Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 10 settembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 11 settembre 2013 – Data fatidica, i nostri simili, messaggio di speranza, la banca del berlusca, esperimenti bioregionali, meteoriti e glaciazioni



Care, cari,

non c'è pace, per chi vuole la guerra - Inutile star lì ad arzigogolarci sopra. Oggi, 11 settembre 2013, ricorre l'anniversario de “l'attentato” alle Torri Gemelle ed al Pentagono compiuto da “terroristi” nel 2001. Le torri, costruite con intelaiatura in acciaio a prova di bomba, colpite da un aeroplanino di linea (intercettato ma non fermato) si sbriciolarono in polvere finissima, senza ragione apparente, mentre l'altro aereo che “avrebbe” colpito il pentagono in realtà provocò un buco piccolo piccolo, come quello di un missile, senza per altro fare alcun danno... Per questo fu dichiarata guerra ed occupato l'Afghanistan, tanto per concludere. Ricordo che quel giorno, mi trovavo ancora a Calcata, mi telefonò la redazione del Messaggero di Viterbo per chiedermi cosa ne pensassimo ed io risposi: “Sono stati gli alieni!”, Cos'altro potevo dire? Non ho mai creduto a quei menzogneri “usati”, anzi avevo visto anche a Calcata come erano stati bravi a rovinare il paese corrompendo a destra ed a manca e trasformandolo da “esperimento per la sopravvivenza della specie umana” in luna park pieno di specchi fasulli e luminarie. Ma vogliamo passare a fatti più recenti, all'oggi? “Era come stare su Marte” ha confessato Quirico subito dopo l'arrivo a Roma “trattenuto in ostaggio” dalle forze democratiche dell'ESL. Così dalle sue candide dichiarazioni è venuta fuori la verità di cosa siano queste “forze”, sono gli stessi alieni, tagliagole mercenari usati dagli USA per fare i lavori sporchi, che servono poi ad incolpare questa o quella nazione da attaccare e sottomettere (per interessi venali, ovvio) e condurla verso la “democrazia”. La stessa democrazia che impera a Washington, la democrazia dei banchieri e delle lobby sioniste. Ed ancora una volta il lavoro sporco viene portato avanti -stavolta in Siria- dai prezzolati di Al Qaida, gli stessi delle Torri Gemelle, i quali provvedono a creare sul campo le necessarie premesse per dichiarare l'ennesima guerra di liberazione. A poco servono le verità sottaciute ma trapelate da più fonti... Intanto i ribelli (meglio chiamarli mercenari) che combattono contro le forze governative stavolta sono pronti ad effettuare un attacco chimico contro Israele, dai territori controllati dalle truppe di Assad, per far ricadere la colpa al regime, ha riferito Russia Today citando delle fonti. Mentre il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva proposto a Damasco di trasmettere sotto il controllo internazionale il suo arsenale chimico. Il capo della diplomazia siriana Walid Muallem ha accolto con favore l'iniziativa russa. Ma Kerry che, precedentemente, aveva chiesto la distruzione delle armi chimiche siriane per evitare l'attacco USA, ora si rimangia la parola, bacchettato da Obama, ha detto che era solo un “pour parler”... Aspettiamoci il peggio, con questi lanzichenecchi c'è poco da sperare... Per fortuna qualche voce di protesta ancora si leva, il movimento pacifista ha indetto per oggi a Roma una manifestazione, dalle ore 18.00 – 20.00, in piazza Farnese, davanti all'Ambasciata di Francia, per dire: NO AI BOMBARDAMENTI DELLA SIRIA" - Continua:

Messaggio da Damasco. Scrive Joe Fallisi dalla Siria: “...dobbiamo ASSOLUTAMENTE stare dalla parte del governo legittimo della Repubblica Araba di Siria... qui è in atto la più schifosa e incredibile invasione della peggior feccia umana mondiale, sponsorizzata dai democratici... e tutto quello che leggete sui media asserviti occidentali è FALSO... siamo davvero all'interno della società degli spettri Le armi chimiche, fornite dalla Turchia, dall'Angloamerica e dall'entità maledetta le hanno usate gli immondi, MAI l'esercito... i primi a saperlo sono, naturalmente, zombi come Kerry, Obama, Netanyahu, Hollande e necrocompagnia..”

Commentino fuori dai denti di Dagospia: “Il gioco di sponda Mosca-Damasco-Teheran raffredda la tensione in Siria - La consegna di tutte le armi chimiche nelle mani di Assad è complicatissima, ma lo spiraglio diplomatico si è aperto e anche l’Onu rientra in gioco - Primo risultato: rinviato il voto in Senato USA…Per lo stratega Robert Kaplan, la proposta russa consentirebbe al presidente degli Stati Uniti di poter dichiarare il successo delle proprie pressioni militari e di non condurre l’attacco contro il regime di Assad”

Il giocattolo si è rotto – Scrive Vincenzo Scarpello: “Ma cosa sta succedendo davvero in Siria? Dobbiamo credere veramente a quanto ci dicono i vari telegiornali, i mezzi di informazione sedicenti indipendenti, i blogger prezzolati che frignano di violazione dei diritti umani, di ingerenza umanitaria, di intervento democratico? Cercheremo di spiegare, in pochi passaggi, quale è la reale situazione militare in Siria, i motivi della guerra, le forze in campo, e i rischi di allargamento del conflitto. Rischi non virtuali, bensì reali di una guerra che potrebbe estendersi oltre lo scacchiere mediterraneo...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/09/yes-america-il-giocattolo-si-e-rotto.html

Commento di E.G.: “...si delinea sempre più chiaramente, a livello mediatico, un’inversione di tendenza o quantomeno un riequilibrio del modo di presentare la cosiddetta “questione siriana”, il che si sta traducendo in una “offerta informativa” più variegata rispetto a quella, a senso unico pro “ribelli”, proposta sulla Siria da un paio d’anni a questa parte."

