Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 21 ottobre 2012

Il Giornaletto di Saul del 22 ottobre 2012 – La morte di Gheddafi, Avaaz e Kokopelli, oro cinese, al jazeera, Amritanandamayi, I Ching




Care, cari,

Due giorni fa mi ero molto meravigliato che il Corriere della Sera avesse dedicato un'intera pagina alla morte di Gheddafi. Al come e dove era avvenuta. Con tutte le notizie trucide sulla sua fine "linciaggio" con tanto di sodomizzazione con una baionetta. Inoltre si parlava delle continue violenze inflitte ai "lealisti" e della brutalità del nuovo governo "liberatore". Beh, potevano anche pensarci prima... si vede che ormai le notizie vere hanno preso a circolare a tutti i livelli e così persino il Corriere della Sera si è dovuto inchinare alla verità, certo un mezzo inchino, mica una retromarcia, tanto per dimostrare che "loro" (i giornalisti del Corriere) fanno "cronaca vera". Ma la storia non è finita, proprio stamattina al baretto di Treia leggendo il solito Corriere della Sera ho appreso della uccisione cruenta (non cattura ma uccisione) dell'ex mano destra di Gheddafi, Moussa Ibrahim, e del settimo figlio del colonnello, Kamis. Beh, il mistero s'infittisce e la trama si ingarbuglia... Sarà come la storia della cattura ed uccisione di Obama? Chissà. Sta di fatto che ho ricevuto  una nota confidenziale  contenente un comunicato del presunto cadavere. Ma leggete voi stessi: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/la-morte-trucida-di-moammar-gheddafi-e.html

Morte nelle patrie galere - Scrive Alba Montori: "Proprio nei giorni in cui Beppe Grillo paragonava le nostre galere a delle "beauty farm", nelle quali Totò Cuffaro e Lele Mora hanno potuto perdere peso a spese dei contribuenti, dietro le sbarre di questi esclusivi centri benessere si ammazzavano almeno altri quattro detenuti. Il primo a Belluno, dove Mounir Bachtragga, tunisino di 23 anni, era stato da poco trasferito. Non è stato semplice conoscere il suo nome, del resto è già tanto che si sia venuto a sapere del suo decesso, visto che ci son voluti quattro giorni perché la notizia trapelasse dalle fitte maglie del silenzio che avvolge la vita e la morte in carcere"

Ancora su Avaaz – A commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/avaaz-notizie-dintelligence-sulla-ong.html scrive Teodoro Margarita: “Caro Paolo, Dominique Guillet, presidente di Kokopelli ed il suo sito, non smettono mai di allertare riguardo Avaaz e le petizioni da essa organizzate. Avaaz è finanziata da banchieri come Soros e serve, cito testualmente Kokopelli "per raccogliere più indirizzi possibili e schedare i militanti". Ci ritroviamo perfettamente. Si tratta di "teste di turco" infilate nel movimento, ricorda ancora che Avaaz ai tempi della guerra in Libia chiedeva a gran voce la no fly zone per permettere agli aerei Nato di massacrare e sterminare impunemente. Attualmente Bani Walid in libia è assediata e l'unica a parlare delle sofferenze di quella popolazione, delle ambulanze che non possono passare e simili è Marinella Correggia, già minacciata per la sua posizione eterodossa sulla Siria. Attenti, ci spiano e Avaaz è la numero uno. Ed a proposito di Kokopelli voglio precisare che questa organizzazione che si è opposta alle sementi transgeniche in Europa non è stata condannata ad una ammenda pecuniaria, i 100.000 euro sono stati richiesti dalla Baumaux Sas nella vertenza che la oppone a Kokopelli e questo sarà discusso da un tribunale ordinario francese nel marzo 2013..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/10/avaaz-la-perniciosa-e-kokopelli-la.html

Mia rispostina: “Della funzione di avaaz me ne sono reso pienamente conto.... anche se -purtroppo- all'inizio (alcuni anni fa) anch'io ci ero cascato firmando alcune petizioni. Kokopelli sta facendo un ottimo lavoro!”

