Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 22 marzo 2013

Il Giornaletto di Saul del 23 marzo 2013 – Grillo santo, Francesco ecologista?, pronti per Vignola, lasciamo in pace la Siria, 8 x mille, Cipro insegna, Unità....



Care, cari, stamattina prima di spedire il consueto invio a tutti voi lettori affezionati mi sono ricordato delle parole di Caterina: "Cosa succederà se continueranno a cancellare od interrompere i blog  attraverso i quali emetti le tue notizie?"... Cosa che avviene sempre più spesso, ogni giorno debbo fare il giro dei blog  "oscurati" da ripristinare. E non so sinceramente quanto durerà la pacchia "della finta libertà espressiva".  Care e cari, mi toccherà pubblicare il Giornaletto di Saul, oltre che nel blog consueto di Saul Arpino, anche sul sito del Circolo Vegetariano VV.TT. Almeno questo sito è a pagamento (debbo ogni anno pagare una quota) e la censura sinora riscontrata è stata "leggera" (di tanto in tanto qualche lettera dell'ufficio legale per togliere questo o quel nome, questa o quella menzione, roba da poco... non  la "rimozione" come fa Blogger...).  Perciò d'ora innanzi potrete leggere il Giornaletto di Saul  ad entrambi questi indirizzi:
 http://saul-arpino.blogspot.it  e http://www.circolovegetarianocalcata.it




Grillo santo – Sicuramente se non ci fosse stato lui le speranze  di molta gente, soprattutto giovani, sarebbero andate deluse... e chissà come avrebbero reagito. 
Lui stesso ha detto "senza di me ora ci sarebbe la rivoluzione nelle strade". 
Penso proprio di sì...   Grillo ha fatto da calmiere. Ha fermato le masse. Ha procrastinato la rivolta. Ha illuminato un ipotetico futuro, insomma ha dato speranza! Ma una cosa vera, l'unica che merita di essere dichiarata, non la dice più. 
Tutti i mali della società moderna sono racchiusi nel semplice fatto che una banda di falsari, detti banche centrali, emettono denaro, foglietti di carta colorata, dal nulla facendoli pagare agli stati (i cittadini), sotto forma di buoni o "pagherò", che lo stato emette e che le banche a loro volta rivendono. Tutti gli   interessi del "prestito anticipato" sia nell'emissione del denaro che nella vendita dei buoni fanno così aumentare sempre più la voragine del debito pubblico... che solo da questo "meccanismo" è costituito. Non dice più il santo Grillo ciò che aveva appreso da Giacinto Auriti durante le sue lezioni sul signoraggio, cioè che siamo schiavizzati da una banda di finanzieri banchieri che taglieggiano e distruggono  l'economia reale emettendo quei foglietti di carta colorata. Infatti se per gli scambi commerciali servono quei foglietti, benché la vera ricchezza sia legata alle merci ed ai prodotti necessari alla vita, chi detiene la produzione dei foglietti di carta colorata domina il mondo... e pian piano si sta "comprando",  sempre dal niente, l'intera economia reale mondiale. E domina ormai tutta la politica. Decide le guerre, le spoliazioni, le schiavizzazioni, le ordinazioni di papi, di capi di stato, di presidenti, di.... Il gioco del monopoli è  realizzato... Ma tutto questo il santo Grillo non lo dice più... anzi anche lui si attarda a raccattare e conservare quei miserabili foglietti di carta colorata che distruggono la nostra vita reale.   Mentre illude i poveri derelitti che le cose miglioreranno perché... (e qui andatevi a vedere il programma M5S)!

Eppure, gente "sensibile" (leggi pure "ingenua"), ha posto Grillo su un piedistallo...  

