Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 21 settembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 22 settembre 2013 – Quirinal show, Fukushima mon amour, rai prona, superare la paura, Omar Khayam, Festival della Laicità, trascendenza ed immanenza



Care, cari,

Calcata. Teatro in piazza (speriamo non sotto la pioggia come l'altra domenica) – Scrive Teatro Cinabro (la mia ex compagnia): “Domenica 22 settembre si replica: un pollo per cena. Non mancate! Ore 17.00. Speriamo che questa domenica regga !”

Letterina di Caterina: “Sono appena tornata da una passeggiata lunga, fino alla curva sul percorso natura. Mi è arrivato un sms da Nelly che diceva:"Ho letto il tuo articolo sul risveglio spirituale e mi sei piaciuta!" io le ho risposto: "quale articolo? Si vede che sono un po' addormentata!" e via a camminare. Ho pensato che va bene essere centrati sul Sé, ma è bene anche essere attenti a quel che c'è fuori di noi, pur che questo fa sempre parte di noi. Ed era così bello il "fuori di me": biancospino e rosa canina pieni pieni di bacche rosse, di diverse sfumature e dimensioni, qualche foglia che comincia ad ingiallire, l'aria tiepida di settembre, anzi, quasi calda e la luce che comincia a farsi radente. Magò tira sempre a fermarsi e quando le dico: "torniamo indietro? Andiamo?", scodinzola tutta felice. All'andata ci mettiamo un tempo, al ritorno la metà Fa un po' come io con te, tiro sempre un po' indietro....”

Ritorno a casa – Scrive il mio caro fratello spirituale Upahar, di ritorno in India: “Dear Paolo and Kate....Just saying au revoir to you, we will be leaving on the 24th... We had to change our flight by a couple of days due to a delay in Veena's visa. but , Bhagwan volendo, we will soon be basking again in the warmth of the Heart-fire of our beloved Arunachala, and we will see what the existence has in store for us in the months to come, in this endless Leela...We really hope to visit old Arkapuri this season, it is such a blessing to be there, and we always think of you and wish you could be there to join in the namam. We wish you happy and peaceful days and blessings on your work and play.  Let's keep in touch and meet soon. Om Shanti.

Mia rispostina: “Cari Upa e Venu, il 24 settembre è il compleanno di Caterina, che bella coincidenza. Vi auguro un glorioso soggiorno in Arunachala ed una luminosa visita ad Arkapuri. Abbracci spirituali da me e Caterina”

Superare la paura – Scrive Thich Nhat Hanh nell'introduzione al suo libro Paura. Supera la Tempesta con la Saggezza: “La maggior parte di noi vive una vita piena di momenti meravigliosi e di momenti difficili. Molte persone tuttavia, anche quando sono al culmine della felicità, sentono la paura celarsi dietro la gioia. Temiamo che quel momento finirà, che non otterremo ciò di cui abbiamo bisogno, che perderemo le cose che abbiamo o che non saremo al sicuro. Spesso la nostra paura più grande è la consapevolezza che un giorno i nostri corpi cesseranno di funzionare...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/09/supera-la-tempesta-con-la-saggezza.html

Rai prona – Scrive Graziella Poluzzi: “Su tutte le reti Rai è arrivato il video- messaggio registrato e ben confezionato di Berlusconi con i suoi violenti attacchi alla magistratura, si dichiara innocente con la mano sul cuore, pubblicizza il suo nuovo partito rifondato, ecc... Un video messaggio: neanche fosse il Presidente della Repubblica! Non sarebbe ora che le tivù di Stato chiudessero con il capitolo Silvio B.? Da vent'anni in Italia non parliamo d'altro, oggi più di ieri. Una sentenza di condanna definitiva, non è un buon motivo per prendere una posizione decisa?”

Quirinal show – Scrive Peppe Sini: “Il signor Presidente napoletano si esibisce nell'ennesimo monologo sul "conflitto tra politica e giustizia", croce e delizia del pubblico televisivo di bocca buona. A noi poveri seguaci di Astarotte ci sembra che non di un epico e metafisico "conflitto tra politica e giustizia" si sia sgomenti e attoniti in presenza, ma molto più prosaicamente - ah, la prosa del mondo! - vi sia un signore condannato con sentenza definitiva che continua a vomitare insulti ed idiozie (nel senso etimologico del termine che risale alla polis greca classica), ed erutti proclami di intenti eversivi per sovrammercato, ed a fargli da claque i suoi dipendenti, la sua fureria ed i suoi manutengoli, e tra questi il signor Presidente...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/09/quirinal-show-in-onda-monologo.html

Commento di D.P.: “Ci sono voluti 20 anni e più per dimostrare che i partiti divisi in bandierine sono un consesso unico... divisosi solo per RAGGIRARE tramite i media, un popolo di CREDULONI! prima campavano degli stessi PRIVILEGI facendo danni ALTERNANDOSI... adesso sono stati costretti a SVELARE LA TRUFFA, UNENDOSI. Si riconoscono dalle opere... non dalle etichette! Gli avete permesso di distruggere il paese intero per tifare le loro bandierine! Cacciamoli con gli ONESTI! Saranno imperfetti, ma serbano la BUONA FEDE, lo spirito di servizio e l'umiltà con cui compierlo”