I nostri simili - Negli animali è naturale rifiutare l'estraneo ma forse l'uomo dovrebbe aver superato quel limite. Anche ammettendo che in alcuni il rifiuto del diverso sia tutt'ora operativo non è questa una buona ragione per accettarne la regola... Anche se -dal punto di vista morale- è anche vero che ogni simile cerca il suo simile e questa tendenza alla comunanza elettiva è sicuramente buona, se consente all'uomo di crescere.... Però c'è anche chi non la pensa così: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/09/il-timore-dellaltro-in-quanto-straniero.html

Viterbo come Napoli – Scrive Michele Bonatesta: “..se sino a ieri potevamo avere qualche dubbio, oggi questi dubbi sono svaniti del tutto per lasciare il posto ad una (nostra) certezza: a Viterbo c’è qualcuno che ha interesse a far scattare l’emergenza rifiuti. Viterbo come Napoli. Viterbo sommersa, improvvisamente, da montagne di rifiuti che - al momento dovuto - così come sono comparse… scompariranno...”

Gli altarini del berlusca – Scrive Adriano Colafrancesco: “Per avviare la sua attività imprenditoriale nel 1961 nel campo dell'edilizia Berlusconi ottenne una fideiussione dalla Banca Rasini, indicata da Michele Sindona e in diversi documenti della magistratura come la principale banca usata dalla mafia nel nord Italia per il riciclaggio di denaro sporco e fra i cui clienti si potevano elencare Totò Riina, Bernardo Provenzano, e Pippo Calò” (Fonte Wikipedia). Tu che ne pensi?”

Un messaggio di speranza – Scrive Subramanyam: “Caro Paolo, nella speranza di porgere un contributo gradito, ti invio un mia breve prosa incentrata sulla drammatica situazione attuale. Un cordiale saluto e pensieri di pace - Il significato essenziale...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/09/siamo-giunti-alla-fine-della-corsa-gli.html

Esperimenti bioregionali – Scrive Alessandro: “Cari Paolo e Caterina come state?   Le vacanze a Treia sono ben trascorse? Vi invio questo messaggio, che corre in un canale di lettura  a tutti i partecipanti, di un movimento bolognese, denominato "Accesso alla Terra" per un progetto da portare avanti a Zocca, per lavorare la terra in comune e vivere insieme, ma il maggiore interesse credo lo cogliate dove si accenna al  Bioregionalismo, e dove si parla di un esperimento di ri-abitazione di Etain e Martin in Umbria” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/09/accesso-alla-terra-progetto-podere.html

Mia rispostina: "Caro Alessandro, ti ringrazio per la comunicazione, io sono rimasto a Treia e Caterina sta a Spilamberto. Ti ricordo che il 28 settembre ci sarà un incontro a Monte Orsello, senti Caterina per i particolari.  Interessante l'esperimento  in corso a Zocca e per l'altro esperimento di cui mi parli ti dirò che conosco da diversi anni   Etain e Martin  che ho visitato in diverse occasioni, la stessa Etain è venuta a Calcata più volte... guarda un po' qui: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2009/06/da-pratale-calcata-il-pellegrinaggio.html"

Monteorsello di Guiglia. Precisazioni – Scrive Jalsha a integrazione dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/concilio-sulla-spiritualita-laica.html -: “...volevo proporti un focus che si potrebbe adottare per l'incontro del 28 settembre a Monteorsello. Dato che il solo titolo "Concilio sulla Spiritualità Laica" credo non esprima a sufficienza di cosa si tratta, proporrei questo sottotitolo "Incontro tra liberi ricercatori e sperimentatori del sé, per uno scambio di esperienze, canti, meditazioni, cibo, emozioni, poesia. Il tutto seguendo la via facile dell'umana empatia....” - Continua in calce al link segnalato

Meteoriti e glaciazione – Scrive Mario Di Martino: “Secondo i risultati di un recente studio, realizzato da Bill Napier del Centro di Astrobiologia dell’Università di Cardiff (Gran Bretagna), circa 13.000 anni fa nel giro di un’ora migliaia di frammenti cometari, simili come dimensioni a quello che poco più di un secolo fa provocò l’esplosione di Tunguska, colpirono la Terra dando luogo ad una delle epoche più drammatiche della recente storia del nostro pianeta...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/09/13000-anni-fa-una-pioggia-di-comete.html

E pure oggi chiudiamo, ciao, Paolo/Saul

….....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“...Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà
ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché
non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.”

(Alda Merini)

….....................

“Vero maestro è colui che ti porta ad essere il tuo stesso maestro” (Saul Arpino)




Nessun commento:

Posta un commento