Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 15 settembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 16 settembre 2016 – Voyeur del web, negazione dei fenomeni, sceneggiata democratica, igienismo scientifico, mutazioni di genere, basta con il sistema consumista...


Risultati immagini per Voyeur del web

Care, cari, la ripetizione infinita della violenza subita. Il web come stanza della tortura per il sadico piacere di ogni voyeur del mondo. Cosa sta diventando l'umanità, in possesso di (e posseduta da) tecnologie che non sa dominare e gestire, che non può pensare, che stritolano la nostra compassione, che eccedono la nostra responsabilità e la revocano in dubbio...? (Peppe Sini) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/09/la-violenza-come-spettacolo.html

Roccamalatina. Poesia del cuore – Scrive Maria Bignami: “Ciao, t'informo che Domenica 18 settembre 2016, ore 15.30 – 17, ci sarà il commento della quarta "Poesia del Cuore" se ti fa piacere partecipare puoi darmi conferma entro sabato 17 sera. Luogo, a Roccamalatina presso ex asilo di fianco alla chiesa. Ricordo che faccio questo per passione e la partecipazione è libera. Info. casavaldisasso@alice.it”

Nagarjuna e la negazione dei fenomeni - Nagarjuna, oltre l'impermanenza temporale, indicò una ulteriore qualità nella non sostanzialità dei fenomeni: essi erano vuoti anche di una loro identità in quanto dipendevano uno dall'altro sul piano temporale.  Tutti i fenomeni sono quindi privi di sostanzialità, poiché nessun fenomeno possiede una natura indipendente. Nagarjuna riteneva che il linguaggio è inevitabilmente illusorio in quanto prodotto di concettualizzazioni ed è per questa ragione che egli rifiutò sempre di definirsi detentore di una qualsivoglia dottrina... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/nagarjuna-e-la-negazione-dei-fenomeni.html

USA. La comica finale – Scrive Paolo Sensini: “Loro possono fare tutto ciò che vogliono: controllare e ascoltare le conversazioni di chiunque, capi di governo "amici" compresi (Hollande, Merkel, Berlusconi), ma che nessuno si azzardi a toccare i loro mammasantissima. Saltano fuori le email di K.hillary da cui emergono verità imbarazzanti? Colpa di Putin, ma silenzio di tomba sui contenuti delle email. Ora madame-la-futura-presidenta è ridotta a uno zombie ambulante, e di chi è la colpa? Ma di Putin, ovviamente, responsabile perfino del suo avvelenamento. Siamo decisamente oltre la comica finale...”

Iraq, Siria, Libia... grande su cesso della sceneggiata democratica – Scrive Fulvio Grimaldi: “500 armigeri spediti a far finta di proteggere una diga che si va sbriciolando a Mosul, ma che il direttore del circo USraeliano ha intimato alla ministra Pinotti di tener pronti per sostenere, contro l’avanzata dell’esercito nazionale iracheno e relative milizie popolari, la presa della seconda città araba irachena da parte dei pretoriani peshmerga del narcoboss curdo Barzani...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/libia-iraq-siria-continua-il-su-cesso.html

Commento di Marco Palombo: “Intanto, per quel che riguarda la Libia, il Tg3 di ieri pomeriggio ha detto che l' Isis a Sirte è ormai sconfitta, ma almeno 250.000 migranti sono pronti ad imbarcarsi per l'Italia se la situazione libica non si stabilizza (negli ultimi due anni gli arrivi in Italia via mare sono stati attorno ai 130.000 ogni 12 mesi). Insomma i 300 militari italiani, più una trentina già presenti, servono a rafforzare il governo di Serraj, che non controlla neanche tutta la Tripolitania, e la nostra influenza sulla politica libica. Assolutamente assente ogni finalità umanitaria...”

Gubbio. Musica ed arti olistiche per Ildegarda – Scrive Patrizia Cavallo: “Simphonia: tra cielo e terra dedicata ad Hildegard Von Bingen. Basilica di Sant'Ubaldo, Gubbio PG. 30 settembre, 1 e 2 ottobre 2016. Info. patrizia.pegaso@live.it “

Mangiare un po' di tutto... - Scrive Franco Libero Manco: “Mangiare un po' di tutto senza discriminazione, è quel che fanno molti, da sempre, ed è stata ed è la rovina fisica, mentale e morale della specie umana. Occorre si mangiare un po' di tutto, ma di tutto ciò che è compatibile con la nostra natura. Questo viene affermato nell’immensa letteratura dell’igienismo scientifico che ha come rappresentanti...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/15/mangiare-un-po-di-tutto-si-ma-di-tutto-cio-che-e-compatibile-con-la-nostra-natura/

Fantastica America – Scrive Bennet Omalu sul Washington Post: “...la Clinton potrebbe soffrire degli effetti dovuti ad un tentativo di avvelenamento. Non mi fido né di Putin né di Trump. Con questi due tutto è possibile..."