....e qui comincia il numero odierno: 
Scrive  Armando a commento dell'articolo su Grillo/Adolfo: “Non credo ci fosse stato bisogno di una smentita, così come ho trovato superflue o sprecate (seppur interessanti) alcune spiegazioni date per commentare questo articoletto, tra cui la tua, caro Paolo, dove hai tenuto a specificare ....e che Grillo lo hai sostenuto e votato, e che le parole erano riferite a quando Hitler era un “parolaio“, e che... ecc, ecc... Che bisogno c‘era? Ma non si capiva al volo che era la classica forzatura (direi, ingenua) bufala-stronzata scritta in evidente malafede?” - Continua in calce con altri commenti: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/altro-grillo-di-tanti-anni-fa-si.html

Mia rispostina: "Grazie per la comprensione, caro Armando... Neppure per la gloria, solo per dovere! Mi tocca e basta... Mi piace tra l'altro creare zizzania, perché attraverso la confusione si vede meglio chi ha voglia di chiarezza e chi invece si accontenta di bluffate mediatiche, insomma la confusione è una tattica! P.S. Preparati a settembre ad ospitarmi per un incontro, lì a casa tua che mi è piaciuta, magari presento anche il mio nuovo libro Riciclaggio della Memoria"

Commento di Gianni Donaudi: "E te pareva! chiunque è scomodo al sistema occidentalistico-lobbystico riceve automaticamente la carica di "HITLER AD HONOREM". E' accaduto con Milosevich (Hitlerovich titolava la copertina dell' Espresso debenedettiano-scalfariano-agnellesco), è accaduto con Saddam Hussein, con Gheddafi e con Assad . Di recente qualche imbecille ha paragonato a Hitler persino il povero Chavez (e quella Cristina argentina poi? Ha addirittura un cognome tedesco). E ora addirittura BEPPE GRILLO! Sarà contento il buon Adolf di avere tanti successori onorari!"

Commento di Massimo Sega: “Commento di Massimo Sega: "Collegare le parole di Grillo a quelle di Hitler vuol dire enfatizzare Grillo, che attore era e attore rimane. Lo vedete Grillo che scrive un Mein Kampf? A questo si aggiunga che in Germania, quando ad un soldato si diceva di difendere una tanica vuota, per rispettare questo incarico avrebbe sacrificato la vita. Da noi invece, non si è sacrificata la vita neppure per difendere un Paese intero e garantire l'incolumità di migliaia di soldati e di milioni di cittadini...” - Continua nel mucchio selvaggio del link sopra segnalato

Commento di M.C.: “D'accordo sulla retorica, d'accordo anche sui toni sopra le righe. Rimane il fatto che prima si prende coscienza del bluff Grillo prima usciamo dall'ipnosi. Il m5s ha creato un esercito di fanatici ossessionati dai costi della politica, dalla supposta democrazia diretta della rete e dal mito dell'ambiente. Quando poi al centro delle nuove idee si mette l'ambiente e non l'uomo sento aria di New Age e di nuovo ordine mondiale”

Commento di anonimo: “Tutti gli schemi linguistici che evocano o inducono emozioni, spesso trasportando l'ascoltatore tra emozioni positive e negative, dalla tristezza all'entusiasmo, dalla rabbia all'euforia e via dicendo, sono altamente manipolativi e aventi lo scopo di controllare la mente. E Grillo, come Obama (seppur tra i due si possono notare differenze nella costruzione della preposizione e del periodo e quindi del discorso) sono abilissimi a controllare le menti di coloro che li ascoltano proprio con il linguaggio. Obama anche con la postura e i movimenti, a dire il vero. Il Beppe nazionale, nonostante sia un attore, è molto meno abile dell'abbronzato yankee. Che Grillo utilizzi sperimentati schemi linguistici per il controllo delle menti è pertanto facilmente dimostrabile. Non sto parlando della sola PNL, di cui molti parlano ma pochi in verità conoscono in modo approfondito, ma di più raffinate tecniche di comunicazione per il controllo della mente.”

