Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 4 marzo 2010

Il Giornaletto di Saul del 5 marzo 2010 - Gianni Rodari e l'insalata, creatività e Dio, Charles Chaplin, Scimmia e Serpente nemici per la pelle..

Care, cari,

inizio con una lettera di Stefano Panzarasa che aggiunge qualche elemento per la sua partecipazione al programma della Fiera Arti Creative di Calcata del 18 aprile 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/04/gianni-rodari-stefano-panzarasa-poesie-musica-grammatica-e-la-pratica-della-fantasia-conviviale/

Mi scrive Angelina: "Ma senti un pò, era proprio così necessario che pubblicassi quello che ti ho scritto l'altro giorno? Vabè....tanto è inutile, tu sei così....E sappi che anche se continui ad essere dispettoso, e a pubblicarmi come Angela quando non vuoi sentirti dire certe cose e come Angelina quando ti "cotono l'ego" sappi che io non dirò neanche mezza parola al riguardo....Eh beh... sono una Vecchia Strega io.....Vecchia poi.... Non fare il bambino.....cosa hai? La febbre alta? Ma cosa ti stai prendendo? Ma da quanti giorni hai la febbre? Te lo sei fatto il latte caldo con il miele? Eh........sì, aveva ragione Anna, quanta pazienza che ci vuole, con te poi..... bisogna metterci anche la dolcezza, altrimenti ti stranisci peggio, però anche la fermezza, altrimenti poi diventi arrogante e capriccioso......"

Mia rispostina: "..ma stai traquilla Angelina è solo una bronchitina non sono mica cadavere... ieri sera il mattone caldo mi ha scaldato il petto e mi sento meglio... ho solo bisogno di starmene tranquillo ed in silenzio chiuso nel mio buco cancerino..."

Scrive Luigi Cardarelli: "Che la sostanza prevalga sulla forma", dicono al pdl; vale a dire che il compromesso, che "l'arrangio", che la ragionpolitica prevalga sulla regole.La degenerazione del trend politico, peraltro storicamente malridotto, ha subito una drastica accellerazione nel 2006, con l'introduzione della nuova legge elettorale. Così i partiti politici strutturati ormai in "cricche" familiari, si sono assegnati la facoltà onnipotente di poter nominare i parlamentari.."

Scrive Raffaella Rosa: "Roma, sabato 6 marzo 2010, ore 15.00 - 19.00. Residenza Universitaria, Via Cesare de Lollis, 20. INFORMAZIONE E COSCIENZA. Presenta e modera Pino Perriello, giornalista Interverranno: Claudio Bucci, Presidente Commissione Ambiente e Cooperazione tra i Popoli; Vittorio Marinelli, Avvocato, Presidente European Consumers; Claudio Di Giampasquale, Presidente Assomedialab; Fabio Ghioni, scrittore, saggista; Massimo Marinelli, psicologo; Raffaella Rosa, giornalista; Marina Costa, ricercatrice. Ingresso libero. Organizzazione: EUROPEAN CONSUMERS. INFO : 333.8525923 – 347.9494091"

Mi scrive Sara: "Non mi ricordo della scimmia spiona...mi racconti la storia?"

Mia rispostina: "Il Serpente ancora ce l'ha con la Scimmia da quella volta che aveva fatto la spia a Dio... è successo tutto perché la Scimmia era invidiosa dell'offerta fatta ad Adamo ed Eva di magiare il frutto dell'albero del bene e del male, lei essendo un animale e non avendo quindi un vero e proprio libero arbitrio non poteva trasgredire l'ordine dato dal Sipremo di non mangiare di quei frutti. Poi quando vide tutta la scena della tentazione e di Eva che prende la mela e la offre ad Adamo, che per primo la addenta, e poi a sua volta la gusta, la povera Scimmia dalla rabbia non può fare a meno di andare a riferire tutto a Dio, che già sapeva tutto ovviamente, poiché il Serpente era un suo emissario, come pure erano sue emanazioni, a propria immagine e somiglianza, anche Adamo ed Eva... Però fece finta di cadere dalle nuvole e pretese di essere arrabbiatissimo e mandò l'angelo con la spada fiammeggiate a scacciare i fedigrafi dal Giardino Terrestre. Alla Scimmia per ricompensa diede l'autorizzazione d'allora innanzi di poter mangiare tutti i frutti che crescono su tutta la Terra, mentre l'albero del bene e del male veniva incenerito dall'angelo. Ma siccome la Scimmia rimase sempre un po' troppo sospettosa e curiosa, come d'altronde lo era stato il Serpente. Fu pure condannata a morire di curiosità per ogni cosa ed a non essere creduta sincera a causa della sua astuzia malandrina. Povera Scimmia, aveva fatto il "lavoro sporco" e si è beccata pure la nomina... Hai visto che succede a farsi gli affari degli altri?"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho inserito un ampliamento sul discorso della creatività, in visione della realizzazione della prossima Biennale d'Arte Creativa di Viterbo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/04/biennale-d%e2%80%99arte-creativa-di-viterbo-%e2%80%9csul-significato-di-creativita-nel-pensiero-umano-e-nell%e2%80%99espressione-vitale%e2%80%9d/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" potete leggere alcune considerazioni di Charles Chaplin sulla saggezza della vita quotidiana:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/03/charles-chaplin-e-la-saggezza-della.html

Anche stavolta è fatta... cari saluti a tutti, vostro Paolo/Saul
.........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

C'è solo l'esperienza.
Non c'è alcun sè che avverte la paura: piuttosto, in un determinato momento, c'è un essere che è paura; in altri momenti quell'essere non è paura: Ma tu non sei separato dal momento, da quello che avviene, esiste solo l'emozione; quindi non si può fare nulla rispetto a quello che si vive nel momento.
Tutto ciò che esiste è bello, persino ciò che è brutto. Qualunque cosa sia presente esiste, che l'accetti o no. La tua accettazione o il tuo rifiuto non fa alcuna differenza per la realtà di fatto: ciò che è è. Se lo accetti, in te sorgerà la gioia, se lo rifiuti, ci sarà dolore, ma la realtà rimane la stessa.........

(OSHO)

Nessun commento:

Posta un commento