Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 30 marzo 2013

Il Giornaletto di Saul del 31 marzo 2013 – Pasqua di Resurrezione all'Umano, verità sulle banche, Enzo Jannacci, mente-corpo, federalismo bioregionale, disoccupati...


Il gioco della Vita

Care, cari,

Pasqua di resurrezione all'Umano – Oggi comincia un nuovo capitolo per risvegliare l'uomo alla sua vera matrice allontanando da lui l'illusione separativa fra se stesso e gli altri membri della specie. Questo avvio è frutto di una ispirazione maturata stamattina che è Pasqua. Pasqua è originariamente una festa ebraica e perciò comincerò il discorso da questa componente seminale, che è anche alla base delle religioni monoteiste che noi conosciamo, avendo dato origine al cristianesimo ed all'islamismo. Il discorso è lungo ma da qualche parte devo iniziare per invertire il percorso delle distinzioni legate ad una idea, ad una assunzione ideologica. Tanto per cominciare, cos'è l'ebraismo? E' il riconoscersi in una tradizione che individua nell'appartenenza etnica il substrato ed il collante per il mantenimento della coesione interna del gruppo radicato in una specifica cultura o fede. In altre parole la religione è il modo funzionale per il mantenimento della continuità etnica degli ebrei. Si comprende che questo meccanismo porta all'estraniamento (degli appartenenti alla specifica comunità) nei confronti del resto della specie umana. Gli ebrei si accoppiano fra di loro e prolificano in una continuità generazionale su base di trasmissione mitocondriale (attraverso la madre). Questo atteggiamento è fonte di grande differenziazione ed è un grande impedimento al riconoscersi nell'Umano, come specie indistinta. L'ebreo che avvertisse le conseguenze di questo processo separativo e ne prendesse piena coscienza dovrebbe (o potrebbe) distaccarsene e rifuggire da esso in quanto fonte di separazione dal resto del mondo. In più, tale ebreo risvegliato, avrà maturato una tale consapevolezza sulle conseguenze alienanti dell'identificarsi in una matrice ideologica etnica che sarà in grado di osservare ogni processo identificativo di qualsivoglia credo con distacco ed indifferenza. Egli avrà compreso il gioco nefasto dell'astrazione da ciò che è. E questo sarà il primo passo per ricongiungersi anche al contesto globale della vita e della coscienza universale. Egli sarà pronto al ritorno a Casa. Buona resurrezione a Te, Fratello Ebreo!

Verità sul dominio delle banche, attraverso il signoraggio bancario – Scrive Michele Rallo: “... Una volta divenuto presidente, John F. Kennedy capì la natura predatoria delle banche centrali private. Capì perché Andrew Jackson aveva combattuto così duramente contro la Second Bank of the United States. Così Kennedy emise e firmò l’Executive Order 11110 con il quale ordinava al Tesoro Americano di emettere una nuova valuta pubblica, la United States Note. Le United States Note di Kennedy non erano prese in prestito dalla Federal Reserve ma create direttamente dal governo degli Stati Uniti e garantite dall’argento posseduto dagli stessi. Rappresentava un ritorno al sistema economico sul quale si erano fondati gli Stati Uniti, ed era perfettamente legale per Kennedy fare così. Vuoto per pieno, circa quattro miliardi e mezzo di dollari furono messi in circolazione, che riducevano il pagamento di interessi alla Federal Reserve e che allentavano il suo controllo sulla nazione. Cinque mesi dopo John F. Kennedy fu assassinato a Dallas, Texas, e gli Stati Uniti ritirarono le banconote...” - Continua con utili notizie da non perdere: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/03/30/storia-mondiale-i-retroscena-dietro-il-sistema-di-potere-del-signoraggio-bancario/

Formello. Disinfestazione venefica per la Pasqua – Scrive W la Terra: “Salve, desideriamo segnalare cosa sta succedendo a Formello dove il comune ha deciso di disinfestare dalle processonarie... I Residenti più informati, stanno chiedendosi come comportarsi per impedire questi ulteriori spargimenti di pericolosi, distruttivi e quasi sempre inutili veleni. Tra l'altro, nel Parco di Veio, come nelle altre Aree Protette, per la legge regionale, è obbligo che sia tutelata la biodiversità. Cosa è possibile fare?”

Enzo Jannacci è andato - Quando cantava "el purtava e scarp del tennis" io avevo veramente le scarpe da tennis, le uniche, non ne avevo altre, perciò mi consolavo canticchiando il bel motivetto per le strade di Verona. E Jannacci aveva anche scritto quella bella canzone "vengo anch'io.." ed ora anche lui è andato, dove tutti ci aspetta! Il "vengo anch'io, no tu no", mi sembrava una canzonetta contro il razzismo, contro la separazione arbitraria fra esseri umani.. ed ho avuto la conferma del mio sentire avendo ricevuto la lettera di Peppe Sini, che dice: "Nel 1987 coordinavo per l'Italia la campagna di solidarietà con Nelson Mandela, allora detenuto nelle prigioni del regime razzista sudafricano. Nel corso di quella campagna - e momento centrale di essa - vi fu anche una settimana di iniziative a Viterbo in occasione del primo maggio: l'evento conclusivo della settimana fu un concerto di Enzo Jannacci” - Ed anche Mao Valpiana ci parla di lui: “Oggi ho rimesso sul giradischi i vecchi LP (per i più giovani: dischi in vinile long playing a 33 giri) della mia collezione di Enzo Jannacci” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/03/30/in-memoria-di-enzo-jannacci-il-non-violento-amico-della-gente-comune/