Oro cinese, per il popolo – Scrive Roberto Gozzetti: “Trovare oro è la sua missione. Nelle zone più pericolose e meno esplorate della Cina si muove come Rambo nelle giungle del Vietnam. La sua unità speciale è addestrata ad ogni evenienza e pronta ad affrontare pericoli di ogni tipo. Non è la sceneggiatura di un nuovo film e non parliamo di un nuovo personaggio cinematografico, ma di Zhang Zhao, comandante di plotone dell’unità speciale Gold Mining dell’esercito popolare cinese” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/cina-cercatori-doro-al-servizio-della.html

No alle antenne – Scrivia Silvia Bigeschi: “Il testo finale del Decreto-Legge Crescita aggiornato al 12 ottobre, Contiene purtroppo la norma salvantenne di ultima generazione, che alza subdolamente i livelli di cem incidendo sulle modalità di misurazione, mentre non contempla le altre disposizioni sulla servitù condominiale. Abbiamo predisposto un Appello da inoltrare urgentemente al Capo dello Stato attraverso il seguente link https://servizi.quirinale.it/webmail/”

No ai listini dei partiti – Scrive Arrigo Colombo: “Eliminare dalla legge elettorale in esame il blocco di un terzo. Questo blocco di un terzo, questi listini bloccati per un terzo a parlamentari scelti dai partiti vanno contro la sovranità popolare, che è il fondamentale principio della democrazia. Da qui escono i Casentino, le Minetti, i criminali... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/21/arrigo-colombo-eliminare-dalla-legge-elettorale-il-blocco-di-un-terzo/

Gesù è l'unico – A commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/20/brenda-stoffberg-gesu-e-mithra-sono-la-stessa-persona/ scrive Giovanni Ioannoni, alias Jurm Ben Isman: “Affidiamoci a Gesù Cristo Nostro Signore degli Universi dei cieli, siamo alla fine della Umanità e del Mondo per come conosciuti. La presente lettura, nel caso non venisse digerita, andrebbe  in alcuni punti non solo letta in modo letterale ma anche letta e interpretata tra le righe con il Cuore.  In nome del Padre, in nome della Madre quale Principio Generatore Femminile Madre di Dio,  in nome del Figlio e dello Spirito Santo.  Amen” - Prosegue in calce all'articolo nel link soprastante.

Commento di Roberto (che materialmente mi aveva inviato l'articolo su Mithra summenzionato): "Grazie Paolo. Grazie per avermi comunicato l'arrivo del testo di Giovanni. Mi hai dato la opportunità di avere la conferma di quanto sono fortunato. Non riesco ad immaginare come deve essere la mente umana che ha la capacità di mettere insieme un incubo di quel genere. Penso alle persone che hanno contatti con lui... Per la cronaca Brenda Stoffberg è una sventola sud africana, un metro e ottanta da lasciare senza fiato, che ha provveduto a trascrivere i due testi"

Mia rispostina: "Infatti, caro Roberto, ho notato l'assoluta inconsistenza della replica di Giovanni... però ho voluto comunque pubblicarla perché è giusto dar voce alla controparte. In questo caso, come dici tu, le sue argomentazioni dimostrano solo una grande confusione ed un forte attaccamento al credere in ciò che gli è stato insegnato a credere. Fai i miei complimenti a Brenda per la sua ricerca. Dal punto di vista storico l'ho apprezzata, anche se disquisire sulle leggende (in questo caso sulla formazione del cristianesimo) non porta al cambiamento. Ci hanno provato in migliaia ed ancora la chiesa cattolica è lì ad imperare. Ed in fondo che differenza c'è fra ebraismo, cristianesimo ed islamismo? Sono tre rami di un albero illusorio, puoi chiamarlo l'albero del bene e del male, cresciuto nel mondo per deviare gli animi innocenti. Per questa ragione ti dissi che qualsiasi ricerca in tal senso è tutto "materiale aggiunto". Se non è la fantasia di Cristo, sarà la fantasia di Mosè o di Maometto. E se non è la loro fantasia sarà la fantasia di Mahavira, di Mithra o di chi sa chi...

Al Jazeera contro la pace - Scrive Enrico Galoppini: "È triste ammetterlo, ma per una volta Memri, l'agenzia israeliana che monitora i canali in lingua araba, ha svolto un buon servizio. Chi comprende l'arabo potrà godersi lo spettacolo, altrimenti si faccia affidamento sulla traduzione, fedele all'originale. Lo shaykh di Aljazeera, incita gli arabi a combattere i russi, i cinesi e gli iraniani. http://www.memritv.org/clip/en/3607.htm - Ricordiamoci che è lo stesso che aizzava i kosovari ad ammazzare i serbi, spingendo il suo vasto pubblico, garantito dalla "autorevolezza" dell'emittente, a stare dalla loro parte. Risultato: la più grande base Usa/Nato in Europa! Lo stesso che in piazza Tahrir disse: "Gheddafi dev'essere ucciso". E così è stato grazie ai suoi cari "ratti", che ora vandalizzano i santuari e ingaggiano una stupida guerra civile il cui unico beneficiario è l'Occidente, libero di predare le ricchezze della Libia"

