Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 9 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 10 settembre 2016 – L'odore dell'essere, la nuda verità, gli elementi della terra, sionismo ed ebraismo, la sacralità dei luoghi, disastri e terremoti, il monolatrismo mosaico...


Risultati immagini per odore dell'essere

Care, cari, la ragione non può “fermare” in una immagine l’odore dell'essere… che si manifesta da sé come una “memoria” di quell’infinito (nel finito apparente…). La ragione cerca di descrivere questo aroma.. ma solo l’intuito può darci “conferma” della sua reale natura. D’altronde tutto avviene nella Coscienza per mezzo della Coscienza. In tal modo qualsiasi tentativo di “spiegazione” perde di valore essendo superato dalla successiva sovra-imposizione… un’onda continuata, un flusso di pensieri che attirano attenzione ma di cui la vera sostanza è la semplice Consapevolezza. Perciò non serve preoccuparsene…

Vero maestro – Scrive Ettore: “Buongiorno caro fratello Paolo, in merito al pensiero poetico del dopo Giornaletto di Saul del 9 settembre 2016: “Il tuo maestro supremo è il tuo Sé. Il maestro esteriore è una pietra miliare. E' solo il tuo maestro interiore che ti accompagnerà alla meta, perché egli stesso è la meta.” (Nisargadatta Maharaj) … Spesso mi domando se ho mai trovato il mio maestro esteriore, e sento che mi manca una guida per essere sicuro del modo con cui osservo me stesso, i miei pensieri, le mie emozioni, le mie pulsioni. Quando alle volte ti ho chiamato maestro è perché sei stato l'unico sino adesso a rischiararmi la strada. Allo stesso tempo sento una forza che mi spinge ad indagare da solo, rifiutando tutto e tutti e questo atteggiamento l'ho avuto sin da piccolo nei confronti della vita e delle persone, quasi non potessi fidarmi di niente e di nessuno. Ciò ha provocato isolamento e solitudine. Sarà il mio maestro interiore che mi spinge in questa direzione? E come posso sapere di aver trovato il mio maestro?. Un abbraccio fraterno.”

Mia rispostina: “Vero maestro è colui che ti porta ad essere il tuo stesso maestro”

La nuda verità - Se le persone in generale, e i praticanti spirituali in particolare, sviluppano l’abitudine di vedere e parlare delle cose come realmente esse sono, è meglio. Sono stati immersi in anni di illusione e hanno giudicato solo attraverso le apparenze. Non dovrebbero perdere più tempo assumendo l’abitudine di guardare in faccia la nuda verità... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/realizzazione-del-se-la-vita-e-gli.html

Come si formano gli elementi sulla terra? - Scrive Giuseppe Moscatello: “Tutte le radiazioni che giungono sulla terra , da quelle che rimbalzano sulla magnetosfera ai raggi cosmici, hertziane, longitudinali, radiali, concorrono a trasportare informazioni che arricchiscono e sostengono i processi di creazione della materia, trasmutazione e materializzazione. In laboratorio ahimè, basandosi poi su dei modelli del nucleo terrestre totalmente ipotetici, si può ri-creare ben poco, la creazione non la si riproduce in vitro...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/come-si-formano-gli-elementi-sulla-terra.html

Terremoto. L'ISPRA controlla – Scrive Arpat: “La squadra di esperti dell’Ispra - presente nella struttura Dicomac (Direzione comando e controllo) di Rieti - si sta occupando, in coordinamento con le altre strutture di Protezione civile, delle principali criticità da affrontare nel post-sisma per poter selezionare le professionalità più idonee all’interno del Sistema. Disponibili i report giornalieri elaborati dai tecnici operativi, sotto il coordinamento della Protezione civile nazionale.”

La differenza fra sionismo ed ebraismo - Vi siete mai chiesti cosa sia l'antisemitismo? Lo so... Sembrerebbe una domanda banale, per molti addirittura stupida; eppure oggigiorno sono in tanti a chiederselo, ebrei compresi. Qualche esempio? … - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/la-differenza-fra-sionismo-ed-ebraismo.html

Roma. Tra le colpe della Raggi c'è anche quella di aver cercato lavoro (da giovane) – Scrive Vincenzo Zamboni: “Trovo perfettamente imbecilli le osservazioni come "Virginia Raggi da giovane lavorò nello studio di Previti". Che fa un giovane laureato? Cerca lavoro. Dove va a lavorare il giovane laureato? Dove qualcuno lo assume. Da giovane laureato io dove ho lavorato? In una scuola dell'Opus Dei. Come mai? Mi stipendiavano per insegnare matematica. Per caso vi secca? Ah, allora siete delle merdacce, minus quam habens. Non ve ne importa un piffero? In tal caso siete normali e sani di mente...”

Siria. Erdogan fa il triplo gioco – Scrive Giampiero Venturi: “Consapevole che la politica di appoggio in sordina alle milizie islamiste in Siria ha creato più rogne di quanto ne abbia risolte, Erdogan ha deciso di agire direttamente, prima che l’appoggio USA all’YPG agitasse l’unico vero grande spauracchio della Turchia: la nascita di una nazione curda. L’abilità di Ankara è stato attaccare allo stesso tempo l’ISIS e le milizie curde dell’YPG, così da evitare una totale condanna internazionale. Le proteste ufficiali di Damasco per la violazione della propria sovranità fanno parte di un rituale diplomatico. Siria e Turchia erano destinate a dialogare..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/09/siria-il-triplo-gioco-turco-fa-comodo-a-tutti-meno-che-ai-curdi/

Per il mantenimento della costituzione democratica – Scrive Peppe Sini: “Il Parlamento, l'istituzione democratica che fa le leggi, deve essere eletto dal popolo, e deve rappresentare tutti i cittadini con criterio proporzionale. Ma con la sua riforma costituzionale il governo vorrebbe ridurre il senato a una comitiva in gita aziendale, e con la sua legge elettorale (il cosiddetto Italicum) vorrebbe consentire a un solo partito di prendersi la maggioranza assoluta dei membri della camera dei deputati anche se ha il consenso di una risibile minoranza degli elettori, e con il "combinato disposto" della riforma costituzionale e della legge elettorale il governo, che è già detentore del potere esecutivo, vorrebbe appropriarsi di fatto anche del potere legislativo, rompendo così quella separazione e quell'equilibrio dei poteri che è la base dello stato di diritto...”

