Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 14 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 15 settembre 2016 – L'osservatore silenzioso, la mano morta in Libia, referendum: ha parlato l'ambasciatore, NATO in Italia, la rappresentazione religiosa...


Risultati immagini per L'osservatore silenzioso vedi

Care, cari, come ricordare di essere l'osservatore: un trucco. La giostra dei pensieri della mente. Spesso idee e immagini non evocate scorrono insieme a ricordi, brevi gioie e pesanti angosce; questa giostra rotante inarrestabile alla lunga genera ansia e frustrazione, un giro di giostra non pagato e non voluto nel quale si finisce per ruotare senza fine. Allora basta ricordarsi che non siamo la giostra, siamo quelli che ci sono inavvertitamente saliti e quindi possiamo scendere e osservarla da lontano, ecco che la pace sopraggiungerà mentre la stessa giostra che girava all'impazzata rallenterà anch'essa fino a fermarsi... (Giuseppe Moscatello)

Libia. Fermiamo la mano morta di renzi – Scrive Marco Palombo: “...l'Italia ha enormi interessi in Libia, interviene con le armi per questi?! Non siamo nemmeno poveri ingenui, siamo i più influenti in Libia, indipendentemente che governi Gheddafi, Serraj, Fratelli musulmani o altri. Il nostro gasdotto è sempre in funzione. Il gas alle città libiche lo fornisce una società dove l'Eni partecipa al 50%, anche ora, nel 2016. Nessun nostro sito produttivo per ora ci è stato tolto... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/14/no-alla-guerra-continua-fermiamo-la-mano-morta-di-renzi-in-libia/

Commento di Vincenzo Brandi: "Penso bisogna rivolgersi al Parlamento, tagliato fuori furbescamente da Renzi, Pinotti e soci, che fanno la guerra senza dichiararla. Quindi, una manifestazione al Parlamento, come Nowar, anche in pochi (e chiamando anche altre forze disponibili: Lista No Nato, PCI ex-PCDI, RdC, Peacelink?), e una richiesta diretta di ascoltare la nostra voce ai parlamentari disponibili (sicuramente i parlamentari 5 Stelle delle commissioni esteri e difesa)” - Continua in calce al link con l'integrazione di vari interventi

La malattia di K.hillary si aggrava. Ultimissime notizie di NapoLibera sull'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/09/khillary-essuda-morte-gialla-dai-pori.html -: “DIAGNOSI DEFINITIVA, HITLARY C' HA IL QATAR. Ultimate le analisi diagnostiche a seguito del collasso di Heil Hitlary NEL MEMORIAL-DAY DELL '11 SETTEMBRE: molti hanno pensato AGLI SPETTRI DEI TREMILA BANQUO massacrati a Manhattan...” - Continua in calce al link segnalato

Lettera aperta all’ambasciatore USA, John Phillips – Scrive Adriano Colafrancesco: “Esimio Mr Phillips, rammentandoLe che Lei è gradito ospite nel nostro Paese solo nella misura in cui si ritenga nel dovere di rispettarne leggi, principi e valori costituzionali, desidero segnalarLe - come cittadino italiano indignato per il suo gratuito e sgradevole intervento a favore del Sì nel prossimo referendum sulla riforma promossa dall’attuale governo Renzi – che ritengo intollerabile qualsiasi ingerenza sulla nostra vita politica interna...”

In risposta all'ambasciatore USA che sponsorizza le riforme antidemocratiche del governo renzie: “Salvate l'America dalla deriva antidemocratica e lasciate stare Roma” – Scrive Ron Paul: “Il declino economico e morale della società americana si riflette nella perdita delle libertà. Questo problema riguarda tutti gli americani. L'erosione graduale della libertà personale ed economica è andata avanti per un secolo e ha fortemente accelerato dopo gli attacchi dell'11 settembre. Abbiamo fatto a noi stessi ciò che nessun nemico straniero avrebbe potuto farci, ammette Paul, che esorta il popolo americano ad una rivoluzione pacifica contro l'autoritarismo. "Ma se lo spirito della libertà non è vivo e vegeto nei cuori e nelle menti delle persone, la sola violenza contro il governo non sarà una soluzione....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/ron-paul-gli-stati-uniti-non-esistono.html

Commento di Paolo Sensini: “Il mercato delle vacche è ufficialmente aperto. "Renzi - dichiara compiaciuto l'ambasciatore USA in Italia John Phillips - ha svolto un compito importante ed è considerato con grandissima stima da Obama, che apprezza la sua leadership". E chi poteva nutrire riserve in proposito? Non vi erano dubbi che il padrone d'oltreoceano apprezzasse lo stile governativo dei suoi nani e ballerini d'Italyland. Del resto nulla assomiglia a una cosa più della sua caricatura...”

