Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 18 ottobre 2012

Il Giornaletto di Saul del 19 ottobre 2012 – Canapa, diario del sottosuolo, Che Guevara, agricoltura contadina, Kokopelli, bioregionalismo politico...




Care, cari,

L'altra campana sulla canapa - Canapa, pianta disinquinante, fonte alimentare e tessile e per la produzione di biomassa.. insomma un toccasana per la natura e per l'uomo! Ufficialmente non risulta, ma negli accordi fra "vincitori" ed Italia, alla fine della seconda guerra mondiale, l'Italia fu obbligata ad interrompere la produzione di canapa (le sementi furono cedute alla Francia o distrutte), con la scusa  "dichiarata" di attuare il proibizionismo contro le droghe.... - Continua con vari interventi:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/altra-campana-sulla-canapa-pianta.html

Commento di Roberto Goitre: "A Carmagnola, provincia di Torino, un tempo grande centro per la coltivazione della canapa è nata un’associazione, o qualcosa del genere, che opera per reintrodurre la coltivazione. Avevano già attivato diversi campi sperimentali. Cordiali saluti"

Commento di Titti: “Grazie io sapevo solo che c’era una grande canapificio a Montagnana e che si facevano le corde…. Ma non sapevo perché si fosse smesso”

Commento di Pietro Massimiliano Bianco: “Sono perfettamente favorevole a favorire la coltivazione della canapa come fibra tessile e disinquinante. Sono inoltre contrario al proibizionismo nei confronti di quella utilizzabile a scopo edonistico. In quanto tecnologo-ricercatore ISPRA e botanico posso provvedere a un’opportuna propaganda magari mediante un report statistico-divulgativo da diffondere in rete  sui vantaggi agro-economici della Cannabis sativa da scrivere eventualmente insieme a voi”

Mia rispostina: “Caro Pietro, qualsiasi contributo da parte tua sarà benvenuto... Della canapa ce ne siamo occupati parecchio... ma non è mai troppo. Aspetto tue nuove”

Galassia. Scoperto pianeta simile alla Terra - Scrive Nature: "Gli astronomi europei hanno scoperto un pianeta di massa simile a quella della Terra in orbita intorno a una stella del sistema di Alfa Centauri - il più vicino al nostro Pianeta. E' anche l'esopianeta più leggero mai scoperto intorno a una stella simile al Sole. Il pianeta è stato scoperto usando lo strumento Harps installato sul telescopio da 3,6 metri all'Osservatorio di La Silla dell'Eso in Cile. Alfa Centauri è una delle stelle più brillanti nel cielo australe e il sistema stellare più vicino al nostro Sistema Solare - a solo 4,3 anni luce di distanza"

Che Guevara, vive – Scrive Gianni Donaudi: “ 45 anni or sono. L' 8 di ottobre del 1967 il COMANDANTE ERNESTO "CHE" GUEVARA (Presente!) cadeva in combattimento. Vogliamo ricordarlo. Non come fatto commemorativo ma come realtà presente per la lotta Antimperialista, Anticolonialista, Anticapitalista, contro le Lobbye$ Internazionali vecchie & nuove, di qualsivoglia razza, religione o nazionalità. Vogliamo solo fare alcune precisazioni per SMONTARE l'interpretazione che di Lui ha fatto la c.d. "sinistra" in questi ultimi 30 anni...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/comandante-che-guevara-presente.html

1 euro di disonore - Scrive Luigi Crocco: "18 ottobre, prima del inverno polare, sul giornale l'Arena di Verona, lo Spread dei titoli di stato italiani ringraziando il personale intervento del Prof Mario Monti sulla Merkell primo ministro Tedesco e quello straordinario del Presidente della BCE ex governatore della Banca d'Italia Sor Draghi, per la quota 500 punti scesa a 200 conquistando 300 punti per il primo risanamento In Europa 400 miliardi sulle sofferenze (clienti che non pagano). Così il Credit Agricole in Francia ha svenduto al prezzo simbolico 1 euro una banca ad un'altra banca in Grecia acquistata 2,5 miliardi.nel 1996. Commento: Speriamo che a qualcuno dei nostri tra Onorevoli, Senatori e partiti al governo non gli venga in mente di candidarla per farci perdere l'ultima sull'economia mondiale..."

