Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 5 marzo 2013

Il Giornaletto di Saul del 6 marzo 2013 – Bioregionalismo a Vignola, Beppe Grillo, chi?, coordinamento anti-clini, critica religiosa, Festa dei Precursori a Treia....



Care, cari,

Incontro Collettivo Ecologista di Vignola – Siamo stati informati da AAM T.N., da parte di Alessandra, che l'iniziativa bioregionale in programma a Vignola per il solstizio estivo è stata recepita favorevolmente: “Salve, grazie per averci segnalato l'evento "Ecologia profonda". Riteniamo sia molto interessante e per questo motivo abbiamo deciso di inserirlo sia sulla nostra newsletter che sul nostro sito. Ecco il link a cui puoi visualizzarlo: http://www.aamterranuova.it/Convegni-e-conferenze/Ecologia-profonda-e-bioregionalismo-per-la-riscoperta-dell-identita-locale -

Beppe Grillo e la cosa buona che può fare - Scrive Marco Carlino a commento ulteriore dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/03/04/consiglio-a-beppe-grillo-una-cosa-buona-pero-puoi-farla/: "Quello che non si riesce a capire o, meglio, che si capisce benissimo ma che non si riesce ad applicare con coerenza, è quel famoso concetto del giudizio sulla poesia più che sul poeta... Noi che al contrario della massa ingenua non ci lasciamo sedurre dalle demonizzazioni di berlusconi, prodi, o chi altri, e andiamo a indagare nel merito sui perché dei moti politici e sociali, infatti, non facciamo fatica ad individuare a livello nazionale esclusivamente in quello di grillo la componente inderogabile di democrazia che a tutti gli altri manca....” - Continua in calce al link sopra segnalato

Niet di Grillo ad ogni governo – Scrive Ezio Polonara: “No a governi politici. No a governi tecnici. La linea del Movimento 5 Stelle non cambia di un millimetro. Beppe Grillo ne è sicuro, e all’indomani dell’intervento in conferenza stampa del capogruppo M5S al Senato Vito Crimi (che sembrava aprire all’ipotesi di un esecutivo fatto da tecnici), è intervenuto personalmente per precisare la questione e ribadire il niet anche a Mario Monti: “Il M5S non darà la fiducia a un governo tecnico, né lo ha mai detto. Il governo Monti è stato il governo più politico del dopoguerra, nessuno prima aveva mai messo in discussione l’articolo 18 a difesa dei lavoratori” ha detto il comico genovese. Che poi ha aggiunto: “Non esistono governi tecnici in natura, ma solo governi politici sostenuti da maggioranze parlamentari” ha spiegato il leader del M5S, secondo cui “il presidente del Consiglio tecnico è un’enorme foglia di fico per non fare apparire le vere responsabilità“

Delfini morti nel Tirreno - A commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/03/tirreno-infetto-una-misteriosa-malattia.html scrive Camilla: "Rifiuti tossici gettati nel mare e sulla costa della Somalia. Implicati i servizi segreti italiani, l'ex console somalo, imprenditori e trafficanti d'armi, il presidente somalo... La giornalista Ilaria Alpi li aveva scoperti. Questo in un reportage della Rai. A causa dei rifiuti: bambini con gravi malformazioni, moria di pesci, indigenza. (e i mammiferi marini? Chissà)"

Coordinamento anti-disastri del clini – Scrive Michele Boato: “Va fatto l'elenco dei decreti/disastri di Clini (l'ultimo sui rifiuti nei cementifici, l'ha firmato in silenzio stampa il 15 febbraio) e preparate per ognuno di essi, a partire dai peggiori,  delle brevi e chiare mozioni di annullamento del decreto, da far presentare a dei parlamentari perché vengano messe in votazione nelle prime sedute del parlamento. Incontriamoci a Padova il 23 marzo 2013 per fare il punto sula situazione...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/03/padova-23-marzo-2013-fermiamo-il.html

Napoli. In cenere la Città della Scienza – Scrive Vincenzo Mannello: “Distrutta a Napoli una delle realizzazioni più importanti della cultura italiana. Perché e per cosa? Troppo presto per avere una risposta al quesito. La dinamica del fatto è ancora allo studio degli inquirenti. Certo,tutto lascia pensare ad un gesto premeditato. In ogni caso criminale. Ma immediatamente un interrogativo salta all'occhio: quale misure anti-incendio erano previste e realizzate per la salvaguardia del parco scientifico?”