Francesco lascia ben sperare? - Aveva cominciato ad occuparsene il passionista Thomas Berry, ma ora l'ecologia profonda ed il bioregionalismo potrebbero entrare più profondamente nella coscienza "religiosa" della chiesa cattolica. Il fatto nuovo è la scelta di Jorge Bergoglio di assumere il nome di Francesco, un santo che conobbe in profondità l'amore per la natura. Leggete l'analisi in tal senso del prof. Giorgio Nebbia e dopo questo articolo prendete visione del Manifesto per l'Era Ecozoica..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/03/francesco-un-papa-ecologico-forse-egli.html

Commento di Corrado Penna: "Stai scherzando? è un fautore della guerra un lupo travestito da agnello e poi è un gesuita …i gesuiti stanno per giungere al culmine di tutti i loro brogli e presentono ormai la fine di un piano elaborato sull’arco di quasi mezzo millennio. Confidando nel loro imminente successo, osano ora presentarsi alla luce del giorno; attualmente stiamo per passare dall’antica religione mondiale (il cattolicesimo) alla nuova religione mondiale. Per operare questo difficile passaggio, i Gesuiti hanno bisogno di un uomo assolutamente affidabile, che ubbidisca «come un cadavere» alle istruzioni dell’Ordine: Benedetto XVI non era sicuramente adatto a tal fine” - Continua in calce al link sopra segnalato

Giornaletto. Apprezzamento -Scrive Nereo Villa: “Grazie Saul per il tuo SEMPRE ottimo giornale”

Ancona. Capre e scrofe da dar via – Scrive Andrea: “Ho da dare via delle capre, sicuramente due maschi e una femmina, ovviamente non da mangiare, e anche due maiale nere quelle basse sono madre e figlia penso di sette e cinque anni. I soldi che chiedo sono solo per un rimborso spese o le scambio volentieri con qualcos'altro. Mi piange un po' il cuore ma ho difficoltà a tenerli. Info. campomaggio@hotmail.com”

Colonnetta di Montopoli Sabina (RI) – Scrive Scambi Sabini: “Dalle 10 alle 18 mercato al coperto, domenica 24 marzo siete invitati al Mercato del Baratto e delle autoproduzioni in Sabina, dove potrete barattare oggetti usati, competenze, saperi e scambiare prodotti agricoli e artigianali fatti da voi. Info. scambisabini@gmail.com

San Benedetto del Tronto. Stoccaggio gas – A precisazione sull'articolo di ieri http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/03/san-benedetto-del-tronto-idee-confuse.html - scrive Alfredo Vitali: “ Apprendiamo, non certo stupiti, che la Regione Marche ha dato il VIA positivo allo stoccaggio- gas proposto da GAS – PLUS. Il provvedimento è a firma geologo Piccinini, non nuovo ad exploit del genere e ricompensato per l'anno trascorso con 29.000 € circa di premi produzione, oltre il lauto stipendio mensile. Ancora una volta è scattato il meccanismo del passata la festa gabbato lo santo" – Continua in calce al link segnalato

Perugia vegana – Scrive Veganlab: “Sabato 4 Maggio a Umbertide (Perugia) si svolgerà il primo corso “Nobili Scorpacciate Vegan” tenuto da Renata Balducci, autrice di ricette Nobili Scorpacciate Vegan. Info. info@veganlab.it”

8 x mille rubato – Scrive Alba Montori: “E' proprio vergognoso che nessuno parli ANCHE di finanziamento pubblico alle confessioni religiose tramite meccanismo 8x1000, nonostante i numeri (pubblici, ma convenientemente ignorati da politica, media e cittadini stessi) rivelino quote almeno 10 volte più grandi di quelle del finanziamento pubblico ai partiti. QUALCHE NUMERO DA CONOSCERE E DA CONDIVIDERE SE RITENETE SIA UTILE INFORMARE ALTRI: 1miliardo148milioni ⇒ gli € che l'8x1000 ha assegnato per il 2012 alla Chiesa Cattolica” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/8-x-mille-ecco-i-soldi-che-si-cucca-la.html

Roma. Basta col cavaliere – Scrive Maria Mantello: “Sabato 23 marzo, ore 17.00 a Roma, piazza Santi Apostoli... e in tutte le piazze d'Italia, per la democrazia, per la Costituzione, perché la legge è uguale per tutti. Il problema dell'ineleggibilità di Berlusconi, nonostante sia stato posto subito, è stato purtroppo colpevolmente rimosso. Vent'anni di berlusconismo hanno creato lo sfacelo sotto gli occhi di tutti...”