Venezia. Oscurata dagli inchini – Scrive Doriana Goracci: “Venezia… e ancora tanti tanti INCHINI… Dodici, o forse tredici grandi navi in transito nella Laguna di VENEZIA nell’arco di 24 ore. Sarà il weekend più congestionato dell’anno: sui ponti, migliaia di crocieristi faranno CIAO CIAO , ammirando le pietre storiche della Serenissima, mentre i grattacieli del mare solcano le acque del canale della Giudecca e del bacino di San Marco. Questo passaggio lento nel cuore della città rappresenta, del resto, il valore aggiunto, il business, degli itinerari di viaggio...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/09/21/venezia-oscurata-dagli-inchini-13-meganavi-in-piazza-san-marco/

Pescara. Inizio conferenze anticipate per il Festival della Laicità – Scrive M.C.: “Martedì 24 settembre si apre il ciclo di conferenze “Arte e coscienza civile”, curato da Giovanbattista Benedicenti e Simone Ciglia, alle ore 18.00 nella Sala Tosti dell'Aurum di Pescara. Si proseguirà, sempre all’Aurum, il 15 e il 22 ottobre. Si propone un’indagine sull'arte come espressione dell’impegno civile, portatrice di un’idea alta della politica, in cui il senso estetico si sposa con il valore etico, un’arte pensata e creata per muovere le coscienze e rendere gli uomini più liberi e giusti...”

Repubblica, De Benedetti e i soldi per i figli – Scrive Giorgio Di Genova: “Caro Paolo/Saul, sono molto deludo e irritato (per non dire parole più volgari). Ieri dal mio giornalaio non ho trovato “la Repubblica”, perché i giornalisti erano in sciopero. Quando mi ha detto il motivo, non ho saputo che esclamare: “Ma ‘sti imprenditori sono uno peggio dell’altro. Il più pulito ci ha la rogna!”. Non so se sai il motivo dello sciopero. Se no, te lo comunico. De Benedetti ha deciso di fare 80 licenziamenti. E, quando gli è stato detto: “Ma, come? Proprio adesso che hai preso 500 milioni da B.?”. Il grande De Benedetti ha risposto che quei soldi li ha dovuti dare ai figli per ripagarne i danni! Vedi, finché certe mascalzonate le fa l’ex-Cavaliere è nella norma. Ma quando le fa uno che sta dalla nostra parte, credo sia molto più grave. Un saluto laico e di sinistra (vera)”

Mia rispotina: “Caro Giorgio, lì in redazione avevo diversi amici.. Casalini, Cianciullo, etc. Spero che tra i licenziati non ci siano anche loro. Mala tempora currunt diceva l'amico Angelo Quattrocchi buonanima (te lo ricordi? http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/08/07/angelo-quattrocchi-e-vivo%)

Miracolo “napoletano” – Scrive Mago Forest: “Hanno scoperto che la sostanza che si scioglie durante il miracolo di San Gennaro non è sangue, ma una miscela di cloruro ferrico e carbonato di calcio. Quindi secondo alcuni non è un miracolo ma una bufala. Secondo me invece è un miracolo doppio. Ma vi rendete conto? San Gennaro riusciva a vivere con il cloruro ferrico e il carbonato di calcio nelle vene!”

Valsusa. Il bucone - Scrive Tgvallesusa: "...ora lo Stato invia altri 200 agenti in previsione dell’avvio dei lavori di scavo con la Talpa con il pretesto di difendere i lavoratori del cantiere. In pompa magna ne da notizia il TG3 mostrando la Talpa Robbins in azione: peccato si siano dimenticati di togliere dall’inquadratura la gru che muove il sistema rotante manualmente con l’ausilio di un cavo....."

Canto delle sirene - Chi chiede all'Italia di vendere i suoi gioielli, per pagare il debito, sono gli stessi che causano il debito e che intendono comperare i gioielli – Scrive Claudio Zanetti: “Chi può comperare beni dello Stato per 50 mld di euro all'anno. Chiaramente verranno acquistati dalle 13 famiglie che comandano il mondo - non loro ma tramite le loro associazioni - le quali verseranno allo Stato Italiano i 50 mld. 50 mld. che per loro non è un problema - dato che hanno la facoltà di stamparli - e che a fine anno gli rientreranno visto che lo stesso Stato li deve versare per abbattere il proprio debito, versamento che verrà fatto a chi vanta il credito che alla fine sono sempre le 13 famiglie. In sostanza nel giro di 10 anni il Paese Italia sarà privato dei gioielli, ma il debito non si abbatterà mai, perché cresce ogni anno di 90 mld d'interessi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/09/21/chi-chiede-allitalia-di-vendere-i-suoi-gioielli-per-pagare-il-debito-sono-gli-stessi-che-causano-il-debito-e-che-intendono-comperare-i-gioielli/

Commento di Angremi: “Italiani, scontenti delle incapacità politiche e sociali diffuse (forse non sanno che i politici italici sono attori, recitano a soggetto?), confusi, non capiscono il futuro, ignari e ignavi in materia sociale, non sanno chi ha voluto la recessione, non capiscono se ci sarà la CRESCITA. Non “sanno” la verità!?”

