Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 26 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 27 settembre 2016 – 4 dicembre si vota al Referendum, Inquinamento diffuso, cavalli vivi e liberi, chiesa e schiavismo, povera Svezia, Siria: chi è il più laico del reame?, la sorgente della consapevolezza di Osho...


Risultati immagini per 4 dicembre si vota al Referendum

Care, cari, dopo una lunga melina, il governo ha scelto oggi la data dell'atteso referendum confermativo sulla riforma costituzionale Renzi-Boschi: si voterà domenica 4 dicembre 2016. Il Consiglio dei ministri, riunitosi per meno di mezz’ora ieri pomeriggio, ha individuato la data “giusta”. Così il governo ha un po' più di tempo per fare grancassa mediatica e sparare in tv e sui giornali, tutti i giorni, il solito ritornello: votate sì e avrete la pensione prima del previsto, avrete il bonus bebè, avrete il reddito di cittadinanza, avrete salvato la patria, avrete un panettone a Natale ed una colomba a Pasqua, avrete ogni ben di Dio tutti i giorni ed anche le benedizioni del papa... Se invece votate NO, allora sarete semplicemente uomini liberi e non gonzi!

Protezione dell'ambiente – Scrive Arpat: “...ecco il lavoro di indirizzo condotto nell'ambito del programma triennale 2014-2016 del Sistema nazionale di protezione dell'ambiente con l'obiettivo di uniformare i criteri relativi alla identificazione degli scenari di inquinamento diffuso ed i criteri generali di elaborazione dei Piani regionali Gli interventi di bonifica e ripristino ambientale per le aree caratterizzate da inquinamento diffuso sono disciplinati, da ciascuna regione, attraverso appositi piani. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/26/criteri-relativi-alla-identificazione-degli-scenari-di-inquinamento-diffuso/

Renzi vuole un Senato per vacanzieri – Scrive Peppe Sini: “Talora, ohibò, la realtà rilutta ad adeguarsi alle parole magiche. E valga il vero. In pro della sua riforma costituzionale il governo afferma che: “semplifica, risparmia, velocizza”. Semplifica a tal punto che dove una era la procedura per approvare le leggi, ora sono una pletora in contraddizione tra loro - con conseguenti prevedibili contenziosi i cui tempi biblici incepperanno definitivamente il parlamento e favoriranno il disegno di ridurlo a mero ratificatore dei diktat del governo. Risparmia a tal punto da ridurre forse le spese del Senato di un modesto quinto, ma al prezzo insostenibile di ridicolizzare, mutilare e invalidare il Parlamento come organo istituzionale detentore del potere legislativo. Velocizza a tal punto che l'attività del Senato verrà svolta da consiglieri regionali e sindaci in trasferta turistica il fine settimana a Roma, che tra una visita al Colosseo e una a San Pietro approveranno il menu dal governo predisposto, per poi il lunedì tornare di corsa in Comune e in Regione che c'è il lavoro arretrato che li aspetta....”

Lasciate vivere i cavalli, liberi – Scrive Horse Angels: “...i cavalli destinati al macello in paesi non UE, ma per l'esportazione verso l'UE, entro il 2017 dovranno essere sottoposti a un requisito minimo di residenza di sei mesi. Questa decisione influirà sicuramente sul mercato della macellazione equina, visto che i paesi esportatori, come Canada e Messico, esportano per lo più cavalli che sono stati allevati altrove, come in USA, dove la macellazione è illegale ma non l'esportazione per la macellazione....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/i-cavalli-sono-amici-delluomo-come-i.html

Mio commentino: “La solita ipocrisia americana, vietano la macellazione ma non l'esportazione per la macellazione... - All'interno dell'articolo soprastante petizione per dire no alla macellazione dei cavalli in Italia”

Chiesa e schiavismo – Scrive Antonio Mason: “...nel 1780 il monastero di Secu, in Moldavia, ad esempio, possiede 165 salase, cioè famiglie di rom. Schiavi che provengono da donazioni di principi e boiari, offerti addirittura «per il perdono dei peccati» o «per la commemorazione dei defunti». Qui i rom hanno l’obbligo di lavorare una settimana ogni tre per il monastero, le altre per il loro sostentamento...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/quando-la-schiavitu-era-consentita.html

Migranti all'attacco - Scrive Rete Utenti-Consumatori: "Finiti i soldi per i migranti: servono 600 milioni di euro per evitare il caos. Le Ong al Viminale: centri al collasso, i conti sono in rosso dallo scorso aprile, quando lo stanziamento si è esaurito"

Mio commentino: "E mo'? Allora avevo visto giusto...: Italiani rassegnatevi all'estinzione - http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/lesercito-dei-migranti-e-lesercito.html -... "

Commento di A.D'E.: “La democrazia e le sovranità nazionali sono morte. La presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando di immigrazione al Prix Italia di Torino. Courtesy RETE SETTE. Boldrini: le resistenze ai migranti sono normali, ma vanno superate con obbligatorietà e sanzioni (cioè con la forza)...”

Svezia. Non tutto è oro quel che luccica – Scrive Claudio Martinotti Doria: “...provate a pensare all’arte maieutica di socratica memoria, all’arte dialettica avviata dai filosofi greci ed alla conseguentemente indotta capacità di socializzare e quindi di “far politica” nel senso nobile del termine, vi renderete conto di come la Svezia, nonostante la sua apparente elevata civilizzazione e cura ossessiva dei diritti individuali, sia in realtà antitetica ai valori propugnati dall’arte maieutica...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/svezia-una-societa-fallimentare.html

Siria. Guerra – Scrive M.D.A.: “...gli Americani accusano i Russi di barbarie e di crimini di guerra contro ribelli e terroristi ed alzano la voce man mano che le truppe di Assad avanzano nella riconquista di Aleppo. Che stiano già preparando le ragioni per pretendere con i Turchi la destituzione di Assad?”

