Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 4 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 5 settembre 2016 – Mutazione o creazione?, la devianza sionista, incontro ravvicinato del terzo tipo, Calcutta (pronuncia Calcata), quando le vacche pascolavano libere...


Risultati immagini per Mutazione o creazione

Care, cari, secondo tutte le religioni e filosofie, ed anche secondo la moderna scienza, è il movimento, l’azione o mutazione, che crea il mondo. L’energia sprigionata attraverso il cambiamento sopraggiunto nel “quid” originario statico si è propagata in uno svolgimento, apparentemente infinito, che utilizza i canali conduttori dello spazio e del tempo. Secondo questa teoria della creazione graduale dell’universo si immagina un “inizio” chiamato Big Bang (il grande botto) in cui la concentrazione energetica statica giunge ad una fase critica di incontenibilità e ne consegue un collasso che è poi l’inizio dello spazio tempo e coincide con la proiezione manifestativa in cui l’energia assume forma gradualmente. La gradualità e continuità della creazione viene misurata attraverso un “aspetto” che sempre accompagna, potremmo anche dire registra, il processo creativo. Questo aspetto è immanente e trascendente ed è la coscienza... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/04/big-bang-storia-psicostoria-ed-inconscio-collettivo-coscienza-ed-energia-nello-spazio-e-nel-tempo/

Commento di Roberto: “Caro Paolo Ho appena finito di leggere il tuo articolo  *Big Bang - Storia, psicostoria... Sono senza parole e mi inchino riconoscente. Tu hai espresso in modo straordinario il mio credo. Grazie”

Mia rispostina: “grazie a te per averlo letto... i lettori sono così rari...”

Ebraismo e la devianza sionista - La sostituzione dei simboli, dal candelabro a sei braccia alla stella di Davide.... Gli ebrei commisero il più grande errore della loro storia accettando di adottare i cazari nella loro "famiglia"... si sono rovinati... gli ashkenaziti ormai hanno preso il sopravvento e sono diventati la maggioranza assoluta della comunità ebraica, trasformandola in qualcosa di diverso... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/ebraismo-la-sostituzione-dei-simboli-e.html

Sionisti pro terroristi – Scrive G.V.: “Uno dei più influenti consiglieri del primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu, chiede all’Occidente di non eliminare il gruppo terrorista Daesh (Stato Islamico) in Medio Oriente. In un articolo intitolato “La distruzione del Daesh è un erorre strategico“, il professor Efraim Inbar, direttore del BESA, il “centro di studi strategici” dell’Università ortodossa Bar-Ilan di Tel Aviv, ha richiesto ai paesi occidentali di non procedere alla eliminazione per via militare del Daesh, visto che questo gruppo estremista è più importante che sopravviva per l’Occidente...”

Sessualità e condizione femminile nelle tre fedi di origine semitica - L'eterosessualità è una caratteristica forte dell'induismo ed i rapporti eterosessuali rappresentano l'attività preferita di demoni, dei e umani. Questo aspetto è riscontrabile anche nella antica cultura indoeuropea come si manifestò e prosperò in Europa sino all'avvento del cristianesimo. Ma di questo ne parleremo in un'altra occasione, ora qui dobbiamo iniziare ad esaminare la sessualità come è stata espressa nella matrice giudaica che è alla base degli altri due credo, quello cristiano e quello musulmano... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/sessualita-ed-erotismo-nelle-tre-fedi.html

Ammazza web. Proposta PD - Scrive M.B.: “La fine della libera informazione democratica sul web e l'inizio del proibizionismo... appiattimento dei cervelli e Orwell 1984 attualizzato. Sei anni di carcere per i cittadini, i blogger e le testate che pubblichino anche una sola informazione in grado di violare i dati personali o di ledere l’onore e la reputazione di qualsiasi soggetto, con confisca del telefono, del computer e rimozione del contenuto obbligatoria. È questa la novità della proposta di legge C 3139 (prima firmataria la senatrice Dem Elena Ferrara), che, con l’accordo di tutte le forze politiche, eccetto alcuni parlamentari di opposizione che ne hanno contestato l’applicazione, verrà votato dalla Camera a partire dal 12 settembre...”