1941/2001. E guerra fu – Scrive Filippo Giannini: “La crisi economica che negli Stati Uniti durava dal 1929 fu superata con l’entrata in guerra nel 1941. Recentemente in vari giornali abbiamo letto: 4 mila ebrei americani e israeliani che lavoravano negli uffici del World Trade Center non si sono presentati al lavoro il giorno dell’attentato perché avvertiti in anticipo degli attacchi dal Servizio segreto israeliano Mossad. Se la notizia trovasse conferma sarebbe esplosiva. Alcuni Paesi del Medio Oriente, ricchi di petrolio, ancora riottosi al volere di Wall Street, dovranno ora vedersela con il “furore e l’implacabile determinazione alla vendetta” del popolo americano. E guerra fu…(e sarà ndr)! E di tutto quel che segue, di cui godiamo le conseguenze!” - Segue:

Imparate l'inglese (se volete sapere quel che succede in Italia) – Scrive Anthony Ceresa: “L'Italia è paragonabile ad una stanza sporca e corrotta che mantiene gelosamente il suo stato di Bel Paese. Hanno chiamato una collaudata impresa di pulizia formata da Professori che anziché pulire la mierda che ci sovrasta, hanno gettato tutto sotto ai tappeti in modo che non si veda, ma l'odore è rimasto e la disinformazione ha dipinto il quadro in modo attraente.” - Continua con articolo di Franco Pinerolo: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/imparare-linglese-conviene-se-volete.html

Senigallia. Per una Agricoltura ecologica - Buongiorno a tutti, vi invito a partecipare al Convegno nazionale "La Nuova Agricoltura ecologica nell'Economia solidale" - Senigallia 10 -11 Novembre 2012 - Il programma definitivo è in corso di elaborazione e vi sarà inviato successivamente. Si tratta di un incontro importante per lo sviluppo dei movimenti italiani dell'Agricoltura ecologica e dell'Economia solidale. Vi invitiamo ad iscriversi e a partecipare. Info. lorisasoli@alice.it"

Sovranità una e sovrana – Scrive Giuseppe Turrisi: “Mi è arrivato un programma di liste civiche (l'ennesimo) che invita alla coesione e all'unione, dove era spiegato il programma che frazionava a mo' di macinato la sovranità,  mi corre l'obbligo per l'ennesima volta di mettere in guardia ad un errore madornale che si sta commettendo ossia quello di declinare il concetto di "sovranità" che è uno ed uno solo non divisibile. Quindi non ragioniamo in termini di frazione della gestione della sovranità che è uno e che appartiene al popolo come giustamente avevano scritto i padri costituenti, ma ragioniamo su come esercitarla realmente....” - Continua:

Amritananda in Italia, con sorprese – Scrive Fiordiloto: “Ciao, ho letto il tuo articolo su Baba e Osho e mi sono fatta due salutari risate, inoltre sono stata molto felice del racconto sul miracolo di Baba di cui hai scritto, una dolce sorpresa Grazie! Vorrei mostrarti la mia empatia invitandoti a venire a trovare Amma, Mata Amritanandamayi, a Milano, dal 13 al 15 novenbre. La cerimonia più bella è quella del 15 che dura tutta la notte fino al 16 mattina. Ma Amma abbraccia tutti i giorni e così, finalmente, potrai incontrare un grande Maestro, che dentro di sé ha tutti i grandi Maestri e le loro luminosissime energie d'Amore. Mi era dispiaciuto quando ho letto che non li avevi incontrati, ma che ne dici? Forse il momento è giunto... Incontrare un Maestro da una carica senza precedenti per lo sviluppo spirituale, per la vita, per i progetti.... ;) occhiolino. Con Affetto”

Mia rispostina: “Aiahai... Cara Fiordiloto, siccome ho un atteggiamento sincretico segnalo la tua lettera con l'invito... chissà qualcuno potrà essere interessato ed in fondo non tutti "sentono" allo stesso modo! Spero però che tu abbia uno spirito critico sufficiente da farti ridere anche su questa mia esperienza: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/14/amritanandamayi-the-hugging-mother-ovvero-%E2%80%9Cla-madre-abbracciona%E2%80%9D-la-mia-esperienza-verace-con-una-bizzarra-santona-del-kerala-velina-darpina-iconoclastina/