USA. Pax et bonum? – Scrive Gianfredo Ruggiero: “L’America è comunemente conosciuta come la patria della libertà, come la nazione che più di ogni altra ha contribuito all’affermazione della democrazia nel mondo. Il suo modello di società è considerato dai suoi estimatori come l’unico in grado di assicurare a tutti pace e benessere e di stabilire un nuovo ordine mondiale basato sugli ideali di concordia e fratellanza. Ma è proprio così? Siamo proprio sicuri che questo quadro sia reale e non dipinto ad arte?....” - Continua con intervento in sintonia di Joe Fallisi: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/09/la-bugia-americana-pax-et-bonum-usa-un.html

Fukushima. Il vero problema - Scrive Scenari Globali: "Il fatto che i reattori di Fukushima abbiano avuto perdite di enormi quantità di acqua radioattiva già sin dal terremoto del 2011 è certamente degno di nota. Così come lo sono i seguenti fatti: La Tepco non sa come fermare le perdite. Gli scienziati non hanno alcuna idea di come siano messi i nuclei dei reattori nucleari. Le radiazioni potrebbero colpire la Corea, la Cina e la costa occidentale del Nord America in modo piuttosto pesante. Ma il vero problema è che gli idioti che hanno causato questo pasticcio stanno probabilmente per causare un problema molto più grande. In particolare, la più grande minaccia a breve termine per l'umanità proviene dai bacini del combustibile di Fukushima. Se uno dei bacini crollasse o si incendiasse, questo potrebbe avere gravi effetti negativi non solo sul Giappone... ma sul resto del mondo, compresi gli Stati Uniti..."

Complottisti al tg2 – Scrive G.I.: “Ho visto per caso (mio malgrado) un servizio al TG2 sulle teorie della cospirazione del NWO ... alcuni complottisti oserebbero mettere in dubbio la teoria ufficiale dell'11 Settembre ... e le scie chimiche sono normalissime scie di condensazione, etc ..”

Caravaggio. Presenza contadina – Scrive Salvatore: “Il Gruppo Locale di Civiltà Contadina della Bassa BG-CR-MI che, gestisce le tre “Melunere Sociali” all’interno del territorio caravaggino , allestirà un banchetto di Civiltà Contadina durante la manifestazione del 28 Settembre 2013 denominata “IO CARAVAGGIO 2013” . Tale manifestazione , che inizierà alle 18:00 e terminerà a notte fonda, porterà in Piazza del Comune tutte le associazioni della Città e dei paesi limitrofi....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/09/caravaggio-28-settembre-2013-orti.html

Turchia retriva - “La Turchia sostiene di avere le carte in regola per entrare nell’Ue, eppure lì è possibile andare in carcere solo per un tweet - Il tribunale di Istanbul ha condannato il pianista Fazil Say a 10 mesi di prigione per blasfemia: aveva retwittato dei versi del poeta persiano Omar Khayam...” - Tempo fa li avevo ripresi anch'io nel mio libro Incontri con i Santi: Non vietatemi di bere vino, di godere le donne, perché Dio è compassione. Non ditemi che sto peccando, lasciatemi peccare a volontà. Porre fine alle proprie azioni per paura della punizione è da miscredenti, significa dubitare della Sua compassione. - Ora debbo aspettarmi l'arrivo di una citazione a giudizio?

Trascendenza ed immanenza - La capacità, sia pur nella limitazione, dell'intelletto di descrivere la realtà, quella percettibile e quella del pensiero, in modo consequenziale e logico, è un grande vantaggio allorché si voglia estrinsecare un percorso lineare. Il suo uso invece è di poca utilità dovendo affrontare un discorso “olistico” -come è appunto quello dell'ecologia profonda e della spiritualità laica. Certo possiamo avvicinarci, attraverso un'accorta cernita di “parole e significati”, di concetti ed immagini. Per questo trovo che il messaggio dei pittogrammi – ideogrammi cinesi sia molto più vicino alla semantica del linguaggio. C'è un tentativo di trasmettere anche la “visione” anche l'immagine, oltre al pensiero.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/09/difficile-spiegare-cosa-siano-ecologia.html

Care sorelle e cari fratelli è giunta l'ora dell'arrivederci, a domani, Paolo/Saul

….................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Come si fa a lasciar andare gli attaccamenti alle cose? Non ci provare nemmeno. È impossibile. L'attaccamento alle cose va via da solo quando non cerchi più di trovare te stesso in esse.” (Eckhart Tolle)


Nessun commento:

Posta un commento