Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 13 settembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 14 settembre 2013 – Accademia Georgica, I Ching, Viterbo e Urcionio, terrorismo mondiale made in israel, l'incidente di Fukushima, karma e reincarnazione....


Treia - Sede dell'Accademia Georgica - Palazzina Valadier

Care, cari,

Treia. Accademia Georgica re-inaugurata – Oggi taglio del nastro per la vecchia sede restaurata dell'Accademia Georgica, che si trova nella piazza principale di Treia in una palazzina opera del Valadier. L'ultima mia visita, prima che iniziassero i lavori di ripristino, avvenne la sera del 31 luglio 2010, con l’ascolto di racconti sussurrati da un segretario compito ed accurato, che ci (a me e Caterina) descrisse nei particolari tutta la storia di Treia, la cui memoria -sotto forma di pergamene e libri- è lì conservata. L'accademia concesse anche il patrocinio morale all'edizione 2011 della Festa dei Precursori ed il suo emerito presidente, il prof. Alberto Meriggi, ha sempre partecipato ai nostri eventi per gli ultimi tre anni. La manifestazione odierna inizia al Teatro Comunale con una conferenza dell'attuale presidente, prof. Carlo Pongetti, alla presenza degli amministratori locali. Successivamente, verso le h. 11, si terrà un piccolo rinfresco nella piazza e quindi la visita pubblica alla sede rinnovata e ridipinta. Penso di andarci anch'io....

I Ching rivisitato. “La descrizione non può essere la realtà – Scrive Ass. Senza Nome: “Dalle lezioni di Paolo D'Arpini su l'I Ching appuntiamo alcuni concetti che più ci hanno risuonato anche i giorni successivi gli incontri. Il libro dei mutamenti è un pozzo sapienziale dal quale è possibile trarre significati profondi diversi a seconda di ognuno. L'I Ching si compone di 64 esagrammi che "prendono" vita grazie alle parole di Paolo... E mentre la mente tenta, con le associazioni alle quali è allenata, di creare idee, ti rendi conto che devi lasciare andare immediatamente quelle stesse idee per accedere ad un sistema analogico intuitivo perché “la descrizione non può essere la realtà"...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/09/i-ching-la-giostra-della-vita.html

Capricci “boldrini” - Scrive M.G.: “Ecco il nuovo capriccio della Boldrini. Dopo le migliaia di euro spese per cambiare la carta intestata scrivendo ”la presidente” invece di utilizzare quelle solite (con la semplice scritta “il presidente”) ora il suo sfizio a spese dei cittadini è l’auto più lussuosa. Sceglie straniero, una super BMW”

Viterbo - La mia testimonianza sul fiume Urcionio e sul tradimento delle proprie origini - La bambina mi fissava curiosa mentre attonito contemplavo il panorama dal cortile alto del palazzo dei Priori. “Com’è strano visitare Viterbo con gli occhi di chi non la conosce..” dichiarò seriamente quasi rivolta a se stessa, mentre la madre, una giovane e bella signora di nome Barbara, mi indicava la sottostante piazza dei Caduti, dicendo: ecco lì sotto scorre l’Urcionio!” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/09/viterbo-altra-come-lurcionio-da-fiume.html

Giornaletto – Scrive Massimiliano: “Cari amici, persone sensibili e attente, vorrei invitarvi a vedere questo video la cui gestazione e realizzazione mi ha impegnato per oltre un anno. Il tema è il denaro e la sua guerra, anche detta New World Order, e il nostro coinvolgimento in essa. Ma si ha bisogno di almeno un'ora, per poter scendere all'inferno e vedere quali DEMONI ci perseguitano http://youtu.be/hFOSNHe4rNk

L'uomo è un animale, ma l'ha dimenticato – Scrive Guido a integrazione dell'articolo http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/L-Ecologia-Profonda-in-sintesi -: “L'uomo è un animale a tutti gli effetti, anche facilmente classificabile: l'uomo occidentalizzato ha iniziato a distruggere il mondo di cui comunque fa parte integrante, come un gruppo di cellule impazzite che invade l'organismo cui appartiene. E' proprio perché ritiene di non essere un animale la causa dei guai. Il fenomeno non può durare ancora a lungo. Consiglio di leggere il bellissimo libro Liberi dalla Civiltà di Enrico Manicardi (Ed. Mimesis)”

Prado di Marsiglia. Festa del vento – Scrive Doriana Goracci: “C’è una Festa del Vento, la “Fete du vent“, nell’ospitale “Ville de Marseille”, sulle spiagge del Prado di Marsiglia che si ripete da 28 anni: l’Evento sposa l’aria la terra e il mare, 15 settembre 2013.  I veri protagonisti sono i cerfs volants (gli aquiloni) che gli aquilonisti nazionali e stranieri fanno volare nel Villaggio della Festa del Vento. Ateliers e stands saranno aperti a un pubblico eterogeneo, con dimostrazioni sul tema, dall’Europa e dall’Oriente, per cui i bambini potranno imparare a costruire aquiloni..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/09/aquiloni-prado-di-marsiglia-15.html

