Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 30 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 1 ottobre 2016 – Due volte nato, santo... sì ma dopo morto, la grancassa referendaria, false flag in Francia, USA minaccia Russia, legalizzare il vizio aiuta il PIL...


Risultati immagini per muktananda da giovane

Care, cari, ...tutti i pensieri sono passeggeri ed effimeri ma alcuni rappresentano positivamente "quella forza" che spingerà successivamente la "persona" ad attuare quanto è stabilito nel suo destino. La meditazione consente di far chiarezza fra quelle che sono semplici proiezioni immaginarie o problemi inventati e quei pensieri che invece definiscono in germe "il veniente"... ciò che deve accadere. La creazione di problemi “fittizi” è uno degli aspetti della mente. Alla base delle preoccupazioni mondane –ovviamente- c’è sempre il senso di responsabilità per le nostre azioni dovuto all’identificazione con il corpo-mente. “Due volte nato” si dice di chi nasce allo Spirito... (…). E senza alcun merito particolare da parte mia ciò è avvenuto allorché incontrai nel 1973 il mio padre spirituale, Swami Muktananda, il quale risvegliò la mia coscienza individuale alla consapevolezza del Sé. “Medita sul tuo Sé, cerca il tuo Sé, inchinati al tuo Sé, onora il tuo Sé, adora il tuo Sé, poiché Dio vive in te, sei tu..!” Questo il messaggio profondo e liberatorio che egli mi trasmise ed attraverso il quale ri-nacqui nello Spirito. Baba Muktananda lasciò il corpo il 2 ottobre del 1982, con ciò rimasi orfano…? Ma no… scoprii in verità… - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/il-guru-e-sempre-presente-e-la-nostra.html

P.S. Il 2 ottobre ricorre il Mahasamadhi di Baba Muktananda. E' un giorno sacro, perciò lo celebrerò con canti e meditazione dalle 10. 30 alle 12 ad Helvia Recina Macerata. Chi vuole partecipare mi chiami allo 0733/216293 (anche per portarmici).

Santo, sì... ma dopo morto... - Molto spesso ho notato che una volta che qualcuno è stato riconosciuto da qualcun altro  come “santo” tutti quelli che lo incontrarono, nel bene e nel male, hanno qualcosa da raccontare su di lui, magari si professano suoi discepoli, pur che -con il “santo” in vita- non avevano avuto particolari rapporti, forse l’avevano ignorato, chissà, o erano stati ignorati dal “santo” stesso. Insomma succede come per la gente famosa del mondo una volta decollata nelle classifiche trovano sempre qualcuno pronto a dire “Ah, io lo conoscevo bene, da tanti anni ho avuto rapporti con lui, abbiamo mangiato tante volte nello stesso piatto, eravamo culo e camicia…”. Ciò avviene ancor di più se la persona esaltata, di cui ci si vanta i favori, è defunta e non può quindi controbattere o replicare. Credo sia successa la stessa cosa con tanti saggi che magari in vita erano vilipesi e spernacchiati e dopo -giunta la fama e la morte- vengono osannati e vantati... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/ritrosia-nel-giudizio-e-lucidita.html

Scie chimiche. Servono per i malati di mente – Scrive M.B. a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/nasa-le-scie-chimiche-servono-studiare.html -: “J. D. Heyes dice che la NASA sta spargendo il litio nei cieli per studiare i venti. Faccio notare che il litio è un metallo molto efficace per calmare l’agitazione di certi malati di mente. Il che vuol dire che i “nostri amici” al potere vogliono tenerci calmi per quando, ma già lo stanno facendo, ci propineranno le loro trovate schiaviste e limitanti nei confronti dei popoli.”

Il referendum e la grancassa - La mattina del 30 settembre 2016 ho dovuto spezzare la colazione. Il cappuccino sono andato a berlo alla pasticceria e la pasta l'ho mangiata al solito baretto. Problemi di lavori in corso... Ma non ho perso l'occasione per leggere i giornali locali ed ho trovato pubblicata la mia lettera sulla grancassa referendaria sull'edizione maceratese de Il Resto del Carlino. Purtroppo non ho trovato nessuno per fotografare l'articolo (che comunque potete leggere al link segnalato in calce). La redattrice Paola Pagnanelli ha così commentato: “...la mia impressione con questo referendum, purtroppo, è il classico “come fai sbagli”. Alcune delle riforme infatti sembrano condivisibili, altre meno, o non in quel modo. I sostenitori del sì dicono che una brutta riforma è meglio di nessuna riforma; quelli del no dicono che modificare la costituzione in questo modo è un atto scellerato ed inutile. Magari a me sarebbe piaciuto votare per qualcosa sì, per qualcos'altro no. Ma si sa come sono le donne, non si accontentano mai (Angelina Jolie ha scaricato Brad Pitt, per dire). Al che le ho risposto: “Gentile Paola Pagnanelli...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/30/treia-a-fine-settembre-il-referendum-fa-grancassa-al-solito-baretto/