Roma ed il clima – Scrive Raffaella: “Cari Amici, vi segnalo il seminario su
Climatoterapia - Quali attualità per le cure climatiche del terzo millennio? Giovedì 7 marzo 2013, ore 16.00 - Casa dell’Aviatore, viale dell’Università 20 – Info. raffaellarosa@yahoo.it”

La priorità di Bersani - Scrive Antonio: "Sono rimasto molto colpito dal contrasto tra la dichiarazione, condivisa da tutti noi, circa l'enorme gravità della situazione economica e i provvedimenti urgenti che il candidato premier Bersani vuole adottare: matrimonio gay, cittadinanza agli extracomunitari, ecc. Inverosimile che un epigono del materialismo storico si sia ridotto a fare da ruffiano a omosessuali e immigrati in cerca di regolarizzazione"

Caino ed Abele rivisitati - Scrive Joe Fallisi: "L'odio-disprezzo dei pecorai (predoni) seminomadi ebraici (poi khazari) nei confronti dei contadini ha radici lontanissime, che già nel fanta-racconto dei litolibri sono presenti e chiare. Si veda la storia di Caino e di suo fratello Abele  in Genesi 4,1-15 . "Caino coltiva la terra ed Abele pascola il gregge. Caino offre a Dio (...) i frutti delle sue coltivazioni ed Abele un agnello del suo gregge; Dio gradisce l'offerta di Abele e non quella di Caino" - Il mondo della Bibbia vede generalmente di mal occhio la vita agricola, perché sogna il ritorno all'esperienza di Abramo, che era pastore nomade....” - Continua:

Visite nobili – Scrive Luigi Caroli: “GIORGIO - ragazzone tuttofare - arriva in Germania per rassicurare i BANCHIERI. Ha pronto il discorsetto: "FAREMO TUTTO COME AVETE ORDINATO. PERINDE AC CADAVERA". L'addetto dell'aeroporto al controllo chiede: - Nazionalità? - Italiana. - Quanto tempo si ferma? - Almeno cinque giorni. - Disoccupazione? - Come si permette? Lei non sa chi sono io. BITTER, mi chiami FRAU ANGELA! - Non c'è. E' andata a Roma. - Ahh...sarà andata da Mario a negoziare la riduzione dello 0,75% del debito! Ma perché Marietto non mi ha avvertito? - No, signore. Aveva saputo che un nostro connazionale aveva lasciato un posto libero. Voleva scoprire perché (riferito a paparatzy).  NESSUNO NE PARLA PIU' SUI GIORNALI E IN TV MA I GRECI SONO RIDOTTI MALISSIMO. SE FRAU MERKEL NON CI FA UN GROSSO SCONTO SUL DEBITO (GRILLO HA RAGIONE) FINIREMO COME LORO”

Giornaletto – Scrive M.B.: “Caro Paolo, ero rimasto un po’ indietro con la lettura dei Giornaletti e ho letto solo poco fa quello del 4 marzo. A proposito dello scritto di J. Fallisi “Etica e morale” vorrei che secondo me è errato fare distinzione fra etica e morale, essendo appunto la stessa cosa. Bisognerebbe fare distinzione fra ETICA e COSCIENZA. La prima, infatti, cambia a seconda delle epoche e delle popolazioni o gruppi di persone, la seconda invece è immutabile e la stessa per tutti gli uomini, essendo la voce di Dio, che è unico, immutabile e non manipolabile. Colgo anche l’occasione per farti i complimenti per l’articolo redazionale del Giornaletto di ieri (http://paolodarpini.blogspot.it/2013/03/consiglio-ai-conclavisti-scioglietevi.html)”

Elettrodotto Fano Teramo – Scrive Sasha: “Buongiorno, sono un architetto e vivo in località Sallicciano, Cingoli, in prossimità del territorio di Treia: S. Maria in Paterno. Vivo a ridosso del territorio treiese e scrivo anche a nome di dei miei vicini, proprietari di 3 bellissime case che si trovano tra Santa Maria in Paterno e San Lorenzo e che si possono ammirare dalla collina in prossimità della Chiesa. Scrivo perché nonostante lo stop della Provincia di Macerata a questo progetto siamo comunque preoccuparti. Per cui con la presente chiedo se possibile avere maggiori informazioni, anche sui comitati, sulla loro attività e eventualmente su come contribuire, unitamente ai vari impegni, o partecipare ad incontri che lo richiedano.”