Americani. Un po' stupidotti direi – Scrive Massimo Gaggi: “John McCain lo giudica «un insulto all'intelligenza di tutti gli americani». Un altro senatore repubblicano, Jim Inhofe, si dice nauseato mentre il democratico Robert Menendez vorrebbe addirittura vomitare dopo aver letto lo scritto di Putin. L'articolo pubblicato dal New York Times - un «op-ed» nel quale il presidente russo fissa la posizione di Mosca nel negoziato sulla Siria, pretende di impartire lezioni di rispetto della legalità internazionale agli Stati Uniti, invoca Dio e il Papa e deride la filosofia dell'«eccezionalismo americano» richiamata da Barack Obama nel suo recente discorso alla nazione - è stato preso come uno schiaffo in tutto il Paese...”

Mio commentino: “Ai miei tempi si chiamava gioco dello schiaffo del soldato..”

Torri Gemelle – Scrive Massimo Mazzucco: “.... questo sarà probabilmente il capitolo conclusivo del dibattito sull'11 settembre 2001. Si tratta di "50 domande rivolte ai difensori della versione ufficiale". Perché dico che sarà il capitolo conclusivo? Perché la formula delle domande è l'unica che permetta di chiarire in modo definitivo se la versione ufficiale stia in piedi o..” - Continua: 

Importante testimonianza analitica sui fatti citati – Scrive Laurent Guyénot: “Mentre il ruolo d’Israele nella destabilizzazione mondiale dopo l’11 settembre 2001 diventa sempre più evidente, l’idea che una fazione di Likudnik, aiutata dai suoi alleati infiltrati nell’apparato statale statunitense, sia responsabile dell’operazione false flag dell’11 settembre è sempre più difficile da respingere, e alcuni personaggi hanno avuto il coraggio di dichiararlo pubblicamente. Francesco Cossiga, presidente dell’Italia tra il 1985 e il 1992, dichiarò il 30 novembre 2007 al Corriere della Sera: “Ci fanno credere che bin Ladin abbia confessato l’attacco dell’11 settembre 2001 alle due torri di New York, in realtà gli Stati Uniti e i servizi segreti europei sanno bene che questo disastroso attentato fu pianificato e realizzato dalla CIA e dal Mossad, al fine d’incolpare i Paesi arabi del terrorismo e quindi poter attaccare...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/09/israele-il-grande-manovratore-del.html

Siria. Spada di Damocle – Il parere di Andrea Pacera: “Obama ha cancellato l’attacco alla Siria entro 24 ore dopo che il capo dei gesuiti, detto papa nero, ha detto no. Adolfo Nicolas, il capo dei gesuiti ha detto che questo attacco sarebbe un abuso di potere. Riflettete bene su queste parole. Il minacciato attacco alla Siria da parte degli USA è stato un tentativo per vedere se il mondo accetta la guerra sotto la presunta minaccia dell’uso di armi chimiche da parte di un presunto nemico. Quando la reazione generale è stata contraria e il tentativo si è dimostrato fallito, altri attori del gioco, papa Francesco e il capo dei gesuiti hanno condannato Obama, per mantenere la finzione di essere separati da lui, e attirarsi la fiducia del popolo. Dicono quello che la gente vuole sentirsi dire...”

Mio commentino: “...i papi non hanno quasi più alcun potere nemmeno all'interno del vaticano, figurarsi in America, in realtà a comandare sono le lobby sioniste.. ci hanno provato e per il momento gli è andata male.. aspetteranno... Tanto il papa da una botta al cerchio (per la pace) ed una alla botte (allisciando i fratelli maggiori)”

Brutte notizie – Scrive Imola Oggi: “Migliaia di jihadisti stanno arrivando in massa in Siria. Molti si uniscono ai gruppi di estremisti islamici. Le stime parlano di almeno 600 europei che hanno raggiunto il Paese. Crescono le preoccupazioni su quello che potrebbero fare una volta tornati in Europa...”

Belle notizie – Scrive Sonia Baldoni: “Caro Paolo, ...domani ritiro l'auto nuova a Montefano.. sono sul CONERO CON UN GRUPPO tutto il giorno per raccolta delle erbe e bacche e germogli.. domenica sui sibillini poi torno tra un mese ricordate di prendere contatti con il RICICLO sotto le logge della piazza e guarda il sito bancadeltempo.com è meraviglioso e puoi mettere a disposizione con lo SCAMBIO i tuoi insegnamenti, tanto non ci portiamo dietro niente e tutto quello che conosci è prezioso!”