Vesima (Genova). Giornata mondiale dell'alimentazione – Scrive Simona: “Cari amici, il 20 ottobre 2012, parteciperò con la compagnia del Teatro Scalzo di cui faccio parte da quasi due anni. Sarò dentro un costume da pannocchia luccicante, nella parte di Perfidus (scienziato servo delle multinazionali), ed insieme ad un povero pomodoro vittima delle multinazionali che verrà trasformato in un triste e pericoloso OGM” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/10/teatro-vesima-nella-giornata-mondiale.html

Ariccia (Rm). Scambio di semi – Scrive APSkm0: “Vi aspettiamo domenica a Ariccia (dalle ore 10 alle 12) per CONDIVIDERE e SCAMBIARE sementi di ORTAGGI, LEGUMI, FRUTTA, FIORI, ARBUSTI, ALBERI, ERBE MEDICINALI, PIANTE ORNAMENTALI  ma anche direttamente piantine e talee. Se custodite sementi a casa donatene una parte, se conoscete chi ne possiede chiedetegli di partecipare. Mercato contadino dei Castelli Romani di Ariccia (Sporting Club Monte Gentile, via delle Cerquette, 65). Info. associazione.consorziokm0@gmail.com”

San Vito Chietino in fiera – Scrive Cristina: “Carissimi tutti, sono super contenta di invitarvi alla FIERA DI DOMENICA. 4 NOVEMBRE 2012 a S.VITO CHIETINO, presso il CENTRO SOCIALE ZONA 22. - CON ARTIGIANI, PRODUTTORI BIOLOGICI, EQUO SOLIDALE; ENERGIE ALTERNATIVE e di BIOEDILIZIA, GAS, CITTÀ DI TRANSIZIONE, BANCA DEL TEMPO, MOVIMENTO PER LA DECRESCITA FELICE; BARATTO e ARTE CON RICICLO. Info. 333-9904794”

Chi è Kokopelli e richiesta di aiuto – Scrive Teodoro Margarita: “Caro Paolo, questa è una richiesta di aiuto  che fa Kokopelli (che si era opposta al transgenico in Europa), tanto vituperata dalle multinazionali , "ditta sementiera" è stata definita, non è vero. E chissà se qualcuno della Rete può aiutare i nostri amici di Kokopelli Italia, cercano qualcuno che possa curagli il sito, loro stanno via un periodo a Bruxelles, intanto cercano aiuto per tenerlo in efficienza. Io non sono capace. Buttiamo la richiesta di Sos in Rete? Qui c'è il sito: http://www.kokopelli.it/index.php?option=com_content&view=article&id=46

F-35 costosi - Scrive Antonio Borghesi: "Ricordate la storia degli F-35, gli inutili e costosissimi cacciabombardieri che il governo insiste nel voler comprare a dispetto della crisi, delle casse vuote dello Stato e dei sacrifici durissimi imposti al Paese? C’è una novità, e non da poco: costeranno molto più del previsto, che già era uno sproposito. Lo ha ammesso il generale Claudio Debertolis, Segretario generale della Difesa, cioè il responsabile delle acquisizioni degli armamenti per l’Italia"

Messaggi di morte - Scrive Ralf: "Lo avete notato? nei negozi? o passeggiando per strada? Magliette su cui è stilizzata l’immagine di un teschio. Questa illustrazione la troviamo riprodotta (e reinterpretata) in tutte le varianti, anche su giubbotti, cappotti, anelli, collane, orecchini, borse, borsette, sciarpe, scarpe, calze, stivali, vestiti, jeans, ma non basta, anche su diari, quaderni, prodotti di cartoleria, cartelle, etc. L’icona mortifera, viene strumentalizzata a tutti i livelli di produzione. Quindi, non solo sui prodotti in quanto tali. Passando dalla più scadente fabbrica cinese, fino alla griffe dello stilista miliardario. Dilagando nei i prodotti di media tacca, vedi i pret-a-porter da grande magazzino. Il Teschio è un messaggio evidente, rivolto alla popolazione dei diversi ceti, su diversi piani d'acquisto, indirizzato a tutta la nostra Società"

Diario dal Sottosuolo – Scrive Stefano: “Caro Paolo, dovrei scriverti quando venire o come organizzarci per vederci, dovrei pensare alla tesi e agli esami, dovrei lavorare qui e rispondere là, pensando a questo e a quello, ma non ho voglia di fare nulla di tutto ciò. Questo autunno ha un influsso pazzesco su di me come un licantropo con la luna piena. E perciò faccio maledettamente tutt'altro. Ad esempio butto giù di getto questo articolo nato dal nulla che condivido con te....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/diario-del-sottosuolo-ed-era.html

