Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 1 marzo 2013

Il Giornaletto di Saul del 2 marzo 2013 – Marinella Correggia pro Siria, APM pro Hazara, Vignola bioregionale, Civiltà Contadina, spiritualità laica di genere



Care, cari,

La censura mediatica è imperante. Ormai non ho più alcun dubbio. Esistono filmati e foto, come quella in entrata del Giornaletto, in cui si osserva la faccia stralunata di Kerry che guarda il cartello esposto da Marinella Correggia, il pomeriggio del 28 febbraio a Villa Madama. Poi c'è la testimonianza di parecchie persone che hanno riferito della calca di tutti i giornalisti attorno alla “pacifista” Marinella Correggia (tra l'altro anch'essa giornalista) colpevole di aver disturbato la conferenza indetta da terzi, il dimissionario, per promuovere gli aiuti armati ai “rivoltosi” siriani (meglio chiamarli mercenari e terroristi, al soldo del Qatar, e dall'Arabia Saudita).
Aho! Ci fosse stato uno straccio di giornale “libero” a riportare la notizia. In un paese dove se fai una scorreggia in pubblico ti dedicano una pagina sul Corriere con tanto di foto e di commenti degli esperti, una protesta a favore della pace, davanti a ministri stranieri ed al segretario di stato USA, passa inosservata, anzi volutamente ignorata... Nemmeno un trafiletto piccolo piccolo... La pace torni in Siria – Scrive Soso, un siriano che vive a Roma: “...La giornata è cominciata decisamente bene, dopo aver ricevuto la notizia della giornalista Marinella Correggia. E si è conclusa ancora meglio vedendo Marinella sventolare, eroicamente, uno striscione che non ammette equivoci sul fatto che gli Usa, l'Unione Europea, l'Italia, il Qatar e l'Arabia Saudita siano i finanziatori dei terroristi in Siria. Di fronte ad un imperatore forte dei suoi servi smacchiatori di giaguari, Marinella ha trovato il coraggio di urlare una verità tanto evidente quanto taciuta....” - Continua con commenti: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/basta-guerra-in-siria-il-coraggio-di.html

CIR. Cambio indirizzo – Scrive Giulietta Blu: “Meravigliosi esseri luminosi... finalSente siamo riusciti..grazie a consulenze galattiche.. a rendere la mailing list più efficace e efficiente.. ora questa è la nuova e-mail: cir.informa@altersoftware.it”

Pakistan. Salviamo gli Hazara dal genocidio – Scrive APM: “Pakistan: morti 222 Hazara sciiti da gennaio 2013. La Corte Suprema del Pakistan ha chiesto al governo l'attuazione di una  strategia a lungo termine capace di tutelare efficacemente la minoranza  sciita del paese. L'Associazione per i Popoli Minacciati (APM) saluta  l'appello lanciato dalla Corte Suprema pakistana che da un lato esprime la preoccupazione del potere giudiziario per la situazione di crescente  violenza contro le minoranze e dall'altro lato richiama il governo a  fare il proprio dovere....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/03/01/apm-salviamo-gli-hazara-pakistani-dal-genocidio/

Gabon. Elefanti a rischio – Scrive Salva le Foreste: “Secondo la Wildlife Conservation Society (WCS), 11,100 elefanti di foresta sono stati abbattuti nel parco nazionale di Minkebe, in Gabon, probabilmente da cacciatori di avorio. Le foreste pluviali del Gabon ospitano oltre la metà degli elefanti di foresta di tutta l'Africa, con una popolazione stimata di circa 40.000 individui.”