Giudaismo e sottomissione del singolo - Scriveva Israel Shahak nel suo Storia ebraica e giudaismo: "Secondo Hadas, principio fondamentale del sistema politico adottato dal giudaismo già nel periodo dei Maccabei (142-63 a.c.), era che "ciascuna fase dei comportamenti umani dev'essere soggetta a sanzioni religiose che in realtà vengono manipolate da chi ha il dominio". - Non c'è miglior definizione di questa platonica del "giudaismo classico" e dei modi in cui i rabbini l'anno manipolata nel corso del tempo. In particolare, Hadas precisa che il giudaismo adotta "quegli obiettivi" (che Platone stesso aveva riassunto nel famoso passo di Leggi - 942 ab): "La cosa fondamentale è che a nessuno, uomo o donna, sia permesso sottrarsi al controllo di qualcuno sopra di lui e che nessuno entri nell'ordine di idee di prendere una decisione per il bene o per il male, assumendosene individualmente le responsabilità. In pace come in guerra, ciascuno deve tener fisso lo sguardo sul suo superiore... in una parola, deve abituare la mente a non prendere neppure in considerazione l'agire individuale o imparare a farlo"

Riscoperta della identità locale e dell'impegno personale - L’associazione Agribio Emilia Romagna, quest’anno, ospita l’Incontro Collettivo Ecologista che si terrà a Vignola (Mo) dal 22 al 23 giugno 2013. Probabilmente durante i grandi raduni di Stonhenge, attorno ai sacri sassi, succedeva la stessa cosa, i saggi del tempo si riunivano per raccontarsi avventure e scoperte e per nuovamente sancire l'appartenenza ad una cultura condivisa. Lo stesso avviene quest’anno a Vignola e la cosa bella è che la tavola rotonda del pomeriggio di sabato 22 giugno 2013 si terrà, nella Sala Teatrale Cantieri Cantelli, capiente e funzionale, che il Comune ha messo a disposizione per il meeting. Evidentemente un Comune virtuoso che condivide lo scopo del risveglio della “identità locale” di cui si andrà a parlare durante la riunione. Avevo pensato ad una frase introduttiva: “Tutto quel che ci circonda e noi stessi siamo la stessa identica cosa, siamo immersi in noi stessi come acqua nell’acqua eppure continuiamo a comportarci come fossimo separati, disponendo di ciò che riteniamo sia al di fuori di noi come fosse “altro” da noi. C’è una meraviglia più grande di questa?”- Continua: http://radiopenelope.it/riscoperta-della-identita-locale-allincontro-collettivo-ecologista-del-solstizio-estivo-22-e-23-giugno-2013-vignola-mo-esserci-per-esserci/#.UVW5ORdg9c0

India crudele – Scrive Animal Equity: “Il 5 marzo 2013 un bellissimo elefante è rimasto ucciso in un incidente ferroviario causato dall’eccesso di velocità, il convoglio responsabile è il Somporkkranti Express, la collisione è avvenuta in un bosco, presso la Buxa Tiger Reserve, e l’impatto è stato tale da causare la morte sul colpo dell’animale. Purtroppo la brutalità non si fermata all’investimento poiché alcuni passeggeri del treno cercato di portare via le zanne al corpo senza vita.”

Le ragioni sbagliate del Grillo – Scrive Fabrizio Belloni: “Grillo ha ragione quando dice che la classe politica deve andarsene. Tutta. E deve pure chiedere scusa per la melma nella quale hanno infilato l'Italia. Se fossero uomini, dice il genovese, dovrebbero capire che sono finiti e, dopo essere stati economicamente passati sotto i raggi X, per verificare immotivati arricchimenti, dovrebbero toglier il disturbo. Dopo aver reso il maltolto, ovviamente. Tutto giusto, tutto vero. Ma tragicamente parziale, incompleto e, per dirla tutta, in parte connivente. E' il dramma, la palla al piede di Grillo...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/03/grillo-ha-ragione-se-non-avesse-torto.html

Anti equitalia sempre - Scrive Il movimento Antiequitalia sardo: "Ringraziamo il Governatore Cappellacci per l’accoglimento delle ISTANZE sull’adeguamento del ns. statuto al federalismo fiscale e per l’ESTROMISSIONE delle famigerate S.p.A. speculative di Equitalia Holding e al RIPRISTINO dell’ETICA agli Artt. 4 nell’efficientamento di una funzione così importante (in uno Stato di Diritto) come la riscossione tributaria"

