Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 2 ottobre 2012

Il Giornaletto di Saul del 3 ottobre 2012 – Semi di casa nostra, progetto Scec, vegani o vegetariani?, test Lazio, Kirchensteuer, voci sincretiche

Allegoria - Collage di Vincenzo Toccaceli

Care, cari,
Semi di casa nostra. Day by Day – Scrive Teodoro Margarita: “Si, io non ci credo a queste iniziative dal sapore molto mediatico, con nome in inglese, come se tutto ciò che ha un nome in questa lingua debba per forza esser "figo". Persino dei sedicenti difensori come i leghisti, si sono inventati eventi come il Polenta day, che c'è, basta metter "Day" e tutto diventa più appetibile? Una boiata, ovvio. No, non ci credo e non mi convincono, neanche quando chi le propone ha un nome roboante, sia un guru della biodiversità come Vandana Shiva o chiunque altro…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/10/teodoro-margarita-conservazione-dei.html
UPBIO a Roma – Scrive Federbio: “Gentili tutti, abbiamo il piacere di invitarvi alla prima Assemblea Nazionale UPBIO (Unione Nazionale dei Produttori Biologici e Biodinamici FederBio): “I Produttori Biologici italiani diventano protagonisti attivi della filiera” che si svolgerà a Roma il prossimo 10 ottobre, presso la sala Nassiriya, via Torino 44. Roma. Info. upbio@federbio.it
Cucina incantata a Sassuolo – Scrivono Annamaria e Silvia: “Gentilissimi, con la presente per informarvi che presso la nostra sede "lacucinaincantata"a Sassuolo, stiamo iniziando i nostri corsi di cucina tradizionali e ad approfondire grazie allo Chef Luca Calovi la cucina vegetariana,vegana, gluten free e giapponese. Per qualsiasi chiarimento: lacucinaincatata@gmail.com”
Progetto SCEC – Scrive Riccardo Oliva: “Caro Paolo, ti invio una presentazione del progetto SCEC ci sono altre iniziative collegate al progetto come per es. quella proposta da “faimenostrada.org” inerente alla razionalizzazione dei trasporti o il barter, un progetto di baratto multiplo non quindi per via diretta ma gestito attraverso la rete, che possa permettere una compensazione effettiva tra aziende e ditte inserite nel progetto poi vedrai bene nei documenti anche i relativi vantaggi fiscali che si possono ricavare da questi sistemi assolutamente legali non ultimo il progetto informatico "noinet" su questo argomento faremo un primo incontro il 5 ottobre in VIA PORTUENSE 543 alle ore 17,30 in un centro anziani circolo bocciofilo della zona..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/arcipelago-scec-ed-il-recupero-delle.html  
Sul vegetarismo e sull’evoluzione umana – Scrive Subramanyam a commento dell’articolo Vegani o Vegetariani: “Caro Paolo, ti ringrazio per l’invio del Notiziario in cui leggo molte riflessioni interessanti. Non sapevo che fosse quotidiano; immagino ti costerà un notevole impegno. Alcuni giorni fa ho letto con attenzione il tuo scritto sul vegetarianismo, apprezzando il tuo invito all’equilibrio e all’equanimità. Soltanto qua e là ho trovato alcune frasi che mi hanno lasciato perplesso. Per esempio: “Il lavoro ha affrancato l’uomo dalla “bestialità” pur costringendolo a nuovi parametri di debolezza e alienazione”. Personalmente non sarei tanto sicuro che il lavoro (la cui etimologia rimanda al concetto di sofferenza) ci abbia liberato dalla “bestialità”; anzi, credo che sia accaduto il contrario..” – Continua con mia rispostina: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/09/26/vegani-o-vegetariani-il-tema-dellalimentazione-naturale-senza-ipocrisia-e-finzione-etica/  
Regione Lazio. Dite la vostra che ho detto la mia… “Scrive ADP: “CESSATA LA SERENA ESTASI DELLA FIUMANA LAZIALE. LONTANA DA ROMA, IN QUEL DELLA PISANA. E' ARRIVATA ED E' RIPARTITA. AVEVA TANTO DA FARE ED E' STATA INTERROTTA. SARA' MOLTO DISPIACIUTA. NON E' STATA (MINIMAMENTE) DISTURBATA DALLE ASSOCIAZIONI DEGLI UTENTI-CONSUMATORI. LE QUALI, FIDUCIOSE E SILENZIOSE, HANNO ATTESO (INVANO) IL MOMENTO DI FARE, COL CRUC, QUALCOSA NELL'IMMENSO CASINO CHE STRANGOLA (I LORO) UTENTI CONSUMATORI. QUESTI ULTIMI, I PIU' DEBOLI, INDIFESI, INCAXXXXI ED IMPOTENTI: ASPETTANO. ASPETTANO (INVANO) LA DIVINA PROVVIDENZA; MENTRE E' SEMPRE EFFICACE, EFFICIENTE E GARANTITA LA RAPINA DEL LORO REDDITO. IN QUESTO PAESE DI .......... IMMENSA IPOCRISIA. Dite la vostra; abbiamo detto la "mia" (rima con ipocrisia)”