Treia. Querelle provinciale - Sono trascorsi 8 giorni dalla rielezione del treiese Antonio Pettinari a Presidente della Provincia di Macerata ed ancora continua la querelle sugli antefatti, sui misfatti e sulle conseguenze della sua riconferma. Già in precedenza avevo espresso il mio parere sul merito della questione, parere personale s'intende, esprimendo il mio compiacimento per il successo ottenuto da Pettinari, malgrado l'osteggiamento dei suoi oppositori (ed ex alleati del PD). Siamo al 4 settembre 2016 ed ancora appaiono articoli di giornale sui retroscena della vicenda Pettinari...- Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/siamo-al-4-settembre-2016-e-continua-la.html

Legge di revisione costituzionale – Scrive Marco Pagani a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/03/la-legge-di-revisione-costituzionale-renzi-boschi-e-in-realta-una-nuova-costituzione-ove-per-nuova-si-intende-raffazzonata/ -: “Mi sfugge il nesso tra vegetarianesimo e diritto costituzionale”

Mia rispostina: “Vivere nella società e combattere delle regole contrarie alla democrazia non è in antitesi con il vegetarismo. Prova ne sia l'opera di Gandhi”

Prepariamoci ad un incontro ravvicinato del terzo tipo – Scrive Filippo Mariani: “Ebbene, forse, ci siamo! Alberto (nome inventato), un astrofisico dello Stato del Vaticano, un po' di tempo fa, in occasione di un simposio tra astronomi e astrofisici cattolici tenuto a Castel Gandolfo, mi disse che "molti scienziati che studiano il Cosmo sono convinti che l’universo pulluli di vita. E’ solo questione di tempo, ma prima o poi capteremo un segnale capace di dimostrarci che in qualche parte della nostra galassia esiste una civiltà evoluta…". Questo è quanto mi disse allora e...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/04/messaggi-spaziali-forse-e-tempo-di-prepararci-ad-un-incontro-ravvicinato-del-terzo-tipo/

Roma. “Pacifinti” sponsorizzati – Scrive Marinella Correggia a integrazione dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/31/roma-2-settembre-2016-sit-in-di-pacifisti-che-hanno-sostenuto-i-ribelli-ed-ora-manifestano-per-la-pace-in-siria/ -: “c'erano 18 persone in piazza "per la pace in Siria", il 2 settembre, in realtà funzionale a quei gruppi di "ribelli moderati" che lo Shadi Hamadi relatore finale sostiene da sempre. Credo che i 18 fossero tutti dipendenti salariati - ben salariati - delle rispettive organizzazioni (quanto all'Hamadi, grazie alla tragedia siriana ha trovato Dio nell'orto - per dire di una fortuna insperata). Insomma: zero militanti; un lavoro come un altro, nelle ore d'ufficio. Una media di 0,72 persone per associazione" Continua in calce al link sopra segnalato

Altro commento di F.G.: “Poco da scherzare c’è sui quattro gatti spelacchiati che si sono radunati il 2 settembre ai Santi Apostoli di Roma per celebrare Siria delenda est, obiettivo fatto passare per manifestazione per la pace. Erano più numerose le sigle dei rispettivi attivisti, ma quel che conta è che nell’Istituto di formazione di infiltrati, spie, provocatori e inquinatori, qualche credito in vista del diploma se lo sono guadagnati. Nomino solo le sigle più collaudate, quelle in cima al registro dei buoni: Amnesty, Arci, Tavola della Pace, Un ponte per, Amici di Padre Paolo Dall’Oglio…. Tutta gente che da anni si fa valere sui banchi della Buona Scuola Imperiale...” - Continua in calce al link soprastante

Serra Sant'Abbondio. Ildegarda di Bingen – Scrive Patrizia Cavallo: “L'evento dedicato alla S. Ildegarda di Bingen, che si tiene a Serra Sant'Abbondio dal 9 all'11 settembre 2016, è alle porte. Il Monastero di Fonte Avellana, luogo dell'incontro, è un posto bellissimo immerso nella natura con un orto botanico in cui dimora un tasso secolare che emana un'energia bellissima...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/serra-santabbondio-monastero-di-fonte.html

Livorno. La sovranità appartiene al popolo – Scrive CARC: “Il 30 Agosto, al centro civico di Corea a Livorno, si è tenuta una iniziativa promossa da “Buongiorno Livorno” a cui è stato invitato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il collettivo Ex OPG occupato “Je so pazzo”. Al centro dell’iniziativa vi era la promozione dell’esperienza della giunta napoletana e della sinergia con un organismo popolare della città, nell’ambito di “municipalismo e autonomia, beni comuni e spazi liberati, reddito e lavoro, costituzione”, dietro il motto: la sovranità appartiene al popolo”

Calcutta (pronuncia Calcata). Il santo Nobel alla santa madre – Scrive Fulvio Grimaldi: “In questi primi giorni del settembre 2016 si verifica una serie di eventi che sono il segno, direbbe forse Roland Barthes, dell’abisso di degrado e turlupinatura in cui è precipitata la società occidentale a forza di direzioni religiose al diapason dell’ipocrisia e della superstizione, di amici del giaguaro che hanno totalmente inquinato lo spettro dell’azione e del pensiero sinistri, e di media corrotti fino all’ultima macchia di inchiostro e facinorosamente al servizio del potere che dovrebbero controllare e contenere. Nello specifico parlo di papa Bergoglio e di Teresa di Calcutta (pronuncia Calcata) Premio Nobel e ora pure santa...” - Continua:

