Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 2 febbraio 2013

Il Giornaletto di Saul del 3 febbraio 2013 – Aborto vegano, futuro vegetariano, previsioni politiche, grandezza di Roma, ecospiritualità…


Merito sta nell'essere stanchi  e continuare a combattere


Care, Cari,

ieri ho avuto degli intoppi logistici ed oggi sono a Modena per il seminario sull’I Ching e sistema archetipale cinese, spero di avere abbastanza tempo al ritorno di potermi occupare del Giornaletto, altrimenti accontentatevi di quel che passa il convento….

Conoscenze ed avvicinamenti – Scrive Domenico Mirarchi: “Buongiorno Paolo,
come può vedere dalla mail qui sotto abbiamo una comune amica, Antonella Pedicelli, che mi ha pregato di inviarle il link del mio blog affinché lei possa dare un'occhiata e leggere l'ultimo post "C'era una volta... " Lo faccio volentieri, anche perché tengo molto al suo parere, sull'articolo e sul blog stesso. Ho appreso alcune cose che la riguardano dal suo sito e avere uno scambio di idee con lei mi piacerebbe molto. Il link: www.mimmomirarchi.wordpress.com - In attesa la saluto cordialmente”

Mia rispostina: “Caro Domenico, son contento di sentirti, trovo che le amicizie di Antonella sono sempre in sintonia con il mio sentire. Ho visitato il tuo blog e trovo che sia denso di argomenti utili alla società e fonte di riflessione”

Aborto ed ideologia vegana  - “Il meglio è nemico del bene” dicevano i saggi anziani di Calcata per descrivere la mania migliorativa, astratta dal quotidiano,  dimostrata da pensatori che non hanno altro da fare se non immaginare cosa “sarebbe meglio in funzione di…”. I filosofi, i religiosi  ed i politici racchiudono nel loro novero gli umani peggio dotati alla vita. E da quando le speculazioni mentali hanno oltrepassato l’ambito solitamente loro congeniale osserviamo che, anche dove potrebbe  esserci semplice adesione alla propria natura, ovvero nel mondo femminile ed in quello dell’alimentazione,  appaiono idee bislacche mascherate da “innovazioni” e miglioramenti della società. Tempo fa era apparsa sulla scena una sedicente associazione a difesa della vita chiamata Donne e Animali che aveva lanciato un appello..” – Continua:   http://retedellereti.blogspot.it/2013/02/ideologie-daccatto-aborto-e-pensiero.html

Sardegna condannata – Scrive Gettiamo le Basi: “Non c’è limite al peggio. Oltre al decreto del ministro dell’Ambiente Corrado Clini che elimina La Maddalena dai Siti d’Interesse Nazionale (SIN) scaricando sulla Regione la responsabilità delle bonifiche, è in arrivo (o è passato sotto totale silenzio)  il decreto interministeriale “salva Quirra” che legalizza  la contaminazione anche degli altri siti militari come La Maddalena, Capo Frasca, Teulada , con il ricorso al classico escamotage italiota di sollevare per decreto le quantità consentite di sostanze tossiche e nocive.  I due decreti di condanna della Sardegna all’avvelenamento si fondano sulla legge 134 del 7 agosto 2012 con la quale il Parlamento ha autorizzato il ministro dell’Ambiente  (art. 36) a liberarsi al più presto – in 120 giorni, entro lo scorso dicembre - della costosa grana delle bonifiche di vari SIN  e,  inoltre, ha  conferito al Governo il potere di sanatoria per decreto della contaminazione militare.”

Previsioni politiche - Purtroppo sembra inevitabile.. più il benzinaro perde consensi, e li perde malgrado la riapparizione del Renzi, più si avvicina il tempo del monti bis, ovvero se il PD vuole governare dovrà farlo in accordo con i centristi del monti, il che equivale a dire che la cricca bancaria resterà salda al potere. Forse solo con un miracolo dell'ultima ora, ovvero se tutti gli astensionisti, che sono la maggioranza degli italiani, decidessero di recarsi alle urne, magari per un voto di "alta" protesta per il M5S, potrebbe salvarsi l'Italia dal monti bis. O peggio ancora dal poker berlusconico. Ma come leggiamo dal lucido analista Fabrizio Belloni il cav. non ha nessuna intenzione di vincere, vuole solo far restare in bilico il bers-renz-montinaro e....” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/02/altra-furbizia-del-berlusca-il.html

Lazio cementato – Scrive Rete dei Cittadini: “La governatrice uscente del Lazio ha appena inaugurato la consegna di 28 alloggi ATER a Colleferro affermando che “la casa è un bene primario”. E' vero, ma è altrettanto vero che il Lazio è già massacrato dal troppo cemento e per rendere l’area più salubre e veramente più abitabile a beneficio dell’intera comunità sono necessari, prima di tutto, la bonifica del territorio e l’incentivazione al recupero e riqualificazione energetica degli immobili esistenti in accordo alle normative nazionali ed europee”