Stralcio della replica di Fiordiloto (dopo aver letto l'articolo segnalato): "...E non ti meravigliare che Amma abbia esaudito il desiderio del tuo Ego comportandosi come tu volevi; lei è bravissima a esaudire i desideri, e la tua azione senza sensibilità né rispetto ti ha certo spinto ad allontanarti. E ora, che mi sento di aver parlato un po' per voce Sua, ti dico un'altra cosa, un po' meno dolce. Chi fa sarcasmo o diffonde il proprio cinismo cieco vive a spese degli altri, ruba dell'energia che non è sua. Questo è di sicuro un modo sbagliato di vivere e porta delle conseguenza negative. Molte persone hanno, al giorno d'oggi, come dici tu, bisogno di amore, bisogno di credere in qualcosa, in qualcuno, bisogno di qualcuno che si prenda cura di loro, a livello profondo. E Amma Lo fa. Amma si prende cura delle persone sia a livello materiale (fornendo orfanotrofi, ospedali, scuole, case, acquedotti ecc. ai più disagiati) che in senso spirituale pregando e pensando ai suoi "figli" davvero come una Madre. Allontanando alcune persone, spero poche, da Amma per il tuo spietato Ego fai un pessimo servizio all'umanità, e nuoci alle persone. Oltre che a te stesso intendiamoci. Penso che anche tu, alla fine dei conti, alla legge del karma ci credi. E, poi, in fondo, un articolo del genere nuoce molto alla tua credibilità, poiché Amma davvero lavora tantissimo a livello di opere pubbliche in India, e anche in Africa, per migliorare la vita di milioni di persone. Parlare male di Lei è proprio da Vigliacchi"

Mia rispostina: “Ti ringrazio cara Fiordiloto per la pazienza che hai avuto a sopportarmi e per la buona volontà dimostrata nel volermi insegnare la via. Ti auguro ogni bene, com'è giusto che sia fra fratelli e cercatori spirituali sul sentiero della Conoscenza. Un abbraccio”

Commento di Caterina: “...L'importante sarebbe non condizionare i sentimenti altrui come forse è successo a qualcuno che aveva letto quell'articolo, come forse è successo a me. L'altro mercoledì al mercatino c'era una donna che parlava di Amma che sarebbe stata in Italia a giorni e che lei avrebbe fatto di tutto per andarci, anche solo per l'ultima notte ed io ho pensato che esagerava, ed oggi su FB una persona parlava di questa Amma e dei suoi abbracci e diceva che anche lei è disponibile ad abbracciare chi si voglia prenotare su internet... ed anche io sarei disponibile ad abbracciare … Tu Amritananda l'hai vissuta ed hai percepito quello, io non l'ho vissuta e non dovrei parlare per sentito dire”

La Frantumazione – I Ching mensile. Non è propizio andare in alcun luogo. Commento alla decisione: “Non è propizio andare in alcun luogo”: gli ignobili crescono. Il nobile considera l’alternarsi di diminuzione ed aumento, pieno e vuoto; poiché questo è il corso del Cielo. Commento: Il tenero altera il forte con la sua opera graduale ed inavvertibile. Le linee Yin sono in procinto di divenire assolute. Dai trigrammi se ne deduce l’atteggiamento che il nobile deve assumere in tempi simili. Egli è devoto secondo le qualità del trigramma Kun e quieto secondo la qualità del trigramma Ken.  Ciò significa che egli non imprende nulla perché questo non è un momento opportuno. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/10/i-ching-mensile-esagramma-n-23-po-la.html

Commento di C.C.: “Maestro, io ti ringrazio, ma non ci ho capito un cazzio, sono nobile d’origine, così sembra sarò anche nella fine, ciao!”

Bene, o male, ci siamo, al fondo! Ciao, Saul/Paolo

…...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Dando un concerto, un solista offre al pubblico il suo talento, la sua ispirazione, il frutto di tutto un lungo lavoro; se però il pubblico non ha alcuna consapevolezza di quel lavoro, se fa rumore o se anche solo è disattento, il musicista lo percepisce e – anche se egli fosse il più grande virtuoso del mondo – non può più donare tutto ciò di cui sarebbe capace, poiché gli scambi non avvengono correttamente. Ma può anche succedere che, volgendosi verso la sala, egli scorga un solo sguardo incantato, estasiato. Allora, si mette a suonare per quello sguardo – forse senza neppure cogliere se sia quello di un uomo o di una donna – per quella luce che brilla laggiù, nell'oscurità, e diventa geniale. L'essere umano ha bisogno, in qualsiasi modo, di sentire un'eco alle sue azioni, alle sue parole. Se non vi è reciprocità, non è più possibile alcuno scambio. Ora, lo scambio è la legge della vita" (Omraam) 

Nessun commento:

Posta un commento