Integrazione - Alcune motivazioni per il mio “no” - E’ una riforma illegittima; perché è stata prodotta da un parlamento eletto con una legge elettorale (porcellum) dichiarata incostituzionale dalla Corte competente. Non riduce i costi autentici della politica. I costi del Senato permangono presso che invariati, restano i costi della struttura burocratico-organizzativa del Senato come istituto. Gli emolumenti riguardanti i senatori sono sostituiti dalle diarie e dai rimborsi per i viaggi e le permanenze a Roma dei delegati delle Regioni e dei Comuni. In combinazione con la nuova legge elettorale (Italicum ) espropria la sovranità al popolo e la consegna a una minoranza parlamentare che solo grazie al premio di maggioranza si impossessa di tutti i poteri... - Continua in calce al link soprastante

Il decentramento non piace al potere centrale - PERCHÉ NEL 2001 SONO STATI ABROGATI QUESTI ARTICOLI DELLA COSTITUZIONE ?: Art 115: "Le Regioni sono costituite in enti autonomi con propri poteri e funzioni secondo i principi fissati nella Costituzione." - Art 128: "Le Provincie e i Comuni sono enti autonomi nell'ambito dei principi fissati da leggi generali della Repubblica, che ne determinano le funzioni." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/il-decentramento-non-piace-al-potere.html

Mio commentino: “Ricordo che un precedente sindaco di Treia, che si dimise anche per protesta sulla legge di pareggio del bilancio, dichiarò: Ormai i comuni sono diventati semplicemente organi esattoriali dello stato”

Siria. Alte grida “umanitarie” a favore dei tagliagole – Scrive Fernando Rossi: “I morti prodotti dal tentativo di rovesciare Assad (colpevole di non avere dato l’autorizzazione al Qatar nel 2009 per far passare un suo oleodotto verso Israele-Turchia e di rientrare tra gli stati le cui banche centrali sfuggono al controllo delle grandi famiglie della finanza globale) superano i 250.000. Qualcuno ha sentito i ‘dirittumanisti’ alzare grida per questi oltre duecentocinquantamila morti ? Invece di cadere nelle trappole mediatiche del potere globale, preghino anche loro che siriani e russi eliminino al più presto tutti i terroristi rintanati ad Aleppo, perché più USA, Israele, Turchia e NATO ne salveranno e più ne riavremo tra noi, qui in Europa...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/30/siria-alte-grida-umanitarie-si-levano-a-favore-dei-tagliagole-di-aleppo-a-strillare-le-solite-ong-finanziate-da-sion-usa/

Commento di Marco Luciani: “Di solito i criminali a sangue freddo come i banchieri sionisti capi degli USA/Israele hanno anche la caratteristica di capire quando è il caso di ritirarsi con la coda tra le gambe il tipico vigliacco fa cosi. gli USA e company farebbero bene a ritirarsi, contro la Russia per fortuna non ce la potranno fare. La loro ingordigia e le loro psicosi li spingeranno invece ad insistere e questo segnerà la loro fine, il potere sionista verrà asfaltato in Siria che doveva essere la loro ultima tappa di conquista, visto che da tempo hanno puntato il petrolio che c'è lì...”

Commento di M.P.: “Su Aleppo potrebbero arrivare sviluppi con molta clamore mediatico. Una rottura dei contatti tra Russia e USA motivata dai bombardamenti sulla città. Per preparare questo epilogo o altri piani ma per gli stessi obiettivi, arrivano quotidianamente dichiarazioni di Obama, Kerry, Unicef, e gli stessi fanno una intensa attività di lobby che influenza talvolta, almeno sembra dall'esterno, anche papa Francesco...”

Roma. La vita non si può istituire – Scrive Siamo lavoratori e abitanti del quartiere Pigneto organizzati nella comune del crocicchio. Siamo collettivi di piccoli produttori, contadini ed artigiani. In questi anni ci siamo dotati delle infrastrutture necessarie ad una forma di vita quanto più possibile autonoma dalle imposizioni di chi ci vuole sottomessi alle logiche capitalistiche e abbiamo scelto di darci regole di vita nostre, dal basso, legate al tessuto sociale del quartiere e alle campagne in cui viviamo...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/roma-fucina62-la-vita-non-si-puo.html

Shimon Peres. Uomo di pace? Scrive D.S.: “IL TITOLO DEL GIORNALE ISRAELIANO "HAARETZ", MENTRE GLI IPOCRITI SI PREPARANO PER I FUNERALI DI STATO PER SHIMON PERES: Shimon Peres eraun uomo di pace? Se Israele è sull'orlo di un abisso morale, allora Peres ha avuto un ruolo in questo. Se si tratta di un paese in rotta verso l'apartheid, lui è stato uno dei soci fondatori. La verità va detta: Shimon Peres non ha mai visto i palestinesi come uguali agli ebrei...”

