Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 30 settembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 1 ottobre 2013 – Fine autonomia, Grillo s'è desto, ebraismo e devianza sionista, Monti Cimini, Auroville città della salvezza, USA e cultura retriva



Care, cari,

scrive D'Agostino: “...è fatta... praticamente l'Italia non è più sovrana. L'Fmi punta il dito sull'esigenza di accelerare le riforme strutturali per il rilancio dell'economia, sul rafforzamento del capitale delle Banche eroso dall'elevato tasso di aziende in default e sul rischio incombente di un rialzo generalizzato dei tassi di interesse generato da una politica meno accomodante da parte della Federal Reserve americana. A-morale della favola: siamo ormai fuori tempo limite! Si avvicina sempre di più lo spettro del Fondo Salvastati e con esso l'addio a ciò che è rimasto della sovranità nazionale.” - Insomma facciamo la fine della Grecia... d'altronde siamo “una faccia una razza...” (o quasi)

Grillo, uomo di elezioni ma non di governo – Il grilletto parlante s'è desto ed è pronto a sparare, sente odore di elezioni, in Europa e forse anche in Italia, e si è ringalluzzito e lancia i suoi scud, la solita raffica di roboanti dichiarazioni. Grillo è una forza d'urto ma non di governo, per rompere i coglioni è bravissimo ma se lo metti seduto ad un tavolo a ragionare di politica e di amministrazione non sa che dire.. E la ragione è semplice egli nasce comico, un comico che raccattava le proteste per servirsene come battute nei suoi spettacolini. Così ha fatto carriera come protestatario....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/09/grillo-uomo-di-elezioni-ma-non-di.html

Commento di Elia Menta: “Personalmente tempo fa mi posi una domanda: Grillo è in buona o in cattiva fede? E già da tempo sono arrivato alla conclusione che non è in buona fede. Grillo è pericoloso perché raccoglie e ingabbia forze che potrebbero essere opportunamente indirizzate per dare una definitiva spallata ad un sistema che sta ancora in piedi grazie solo alle varie stampelle che si autoproduce ma che sono sempre più deboli e traballanti. Grillo è pericoloso perché fa smorzare il fiato in gola a milioni di italiani. Grillo è pericoloso perché ha prodotto ulteriore sfiducia e rassegnazione e ha offerto il giochino (la democrazia diretta) attraverso il quale si può "decidere" quale tipologia di nulla portare avanti. Grillo è pericoloso perché è un voltafaccia professionista....”

Commento di Cesare Padovani: “La cosa più verosimile è che Grillo sia il risultato di un progetto. Utilizzando le capacità comunicative di Grillo, sono riusciti a creare una struttura, che loro chiamano movimento, in cui i parlamentari (o futuri tali) sono illustri sconosciuti. La gente e' cosi' ancora superficiale che vota senza sapere per chi vota. Dice di votare Grillo, ma in realtà Grillo nemmeno si presenta. Una conseguenza di ciò è che chiunque può essere buttato fuori in ogni momento senza che l'elettorato possa venirne a conoscenza.. Per non dire poi delle elezioni interne via internet completamente alterabili... Credo che Grillo di politica non capisca nulla.. né ha intenzione di governare... del resto già in campagna elettorale parlava di opposizione.... ma il progetto aveva proprio quello scopo: creare un vicolo cieco in cui infilare gli insoddisfatti o parte di essi.”

Le radici dell'ebraismo e la devianza sionista – Un detto popolare recita “Il mattino ha l'oro in bocca”. Dev'essere vero poiché stamattina mi sono svegliato di buon'ora, fuori era ancora buio, un buio che però annunciava la luce, l'imminente aurora... Mi son svegliato al rimbombo del tuono ed al flash di un lampo. L'estate è finita, l'autunno con le sue piogge prende il sopravvento. Mi piace l'autunno, sarà perché son nato agli inizi dell'estate, il 23 giugno, e dopo tanto caldo l'aria fresca è desiderabile. Ogni cosa segue un suo percorso ciclico. E sarà così anche per il sionismo, ora che apparentemente questo “potere distintivo” del nostro secolo sembra giunto al culmine ecco che giungono le avvisaglie del suo....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/09/israele-le-radici-dellebraismo-e-la.html

Roma Rinascimentale: i palazzi cardinalizi – Scrive Amici del Tevere: “Da Via Giulia alla Cancelleria. La passeggiata prende inizio dal grande asse viario aperto da papa Giulio II, Via Giulia, per poi inoltrarsi nel cuore di quello che è il quartiere rinascimentale di Roma. Il nuovo umanesimo, unito al potere papale, trasforma la città, ne progetta i grandi rettilinei moderni e qui, nel rione Regola, sorgono i palazzi dei papi, dei cardinali, dei banchieri e dei mercanti accanto alle locande per i pellegrini. Passeggiata del 13 ottobre 2013 - Appuntamento: Alle ore 10.00 a Via Giulia - altezza Ponte Sisto. Info. 3395852777”

