Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 15 ottobre 2012

Il Giornaletto di Saul del 16 ottobre 2012 – Peace Nobel Prize, coppia spirituale, solidarietà fra sodali, Satana è un altro, sementi attive....




Care, cari,

Peace Nobel Prize – Sul controverso tema della concessione del premio Nobel per la Pace all'Europa scrive The Norwegian Peace Council Hedda Langemyr, director: “ Molto controverso e deludente qui in Norvegia. Un premio politico, non di pace. Un premio del capo della comitato Nobel.....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/10/15/hedda-langemyr-nobels-peaceprize-to-eu-most-controversal-and-disappointing-here-in-norway/

Modena. Coppia spirituale e Solstizio d'inverno – Scrive Adele: “Cari Paolo e Caterina, stiamo elaborando la vostra carta astrale che poi ci piacerebbe mostrare ai nostri allievi di astrologia come esempio di coppia armonica ed evoluta, ma per questo vi chiedo il vostro permesso. Vi invito inoltre al Solstizio d'Inverno che festeggeremo insieme a Modena venerdì 21.12.2012 Il Solstizio d’inverno è il momento per piantare il seme che sarà proposito guida del Nuovo Anno. Ci vestiremo di chiaro per riflettere la luce e, chi desidera, porterà un dolce o ciò che più piace, per festeggiare insieme. Presso sede Associazione “senzanome”- Via Vignolese 1070 Modena – Info. associazionesenzanome@gmail.com” 

Mia rispostina: “Cara Adele, saremo dei vostri al solstizio invernale. Per la carta astrale se avessimo tenuto alla privacy non avremmo scritto il nostro libro... Ti pare? Anzi avevo già parlato del nostro amore "spirituale" proprio qui: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2011/07/rapporto-damore-non-duale-nella-coppia.html

Commento di Roberto: "Caro Paolo. Da incorniciare ed appendere in un posto dove mia moglie ed io possiamo leggerlo molto spesso. Hai centrato i vari punti essenziali. Grazie"

Milano. In memoria di Sankara - “Scrive Marinella Correggia: “...sono tornata in treno da Milano, c'era un incontro su Sankara (ahi, sono importanti questi incontri, non riuscendo a dire di no, ma trascuro il lavoro)....

Mia rispostina: “Cara Marinella, ho pubblicato sul Giornaletto di ieri un resoconto su quell'incontro, c'era anche il nostro sodale Teodoro Margarita (della Rete Bioregionale Italiana). Tra l'altro anche tu potresti aderire alla Rete, non costa nulla ed è un buon collegamento fra persone che si interessano di ecologia  e spiritualità laica. Anzi dovresti partecipare a tutti i livelli. Guarda qui la carta degli intenti: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/?r=28856

Bologna. Solidarietà fra sodali – Scrive Jalsha: “A Bologna, all'interno de “Il Posto umano”, associazione Qui e ora, abbiamo da tempo messo in atto iniziative riguardanti il tema del Mutuo-aiuto che, è bene precisare, è cosa diversa dal volontariato, dal semplice aiuto o dal “fare del bene”, come normalmente viene inteso. Partivamo da noi stessi, dalle nostre esigenze e dai nostri bisogni, per arrivare a condividerli con altri, mantenendoci sempre comunque a livelli paritari: si trattava di uno scambio più che di un' offerta o un aiuto indirizzato a qualcuno. E così sono nate nel tempo giornate di mutuo-aiuto in campagna, mercatini dello scambio dell'usato all'interno delle nostre serate, informazioni in bacheca riguardo a lavori o case in affitto” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/10/reti-solidali-di-pronto-intervento-per.html

Commento di Caterina: “La tua lettera fa riflettere e sul primo momento ho pensato: ecco, finalmente qualcuno che si decide a fare qualcosa contro questo sistema!... poi però ho provato un senso di smarrimento. Cosa posso offrire? Certo, nell'ottica di una specie di banca del tempo posso aiutare qualcuno in un momento di difficoltà pratica, come è stato il tuo, come accompagnare da qualche parte, aiutare in qualche tipo di lavoro, e hai detto bene, in questi casi, soprattutto se si vive da soli, si prova il disagio di chiedere aiuto ad un amico o a un vicino di casa...” - Continua in calce al link soprastante.