Viaggio in Bhutan – Scrive Alessandro: “Cari amici, vi scrivo per segnalarvi che dal 14 al 25 aprile condurrò un viaggio in Bhutan, un percorso che prevede la partecipazione a due eventi culturali di origine antica che rivelano l’anima più vera di Druk Yul, il Paese del Drago e un evento fuori dal calendario ufficiale che include il rito di purificazione eseguito con l’arco di fuoco. Info. amitaba@amitaba.net”

Invito rurale in Sicilia – Scrive Roberto: “In SICILIA per la 1a volta, si farà nell'Ecovillaggio nascente Ciumara Ranni... le date dal 11 AL 18 APRILE (a oltranza per chi può e se la sente...) sono state decise per non accavallarle con il Rainbow Primavera.. che si farà sempre in Sicilia nel periodo di Pasqua (aprile\marzo il 31 marzo è pasqua)  (luogo ancora da scegliere!)... e poi super carovana verso la Val di Susa al GENUINO CLANDESTINO 19-20-21 aprile” - L'invito ufficiale segue: http://retedellereti.blogspot.it/2013/02/11-18-aprile-2013-incontro-rurale.html

Grecia. Timori colpo di stato - Scrive Darkernet: "Mercenari di Blackwater hanno attualmente la supervisione delle forze di polizia greche, mentre aumentano le voci di un possibile colpo di stato. Riteniamo che la situazione sia estremamente tesa e che i mercenari siano lì principalmente per proteggere il governo e il parlamento in caso di problemi sotto forma sia di rivoluzione che di contro-rivoluzione"

Allerta infiltrati ed avviso ai naviganti: Scrive Marco Bracci: "Tra le legioni di organizzazioni collegate agli Illuminati, c’è la Fondazione AVAAZ (avaaz significa “voce”) con sede a Manhattan, che promuove la menzogna sul cambiamento climatico provocato dall’uomo e al momento sta chiedendo intervento straniero in Siria in linea con ciò che la Cabala Globale vuole intensamente che accada...” - Continua in calce: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/27/viola-lettera-a-beppe-grillo-per-cambiare-litalia-con-dolcezza/

Roma. Aggiornamento sulla morale – Scrive APAI: Aggiornamento sulla Morale vuole esprimere, attraverso una rappresentazione scenica simbolica e provocatoria di mille croci rosse, galleggianti sul Tevere tra Ponte Cavour e Ponte Sant'Angelo, questo momento storico che stiamo vivendo. Una riflessione attenta sull'etica attuale che sta abbandonando, ovvero tradendo, i suoi più antichi e principali valori, con la perdita di quei criteri che dovrebbero essere prerogativa dell'essere umano cosciente ed attento alla vita ed al proprio futuro sul pianeta terra. Le croci sono state realizzate in cartone, materiale biodegradabile, e colore vegetale. Sono state lanciate nel Tevere, e dopo la performance recuperate. Info. info.apai@virgilio.it”

Vignola bioregionale - L’ecologia profonda è il riconoscimento dell’inscindibilità della vita ed il bioregionalismo non è altro che la descrizione dei vari processi vitali e delle forme visibili della vita e della materia  nella consapevolezza di tale inscindibilità. Quindi la descrizione “geografica” bioregionale è solo funzionale all’integrazione dell’ambito descritto. Questa breve introduzione   per annunciare il prossimo incontro  in cui questi temi verranno disquisiti e condivisi. L’esperimento viene tentato a Vignola (Mo) il 22 giugno 2013 attraverso una Tavola Rotonda, in una sede istituzionale, con esperti della Rete Bioregionale Italiana che sotto varie sfaccettature illustreranno il significato di ecologia profonda e bioregionalismo..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/03/vignola-mo-22-e-23-giugno-2013-ecologia.html

Informazioni bioregionali: Scrive Antonio Castronovi: “Caro Paolo, non credo che ci conosciamo de visu, ma ricevo tue notizie dalle comunicazione che mi invii e di cui ti ringrazio. Avrei bisogno di qualche delucidazione in più sul bioregionalismo, concetto  che ho scoperto da poco e cui sono molto interessato. In particolare mi intessa capire il suo rapporto con le istituzioni di governo locale,in particolare con le attuali province e regioni, se sono alternativi o no a queste o comunque in che rapporto stanno con esse e i comuni.. Ne avrei bisogno in genere come materia di approfondimento  sul tema dello sviluppo locale e del governo del territorio, e anche perché voglio introdurlo in un piccolo saggio che sto scrivendo per una rivista. Puoi inviarmi del materiale sull'argomento, o indicarmi pubblicazioni o scritti in materia? Ti ringrazio per l'attenzione che vorrai riservare  alla mia richiesta.”

