Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 6 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 7 settembre 2016 – Giudea caput mundi, aura psichica, Fertility Day, nonviolenza attiva, realpolitik, fioritura spontanea, il messaggio dell'Esistenza...


Risultati immagini per giudea caput mundi

Care, cari, caro Paolo. Ho letto con molto interesse il tuo articolo sugli ebrei e sulla sostituzione dei simboli: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/ebraismo-la-sostituzione-dei-simboli-e.html - Non condivido la tua benevolenza per gli ebrei. Mio nonno era ebreo, quindi io sono 1/4 ebreo e non ho alcuna memoria di uno dei numerosi ebrei che ho conosciuto che mi sia piaciuto. Li ho sempre trovati non amichevoli, freddi, sopratutto solo interessati ai soldi e convinti di appartenere ad una razza superiore. Sicuramente non nego che molti di loro siano morti in Germania verso la fine della guerra ma nella maggior parte per stenti dato che non c’era più da mangiare neppure per la popolazione tedesca.... (…). Quando ero negli USA ho ascoltato con sgomento i discorsi fatti da potenti ebrei e ho capito, senza dubbi, che gli ebrei di quel paese controllano la finanza mondiale, sono i maggiori responsabili per le sofferenze di tante popolazioni e pensano solo a diventare sempre più potenti e ricchi. Dopo la fine della prima guerra mondiale la popolazione tedesca era in una situazione terribile ma non gli ebrei, come mai?. Mi fermo qui ma ci sarebbe ancora molto da dire. Questo non vuol dire che non apprezzo quello che stai facendo... (Roberto Anastagi)... - Continua: https://saul-arpino.blogspot.it/2016/09/il-giornaletto-di-saul-del-5-settembre.html?showComment=1473188486800#c6730252928592520210

Mia rispostina: “Caro Roberto, così scopriamo di aver avuto un pezzo di karma simile... anche mio nonno paterno era ebreo e si "convertì" assieme alla famiglia (compreso mio padre) durante il fascismo per evitare persecuzioni razziali. Forse io, al contrario di te, ho avuto una esperienza più positiva con i lontani cugini ebrei. Comunque è vero quanto da te affermato, pur che quei "difetti" da te evidenziati sono comuni a quasi tutti i popoli che per una ragione o per l'altra si sono estraniati dalla comunità umana. La stessa cosa ho notato ad esempio in diversi appartenenti alla casta bramina che, come sai, condividono con gli ebrei la consuetudine della discendenza razziale matrilineare...” - Continua in calce al link sopra segnalato

Aura psichica - Nella nostra società, nell’anima della specie chiamata anche “aura psichica”, si manifestino diverse forze cinetiche che spingono l’intelligenza in un continuo altalenante processo elaborativo. La psiche collettiva ha varie sfaccettature ognuna delle quali rappresenta un modo di pensare in ognuno dei campi d’interesse umano: economia, tecnica, arte, scienza.. ed ovviamente religione e spiritualità... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/dal-bioregionalismo-geografico-al.html

Azione democratica - La legge di revisione costituzionale Renzi-Boschi investe l’intera seconda parte della Costituzione: ben 47 articoli su un totale di 139. Ben presto saremo chiamati a votare il Referendum Costituzionale sulla Riforma Renzi Boschi. Su questo argomento, noi del circolo vegetariano VV.TT., ci siamo ripetutamente espressi per il No allo stravolgimento costituzionale e stiamo organizzando vari incontri informativi per spiegarne le ragioni e per approfondire gli aspetti salienti della riforma e le sue conseguenze sulla vita politica e democratica dell’Italia...