Commento della Rete Femminile: “Noi ci siamo! E' così, che bisognerebbe muoversi, ad ogni livello, per ricreare il tessuto dell'esistenza stessa; quello che è minacciato da una gestione dissennata delle risorse e da una politica di corruzione che non si preoccupa né del bene comune di oggi, né della sopravvivenza delle generazioni future... - rotelle@portaledelledonne.org

Viterbo. Quella discarica non s'ha da fare – Scrivono Grilli Viterbesi: “Il progetto per la realizzazione di una discarica in Loc. Pian del Casalone è un piano da cestinare. Noi del Movimento 5 Stelle Viterbo assieme all'M5S Vetralla, in linea con i principi per la gestione, il riciclo e lo smaltimento dei rifiuti indicati chiaramente dalla proposta di legge popolare regionale “Rifiuti zero” da noi sottoscritta e appoggiata, evidenziamo i troppi aspetti che rendono questo piano pericoloso per la salute, l'ambiente e l'economia della zona. Info. grilliviterbesi@gmail.com

Fiumicino. Petizione antivivisezione – Scrive Riccardo Oliva: “...la petizione durerà fino a marzo 2013 con l’obiettivo ambizioso di raggiungere il milione di firme da presentare e consegnare al Parlamento Europeo, invitiamo chiunque voglia raccogliere personalmente ulteriori firme, a spedire direttamente con raccomandata A/R agli organizzatori, oppure se vogliono possono contattare i nostri volontari e consegnargli i fogli...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/fiumicino-villa-guglielmi-hanno-firmato.html

Veltroni lascia l'agone – Scrive Pierpaolo Farina: “Dunque, Walter Veltroni lascia definitivamente il Parlamento e si dedicherà a quello che vuole: è bene rispettare la scelta e, aldilà della satira sui poveri africani, mi pare giusto ricordare uno dei protagonisti della storia politica del centro-sinistra degli ultimi 20 anni”

Mio commentino: “Speriamo che seguano il buon esempio anche il baffetto Dalemino e la suorina Bindi, altri due pezzi da museo....”

Televisione spenta – A commento dell'articolo di Ralf pubblicato ieri, scrive Francesca: “Il bello della televisione è che basta spegnerla... ogni volta che l'accendo sento di essere raggirata e presa in giro... Dopo oltre 50 anni di bombardamenti mediatici non siamo più in grado di pensare solo con la nostra testa... ora sappiamo che Dash non si cambia, che per il mal di gola si usa il colluttorio come i boccasana che usano il tantum verde (quando hanno prodotto tantum rosa si sono dovuti accertare che non venga usato x la pulizia orale! -.-'!)” - Continua in calce:

Bob Kennedy e il dollaro aureo – Scrive Luigi Crocco: “...Bob Kennedy molto mi ha affascinato nel 1968 quando ero più giovane tanto che l'altro ieri ho voluto ricordarlo ad Obama per suggerirgli l'ultimo suo discorso agli americani COL MIO PROGETTO MA sulla realtà diversa delle spese elettorali che in America ognuno si trova i suoi partner. NOI italiani siamo condannati a pagare il fallimento della politica economica di tutti i partiti. Comunque non insisto, rimanendomi l'ultima missione di avere risposta sul mio...” - Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/bob-kennedy-e-il-dollaro-aureo-di-luigi.html

Cinema Laico ad Ostia - Scrive Italia Laica: "Per riflettere su dogmatismi, diritti umani, laicità, mercoledì 17 ottobre 2012 il film: 4 mesi, 3 settimane, 2 giorni di Cristian Mongiu per il ciclo di Cineforum intitolato "Cinema laico a Roma". La proiezione si svolgerà presso la Biblioteca Comunale Elsa Morante di Ostia Lido, Via A. Cozza, 7 - alle ore 16.30"

Francia. Eliminazione del padre e della madre – Scrive Maurizio Barozzi: “Cari, la Francia elimina mamma e papà. Notate come, passo passo, un poco alla volta, si introducono norme, apparentemente innocue, ma che hanno in prospettiva una portata devastante e preparano la strada alla globalizzazione totale del pianeta: la Repubblica Universale. Le ideologie neoradicali e moderniste, che sono le apripista di questa “globalizzazione” mirano a realizzare un mondo dove, nei limiti possibili della natura, non ci siano distinzioni e quelle che proprio non sono eliminabili siano forzatamente minimizzate o deviate. Il loro ideale sarebbe quello di una società non tanto multietnica, quanto multirazziale: né bianchi, né neri, né gialli, ma un ibrido derivato dalla mescolanza...” - Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2012/10/la-francia-elimina-la-madre-e-il-padre.html

Bioregionalismo, ecologia spiritualità - Scrive Italo Campagnoli di Per Una Lista Civica Nazionale: "caro paolo, se vuoi portare la discussione politica su quei temi dovresti iscriverti ai gruppi di lavoro tematici (ad esempio quello sul programma), se ti interessa far circolare notizie potresti intanto segnalare a tutti il tuo blog e chiedere chi vuole far parte della tua mailing list (io lo leggo quotidianamente con interesse e penso molti altri potrebbero farlo come me). inoltre potresti proporre dei temi specifici per i comunicati stampa che dovremmo fare settimanalmente, in questo caso  scrivi a: comunicazione@perunalistacivicanazionale.it"