Mia rispostina: “Caro Antonio, grazie per avermi scritto. Per quanto riguarda l'individuazione degli ambiti bioregionali c'è un interessante libercolo scritto dalla Rete Bioregionale in edizioni AAM Terra Nuova: "La Terra racconta"  che puoi direttamente chiedere all'editrice (vai nel sito di AAM e vedi). Sul discorso del bioregionalismo ed autonomie locali ed amministrazione del territorio abbiamo scritto un mare di articoli, tra l'altro è in uscita un mio libro sull'argomento che presenteremo a Treia il 25 aprile 2013. Se hai urgenza e vuoi attingere direttamente ad alcuni testi puoi cercare qui: http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=bioregionalismo - Vi troverai buona parte del materiale pubblicato”

Civiltà contadina e territorio bioregionale– Scrive Teodoro Margarita: “La città ha sempre avuto paura della gente di campagna, ne ha avuto paura temendone le intemperanze, le numerose rivolte che fin dall'epoca romana hanno squassato il "mondo civile". Rivolte dei pezzenti, jacqueries, pugacevscine: tanti nomi per definire un fenomeno che ha posto la questione della diversità della ruralità, della radicale opposizione che, spesso, ha contrapposto questi due mondi...” - Continua:

Tessitura a Treia – Scrive Museo della Tela: “Il Museo della Tessitura – Laboratorio La Tela ha il piacere di inoltrare gli inviti ai seguenti eventi: Dalla Fibra al Filo.Valorizzare il talento - “Come essere grandi di fronte ai piccoli” Sabato 2 marzo ore 16,30  agli Antichi Gelsi B&B di Treia. Info. museo@latela.net”

Torino. Decrescita – Scrive Daniela: “Alternativa Torino si riunirà nuovamente alle h. 21 di lunedì 4 marzo 2013, presso il Circolo ARCI “Vizioso” in via San Bernardino 34/c - Torino. Questo l’ordine del giorno della riunione: - lettura e discussione comune del Programma con i referenti delle aree decrescita, informazione, lavoro, logistica, formazione e mappatura - suddivisione dei compiti per l'organizzazione dell'assemblea pubblica Decrescita & Lavoro- Info. 333-9450478”

Spiritualità laica di genere – Scrive Baba Magga: “Mi sono sempre chiesta (e ne ho trovata risposta) come mai la donna di rado è un'artista, come mai una grande opera non l'ha mai portata a termine, o molto raramente.. e come mai non è mai nata una Osha o una Krisnamurha. Il rapporto uomo/donna ha una notevole differenza, eppure la donna, ha una sensibilità maggiore a quella dell'uomo e la stessa sensibilità le permette di captare le cose più belle, le armonie nascoste, le sottili e delicate vibrazioni della vita.. qualità squisite che però non giungono mai -o di rado- a "comporre" musiche celestiali o opere significative.. perché essa ne resta vincolata” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/03/santita-e-perfezione-al-femminile-nota.html

Ed anche oggi chiudiamo, ciao, Paolo/Saul

..........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Hai mai provato a soffermarti sulle emozioni e sulle sensazioni che è in grado di trasmetterti un abbraccio? Quando abbracci qualcuno, non avverti forse uno straordinario calore umano, un intenso conforto e un profondo senso di pace? Ritengo che l'abbraccio sia uno dei modi più delicati, intimi e poetici con cui possiamo trasmettere al prossimo la nostra vicinanza, il nostro affetto e la nostra più profonda umanità. L'abbraccio è emozione pura, un flusso di energia libero e dirompente in grado di sigillare l'intima connessione che lega fisicamente e spiritualmente due individui. L'abbraccio è in grado di consolare e perdonare, è capace di esprimere attraverso il silenzio profondo amore e solenne amicizia, sostituendosi a mille parole con eleganza e semplicità. Non risparmiare i tuoi abbracci, sono un dono prezioso che puoi elargire in qualunque istante.” (Anonima Abbracciona)

Nessun commento:

Posta un commento