dalle multinazionali del gas che vi vorrebbero sbarcare e devastare ogni cosa, e in una manifestazione simbolica armeranno le imbarcazioni, i tradizionali gozzi in legno dei pescatori un tempo dipinti con gli occhi vigili sulla prua in segno apotropaico contro ogni male, ed altri natanti, per una riaffermazione della territorialità salentina sul mare antistante, dove per diverse settimane hanno scorrazzato le navi delle multinazionali del gas, semi-autorizzate da chi poteva interdire tali manovre, attività che hanno causato gravi danni ai pescatori che si son visti le reti distrutte, e...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/22/san-foca-salento-issata-la-bandiera-italiana-su-una-boa-come-gesto-simbolico-contro-oleodotti-gasdotti-e-trivellazioni-a-mare/

Tabù alimentare – Scrive Stefano Panzarasa: “Caro Paolo, qui, nel mio territorio e nella mia vita gli impegni sono molteplici. Posso però anticiparti qualcosa che ha dell'incredibile ma tant'è, nella vita capita di tutto. Ho scoperto un vero "tabù" rappresentato da una metafora in lingua italiana. Ecco, ultimamente ho risposte feroci e aggressive da parte della gente, anche da amici, quando dico che se mangiano carne mangiano cadaveri (che riempiono i frigoriferi). Strano, perché la gente si offende?  Non sono cadaveri? Non si può dire? E' appunto un tabù del linguaggio? Ovviamente ciò mi fa pensare che allora è proprio con queste parole che va sollevato il problema della sofferenza degli animali...”

Economia pilotata dagli usurai – Scrive Antonio Pantano: “...oggi una infinità di pappagalli - nello zoo s'è inserito a far da sospensorio anche lo Sgarbi! - starnazza di "signoraggio" ad arte, per far confusione sulla radice del problema, che, invece, il tanto deprecato Grillo sta cogliendo nel metodo: il DOVERE di spazzare via a pedate (e, aggiungo io, a processi sommari e carcerazione perpetua, con confisca delle ruberie ammassate in decenni, inclusa la cancellazione d'ogni privilegio) TUTTI coloro che hanno fin'oggi esercitato un minimo potere pubblico o parapubblico!” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/02/antonio-pantano-economia-pilotata-dagli.html

Niente cani a Fiumicino – Scrive Memento Naturae: “Dopo la vicenda cui si è reso protagonista in negativo, il Comune di Fiumicino, che ha affisso dei cartelli per vietare l’accesso ai cani nel parco di Villa Guglielmi, in base all'approvazione di un decreto comunale che ne prevede divieto assoluto di transito in moltissime aree verdi del Comune di Fiumicino, l' associazione Memento Naturae ha stilato una proposta concreta e crediamo molto fattibile, da sottoporre alle istituzioni in modo da trovare una soluzione condivisa sia per i proprietari di cani per i cittadini che corrono o passeggiano tra i sentieri del parco. ”

Boicottare le multinazionali – Scrive Roberto Maccarrone: “Cari Amici, non comprate mai strano e comprate solo Italiano ... ed *Artigiano e Genuino*. Boicottate tutte queste multinazionali del malaffare, che in nome dei Dio Profitto, che ogni giorno Vi prendono pubblicamente per il deretano e vi intossicano come IDIOTI!Basta siate risoluti ... appena vedete nomi di multinazionali, lasciate il prodotto nello scaffale, che se lo mangino loro che lo producono!.. - Continua:

Scrive B.B.: "I sondaggi sono top secret ma è un segreto di Pulcinella che il Movimento 5 stelle si stia avviando a incassare un buon risultato nelle urne. Le indiscrezioni da Roma prevedono per la formazione di Beppe Grillo un exploit tale da incoronarla come seconda forza. In affanno il Pdl, che avrebbe esaurito in un pugno di giorni l’ipotetica rimonta, e ancor peggio la coalizione montiana che faticherebbe a superare l'obiettivo minimo che le liste neocentriste si erano poste al momento della “salita” in politica del premier. Non esaltanti le performance delle formazioni di sinistra: Sel molto in difficoltà al Senato, Rivoluzione Civile che rischierebbe di non ottenere il quorum. Spia del sommovimento in atto nell’elettorato è stata la rappresentazione plastica di piazze piene all’inverosimile di gente. Centrosinistra e centrodestra stanno cercando in ogni modo di esorcizzare quella che ai loro occhi è una vera iattura: da una parte alzando i toni della polemica, dall’altra blandendo i futuri parlamentari grillini"

Rete Olistica Adriatica a Pescara – Scrive Michele Meomartino: “Caro Paolo, ti invio alcune informazioni sulla nascente Rete Olistica Adriatica che coordino. La presentazione ufficiale si svolgerà Sabato 2 Marzo, ore 17.30 c/o l' Auditorium del Quartiere Castellamare (Viale Bovio, 466 - PESCARA ) a pochi metri da Piazza Duca degli Abruzzi. Prevediamo una grande partecipazione da tutto l'Abruzzo e anche dalle Marche perché alcune realtà insistono nella zona di Ancona.” - Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/02/2-marzo-2013-da-ancona-pescara-gettate.html

Rinascita in edicola – Scrive Giuseppe Turrisi: “Torna in edicola il quotidiano Rinascita, la voce libera per eccellenza, in una nuova e bella veste grafica, alla faccia degli iettatori di regime. Lunga vita a Rinascita!”

Enna. Torna il Munnizza – Scrive Elio: “Giusto per rimanere in zona, il 31 marzo e 1° aprile ci sarà il secondo memorial Ivan Polizzotto in arte MUNNIZZA. Piazza Crispi (belvedere) Enna. Capita con la pasqua e pasquetta cristiana, e siamo fiduciosi che la popolazione locale sarà più propensa a far festa e quindi colgo l'occasione per "passare la voce" a chiunque voglia venire a ricordare quel grande artista-amico e condividere qualche giorno insieme alla sua famiglia-allargata e colorata. Com mi sombrero voy adonde quiero! Info. protobeat@yahoo.com

Coerenza spirituale – Scrive Maestro Morya: “La Sostanza dell'Anima è Amore, in senso attivo e, appunto, "c o e r e n t e" con le azioni: se è l'anima a dominare l'io, il "dire" diventa fare e il fare diventa "Opera d'Amore". Il sentimentalismo emotivo, con il quale spesso l'amore è confuso, è fiacco e soggetto a variazioni umorali, poiché legato alla precarietà dell'io. L'Amore è la "Forza e la Legge" del nostro Universo: attuandolo a tutti i livelli, evolviamo e favoriamo l'evoluzione.... “ - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/spiritualita-concreta-e-coerenza-fra-il.html

Che dite ci salutiamo? Salutiamoci... Paolo/Saul

..........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Tutto ciò che emana dal Cuore è "pura idea" e quando è messa in pratica  diventa Dharma" (Sathya Sai  Baba) 

Nessun commento:

Posta un commento