Bologna. Offresi pavoni – Scrive Claudia: “Abito nella zona di San Pietro in Casale (BO) e devo allontanare per il loro bene cinque pavoni blu, tre maschi e due femmine che vivono liberi: infatti, invadendo regolarmente il territorio dei vicini di casa, rischiano una brutta fine. Chi fosse interessato a questi bellissimi uccelli e avesse la possibilità di gestirli senza rinchiuderli in una voliera scriva a: beghelli.c@alice.it" 

Uscire dalla crisi restando in Europa – Scrive Ulrico Reali: “Caro Paolo D'Arpini, ecco la scheda di un saggio attualissimo (uscito anche in francese), di Antonio Greco, persona che conosco bene. Poiché esso contiene un'analisi realista (di tipo europeo, senza finzioni), più la PROPOSTA, ti propongo di passare questa scheda” - Continua http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/03/22/antonio-greco-ci-propone-come-uscire-dalla-crisi-restando-in-europa/

Ferrara. Sentenza pro erba – Scrive Alba Montori: “Non è reato coltivare marijuana a uso personale. Storica sentenza quella emessa il 20 marzo 2013 dal giudice Franco Attinà del tribunale di Ferrara. In aula c'erano due giovani arrestati dai carabinieri due settimane fa i carabinieri gli avevano trovato in casa quattro piante e otto grammi di marijuana. Nel rito abbreviato, il loro difensore, Carlo Alberto Zaina di Ravenna, ha sollevato una questione di legittimità sull'art. 73 della Fini Giovanardi visto che gli stessi carabinieri avevano escluso che la detenzione fosse finalizzata alla vendita. La marijuana era destinata esclusivamente all'uso personale”

Giù le mani dalla Siria - Scrive Valeria Sonda: "Il 22 marzo 2013 a Dublino i Paesi Nato hanno chiesto all'UE di rimuovere il blocco dell'embargo sulle armi in maniera da permettere l'invio di strumenti di morte in Siria, accelerando un processo di Neo-colonizzazione islamico-occidentale spacciata per "Rivoluzione Siriana". Ma Putin, uno dei leader che durante gli ultimi 2 anni ha più appoggiato la causa dei Cristiani di Siria (e degli stessi musulmani oppressi dai signori della Guerra e da bande di integralisti islamici) nelle ultime ore ha parlato molto chiaro, avvertendo con polso fermo sia Inghilterra che Francia: tutte le navi che trasporteranno armi e munizioni all’opposizione siriana saranno soggette al controllo e poi requisite. Gli ordini sono stati impartiti alla flotta marina russa di controllare tutte le coste del Mediterraneo" – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/giu-le-mani-dalla-siria-la-russia.html

Commento di Rete No War: “Mentre il comandante delle forze Nato in Europa Stavridis spiega che l'Alleanza Atlantica sta pensando a un intervento genere Libia, Francia e Gran Bretagna - indotte dagli investimenti qatarioti - chiederanno all'Europa di rimuovere l'embargo sulle armi alla Siria così da poter armare direttamente e alla luce del sole i gruppi dell'opposizione, come già fanno direttamente i petromonarchi e come già fanno ma sottobanco diversi altri paesi. E' ovvio che questo atto illegale  alimenta la guerra, mette sotto il tappeto le atrocità compiute dai gruppi armati, serve gli interessi delle solite potenze. Il ministro tecnico uscente Terzi non ha il diritto di appoggiare la richiesta di Parigi e Londra, che si scontra con le perplessità di altri paesi. La Rete No War chiede ai parlamentari di fare pressione su Terzi affinché non compia atti così gravi.”