Mia rispostina: “Cara Sasha, siamo anche noi convinti che lo stop della provincia serva a poco... ed infatti ci stiamo muovendo per organizzare un incontro qui a Treia da tenersi inizialmente nella nostra sede e se il caso successivamente anche in una sede pubblica per sensibilizzare meglio la popolazione del circondario sul progetto elettrodotto... Purtroppo abbiamo visto che su questi temi solo chi sente direttamente coinvolto è disponibile... comunque è già qualcosa.... Sto aspettando la risposta dei membri del coordinamento dei comitati che si oppongono al progetto Terna per stabilire la data dell'incontro... appena ho una risposta precisa te lo comunico. P.S. Qui puoi vedere tutto il materiale e le informazioni sinora pubblicate: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/search?q=elettrodotto+fano+teramo

Libia. Gas e casino – Scrive S.F.P.: “È assodato che la situazione in Libia si sta facendo più difficile di settimana in settimana, e che la chiusura delle forniture per il gasdotto Greenstream da parte di Eni è stata dovuta principalmente a questioni di sicurezza. C’è da credere alla versione di Eni: a parte le dichiarazioni stesse dell’azienda, è chiaro che alla fine di un conflitto civile le varie tribù cerchino di accaparrarsi le rendite che possono. È successo con i diamanti del Congo, con il petrolio dell’Angola, con il gas della provincia di Aceh, in Indonesia. Sta succedendo anche nell’area di Mellitah in Libia. Due milizie hanno litigato per stabilire chi dovesse “proteggere” l’impianto Eni, cercando di farsi assegnare un qualche tipo di assegno mensile dal governo; probabilmente dall’azienda petrolifera”

Appello al M5S – Scrive NPCI: “Il Comitato Centrale del nuovo Partito comunista italiano fa appello al Movimento 5 Stelle-Beppe Grillo e ai suoi 163 parlamentari perché costituiscano un "governo ombra" che "non" si dedichi a stilare una piattaforma e preparare un programma per un presente o per un futuro governo della Repubblica Pontificia (della borghesia imperialista, dei cardinali, dei boss delle Organizzazioni Criminali, del Pentagono, della NATO, della BCE e della UE)”

Contagio italiano – Scrive Nando Ioppolo: “L’Italia è il laboratorio politico in cui sta nascendo il “nuovo”, ma il mondo intero ci guarda perché sono comuni a tutti i temi che stiamo dibattendo, e poiché le soluzioni che elaboreremo saranno quasi certamente buone anche per gli altri, sarà pure inevitabile e rapida la estensione del contagio” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/dotta-analisi-politica-economica-di.html

Roma. In caduta – Scrive Antonio Castronovi: “Venerdì 15 marzo 2013, ore 16,30, Via del Quirinale 26, Roma. Sull'orlo del precipizio. Cause, conseguenze e possibili soluzioni della crisi in Italia e in Europa. Introduce: S. Vernole. Intervengono: B. Amoroso, N. Galloni e G. Gabellini. Info. acastronovi@lazio.cgil.it”

Altra Economia - Scrive Federica di AAM Terra Nuova: “Caro Paolo ABBIAMO PUBBLICATO UNA LETTERA DI ROBERTO DALLERA, NON SO SE LO CONOSCI, DAL TITOLO "ECONOMIA ALTERNATIVA: APRITE GLI OCCHI"... è UN TESTO PROVOCATORIO, UNA VOCE FUORI DAL CORO, ALLA QUALE TERRA NUOVA HA DECISO DI DEDICARE UNO SPAZIO, AVREI PIACERE TU LA LEGGESSI E SE TI VA COMMENTASSI IL SUO CONTENUTO...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/dibattito-economico-fuori-dal-coro-ma.html

Argentina controcorrente - Scrive LTV1: "La presidente Cristina Kirchner fa infuriare i sionisti, perché l'Argentina e l'Iran hanno concordato una commissione congiunta d'inchiesta sull'attentato del 1994 contro il centro ebraico AMIA, che Israele attribuisce a qualsiasi costo all'Iran. La situazione è abbastanza unica e può essere spiegata solo se Obama ha incoraggiato l'Argentina a rivolgersi risolutamente all'Iran. Il presidente Obama su questo tema sostiene un'ampia offensiva contro Israele. Tenendo conto del fatto che sembra negoziare con l'Iran, la Russia e la Siria una Jalta per ridurre in modo permanente l'influenza in Medio Oriente d'Israele, la cui situazione è estremamente pericolosa, e non si può che applaudire al coraggio e all'audacia del presidente degli Stati Uniti. L'ultimo presidente degli Stati Uniti ad avere affrontato Israele fu J. F. Kennedy...."