Fertility Day - Scrive Caterina Regazzi: "(...tra l'altro non si comprende come mai queste cose debbono avere sempre nomi inglesi...). In effetti voglio innanzitutto segnalare la poca delicatezza delle immagini-spot della campagna (ma chi se le è inventate) che sembrano quasi sfottere chi per decisione o per necessità si appresta a procreare in età non proprio precoce. Capisco la reazione imbufalita di tante donne, femministe o no. Quello che ancora mi stupisce è che si rivendichino tante libertà, ma non quella di seguire la natura. Sarà perché c'è stata una frattura fra noi e la natura..." - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Fertility-day-o-liberta-di-essere-madre-Discorso-sull-ecologia-della-riproduzione-umana

Castelfidardo. Spettacolo – Scrive Maria Lampa: “Siete invitati a Incontriamoci tra le Righe che si svolgerà il 16 Ottobre 2016 a Castelfidardo (AN) presso il Klass Hotel. La manifestazione vuol essere una festa da condividere amichevolmente con Autori di ogni genere letterario ed Artisti che presenteranno le loro opere, si esibiranno con musiche, canzoni, racconti e varie performance. Info. marialampa@tiscali.it”

La democrazia al tempo di renzi – Scrive Manlio Dinucci: “...il presidente del consiglio ha in mano forze speciali e servizi di intelligence da usare in operazioni segrete, con il supporto dell’intero apparato militare. Un potere personale anticostituzionale, potenzialmente pericoloso anche sul piano interno. Mentre ostenta commozione al funerale delle vittime del terremoto il presidente del consiglio Renzi, nel quadro della strategia Usa/Nato, porta l’Italia in altre guerre e a una crescente spesa militare a scapito delle esigenze vitali del paese. Spesa a cui si aggiunge quella segreta per le operazioni militari segrete da lui ordinate. Mentre, sulla promessa ricostruzione delle zone terremotate, Renzi assicura la «massima trasparenza»...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/06/italia-in-macerie-e-la-democrazia-al-tempo-di-renzi/

Commento di V.B.: “interessante articolo di Manlio Dinucci, in cui si parla anche di Libia. Dimostra, tra l'altro, che l'Italia, contrariamente alle apparenze, è di fatto coinvolta nelle operazioni militari in Libia, sfruttando quei furbi articoletti di legge che autorizzano il Presidente del Consiglio ad impiegare reparti speciali e basi militari italiane fuori del controllo del Parlamento e nel massimo segreto. La nostra impresa coloniale in Libia, per spartirci insieme ad altri stati colonialisti le spoglie di quel paese diviso e distrutto, continua..”

Commento di G.M.: “Renzi è stato omaggiato, in occasione di una delle sue scorribande negli USA, da Clinton e dal suo maggiordomo mister Obama. Renzi è amico di Davide Serra, Renzi è stato invitato a cena a Milano dall'alta finanza, è il più convinto sponsor di madame Boschi, la figlia del banchiere. Renzi è colui che ascolta i dictat di unti dirigenti di J.P.Morgan anziché secoli di civiltà di uno degli stati più civili al mondo. Quindi possiamo concludere prendendo atto che i conti tornano...”

Commento di O.F. “Ma anche il m5s non è da meglio, al suo interno continua la disgregazione e le reciproche accuse. Come ho sempre affermato un partito senza un programma, una condivisione di ideali di valori filosofici e morali e di obiettivi ben definiti.... è destinato ad implodere su se stesso... ecco la dimostrazione lampante”

Mia rispostina: “Sgonfiato anche questo pallone non ci sarà più fiato... e gli italiani non hanno la forza di ribellarsi. Siamo rimasti in 4 vecchietti scorbutici a baccaiare”

Discorsi sulla Nonviolenza attiva. Da Gandhi a Martin Luther King – Scrive Angela Braghin: “La mia fede nella non-violenza è una forza estremamente attiva”, scrisse Gandhi, “ non c’è posto per i codardi o per i deboli. Si spera che un uomo violento possa, un giorno, diventare un non-violento, ma non c’è speranza per i codardi”: La non-violenza e la disobbedienza civile ricerca il diritto di scelta del singolo, e anche l’obbligo di ognuno, di sperimentare fino in fondo le conseguenze di quella scelta ed essere anche giudicati, di conseguenza, dalla società in cui vive...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/discorsi-sulla-non-violenza-in-azione.html

Commento di Clenz Domus Venece: “...coraggio, sempre e solo coraggio, di essere, fare, dire, amare...”