Consumismo di comodo – Scrivono i Verdi Tedeschi: “Molti elettrodomestici che acquistiamo normalmente sono “programmati per morire” poco dopo la scadenza della garanzia. Non è una lamentela o un sospetto complottista del consumatore medio arrabbiato, ma il risultato di uno studio commissionato dal partito dei Verdi tedeschi. Secondo i quali i produttori degli elettrodomestici li realizzerebbero per farli durare poco” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/03/consumismo-di-comodo-molti-prodotti.html

Barricate in edicola – Scrive Italo Campagnoli: “E' uscito il bimestrale indipendente BARRICATE - l'informazione in movimento. SOSTENETELO prenotando subito una copia nella vostra edicola di fiducia! Questo numero è dedicato alle Donne, in modo particolare alla violenza di genere. Non solo parliamo di donne, ma sono le donne stesse a parlare. Donne di diverse generazioni con competenze, esperienze, linguaggi e saperi differenti: il libero pensiero scientifico di Margherita Hack, il laicismo politico di Emma Bonino, la lungimiranza religiosa di suor Eugenia Bonetti, la passione ecologica e pacifista di Marinella Correggia...”

Cipro insegna – Scrive Lorenzo Moore: “Abbiamo visto il sistema bancario cipriota mettersi subito in serrata per spronare i parlamentari ad accettare il piano-salasso con vittime designate i cittadini. Con il terzo voto negativo del parlamento, il collasso è immediato (e le cornacchie di Bruxelles già hanno urlato il possibile “fallimento dello Stato” cipriota. Come se una nazione potesse “fallire”...). Ma anche se il parlamento avesse votato “sì”, il collasso bancario sarebbe stato soltanto rimandato. Il debito pubblico, in ambo i casi, si aggraverà, con ulteriori interessi usurai da devolvere ai mecenati della grande finanza. Che si sono già premuniti al riguardo: gli euro-banksters non hanno concesso i 17,5 miliardi richiesti da Nicosia, allentando così - ma non rimuovendo, da bravi strozzini... - il cappio....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/03/usura-e-politica-sporca-cipro-prove.html

Corridonia. Biogas – Scrive Barbara Archeri: “Corridonia, il Comitato vi invita a partecipare all'assemblea pubblica organizzata dal Comitato salute e conservazione del territorio per Corridonia che si terrà il 25 Marzo alle ore 21,00 all'Hotel San Crispino di Trodica di Morrovalle. Info. comitatoaltafiastrella@gmail.com

Teniamoci pronti all'unità - L’evoluzione spirituale richiede che le persone non si riconoscano più nelle religioni o nelle ideologie, etc. Sopravviene così la coscienza che "separazione" è solo un concetto per giustificare degli “indirizzi” personalistici ed egoici che spaccano il mondo e l’essere. Il diritto di abitare nel “condominio terra”, non può essere codificato dalla nascita, dall’etnia, dalla nazionalità o dalla condizione economica, etc. bensì dalla capacità di rapportarsi al luogo in cui si vive in sintonia con l’esistente. E questo è il senso del bioregionalismo e dell'ecologia profonda – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/03/teniamoci-pronti-allunita.html

E ... le notizie fanno tremare ma in fondo piacciono! Paolo/Saul

...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Dovete capire che chi ama Dio deve solo distruggere l’identificazione con il corpo. Una volta fatto questo si distrugge (nasa) l’illusione, la schiavitù o, in altre parole, il desiderio (vasana), il ‘non-Sé’ (na Sva). La vostra attuale dimora (vasa) è dove il Sé si manifesta come ‘non-Sé’ (na Sva); una volta distrutto questo, è stata distrutta solo la distruzione. Ciò che è noto come desiderio mondano può anche definirsi l’attività che si manifesta in assenza dell’azione della rivelazione del Sé. Lui non c’è, questo è il punto della questione, non è così? Questo corpo vi parla ancora di un altro aspetto – potete indovinare quale? Come l’Amato (Ishta) è il Sé (Svayam), così anche la distruzione è Lui, ed anche ciò che viene distrutto. È così laddove c’è il Sé e solo il Sé; quindi, con chi ci si può associare? Per questo si dice che Lui non ha un secondo, che esiste da solo. Quando si dice che Lui appare mascherato, che cos’è la maschera? Lui Stesso, naturalmente."
(Anandamayi Ma)

Nessun commento:

Posta un commento