Medicina “mente.corpo” - Scrive Alba: “Da anni un gruppo di medici italiani, specializzati in diverse discipline, sta svolgendo un lavoro pionieristico che si basa sulla correlazione precisa, verificabile con strumenti scientifici, tra psiche, cervello e organo. Il lavoro parte dalle scoperte del medico tedesco dr. R.G. Hamer e si inserisce sul filone di ricerca in merito alla connessione tra mente e corpo, che vanta ormai decenni di storia e migliaia di lavori scientifici internazionali a suo carico. Oggi, secondo le esperienze e i dati raccolti, queste conoscenze si rivelano sempre più chiaramente uno strumento preziosissimo che permette un’estrema precisione nella comprensione della fisiopatologia parallelamente allo stato emotivo del paziente, unico ed irripetibile. Tali conoscenze diventano determinanti per poter scegliere, in modo mirato, gli interventi e le terapie più efficaci...” - Continua:

Federalismo eco-compatibile - Il così detto “federalismo politico"  in verità non convince. Non convince neppure l'abolizione degli ambiti provinciali  e men che meno l'accorpamento dei comuni che si vedrebbero esautorare di svariati poteri e di una loro identità. Le Regioni "politiche" hanno già dimostrato di essere enti costosissimi e completante inutili, fonte di sprechi e di corruzione. Poi non è accettabile, anche ai fini della rappresentatività democratica, che grandi città come Milano, Roma, Napoli, etc. possano influire sulle scelte di territori  poco urbanizzati. Pertanto in un federalismo bioregionale consono alla condizione attuale della penisola, l’Italia andrebbe suddivisa in Regioni Metropolitane, comprendenti solo i confini urbanizzati e suburbani delle grandi città, ed in  ambiti territoriali bioregionali che avrebbero una funzione “localistica” nella gestione del territorio....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/03/federalismo-ecocompatibile-per-una.html

Acque calde a Viterbo – Essendo in scadenza il contratto fra il comune di Viterbo e le Terme dei Papi, noi dell’Associazione Il Bullicame riteniamo che il nuovo contratto deve soddisfare le seguenti condizioni: Ingresso di favore ai viterbesi per la piscina termale e per gli altri servizi; Livellazione del fondo della piscina a 120 cm. (con risparmio di circa 1 milione di litri di acqua del Bullicame a settimana); Limitazione quantitativo acqua emunta dalle Terme dei Papi a 14 lt/s; Stabilire compenso per il Comune per ogni litro emunto in più oltre i 14 lt/s; Interruzione completa del flusso di acqua dalla “callara” verso le Terme dei Papi; Chiedere alle Terme dei Papi un risarcimento per i litri emunti in più dal 1993 ad oggi, che sono oltre tredici miliardi”

Disoccupati indipendenti bistrattati – Scrive Claudio Martinotti Doria: Ieri l'altro mi sono deciso ad ufficializzare la mia posizione di lavoratore autonomo "anziano" privo di occupazione ed ancora lontano dalla pensione (la quale, per gentile intervento della Sig.ra Fornero  è stata posticipata di altri 5 anni, per quando in base alla longevità della mia famiglia, dovrei essere morto o in procinto di esserlo …), e quindi mi sono recato all'Agenzia per l'Impiego competente territorialmente. Mi sono iscritto perché mi sono stancato di non risultare mai in alcun statistica e conteggio pubblico, od anche solo preso in "considerazione" a livello istituzionale. Dei lavoratori autonomi (ed io lo sono stato per tutta la vita) non si occupa mai nessuno, né a livello politico né sindacale, sono praticamente privi di diritti..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/03/disoccupati-indipendenti-bistrattati.html

Giornaletto di Saul – Il numero di ieri risultava letto in scala: I) Inghilterra, II) Stati Uniti, III) Russia, IV) Francia, V) Germania, VI) Italia, VII) Irlanda. Insomma i lettori stanno più all'estero che in patria... Direi che è un buon segno! Nei giorni scorsi abbiamo avuto anche un discreto numero di lettori dagli USA...”

Mondo di Matrix – Scrive Eco-resistenza: “Nel numero del Febbraio 1997 la rivista militare moscovita “Orienteer” pubblicò una testimonianza del maggiore russo Chernishev che riportava alcune prove circa l’esistenza di un generatore psicotronico in grado di produrre emissioni elettromagnetiche, che possono essere inviate sulle persone-bersaglio attraverso la linea telefonica, il televisore, la radiolina, il computer e persino attraverso le lampadine. Alla luce di quanto detto sembrerebbe quasi di non avere scampo dal momento che siamo sottoposti ad una “guerra silenziosa”, che spara situazioni al posto di proiettili. Che i nostri cervelli subiscano continuamente dei veri e propri attacchi dall’esterno è, ormai, un fatto noto di cui siamo consapevoli..” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/03/memoria-immaginaria-messaggi.html

Va pensiero, sull'ali dorate... Buona Vita a Tutti, Saul/Paolo

..........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"La saggezza di un uomo, in ogni aspetto dell'opera sua, sta nel legare il suo carro a una stella, e vedere il suo lavoro fatto dagli stessi Dei." (Ralph Waldo Emerson)

...........

"Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi è un dono e per questo si chiama presente." [Maestro Oogway] 

Nessun commento:

Posta un commento