Iran/Cina. Sono amici – Scrive Irib: “Iran e Cina hanno ribadito la necessità di espandere le cooperazioni Teheran-Pechino per trovare una soluzione politica alla grave crisi in corso in Siria. Nell'incontro di giovedì tra il presidente iraniano Rouhani ed il suo pari cinese Xi Jinping, avvenuto a margine della riunione dell'SCO, di cui l'Iran è membro osservatore, Rouhani ha espresso il favore di Teheran a sviluppare le cooperazioni con la Cina in ambito regionale e su diverse questioni..”

Incidente di Fukushima – Scrive Giorgio Quarantotto a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/09/06/centrale-di-fukushima-ecco-perche-non-la-fermano-e-perche-costituisce-la-grande-sveglia-che-sta-per-cambiare-il-mondo/ -: “Giorgio Quarantotto: "...se ne parla poco, ma pare che l'incidente sia doloso, come il maremoto innescato da una esplosione sottomarina.. da un video in russo si dice che è stato accertato (parla un grande accademico della fisica nucleare russa) con misure della radioattività in mare nella zona dell'epicentro che c'era del cesio 137 in grandissima quantità. Russi cinesi e tedeschi hanno fatto questi rilievi e che quindi ciò non può essere messo in discussione. Da cui si deduce che il maremoto è stato causato da una esplosione nucleare nei fondali. La balla che i generatori elettrici non sono entrati in funzione e servita per scaricare in mare la radioattività delle centrali, andando cosi a coprire ovvero a nascondere la prova dell'esplosione. andate a vedere chi aveva la manutenzione dei reattori e vedrete che c'entra Israele.” - Continua in calce al link segnalato con importanti approfondimenti

La bellezza d'israele: i suoi armamenti! - Scrive Emma Mancini ad integrazione documentaria della detenzione di armi chimiche da parte d'israele: “Mentre il mondo guarda alla Siria e Washington si arrampica sugli specchi per dimostrare l'utilizzo di armi chimiche da parte di Bashar al-Assad, spuntano nuove rivelazioni sugli arsenali in mano israeliana. In un reportage di Foreign Policy, pubblicato due giorni fa, compaiono documenti della CIA secondo la quale..“ - Continua in calce: 

Della serie impuniti – Domanda: “Giuliano Amato, lei è disposto a ridursi la pensione d’oro?” - Risposta: “Non capisco la domanda…”

Il karma è karma e non si sfugge – Scrive Andrea Pennini: Nella bibbia (antico testamento) è detto: one person cannot die for the sins of another. In other words, the sins committed by one person cannot be wiped out by the punishment given to another. In Exodus 32:30-35, Moses asks God to punish him for the sin committed by the people in regards to the Golden Calf. Gd tells Moses that the person who committed the sin is the one who must receive the punishment. - con queste parole si spiega perché gli ebrei non credono nel Gesù Messia, e in effetti mi sembra abbastanza soddisfacente dato che si rifanno al loro testo sacro, che ne pensate?”

Mia rispostina: “mah, ...la solita vecchia teoria causa effetto, che comunque funziona a livello della mente, c'è però da considerare la "Grazia" (il perdono) come elemento dirompente che scioglie il vecchio meccanismo testamentario dell'occhio per occhio e dente per dente... Altrimenti non si uscirebbe mai dalla ruota del karma (altrimenti definito Samsara). Dico questo non per avvalorare la figura del Cristo, in quanto questo personaggio potrebbe anche essere stato una invenzione dei primi "padri della chiesa", ma per confermare una antica verità contenuta in tutte le religioni pre-cristiane, soprattutto quelle di matrice orientale...”

Trasmissione karmica da anima ad anima, vita dopo vita... - Scrive Nitin Kumar: “...le reazioni accumulate a causa del nostro karma prendono una certa forma e vengono congelate in quelle date forme. Tali forme sono chiamati vrittis; per cui, ad esempio, la forma finale assunta dalla facoltà della parola è conosciuta come vak-vritti (facoltà-voce). Non appena la vak-vritti viene congelata, la persona non può più parlare. Essa non sarà perciò in grado di dire quello che le succede. Questa vak-vritti poi si fonde con la mente. Per questo, le persone che stanno intorno al moribondo dicono: Il suo parlare si è fermato, tuttavia, egli capisce ancora le cose..” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/09/il-passaggio-del-testimone-ovvero-il.html

Teniamoci pronti al trapasso... Ciao, Paolo/Saul

….....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“I dubbi sono più crudeli della peggiore verità” (Molière)

…......

“Manliness consists not in bluff, bravado or loneliness. It consists in daring to do the right thing and facing consequences whether it is in matters social, political or other. It consists in deeds not words.” (Mahatma Gandhi)




Nessun commento:

Posta un commento