La Giornata del Contemporaneo – Scrive Amaci: “La Collezione Peruzzi sabato 6 Ottobre , Ottava Giornata del Contemporaneo , apre liberamente al pubblico dalle ore 10 alle ore 20, Milano - Corso Lodi 78 - Fermata Brenta MM3 linea gialla - informazioni 348.4937953 - collezioneperuzzi@collezioneperuzzi.it”
Sospensione dai sacramenti a chi non paga la decima al vaticano – Scrive Arrigo Colombo: “Si apprende dalla stampa che l’episcopato tedesco ha deciso un intervento forte per coloro che non si dichiarano cattolici per evitare il Kirchensteuer, cioè la tassa a beneficio della chiesa cattolica (o protestante) che pesa per l’8-9% del reddito; e che per tradizione si paga allo stato dichiarandosi cattolico o protestante. Ha deciso cioè di sospenderli dai sacramenti, quindi anche dal matrimonio come dal funerale religioso; e questa decisione sarebbe appoggiata dal Vaticano. Non sembra che questa decisione corrisponda allo spirito cristiano ed evangelico..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/02/il-kirchensteuer-tedesco-e-la-sospensione-dai-sacramenti-roba-che-dovrebbe-far-riflettere-la-chiesa/  
Test elettorale nel Lazio - L'amico Primo Mastrantoni, ha avvertito la puzza di bruciato nella fretta elettorale per il rinnovo della giunta e del consiglio regionale del Lazio... E lui di Lazio se ne intende, avendo servito come consigliere regionale e come assessore per una legislatura (anni '80)... ma quelli erano altri tempi, ancora si rispondeva al popolo per il proprio mandato ed ancora era importante mantenere una faccia pulita... Ma Primo, obiettando alla fregola, si esime dal dire qual'è la vera ragione di tanta fretta... ed io un po' l'avevo accennato. Ma voglio ripeterlo: in fase pre-elettorale nazionale, non sapendo ancora i partiti come posizionarsi, con chi allearsi, se cambiare legge elettorale a favore del premio di maggioranza ai partiti o mantenere il Porcellum che premia le coalizioni.. Insomma serve un test... – Continua con comunicato dell’ADUC: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/lamico-primo-mastrantoni-ha-avvertito.html
Pomezia estemporanea dal vivo – Scrive Pleiadi Arte: “Domenica 7 ottobre 2012 si crea in diretta a Pomezia: nei giardini di piazza Aldo Moro sarà di scena l’arte. Dalle 9 alle 19, numerosi artisti da ogni dove, pittori, fotografi, scultori, con tele, cavalletti, pennelli e tavolozze intratterranno curiosi ed appassionati per condurli alla scoperta dell’arte e della creatività. Non a caso il titolo della manifestazione è ”Come nasce un’opera d’arte “ che si svolge di consueto nel mese di ottobre. Info. sommaripa@hotmail.it”