Monti Cimini. Uccelli e natura con la LIPU – Scrive Enzo: “2 giorni di escursioni nella natura. Sabato 12 ottobre 2013: ore 9,30 appuntamento a Vitorchiano. L'escursione della giornata avrà inizio lungo un sentiero che costeggia il dirupo sulla valle del Vezza dove troveremo reperti di varie epoche. Domenica 13 ottobre 2013: partenza con pranzo al sacco servito. Meta della giornata, il monte San Valentino, punto panoramico che si apre come una balconata dal fitto della selva dei Cimini..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/09/monti-cimini-storia-natura-leggende-con.html

Marketing delle vaccinazioni -Scrive Amadeus: “La banca dati del Vaccine Adverse Events Reporting System degli Stati Uniti mostra chiaramente che i vaccini con gli effetti avversi più segnalati sono Gardasil e Cervarix, i vaccini contro il papilloma virus. Questi vaccini non hanno affatto dimostrato di essere efficaci nella prevenzione del tumore al collo dell'utero e possono causare grave malattia.”

Auroville. Città per la salvezza mondiale – Scrive Ennio La Malfa: “...ora cercheremo d'illustrare Auroville e poi di capire quanti di voi sono disposti ad abbandonare la nave Italia per programmare insieme il futuro nostro e dei nostri figli. Auroville è un insieme di piccoli villaggi nati nel 1968 nel sud dell'India ed esattamente nel Tamil Nadu sotto Madras. Fu realizzata dai seguaci del saggio Sri Aurobindo nel tentativo di creare la via dell'Essere e non dell'Avere, come esempio alternativo alle società del consumismo e dell'egoismo. Auroville è una cittadina universale dove donne e uomini di ogni nazione del pianeta vivono in pace ed armonia, al di sopra di ogni credo, politica e nazionalità. L’obiettivo di Auroville è la realizzazione dell’unità umana”. La realizzazione di questo “laboratorio di umanità” si deve alla visione di due asceti del secolo scorso: l’indiano Sri Aurobindo e l'ebrea Mirra Alfassa...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/09/auroville-che-si-espande-in-tutto-il.html

Roma. Marcia per gli alberi – Riccardo Oliva: “Roma, 6 ottobre 2013: Marcia degli Alberi! Per la Difesa delle Colonne del Cielo. Alberi in spalla! Appuntamento Piazza del Popolo ore 10 Partenza Marcia ore 10,30 – Info. info@mementonatura.org

Prignano sulla Secchia. Marcia di San Francesco – Scrive Dario Vesprini: “Sorelle e fratelli, siete invitati alla terza edizione della Marcia di San Francesco, che si terrà nel territorio del comune di Prignano sulla Secchia (Modena) il 6 ottobre 2013 - Info. 3272857970”

USA. Radici veterotestamentarie – Scrive Joe Fallisi: “Le radici ideologiche degli USA sono veterotestamentarie. Tale simbiosi si formò attraverso la duplice immigrazione egemone dei colonizzatori d'origine calvinista dall'Europa e poi degli ebrei dalla Polonia e dalla Russia. Si ritrovano nella Bibbia e nelle relative norme stabilite dai loro prominenti le regole individuali-sociali di entrambi questi gruppi. Il nocciolo duro della classe al potere americana è, fin da subito, formato da "veri credenti" (anche da questo punto di vista la rivoluzione in America è diversa da quella successiva in Francia), ai quali in seguito vengono ad aggiungersi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/09/30/usa-composizione-etnica-e-culturale-e-radici-veterotestamentarie-di-un-popolo/

Simbologia antropologica – Scrive Gabriele Petromilli: “Per una panoramica (quasi) completa delle tradizioni magiche e simbolistiche in ottica antropologica, consiglio la lettura di due testi della studiosa britannica Margareth Alice Murray (1863-1963), "Il culto delle streghe nell'Europa Occidentale" e "Il dio delle streghe", entrambi del 1921. I testi sono accurate disamine dei culti popolari precristiani in Gran Bretagna e, anche se sono stati soggetti a successiva contestazione da parte di apparati cattolici ed anglicani, i testi della Murray costituiscono una sorta di "mito di fondazione" della cultura wicca e del neopaganesimo internazionale.”

Spiritualità laica. Cronistoria di come è nata questa parola - Da un bel po’ di tempo sto cercando di raccogliere documenti e testimonianze sulla nascita (e sull’uso del termine) del concetto di “Spiritualità Laica”. Purtroppo sono un confusionario e non riesco mai a tenere un esatta cronologia degli eventi vissuti.. soprattutto quelli che -nel momento- non sembrano rivestire particolare importanza. Infatti di spiritualità, in forma laica, me ne occupo dall’estate del 1973 (questa data la ricordo bene in quanto fu particolarmente importante, fu l’anno in cui fui iniziato dal mio maestro Swami Muktananda). Da allora la mia pratica ha avuto molti momenti cruciali e varie svolte. Ma avvenne circa dalla metà degli anni ‘90 che cominciai a tentare un percorso condiviso, in termini laici, con altri cercatori spirituali conosciuti... - Continua: 
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/09/spiritualita-laica-come-e-quando-e.html

Un altro giorno è passato... chi ha avuto ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato ha dato, ciao, Saul/Paolo

…..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perché ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina." (Giacomo Leopardi)



Nessun commento:

Posta un commento