Barzellette di guerra – Scrive sputniknews: “Su Internet gira una barzelletta. Obama e i suoi generali dibattono al Pentagono e non riescono ad accordarsi su quando sia meglio attaccare la Russia. Alla fine chiedono ai francesi, che rispondono: "non lo sappiamo, ma certamente non in inverno. Andrà a finire male". Dopo hanno deciso di chiedere ai tedeschi, che dicono: "non lo sappiamo, ma sicuramente non in estate. Ci abbiamo già provato". Che fare? Qualcuno propone di chiederlo alla Cina: è in espansione e propone sempre nuove idee. Chiedono ai cinesi: quando attaccare la Russia? I cinesi dicono: "Conviene farlo in questo momento!...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/06/barzellette-che-circolano-sul-prossimo-attacco-nato-alla-russia/

Realpolitik. Erdogan e Assad si parlano – Scrive Raffaele: “Sta circolando in rete l'immagine di Erdogan e Assad che annunciano di voler incontrasi e dialogare sul futuro della Siria e del Medio Oriente... potrà non piacere, ma il metro nella realpolitik non è la morale ma gli obbiettivi. Ma poi, cosa sarà mai un incontro Erdogan-Assad, rispetto al patto Molotov-Ribbentropp che ha lasciato sconcertati i comunisti di mezzo mondo ma ha permesso all'URSS di prepararsi alla guerra meglio dell'Inghilterra?..”

Siria, Turchia e la situazione geopolitica – Scrive Piotr: “Oggi, di fronte alla crisi siriana (e prima ancora quella libica) le stesse sterili dicotomie sono state spese - su incoraggiamento di servizi professionali di disinformazione, di intelligence e dipartimenti di Stato - per non far capire nulla di quanto stava accadendo e plasmare un consenso diretto o indiretto ai guerrafondai, ai loro ascari e ai loro lacchè. Ma la complessità della situazione siriana è ormai a un punto tale che anche affidare solo blandamente un tentativo di analisi a quelle dicotomie, oltre che risibile è idiota...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/06/la-siria-la-geopolitica-e-la-complessita-delle-situazioni-che-stiamo-vivendo/

Commento di Fulvio: “Tutto è sempre finto e strumentale da dare da bere a un popolo ritenuto bue. Che non devo mai cadere nelle valutazioni moralistiche della geopolitica. Lasciamo le deformazioni autolavanti ai cattolici. e agli umanitaristi...”

Ronciglione e l'acqua per le donne incinte – Scrive Raimondi Chiricozzi al sindaco di Ronciglione: Non ritiene necessario, vista la non potabilità dell'acqua comunale, rifornire con autobotti di acqua potabile o con altri mezzi ritenuti idonei la popolazione ed in particolare anziani, bambini piccoli e donne incinte?...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/09/ronciglione-lacqua-sporca-in-una-lettera.html

Roma e Torino. Esempi di resistenza – Scrive Giorgio Mauri: “Io sono dell'avviso che occorra una sinistra matura, che superi le vetuste visioni fallimentari del secolo scorso, ma che si imponga con forza a questo sfascio di pochi furbi contornati da leccaculo in carriera (come Renzi, ma anche come Dalema e come tutti i politici). Per questo motivo invito tutti gli italiani a difendere con le unghie e con i denti Torino e Roma. Soprattutto perché le amministrazioni locali del M5S devono poter contare sull'opinione pubblica, perché il loro compito è essenzialmente quello di liberarci da faccendieri corrotti e incapaci. La Appendino e la Raggi vanno sostenute...”