Guerra mondiale – Scrive Controinformazione: “...i politici dei paesi europei non fanno caso a ciò che sembra ormai ovvio: esiste una forte possibilità dello scoppio di una Terza Guerra Mondiale e ci sono molti segnali che indicano come molto realistica la minaccia di un conflitto generale, è quanto pensano i deputati polacchi, Janusz Korwin-Mikke e Konrad Berkowicz in una nota al settimanale Wprost.”

Siria. Chi è il più laico del reame? - Scrive Vincenzo Brandi: “Si dice che i Curdi del PYD rappresentino una “società che si emancipa dalle incrostazioni feudali e patriarcali”. Sembra che solo loro si interessino di queste cose. Ma si dovrebbe ricordare che si trovano già in Siria, il paese più laico e secolare del Medio Oriente (non certo l’Arabia Saudita!), dove le donne godono di tutti i diritti, studiano, vanno all’università, girano sole in minigonna per le strade di Damasco (sono testimone oculare), e fanno il bagno in bikini a Latakia. Esistono anche i battaglioni femminili dell’esercito siriano da molto tempo prima che le varie “Angioline Jolie” e altre famose guerriere curde comparissero su tutti gli schermi televisivi del mondo...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/26/siria-i-curdi-sono-laici-ma-il-governo-siriano-di-assad-lo-e-ancora-di-piu/

Ferrara. Tutta un'altra cosa – Scrive Stefania Colombara: “Buon giorno a tutti, sabato 1 Ottobre h.11, alla Fiera del commercio equo a Ferrara, come Tavolo RES avremmo organizzato un incontro per parlare delle due campagne, che sosteniamo, agricoltura contadina e coltivare i diritti. Saremmo lieti se qualcuno aderente alla campagna sulla legge agricoltura contadina, aderisca. Info. stefi.colombara@alice.it

Ronciglione. Rassegna ecologico – ambientale – Scrive Gabriella Lavorgna: “Cum tucte le creature” si tiene a Ronciglione il 1 e 2 ottobre 2016 – a Villa Lina. Il cantico delle creature è solo l’eco di una lauda medievale o un messaggio di estrema attualità? Se stiamo assistendo all’agonia della terra quanta responsabilità è imputabile all’uomo?..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/09/ronciglione-1-e-2-ottobre-2016-rassegna.html

Roma. Corso di giornalismo – Scrive A Sud: “Scade il 4 ottobre 2016 il termine per l'iscrizione al Corso di Comunicazione e giornalismo d'inchiesta ambientale all'interno del MASTER dell'Università Roma Tre in Studi del territorio. Più di 60 ore di formazione, un percorso didattico ampio, che spazia dalla proposta e costruzione di un’inchiesta alla ricerca delle fonti, dalla carta stampata alla scrittura per il web, fino al linguaggio video e alla fotografia. Info. redazione@asud.net”

NWO. Le bugie hanno le gambe corte – Scrive Club Orlov: “Il Regno che si auto-identifica come "l'Occidente" ha ancora la pretesa di essere alla guida da un punto di vista economico, tecnologico e militare, ma in realtà esso ha subito una rovinosa sconfitta morale e, conseguentemente a tale disfatta, una crisi ideologica probabilmente senza fine. È semplice. Come possono parlare di.. - Continua: 

Donne al potere? - Scrive Giorgio Vitali: “Non mi stupisce la nomina di questa Maggioni, di cui ignoro tutto, alla presidenza RAI ed in maggior ragione , secondo quanto riportato da Lia Quilici in un articolo sull'Espresso, dal prossimo 8 ottobre, della sua nomina a Presidente della Trilateral Italia. Noto in ciò una propensione nell'affidamento di ruoli di potere alle donne, che prima non c'era. Stupisce che a fronte del posizionamento in prima fila di donne della politica (vedi i grillini, il pd ed altre organizzazioni politiche) nessuno finora abbia sottolineato i fenomeno. La donna, messa nei posti chiave, e pur potendosi ribellare, NON LO FA e questa è la ragione per cui solo le donne vanno scalando le posizioni di potere, apparentemente importanti, ma nella sostanza secondarie...”

La sorgente della Consapevolezza – Scrisse Osho: “La consapevolezza è la sorgente di tutto. La consapevolezza è ciò di cui è fatta l’esistenza. Ma non esiste nessuna sorgente della consapevolezza. Consapevolezza è un altro nome di dio, un nome migliore, più scientifico, meno mitologico...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/osho-la-sorgente-della-consapevolezza.html

Però un potere reale le donne, sopratutto quelle sagge, ce l'hanno e non è basato sull'autoaffermazione ma sulla capacità di convincimento. Ciao, Paolo/Saul

….....................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Trasforma l’aggressività
dell’io affermativo
in coraggio stabile
nel vivere le contingenze.
Trasforma l’ottenebramento
che porta all’oblio di sé
in distaccata percezione
dei fenomeni.
Trasforma la distinzione
fra alto e basso
in quel punto senza centro
né circonferenza.
Trasforma la relazione
di soggetto ed oggetto
in miracolosa proiezione
della mente.”

(Saul Arpino)



Nessun commento:

Posta un commento