Critica religiosa e spiritualità laica - Recentemente mi sono pervenuti vari commenti per la mia critica alle religioni monoteiste, al giudaismo al cristianesimo e all'islamismo. "Perché sei così giudicativo?"... Siccome tutto è me stesso, sia pur in altra forma, come potrei lasciare quest'ombra d'incomprensione? Ecco quindi che ancora una volta tento di comunicare ciò che è aldilà di ogni comunicazione... Un conto è il giudizio ed un altro la discriminazione. Ed inoltre la "Coscienza" non è ciò che appare nella coscienza, non è -per intenderci- sensazione, pensiero, emozione, intuizione, visione ma è quella luce che rende possibile ogni percepire. Ed infatti neanche questa spiegazione fatta di parole può qualificare o indicare la Coscienza. Questo mio è un futile tentativo di definire l'indefinibile... ogni definizione della "Coscienza" è contenuto e mai può essere contenitore..... - Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Spiritualita-laica-senza-andata-e-ritorno-riconoscendosi-in-cio-che-e

Commento di Carlo Consiglio: “Bravo Paolo. Credere è prendersi per i fondelli. A parte il fatto che i credenti sono in genere anche molto servili. Non si capisce perché, se esistesse un dio, bisognerebbe adorarlo e fare la sua volontà.”

Commento di M.B.: Ciao Paolo, eccone una bella! Poco fa ho sentito l’intervista di Cruciani (La zanzara-Radio 24) a Don Gallo. Domanda: se tu fossi papa, cosa faresti ? Risposta: caccerei tutti dal Vaticano. I fedeli si incontrano fuori, per strada D.: Hai mai avuto molestie da altri sacerdoti? R.: Si, una volta da un vescovo. Gli risposi: non accetto quello che mi chiede, ma se vuole andiamo tutti e due a puttane D.: Ci sono omosessuali in Vaticano ? R.: Si. Prima di andarsene, Benedetto XVI ha detto che ha commesso tanti errori, perché ha coperto, sviato e nascosto tante brutture. Per tanto tempo ha coperto Woitjla. (E l’hanno fatto santo!)”

Commento di Andrea: “Paolo, per me il rispetto per l'espressione altrui è sacra.
nell'accettazione dell'altro che può avvenire l'accettazione del se è non c'è' questo movimento c'è un disequilibrio interiore che porta separazione e lotta....”

Mia rispostina: “Grazie per l'hint... Ma il senso della separazione è un fatto mentale, per questo si dice: ognuno per sé e dio per tutti"

Treia, 25 aprile 2013 - Discorso sulle erbe e passeggiata per cominciare bene la Festa dei Precursori - In diverse occasioni, durante le nostre escursioni erboristiche alla ricerca di erbe selvatiche commestibili, molti dei partecipanti hanno confessato, parlando con me lungo il percorso, di essere mangiatori di carne, adducendo le più svariate motivazioni, dall’abitudine al piacere del gusto, sino alla scusante che “uccidere un animale od una pianta è la stessa cosa, poiché anche le piante sono vive..”. Questo è un discorso ricorrente che viene fatto dai carnivori per giustificarsi nel voler continuare a mangiar carne… Ed ogni volta camminando sotto il sole non posso far a meno di insistere sul fatto che non serve “uccidere” la pianta. Infatti se pratichiamo solo la sfogliatura e non il taglio, come d’altronde fanno tutti gli erbivori che brucano, la pianta può continuare il suo ciclo vitale e produrre fiori e frutti e semi. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/03/treia-festa-dei-precursori-2013.html

E pure oggi possiamo chiudere i battenti! Ciao, Saul/Paolo

........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Se hai un problema occupatene,
se sei malato abbi cura di te,
se la morte ti chiama guardala in faccia…”
(Ryokan)

Nessun commento:

Posta un commento