Amore in sospensione. Poesia – Scrive Paola Pela: “....in sospeso, c'è tutta una parte romantica che non mi so spiegare, dove io e te ci amiamo e non riusciamo a lasciare l'intreccio dei nostri capelli, le mani belle e il canto, l'attesa di qualcosa, il vino sacrosanto...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/amore-in-sospensione-poesia.html

Mestre. Festa del Baratto – Scrive Giulia: “Ciao, vi invitiamo domenica 25 settembre 2016, ore 15.00, all'incontro di BARATTO, presso il Palaplip in via San Donà a Mestre, Venezia. Inviate la lista di cosa scambiate e di cosa cercate entro giovedì 22 settembre. Il 23 la condivideremo via mail. Per info. inviare sms al 3207774122”

In arrivo dagli USA nuove perfezionate bombe H per la prossima guerra atomica. La ministra Pinotti è contenta. No Guerra No Nato chiede di rispedirle al mittente. Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/14/b61-12-in-arrivo-dagli-usa-le-nuove-micidiali-bombe-nucleari-per-la-prossima-guerra-atomica-la-ministra-pinotti-esulta-e-le-attende-con-ansia-no-guerra-no-nato-lancia-un-appello-per-rispedirle-al/

P.S. Le adesioni individuali all’Appello possono essere inviate via mail a noguerranonato-owner@autistici.org indicando nome, cognome e comune di residenza. Quest’ultima indicazione è particolarmente importante per essere informati su eventuali iniziative locali sul tema dell’Appello. Invitiamo i firmatari a promuovere e diffondere l’Appello e la bozza di mozione da proporre ai parlamentari.

Commento di C. D. V.: “...tanto per allungare la orrenda lista di test atomici che, fino al 1998 erano 2054, fatti sopra la terra, sottoterra, sotto gli oceani e nell'atmosfera, con evidenti effetti collaterali che potete immaginare, dai maremoti, ai terremoti, agli aeromoti, tutti artificiali...”

Tutte le basi militari NATO in Italia. Caratteristiche e costi - Scrive Gianni Viola: “In Italia esistono ufficialmente 120 basi dichiarate, oltre a 20 basi militari Usa totalmente segrete ed ad un numero variabile (al momento sono una sessantina) di insediamenti militari o semplicemente residenziali con la presenza di militari USA. Per quanto riguarda le basi segrete, non si sa ovviamente dove siano, né che armi e che mezzi vi si trovino... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/tutte-le-basi-nato-in-italia-ed-il.html

Integrazione – commento di Vincenzo Zamboni: “Nel 1940-45 l'Italia ha disgraziatamente combattuto una guerra, contro una coalizione di alleati che nel 43-45 hanno progressivamente invaso ed occupato il suolo nazionale, cacciando le truppe tedesche, precedenti occupanti. Dopo la fine del conflitto le truppe di occupazione hanno lasciato il territorio italiano, tranne quelle statunitensi, che si sono insediate in una serie di basi militari, con limitazione di sovranità unilaterale, in contrasto con quanto disposto dall'articolo 11 della Costituzione della Repubblica. Pertanto, si tratta di una occupazione incostituzionale...” - Continua in calce al link

PD. Pensioni di banca – Scrive Giorgio Mauri: “Tirare in ballo le banche e le assicurazioni per togliere soldi ai pensionati è rivoltante. Non è di destra, è solo la "logica del PD", quella avviata da Dalema, tutta genuflessa alla finanza. Nonostante le serie proposte di Boeri e Damiano, Renzi non ha perso l'occasione per dimostrare di che pasta sia fatto. Ha superato ogni limite, e farlo in un periodo storico così delicato è incoscienza imperdonabile. Colgo l'occasione per ricordare a tutti le parole di stima assoluta pronunciate da De Benedetti a proposito di questo giovanotto senza anima. PS - nel frattempo registro l'altalenante posizione di Bersani, con il suo amico Errani piazzato sul terremoto, che evidentemente avrebbe bisogno di essere un millepiedi per vivere serenamente...”