Usa. Grondanti sangue di cavallo - Scrive Susanna Bazzurri: "..genocidio di cavalli selvatici. Il governo americano approva l’uccisione di 45 mila capi tra cavalli e asini selvatici, che stanno per essere abbattuti negli Stati Uniti per fare spazio a mega aziende agricole industriali ed inquinanti..."

Mio commentino: "Dopo aver sterminato i pellerossa ed i bisonti ora passano ai cavalli, per denaro solo per denaro. Sono avvezzi allo sterminio e mai sazi... esseri infernali chiamati ammaricani"

Mutazioni sociali e di genere - ...invece di prevedere il carcere per i giornalisti che "offendono" i politici, andrebbe prevista la rimozione dei politici che non sono in grado di gestire l'ecologia sociale, l'educazione sessuale ed i costumi nella nostra società. Smettiamola di essere dei passivi mutanti. Qualcuno ci sta iniettando un virus: crediamo che stiano "liberando" i nostri corpi e i nostri costumi" e invece stanno mutando le nostre menti e le nostre coscienze, rendendoci simili a burattini... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/ecologia-sociale-e-di-genere-maschile-o.html

Problemi irrisolvibili – Scrive A.R.: “Salvini, basta immigrati mandiamoli a casa... - Boldrini, servono più immigrati per ripopolare il paese... - Renzi, siamo in netta crescita e la disoccupazione cala sempre più... - Berlusconi, siamo in stallo e la disoccupazione aumenta... - Grillo, si/no/ma/forse... Voi li chiamate politici questi che oltre a scontri pubblici non risolvono una virgola di problemi REALI? Tutti selezionati dalla cupola bancaria/finanziaria/massonica che ci vuole poveri, meticci e presto estinti, ecco perché perdono tempo più a denigrare che risolvere.”

Treia. Inizio anno scolastico differito – Come avevamo annunciato gli alunni dell'Istituto Egisto Paladini si trasferiranno per un certo periodo nelle frazioni di Passo di Treia e Chiesanuova. Ce l'aveva già comunicato l'assessore David Buschittari, incontrato al baretto dove siamo stati un po' a chiacchierare facendo colazione. Da lui ho appreso che l'istituto scolastico Paladini, al centro storico, deve subire alcuni lavori di restauro per cui la struttura resterà inagibile per un tempo indeterminato... - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/treia-inizio-anno-scolastico-differito.html

Russia. Ammaricani all'opera - Fiumi di dollari a Mosca: corruzione o golpe di marca USA per una nuova piazza Majdan? Lo strano caso dell'Eroe Anticorruzione che nascondeva 120 milioni di dollari sotto al letto. Banconote nuove di zecca, fresche di stampa. Questi ammaricani ci sanno fare. Tanto a loro stampare dollari non costa nulla, basta andare in tipografia, come facevano durante la "liberazione" con le aamlire per pagare i vizietti dei soldati alleati (prostitute, caramelle, lustrascarpe, etc.)"

USA, Grandi esportatori di “democrazia” – Scrive Marco Fontana: “…l’aspra contesa fra Clinton e Trump ha squarciato il velo di superiorità morale di cui gli americani si coprivano, complici anche i media europei. Nel cantarsele a squarciagola, i due candidati stanno facendo emergere dei lati molto oscuri...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/15/democrazia-e-liberta-il-mito-americano-vacilla/

Commento di Sarvamangalam: “...ognuno di noi è in ogni istante autore degli eventi nella misura di 1/7.000.000.0000 (un settemiliardesimo) di agire umano terrestre, all'interno delle condizioni e vincoli dati dall'ambiente di fatto percepito ed esistente (l'universo, come somma complessiva dell'esperienza, aggiuntivamente all'imprevisto). In tal modo, badando con cura al fare buon karma ed evitare cattivo karma, tutto ciò che può essere compiuto di utile è dato...”

Ribellarsi al sistema consumista - La ribellione deve tramutarsi in cambio di abitudini e allontanamento dalla sudditanza al sistema. Si può partire da cose fattibili: interrompere gli acquisti di qualsiasi bene innecessario, abiti, oggetti, macchine, vizi, etc. e limitarsi ai generi di sopravvivenza. Nel frattempo tentando di incrementare l’indipendenza alimentare attraverso piccoli orti, anche sui terrazzini di casa, raccolta erbe selvatiche, scelta vegetariana, etc. Giornalmente faccio una passeggiata attorno alle mura di Treia e sono sempre meravigliato della dovizia che la natura ci offre...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/sopravvivere-treia-i-tempi-cambiano-ma.html

Teniamoci pronti alla resistenza ed alla sopravvivenza, ciao, Paolo/Saul

….................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Sulla tua strada non ci sono altri nemici che te stesso.
Non prendere l'abitudine disastrosa di dividere il mondo
in amici e nemici. Tutte le tue azioni siano indirizzate
verso la gioia e la pace. Il solo combattente valoroso è
quello della lotta interiore. Perché questa è la sola lotta
che sia degna dell'Uomo."
(Dugpa Rimpoce)

…...................

"Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità" (Sigmund Freud)



Nessun commento:

Posta un commento