Mia rispostina: "Comincerò ad inviare dei comunicati, ciao"

Guido Reni e il diavolo – Scrive Vincenzo Toccaceli a commento di  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/10/semantica-e-qualita-divine-e-demoniache.html -: ”Paolo ti sei di certo accorto che sotto la scena della battaglia c'è uno shiva lingam e una yoni resi con i fiori! Questa è l'UNIONE GENITALE da cui nasce ogni vita! Altra considerazione il volto di Satana è il volto del pittore del quadro, GUIDO RENI! Giovannita, sensitivo di notevole levatura, e cavaliere templare in incognito (1600). E' di Bologna ed è un grande figlio spirituale della Guardiana di Bologna, che é Santa Caterina di Bologna! Om Namah Shivaya!”

Mia rispostina: “Caro Vincenzo, confidenza per confidenza... Devi sapere che sono nato in una casa, a Roma, dove c'era una copia di quel quadro.. e da bambino continuavo a passarci davanti osservandolo e cercando di carpirne il segreto.. mi è sempre rimasto impresso. Om Namah Shivaya!”

Forlì. Conferenza sull'età aurea - Scrive ARQ: "L’età aurea dell’Umanità e il ciclo della sua decadenza. Lunedì 22 Ottobre 2012, Ore 20,30-22,00: • Origine e senso del mondo e del tempo. • Origine e senso dell’umanità. • Lo stato di perfezione originaria dell’Uomo nelle tradizioni religiose. • Il mistero della Regalità Divina. • Il ciclo di un’umanità, stadi, caratteri e dinamiche. • L’ultima età dell’umanità, l’età oscura • Lettura e commento di scritture religiose tradizionali sulla situazione finale dell’umanità. • Linee di sviluppo dell’ultima età nel suo ultimo periodo. Associazione Romània Qvirites, C.so Garibaldi, 120 - 47100 Forlì. Tel/fax 0543/35922 • info@arqreligioneromana.it"

Treviso. Ecofilosofia - Scrive Filosofia Trevigiana: "Il 18 ottobre 2012, al Centro BIBLIOTECHE LOVAT DI VILLORBA (TV), Via Newton 13, h. 18,30, incontro con Tiziana Banini (dell'Univ. La Sapienza), sulle "Radici della questione ambientale - Il cerchio e la linea". Andare alla radice della questione ambientale, significa riflettere sul fatto che gli avanzamenti scientifici e tecnologici hanno intrapreso una strada autonoma, slegata dalla natura... da allora, si è dato inizio ad una folle corsa verso l'ultima innovazione da inventare, consumare, buttare, secondo logiche lineari, contrarie a quelle cicliche della natura. Info. info@filosofiatv.org" 

Bioregionalismo e sementi attive – Scrive Teodoro Margarita: “L’agricoltura, attività primaria, fonte basilare per l’approvvigionamento alimentare dell’uomo, si fonda su alcuni elementi imprescindibili: la disponibilità di terra, l’abbondanza d’acqua, la conoscenza di buone tecniche agronomiche. Veniamo all’ultima di queste condizioni, la conoscenza. Da tempo immemorabile, da quando il primo uomo o donna ha posto a dimora un seme ed ha appreso a curarlo, allevarlo, seguirlo fino ad ottenere la pianta voluta, le sementi sono sempre state riproducibili, esse sono state selezionate in base alle esigenze umane e, per fare un esempio, la vite che conosciamo noi, non è certamente la stessa che allignava, suo areale originario, sui monti del Caucaso ove si ritiene essa abbia suscitato l’interesse degli uomini per la prima volta” - Continua:  http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/10/bioregionalismo-e-sementi-attive-il.html

Che ne dite se interrompessimo qui? Ciao, Paolo/Saul

…................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Quante cattive cose derivano dall'ingratitudine! E viceversa, quante buone cose provengono da un semplice moto di riconoscenza! Perché? Perché tutto questo supera – e di gran lunga – il semplice sentimento che a un dato punto potreste provare. Lasciamo da parte l'ingratitudine per occuparci soltanto della riconoscenza. A partire dall'istante in cui provate un moto di riconoscenza verso il Creatore, verso la vita, verso la natura e verso tutti gli esseri, anche i più insignificanti, quel sentimento non si limita ad esistere passivamente, ma agisce. A causa della legge di affinità, esso attira, con le sue vibrazioni, delle impressioni, delle sensazioni che sono della sua stessa natura. Allora, tutte le benedizioni giungono a voi da questa piccola cosa: un sentimento di riconoscenza!"
(Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Nessun commento:

Posta un commento