Treia. La Fiera (o Fierucola) delle Eccellenze Bioregionali 2016 cerca casa a Passo di Treia - Sento che sarebbe opportuno e giusto, dopo la prima edizione svoltasi al centro storico di Treia, ubicare la prossima Fiera (o Fierucola) delle Eccellenze Bioregionali, prevista per l'8 dicembre 2016, in una qualche struttura di Passo di Treia, nel cui abitato operano parecchi degli espositori artigianali, artistici ed agricoli. Anche per dare un segnale di circolarità alla manifestazione che interessa tutto il territorio treiese. Perciò in questi giorni stiamo lavorando per cercare di reperire una sede idonea, da abbinare alla già individuata all'antica Torre del Mulino.... - Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/la-fiera-o-fierucola-delle-eccellenze.html

Siria. Ad israele piacciono i tagliagole – Scrive il generale siriano Suleiman: "Israele offre supporto logistico e morale ai gruppi terroristici, aprendo per loro le porte degli ospedali e dei centri medici israeliani mentre l'esercito siriano conclude le operazioni militari contro gli islamisti a Quneitra. I terroristi ricevono costantemente sostegno militare delle forze armate israeliane, sotto forma di fuoco di artiglieria e attacchi aerei sulle posizioni del nostro esercito"

Intervista di Biagi ad Osho – Scrive Clenz Domus Venece a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/13/osho-il-ribelle-spirituale-intervistato-da-enzo-biagi/ -: “Osho annunciava una spiritualità 'laica' del nuovo millennio, ovvero la necessaria visione delle cose che serve all'uomo per progredire verso le stelle, verso una federazione galattica dei pianeti, dove solo la piena libertà può garantire il salto quantico verso tale evoluta società, e gli umani possono farcela

Roma. Giochi bioregionali all'aperto – Scrive Hortus Urbis: “Siamo lieti di invitarvi Domenica 25 settembre 2016 alle attività autunnali all'aria aperta per grandi e piccini nel Parco dell'Appia Antica. Dopo la pausa estiva Hortus Urbis riparte con le attività domenicali con laboratori artistici e di giardinaggio. Vi saranno anche il Tai-Chi e il "Baratto di semi e piante" per giardinieri e ortisti, esperti o neofiti...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/romagiochi-bioregionali-allaperto.html

Milano. Rifugiati ambientali – Scrive Amalia: “Vi ricordo il convegno internazionale “ Il secolo dei rifugiati ambientali? “ che si terrà a Milano , a Palazzo Reale, sabato 24 settembre 2016, dalle ore 9,30 alle ore 18,30, organizzato con il GUE nell’ambito delle iniziative dell’associazione Laudato Si’. Il convegno è importante per capire gli spostamenti di popolazioni dovuti alla crisi climatica, alla crisi di acqua e per capire la responsabilità dell’Occidente in tutto questo. Info. amalia.navoni@fastwebnet.it”

La rappresentazione religiosa sulla scena orientale e su quella occidentale - La causa dello scollamento dal quotidiano nella cultura occidentale è una conseguenza della conversione ai dettami biblici (e sue elaborazioni in termini cristiani e maomettani) che ha causato la progressiva corruzione  e cancellazione della originaria visione naturalistica indoeuropea.  Questa sostituzione di valori  si riflette anche in tutte le forme artistiche e culturali, in particolare nell'assoluta iconoclastia musulmana   ma anche nelle fissazioni moralistiche cristiane, sia protestanti che cattoliche od ortodosse, che tendono a descrivere il male della vita  e della sessualità, imputando alla mondanità la ragione della sofferenza  - a partire ovviamente  dal cosiddetto peccato originale-  e proponendo come soluzione la mortificazione della carne, l'ascetismo e la rinuncia  (al fine di potersi guadagnare  la gioia in un aldilà)... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/perdita-della-matrice-culturale.html

Il tempo venne di chiudere la pagina! Ciao, Saul/Paolo

…............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Penso che sia necessario educare le nuove generazioni al valore della sconfitta. Alla sua gestione. All’umanità che ne scaturisce. [...] A non divenire uno sgomitatore sociale, a non passare sul corpo degli altri per arrivare primo. In questo mondo di vincitori volgari e disonesti, di prevaricatori falsi e opportunisti, della gente che conta, che occupa il potere, che scippa il presente, figuriamoci il futuro, a tutti i nevrotici del successo, dell’apparire, del diventare…. A questa antropologia del vincente preferisco di gran lunga chi perde. È un esercizio che mi riesce bene. E mi riconcilia con il mio sacro poco.” (Pier Paolo Pasolini)



Nessun commento:

Posta un commento