Amatrice. Una volta eravamo tutti Charlie Hebdo - Scrive Roberto Tumbarello: “La satira francese è troppo ermetica o anche questa volta hanno esagerato? Dopo l’indignazione generale spiegano che è una provocazione. Non irridono chi è rimasto sotto le macerie, ma la nostra dabbenaggine o complicità – su cui, infatti, sta indagando la magistratura – di affidare ai soliti speculatori la sicurezza di abitazioni e monumenti. L’antico campanile della torre civica di Amatrice ha resistito alle scosse perché nel XIII secolo non si impastava la sabbia col cemento. Si costruiva onestamente. Forse i familiari delle vittime dovrebbero prendersela con i responsabili, ma sarebbe un’ecatombe. È più prudente inveire contro i vignettisti...”

Quando le mucche andavano al pascolo – Scrive Caterina Regazzi: “Le mucche nelle stalle moderne vengono sfruttate al massimo e l’alimento raramente è veramente di buona qualità! Non sarà mica benessere questo! Ma sarebbe possibile un ritorno ai tempi delle mucche al pascolo? Con il sistema corrente sembrerebbe di no! Il lavoro in stalla mandato avanti da operai, di solito stranieri e il lavoro di produzione del formaggio nei caseifici è a carico di dipendenti, per cui si deve avere da lavorare tutto l’anno e così le gravidante e i parti vengono artificialmente programmati e distribuiti. Ed il “benessere” degli animali…!?” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/quando-le-mucche-andavano-al-pascolo-e.html

Siamo qui che transumiamo, tutti in transizione, in attesa del nostro tempo finale! Ciao, Paolo/Saul
…..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Conosco la verità
ma non trovo la chiave
per aprirla”
(Paolo Mario Buttiglieri)




1 commento:

  1. Commento all'articolo "Ebraismo e devianza sionista"

    Scrive Roberto Anastagi: caro Paolo. Ho letto con molto interesse il tuo articolo
    http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/ebraismo-la-sostituzione-dei-simboli-e.html - Non condivido la tua benevolenza per gli ebrei. Mio nonno era ebreo, quindi io  sono 1/4 ebreo e non ho alcuna memoria di uno dei numerosi ebrei che ho conosciuto che mi sia piaciuto. Li ho sempre trovati non amichevoli, freddi, sopratutto solo interessati ai soldi e convinti di appartenere ad una razza superiore. Sicuramente non nego che molti di loro siano morti in Germania verso la fine della guerra ma nella maggior parte per stenti dato che non c’era più da mangiare neppure per la popolazione tedesca. Molto più terribile è stato lo sterminio di russi da parte del regime di Stalin, le due bombe atomiche USA sulla popolazione giapponese mentre stavano già trattando la resa del Giappone e ancora le orrende guerre in Corea e Vietnam ma nessuno ne parla più. Quando ero negli USA ho ascoltato con sgomento i discorsi fatti da potenti ebrei e ho capito, senza dubbi, che gli ebrei di quel paese controllano la finanza mondiale, sono i maggiori responsabili per le sofferenze di tante popolazioni e pensano solo a diventare sempre più potenti e ricchi. Dopo la fine della prima guerra mondiale la popolazione tedesca era in una situazione terribile ma non gli ebrei, come mai?. Mi fermo qui ma ci sarebbe ancora molto da dire. Questo non vuol dire che non apprezzo quello che stai facendo... (Roberto Anastagi)...


    ....................

    Mia rispostina:

    “Caro Roberto, così scopriamo di aver avuto un pezzo di karma simile... anche mio nonno paterno era ebreo e si "convertì" assieme alla famiglia (compreso mio padre) durante il fascismo per evitare persecuzioni razziali. Forse io, al contrario di te, ho avuto una esperienza più positiva con i lontani cugini ebrei. Comunque è vero quanto da te affermato, pur che quei "difetti" da te evidenziati sono comuni a quasi tutti i popoli che per una ragione o per l'altra si sono estraniati dalla comunità umana. La stessa cosa ho notato ad esempio in diversi appartenenti alla casta bramina che, come sai, condividono con gli ebrei la discendenza razziale matrilineare. Se nascono figli di padre bramino con una donna non bramina quei figli sono "scomunicati" e considerati una sorta di bastardi fuori casta, come avviene per gli ebrei. Infatti avrai notato che spesso esponenti altolocati ebrei fanno sposare le loro figlie a ricchi non ebrei, sapendo che comunque la loro prole sarà considerata a tutti gli effetti giudea. Diversa la situazione per i musulmani che trasmettono la "religione" per patrilinearità, cioè i figli di un musulmano nati da una non musulmana sono tutti muslim per legge coranica. Per questa ragione i pirati saraceni andavano in giro per il Mediterraneo a rapire donne cristiane che poi vendevano come schiave, concubine o spose (nei migliori casi) attraverso le quali prolificare." (Saul Arpino)

    RispondiElimina