Viterbo sotterranea - Scrive Tesori d'Etruria: "Enigmi ed eventi inusuali, magia e antichi riti, esoterismo e misteri ancora irrisolti, sono i fili conduttori del ciclo di conferenze “Appuntamenti con il mistero” nella Viterbo Sotterranea, in collaborazione con l'associazione Prisma. Domenica 21 ottobre 2012, alle ore 17,00 presso la sala conferenze, in Piazza della Morte 1 a Viterbo, prenderà vita un'imperdibile incontro che vedrà protagonista Umberto Di Grazia, uno tra i più noti sensitivi a livello mondiale, appassionato studioso nell'ambito della Ricerca Psichica e dei suoi fenomeni, per le relative applicazioni a scopo sociale. Info.
ufficiostampa@tesoridietruria.it"

Tv iraniane oscurate - Scrive Maurizio Barozzi: “Eutelsat è una persona, non una compagnìa. Eutelsat dice di essere europeo ma in verità è israeliano. Chi dirige Eutelsat, un Michel de Rosen apparentemente francese, è in realtà cittadino israeliano ed i proprietari della sua impresa sono israeliani, vicini al partito al potere, il Likud di Netanyahu”. Inizia così l’articolo del giornalista e veterano di guerra americano Gordon Duff pubblicato sul sito di Press TV all’indomani della decisione di Eutelsat di oscurare i canali iraniani in lingue straniere diffusi in Europa su Hotbird. Secondo Duff, Eutelsat oggi ci dice che 19 canali iraniani, per lo più di informazione, alcuni dei quali tra i migliori esistenti ed i più qualificati, devono essere indotti al silenzio..."

Milano. Agricoltura contadina - Scrive Roberto Schellino: “Tutte le Associazioni presenti all'incontro di Milano del 6 ottobre hanno discusso sui contenuti dei documenti presentati dai Coordinatori nazionali, e si è svolto un aggiornamento sui diversi percorsi attivati in alcune realtà sui temi normativi – Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte – proposta di legge regionale depositata in Consiglio regionale sulle semplificazioni normative per la trasformazione prodotti nelle piccole aziende Emilia Romagna – partecipazione a rete di economia solidale al tavolo di discussione con la Regione Lazio – delibera del Comune di Oriolo Romano su accesso semplificato delle az. Agricole ai mercati e mense comunali. Dopo un ampio confronto, costruttivo e partecipato, sono stati quindi individuati alcuni percorsi prioritari – verso i quali tutte le Associazioni aderenti sono invitate a...” - Continua:

1 euro di disonore - Scrive Luigi Crocco: "18 ottobre, prima del inverno polare, sul giornale l'Arena di Verona, lo Spread dei titoli di stato italiani ringraziando il personale intervento del Prof Mario Monti sulla Merkell primo ministro Tedesco e quello straordinario del Presidente della BCE ex governatore della Banca d'Italia Sor Draghi, per la quota 500 punti scesa a 200 conquistando 300 punti per il primo risanamento. In Europa 400 miliardi sulle sofferenze (clienti che non pagano). Così il Credit Agricole in Francia ha svenduto al prezzo simbolico 1 euro una banca ad un'altra banca in Grecia acquistata 2,5 miliardi nel 1996. Commento: Speriamo che a qualcuno dei nostri tra Onorevoli, Senatori e partiti al governo non gli venga in mente di candidarla per farci perdere l'ultima sull'economia mondiale..."

Riassetto bioregionale per l'Italia - L’Italia è piccolissima che bisogno c’era di spezzettarla ancora di più in tanti mini-Stati. Ed abbiamo visto le conseguenze, con l'egoismo campanilista e le devastazioni fatte a livello regionale. Senza contare i deficit, le spese pazze, la corruzione, etc. L'Italia continuando in questo modo rischia l’anarchia e vediamo che ogni Regione spende senza limiti come uno Stato sovrano. Ed è proprio attraverso la “statizzazione” delle Regioni che un ipotetico federalismo prossimo venturo potrebbe fare, ed ha già fatto, ulteriori gravi danni separando ancora di più gli Italiani tra loro e distruggendo l’Italia, già piccolissima di per sé, come Stato. Senza contare che le scelte della piccola e poco rilevante Italia in politica o commercio internazionale potrebbero essere ancor più ridotte, o addirittura contraddette o vanificate dalle scelte particolari delle singole Regioni. - Continua:   http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/10/bioregionalismo-per-il-riassetto-del.html

Con ciò anche oggi vi saluto, Paolo/Saul

…..................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Nel mercato di questo mondo
la Madre è seduta
e fa volare i suoi aquiloni.
Di centomila ad uno o due
taglia il filo,
e quando l’aquilone
sale, sale nell’infinito,
oh, come Lei ride a batte le mani!

(Ramprasad)

Nessun commento:

Posta un commento