Memoria sulla fondazione del Comitato Treia Comunità Ideale - "Il Comitato Civico Tematico, denominato "Treia Comunità Ideale", registrato al Comune di Treia il 18 settembre 2015, protocollo 015783, è aperto alla partecipazione di tutti i cittadini treiesi, od altri che a Treia abbiano interessi condivisi, che intendono collaborare, con semplice e spontanea adesione e nei limiti del loro possibile." - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/treia-memoria-sulla-costituzione-del.html

Marce e marcette, della pace della finta pace – Scrive M.P.: “Dopo il sit-in di SS Apostoli dell'altro giorno sembra appurato che una serie di associazioni fintopacifiste si stia organizzando per favorire le fazioni dei tagliagole in Siria. Vedi la campagna di Amnesty che accusa il ”regime” di Assad di torture. Prossimi appuntamenti ambigui: 10 settembre, marcia notturna Perugia Assisi. 18 -20 settembre, Sete di Pace ad Assisi presenti il papa e il Patriarca Efrem II che però ha firmato l'appello contro le sanzioni. 9 ottobre Perugia-Assisi di giorno. Sul Fatto di ieri Lotti Tavola Pace Perugia ha confermato rivalità tra associazioni naturalmente quelle vicine al centrosinistra...”

In pellegrinaggio per riscoprire la sacralità dei luoghi – Scrive Franca Oberti: “In un mondo dove le certezze materiali stanno crollando ovunque, è normale che ci si rivolga allo spirituale, al ritorno alla natura, alla riscoperta della sacralità dei luoghi. Occorre lasciar andare, un po’ alla volta, ogni legame e dipendenza con la materialità consumista. Credo che, prima di affrontare un viaggio dello spirito, anche in chiave bioregionale, sia indispensabile una sorta di corso preparatorio, soprattutto per capire che stiamo per accedere a qualcosa di prezioso...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/bioregionalismo-nomade-in.html

Pistoia. Pastoie PD – Scrive Adriano Colafrancesco: “Nel prendere atto dello scrupoloso zelo con cui i sadogiornali rimarcano ogni giorno la bufera, le spaccature, i pentimenti, le divergenze, le lotte intestine, le tegole e tutti gli accidenti possibili immaginabili sul Movimento Pentastellato, fa davvero impressione il cupo silenzio tombale sulle pastoie di Pistoia, ove la giunta del Partito Democratico è finita sotto indagine con accuse di abuso di ufficio e associazione a delinquere. Un vero e proprio terremoto politico che rende sempre più imbarazzante l’omertà dei tiggì del servizio pubblico, ridotti a marchette vomitevoli di immorali camerieri della disinformazione che hanno sacrificato il proprio dovere professionale sull’altare della propaganda al tiranno, per rappresentare un mondo totalmente diverso dalla realtà vera con cui fanno i conti i comuni mortali: disoccupati, vaucerizzati, jobactizzati, precarizzati a vita e…”

Disastri terremotati – Scrive Michele Rallo: “...il Vispo Tereso ha dichiarato che “i soldi ci sono” e che i paesi distrutti saranno ricostruiti “pietra su pietra”. Ma oramai non gli crede più neanche la Fata Turchina. I soldi non ci sono, come risulta evidente dalla cifra ridicola stanziata dal governo per le prime esigenze: 50 milioni. Una miseria, se si pensa che in pochi giorni con i “2 euro solidali” si sono già raccolti 12 milioni. Ma il Bomba ha fretta. Non gli interessa aggiustare i conti ma ha assoluta necessità di guadagnare tempo: deve arrivare indenne al referendum...” - Continua:

Grande Madre e monolatrismo mosaico – Scrive Vito Mancuso: “Ora risulta decisamente chiaro il meccanismo criminale imposto dal “monoteismo-mosaico” (che ha inizio tra le tribù-beduine del deserto medo-orientale) che, con l’imposizione di un Deus unico, esautora totalmente quella che per millenni era stata la “Grande Madre”, la “Pacha-Mama”. Da tale forclusione deriva anche l’imposizione di una educazione-maschilista che crea le basi per un “immaginario arcaico” per il quale il figlio apprende e immette nel circolo funzionale dei riflessi condizionati il senso del potere, della supremazia, dell’imposizione disruptiva e distruttiva, del fondamentalismo religioso, delle terrorismo e della criminalità istituzionalizzata...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/09/il-monolatrismo-mosaico-disruptivo-e-la-corrosione-dellarmonia-panteista/

Poi vi racconterò qualcosa d'altro, un giorno o l'altro. Ciao, Paolo/Saul

…......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Prima di svuotare, bisogna riempire.
Prima di rimpicciolire, bisogna ingrandire.
Prima di cadere, bisogna salire.
Per distruggere qualcosa, portatelo all'estremo.
Per conservare qualcosa, tenetelo nel mezzo”
(Deng Ming Dao)



Nessun commento:

Posta un commento