Causa effetto o spontanea fioritura? - Dovremmo chiederci: "..a chi appartiene questo karma? Esiste realmente un usufruitore, un io personale responsabile delle azioni che creano il karma?" Secondo la visione nondualistica l'io è una sorta di miraggio, l'identificazione  da parte della coscienza con l'oggetto osservato, un semplice riflesso condizionato, come avviene nell'osservazione della "propria" immagine in uno specchio che la mente riconosce come "se stessa". Questo è il funzionamento spontaneo della coscienza che si proietta nel "godimento" della manifestazione, nel mondo delle forme e dei nomi...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/06/causa-effetto-o-spontanea-fioritura-la-reincarnazione-non-esiste/

Commento di Roberto Pegorin: “Non sono d'accordo. A mio parere possiamo scegliere. Libero arbitrio. Per mezzo della consapevolezza possiamo renderci conto di aspetti passati che hanno prodotto Karma. Possiamo inoltre modificarne la frequenza negativa tramite varie tecniche che implicano cmq sempre la consapevolezza portata alla coscienza. Possiamo inoltre contribuire in modo positivo alla coscienza globale o spesso in modo negativo quando agiamo solo x mezzo della mente inconsapevolmente...”

Mio commentino: “finché permane l'identificazione con l'agente tutto ciò ha un senso, ma è un processo nel divenire, nella triplice illusione dell'agente che compie l'azione attraverso un agire deliberato. Ti invito a leggere questo articolo: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/03/17/destino-concluso-o-libero-arbitrio-domanda-delle-domande-risposta-delle-risposte%E2%80%A6-auto-indagine-in-termini-di-spiritualita-laica-con-annotazioni-di-anasuya-devi-e-ramana-maharshi/

Commento di M.G.: “Gli animali non hanno karma perché a differenza degli umani, non hanno la nozione di essere gli artefici delle azioni. Finché si crede di essere colui che pensa, che decide, che agisce e che si assume la responsabilità del risultato delle azioni, voilà la legge del karma è servita!”

Mia rispostina: “...alcuni animali, quelli che si avvicinano al processo evolutivo, sono consapevoli del loro agire e possono "scegliere", vedasi il caso del Buddha che narrò le sue vite precedenti in forme animali... Ma resta il fatto che tale identificazione è una "illusione", come in un sogno.. che però può diventare un incubo se non si pratica il dharma”

Commento di Daniele Bedogni: “La mente non riconosce la propria immagine allo specchio se il soggetto per assurdo non ha mai visto uno specchio o una superficie riflettente in vita sua ...”

Mia rispostina: “...trattasi di una “immagine" metaforica... la mente si riconosce con il primo "oggetto" ovvero il corpo e se stessa che lo osserva e attraverso il quale ritiene di "agire” per sua libera scelta"

Vaccinazioni. Arma di distruzione di massa – Scrive F.R. a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/le-vaccinazioni-come-arma-di-controllo.html -: “...su vaccini, terapie oncologiche Big Pharma è in furioso contrattacco... c'è per caso in atto un calo dei margini di profitto?”

Altro commento - Scrive T.V.: “Ciao paolo, ho letto sul blog le info sui vaccini. Grazie! proprio stamattina ne parlavamo con un medico omeopata qui a Potenza. Una corretta informazione è alla base di ogni giusta decisione  e chiunque vi contribuisca è benemerito...”

Il messaggio dell'Esistenza è gioia immotivata - L’interno dell’uomo è ancora tutto un mondo da esplorare ma anche l’esterno è altrettanto infinito ed inconoscibile. Per questo si ripropone sempre la via di mezzo, la moderazione, come unica strada possibile per la continuità della specie. La consapevolezza non-duale integra non divide. E’ per questo che nell’ecologia del profondo e nella spiritualità laica si narra del ritorno alla Terra, ascoltandone il suo messaggio. Godendo della silenziosa gioia di vita, qui e d ora. Una gioia che non ha costrutto, nessuna causa, nessun meccanismo da soddisfare, nessun possesso, semplicemente è… - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/dallecologia-profonda-nasce-un-modello.html

Gaudemus igitur! Ciao, Paolo/Saul

….....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Ci sono tre modi efficienti per educare: con la paura, con l'ambizione, con l'amore. Noi rinunciamo ai primi due." (Rudolf Steiner)


Nessun commento:

Posta un commento