Iter alimentare umano – Scrive Franco Libero Manco: “Anche se in passato  la fame ha costretto gli esseri umani a comportarsi come gli animali predatori, il cibo elettivo per l’essere umano era e resta quello vegetariano-fruttariano. Oggi nei paesi occidentali, grazie all’abbondanza di cibo, non è più giustificato il consumo di carne che equivale ad adottare comportamenti dannosi e primordiali. L’alimentazione, nel corso dell’evoluzione della specie umana, ha conosciuto alcune fasi che hanno caratterizzato le necessità contingenti del genere umano ed il suo livello evolutivo..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/02/iter-alimentare-delluomo-il-passato-e-carnivoro-il-futuro-e-vegetariano-parola-di-franco-libero-manco/  

Roma. Siria non raccontata – Scrive Convergenza delle Culture: Il 3 febbraio, dalle ore 17, presso gli spazi del Cielo Sopra l'Esquilino a Via Galilei 57 a Roma (vicino la fermata della metro Manzoni), un incontro dedicato alla Siria e all'attuale contesto socio-politico che sta attraversando. Nuovi spunti di riflessione nasceranno dall'incontro di più esperienze. A raccontare la Siria saranno una coppia italo-siriana, gli attivisti della rete No War e i membri di Convergenza delle Culture. Verrà inoltre presentata la testimonianza di Madre Agnès de la Croix, suora attivista in Siria, di cui verrà proiettata un'interessante intervista.   Scopo dell'iniziativa è creare una nuova occasione per confrontarsi e informarsi su un tema delicato e complesso, spesso raccontato a una voce sola: la Siria e ciò che nel paese si sta vivendo ed affrontando”

Grandezza di Roma – Scrive Antonio Pantano: “L'Idea storica di voler salvare la grandezza di Roma è MINORE! Si prestò ad equivoci! Con tale scusa i "mercanti di religione" da 1700 anni si arricchiscono, fregando i “deboli e poveri di spirito”, con la promessa del "paradiso dopo", che loro godono ORA. Roma spense - sopratutto a causa dei "mercanti di religione" - il suo ruolo dopo un millennio, nel mondo occidentale, lasciando però la "IDEA" che ancor oggi caratterizza la civiltà (balle, quelle sulla "civiltà ebraico-cristiana"!), non solo nel diritto, ma nel più banale degli aspetti esteriori: i caratteri della scrittura, mediante i quali il mondo oggi è unificato (in Cina, sotto ai loro ideogrammi, son costretti ad apporre scritte con caratteri latini).” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/02/verita-sulla-civilta-di-roma-ricalcata.html

Inattuazione montiana – Scrive Roberto Torelli: “Quando monti parla dei Padri Fondatori non gli resta che farsi queste domande: La Costituzione è stata attuata? Il debito pubblico, 2014 miliardi, non è da ricercarsi in una evasione fiscale legalizzata che, oggi, è arrivata a 160 miliardi annui tra IVA ed IRPEF ed altri 50 di contributiva? (basta una semplice moltiplicazione) Parlando di scuola è di oggi la notizia che negli ultimi 10 anni l'università ha perso 60mila studenti! Oggi siamo in presenza di un ritorno/conferma del classismo di memoria Milaniana! Certo che in presenza di un fisco di classe in piena continuità con quello ai tempi della monarchia i risultati non potevano che essere questi. E per non dire altro!”

Ecospiritualità. Interdipendenza di tutte le cose – Scrive Ashin Mahapañña: “Molte religioni insegnano ad essere buoni, amare il prossimo, aiutare i poveri ecc. Sono buoni consigli, ma limitati. Perché? Perché se pensiamo solo al bene degli esseri umani, siamo sempre egoisti, egoisti nel senso collettivo; si può dire specisti. Specismo, ossia la convinzione che la natura e gli animali esistono per l’uso di una sola specie, chiamata homo sapiens. In realtà noi siamo solo una specie tra milioni di altre. L’umanità ha creato lungo la sua storia molte credenze per sostenere la propria superiorità e per giustificare lo sfruttamento del mondo animale, p.es  introducendo la credenza che solo gli umani hanno un’anima eterna. E’ un po’ contraddittorio poiché originalmente la parola “animale” significa proprio “un essere che ha anima”.  Se osserviamo il mondo senza pregiudizi e senza orgoglio, vediamo l’interdipendenza di tutte le cose che sono nel mondo, la nostra vita dipende dal….” – Continua:

Basta per oggi, ciao, Paolo

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“In primavera centinaia di fiori, in autunno la luna,
in estate ti accompagna una brezza fresca, in inverno la neve.
Se le cose inutili non ingombrano la tua mente,
ogni stagione è una buona stagione.” 

(Wumen)

Nessun commento:

Posta un commento