Roma. E' arrivato l'ambasciatore – Scrive Michele Rallo: “Chissà perché, quando qualche giorno fa l'Ambasciatore americano (di nomina obamiana) a Roma, John Phillips, ha esternato il suo non apprezzato pistolotto pro-riforme... quando l'Ambasciatore ha esternato ‒ dicevo ‒ mi sono ritrovato a fischiettare il refrain del Trio Lescano. Eppure, in questo caso, c'era poco da ridere, il fatto era estremamente serio. E a ridimensionarlo non è bastato certo la "ferma risposta" del Presidente della Repubblica, il quale ‒ scoprendo l'acqua calda ‒ ha ribadito che l'esito del referendum sarà deciso dal voto degli italiani...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/09/fumo-negli-occhi-degli-allocchi-la.html

Spilamberto. Mosto cotto – Scrive Caterina: “1 e 2 ottobre 2016, a Spilamberto un fine settimana all’insegna dell’aceto balsamico tradizionale. Nel centro del paese torna infatti la manifestazione “Mast Còt” (mosto cotto), organizzata dal Museo dell’Aceto balsamico tradizionale in collaborazione con il Comune di Spilamberto. L’avvenimento centrale del weekend sarà il rito della cottura del mosto.”

Francia. Notizie d'intelligence. French military just caught staging ISIS false flag – Scrive SOTT: “Reports from France indicate that the French military have been caught red-handed in the act of preparing an ISIS false flag terror attack on its own citizens – and none of their excuses are making any sense. ISIS flags, video equipment, Arabic newspapers and a generator were discovered by gardeners in a cave outside the town of Saumur – causing panic among local citizens who called the local and national police, as well as anti-terrorist units...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/30/francia-militari-francesi-travestiti-da-terroristi-isis-scoperti-mentre-si-addestravano/

Commento di J.M.: “Tali notizie dovrebbero essere comunicate urbi et orbi con trombe e campane - anche se le persone coinvolte hanno sempre "spiegazioni" anche per l'inspiegabile. Perché addestrarsi in Francia con paludamenti e materiale finto-ISIS, va lasciato all'immaginazione, o meglio al giustificato sospetto, visti i precedenti. Questa faccenda è piuttosto losca...”

Siria. Notizie d'intelligence - “Scrive Lista No Nato: “Il Mossad avrebbe deciso il rimpasto dei terroristi al suo comando dopo il fallimento di una puntata offensiva chiamata “Talaki”, che doveva congiungere Beit Jen nella parte sud orientale della provincia di Damasco a Quneitra,e quindi a Israele. Secondo un alto ufficiale di Damasco, gli israeliani hanno allestito una vera e propria “sala operativa” a Quneitra per guidare i terroristi di Al Nusra. - Altra notizia: “Abbandonata ogni finzione, anche il portavoce del Dipartimento di Stato, John Kirby, ha previsto (ossia minacciato) che se la Russia “non cessa la violenza” contro i terroristi di Aleppo, città russe saranno attaccate dai medesimi terroristi, la Russia rimanderà a casa i suoi soldati “nei body bags” , e perderà “anche velivoli”...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/30/siria-notizie-di-intelligence-israele-riorganizza-i-vertici-dei-mercenari-sunniti-e-gli-usa-minacciano-i-russi-di-rimandarli-a-casa-in-sacchi-mortuari/

Commento di M.L.: “Ai russi gli trema anche il pizzo della camicia! Hahahahah. Ma questi ancora non hanno capito che con la Russia in guerra non c'è niente da fare. La Russia li distruggerà. Si vede che gli ammaricani fanno uso di sostanze particolari, non hanno ancora capito che con la Russia è una guerra persa, se attaccheranno le città russe, a quel punto la guerra sarà molto forte ma anche molto breve...”

Legalizzare il vizio aiuta solo il PIL, non la società - Vivendo nella società malsana in cui viviamo gli ottimizzatori finanziari ed i politici europei considerano la prostituzione una voce del PIL, quindi per essi se la prostituzione esiste è meglio "regolamentarla", ovvero "legalizzarla" per un suo miglioramento utilizzativo, esattamente e coerentemente come stanno cercando di fare per il consumo di droga, e cioè: se  il tabacco e l’alcol vengono regolarmente venduti e tassati per quale motivo accettare  questi e non legalizzare l’altra? Perché mantenere sacche incontrollate di mercato abusivo, di cui si avvantaggia solo la mafia? Meglio che sia tutto legale e controllato. Ma questa è una visione “utilitaristica” che posso capire ma non condividere. A questo punto alla “legalizzazione” preferirei la “liberalizzazione” tout court, soprattutto per le sostanze di carattere naturale (come la canapa)... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/prostituzione-alcol-e-droga-voci-del.html

Bene, o forse male... chissà? Ciao, Paolo/Saul

…......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La mente vuole sempre avere idee su tutto perché senza idee non esisterebbe. Il reale è essenzialmente silenzioso ma la mente non vuole lasciarlo in pace. Abbandona i pensieri falsi, questo è tutto. Non c'è bisogno di pensieri veri: non esistono.” (Nisargadatta Maharaj)





Nessun commento:

Posta un commento