Dipartita di Savino Frigiola – Scrive Giuseppe Turrisi: “Ci ha lasciato un uomo e per quanto mi riguarda un maestro. Ricordo con affetto le lunghe telefonate a parlare di economia immaginando una Italia libera dagli usurai. Una di quelle persone che non ti fanno giri di parole per imbambolarti ma chiamano le cose con il loro nome e ti dicono le cose cosi come stanno. Una delle poche persone che si incontrano sempre di meno. Aveva conosciuto Giacinto Auriti e fu prima suo discepolo e poi suo collaboratore in quella che fu (ed è) la battaglia contro la più grande truffa dell'umanità derivante dalla emissione monetaria a debito da parte di banchieri privati. Certamente una figura di spicco tra i vari collaboratori più stretti del professor Giacinto Auriti..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/02/dipartita-grazie-savino-frigiola-per-la-tua-battaglia-e-per-la-tua-perseveranza-di-giuseppe-turrisi/  
Ultima lettera a Savino Frigiola – Scrive Antonio Pantano: “Burdèl, non metterti a tacere! Caro Savino, iersera qualcuno mi chiese di sapere di Te, e, al telefono, Tua Moglie – che bene conosce il mio nome – m’ha riferito che sei “mancato la mattina”. Il cuore. Nel magone che mi procurò la notizia, abbracciandola, chiusi la conversazione e, malgrado impegni importanti per oggi, ho dedicato la notte a Te, coi miei pensieri. Ed ora continuo una delle nostre tante conversazioni che annullavano la distanza tra Rimini e Roma, e che, “Burdèl”, non puoi permetterTi di farmi mancare. Ma, da quanti anni siamo legati? Almeno 25, a far conti sommarii. Forse grazie a “don” Giacinto Auriti, l’apodittico nostro riferimento, l’Abruzzese più alto e valido che mai abbia conosciuto e frequentato (lo dico io, che in terra d’Abruzzo ebbe radici la stirpe di mia madre!)…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/02/antonio-pantano-ultimo-messaggio-per-savino-frigiola/  
Scie chimiche – Scrive Ralf: “Lo sapevi? nel 2007....dal minuto 2:53 del telegiornale si ammette l'esistenza del controllo climatico. Così: sic et simpliciter. E quelle bestie di italiani se ne sono accorti? Macché, neanche col TG1. Neanche se gli sparano in faccia la notizia. Neanche se gli sparano in faccia tout court. Non serve”
Voci sincretiche – Scrive Giuseppe Gorlani: “…Scandagliare oltre il velo di superficiale rispetto e buona educazione in cui si ammanta il mondo della politica nazionale e internazionale ci porta a scorgere nei “grandi” della terra un gruppo di bambini intenti a giocare con armi terribili. Sembra che nessuno comprenda come il raggiungere la maturità significhi saper discriminare tra assoluto e relativo, essenziale e superfluo, paravidya (la conoscenza metafisica, immutabile e universale) eaparavidya (la conoscenza soggetta alla transitorietà). Nelle faccende umane – appartenenti all’ambito relativo– non può esservi mai qualcuno che abbia assolutamente ragione o torto e pertanto nel dialogo con gli altri non si tratta di affermare ciecamente questo o quel vantaggio contingente, bensì di trovare un accordo, un equilibrio. «Considerando l’essenziale nel non essenziale, e vedendo il non essenziale nell’essenziale, non otterranno l’essenziale, alimentando errati pensieri..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/10/voci-sincretche-la-capacita-di-ascolto.html

Bene, siamo giunti al fondo, grazie per l’ascolo, Saul/Paolo
……………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:
“I legami più profondi non sono fatti né di corde né di nodi eppure nessuno li scioglie” (Lao Tze)

Nessun commento:

Posta un commento